Prendendo in prestito le parole di una ormai vecchia canzone, vorremmo vivere in un film di Gianni Di Gregorio, dove i cattivi non sono cattivi davvero. Accolti dalla maschera serafica dell’autore-attore, a ogni film del regista romano pare di tornare a casa, in un universo narrativo dove anche il più disgraziato dei personaggi è capace di nobili azioni e dove la solidarietà è un istinto indomabile.

Stefania Sandrelli, Gianni Di Gregorio
Stefania Sandrelli, Gianni Di Gregorio

Succede anche col suo nuovo alter ego, consueto pensionato affabile e un po’ fancazzista cui Di Gregorio ci ha abituati, il cui nome antiquato evoca stavolta radici illustri ormai molto appannate; sbolognato dalla padrona di casa che nell’appartamento romano vuole accomodare la figlia, Astolfo si risolve a far ritorno nel paesello natìo e nella magione familiare da tanti anni disabitata. Che tale si rivela non essere, occupata da un bonario nullafacente e depredata dai vicini preti, che restituiscono il favore concedendo almeno l’allaccio alla corrente elettrica.

Gianni Di Gregorio
Gianni Di Gregorio

Intorno ad Astolfo si costituisce una piccola comunità di reietti ben contenti di far da mangiare per tutti in cambio dell’ospitalità, e se la casa necessita di imponenti lavori di restauro, a farsi nuovamente agibile è il cuore del protagonista, colto di sorpresa dalla risata fatta di puro cinema di Stefania Sandrelli, con cui intreccia una goffa love story fatta di reticenze e SMS. Cinema gentile, dolcemente ripetitivo, che Di Gregorio illumina col suo corpo attoriale da Tati di Trastevere, e che pare fare il giro per tornare al suo esordio Pranzo di ferragosto: se lì osservava da fuori le bizze e le brame delle anziane, la terza età lambisce ormai Gianni e i suoi alter ego, che legittimano il desiderio, i capricci e la vitalità della maturità.

Autore

Ilaria Feole

Ilaria Feole è nata nell’anno di Il grande freddo, Il ritorno dello Jedi e Monty Python – Il senso della vita e tutto quello che sa l’ha imparato da questi tre film. Scrive di cinema e televisione per Film Tv e Spietati.it. È autrice della monografia Wes Anderson - Genitori, figli e altri animali edita da Bietti Heterotopia.

Il film

locandina Astolfo

Astolfo

Commedia - Italia, Francia 2022 - durata 97’

Regia: Gianni Di Gregorio

Con Gianni Di Gregorio, Stefania Sandrelli, Alfonso Santagata, Alberto Testone, Mauro Lamantia, Agnese Nano

Al cinema: Uscita in Italia il 20/10/2022