Nel dicembre del 2018 la regista Catherine Corsini viene trasportata al pronto soccorso dopo una brutta caduta. Ci resta tutta la notte e comincia a pensare che possa essere quello il luogo ideale per ambientare un film politico, nel senso pieno di sociale e comunitario.

Pio Marmaï
Pio Marmaï

Il pronto soccorso è come una livella, ci vanno tutti, di ogni estrazione sociale, d’ogni provenienza, e medici e infermieri non chiedono a nessuno niente che non abbia a che fare con la condizione fisica o i motivi del ricovero. La storia di due donne parigine borghesi (bobò) che stanno per finire la loro relazione si mescola a quelle di altri personaggi, in particolare un camionista Gilet giallo finito lì insieme ad altri compagni dopo i primi tafferugli (sarà una lunga notte per loro ma anche per i poliziotti) e una infermiera interpretata dalla bravissima Aïssatou Diallo Sagna, premiata con il César 2022 come migliore attrice non protagonista.

Pio Marmaï, Valeria Bruni Tedeschi
Pio Marmaï, Valeria Bruni Tedeschi

Ma anche non professionista: Diallo Sagna, infatti, prima di rispondere all’appello di Corsini per il cast, è stata per 20 anni aide-soignante, paragonabile ai nostri ausiliari sociosanitari. In un pronto soccorso tutto il mondo è paese, i problemi sono gli stessi ovunque, parliamo ovviamente di una struttura pubblica e questo conta anche a livello di sceneggiatura. Tra i vari personaggi, agitati dalle sommosse esterne, i conflitti si alimentano, non sempre il luogo assicura condivisione e solidarietà, ogni aporia sociale esce finalmente allo scoperto. L’intento di Corsini è quindi evidente, come evidente è la “biografia della nazione” con Macron bersaglio della rabbia. Grande cast e ritmo appassionante.

Autore

Mauro Gervasini

Firma storica di Film Tv, che ha diretto dal 2013 al 2017, è consulente selezionatore della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e insegna Forme e linguaggi del cinema di genere all'Università degli studi dell'Insubria. Autore di Cuore e acciaio - Le arti marziali al cinema (2019) e della prima monografia italiana dedicata al polar (Cinema poliziesco francese, 2003), ha pubblicato vari saggi in libri collettivi, in particolare su cinema francese e di genere.

Il film

locandina Parigi, tutto in una notte

Parigi, tutto in una notte

Drammatico - Francia 2021 - durata 98’

Titolo originale: La fracture

Regia: Catherine Corsini

Con Valeria Bruni Tedeschi, Marina Foïs, Pio Marmaï, Jean-Louis Coulloc'h, Aissatou Diallo Sagna, Caroline Estremo

Al cinema: Uscita in Italia il 10/03/2022