Vittima di un matrimonio combinato dai genitori pakistani emigrati a Londra, una giovane pittrice viene salvata all’ultimo secondo dalla sorella, fanatica stuntwoman: il futuro marito, affascinante ginecologo, nasconde macabri ed edipici segreti nel sottoscala della sua lussuosa magione...

Nimra Bucha, Priya Kansara
Polite Society - Operazione matrimonio (2023) Nimra Bucha, Priya Kansara

Polite Society (“società beneducata”) è l’ironico titolo che Nida Manzoor, cineasta britannica di origini pakistane, ha dato a una tragicommedia femminista dal retrogusto horror e dal flusso narrativo punk e transculturale, perché innesta sontuose coreografie canore bollywoodiane su grafica marziale hongkonghese, romanticismi alla Jane Austen su controtempi comici e surreali tarantiniani. Scappa - Get Out e Edgar Wright (L’alba dei morti dementi e Ultima notte a Soho) sembrano aver ben rigenerato il sistema nervoso del dramma etnico.

Ritu Arya, Priya Kansara
Polite Society - Operazione matrimonio (2023) Ritu Arya, Priya Kansara

Anche perché l’obiettivo del film è obliquo: colpire al cuore il sistema sessista delle caste. Dunque il film ci tocca particolarmente. Sana Cheema e Saman Abbas erano ragazze italiane di origini pakistane. Hanno combattuto la gabbia famigliare e il sistema dei matrimoni combinati rifiutandosi di accettare assurdità arcaiche come l’obbligo di sposare cugini imposti. Sono state assassinate dai parenti, la prima nel 2018 in Pakistan, la seconda qui, nel 2021, col tragico consenso dei genitori, da un patriarcato coriaceo, preesistente all’islam e da Maometto combattuto: l’ipocrisia dell’onore, della rispettabilità della famiglia e della sacra tradizione nasconde un sanguinario sistema di controllo sulle donne. A queste ragazze eroiche Polite Society è dedicato. Usate Tsui Hark come arma di difesa!

Autore

Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974. Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

Il film

locandina Polite Society - Operazione matrimonio

Polite Society - Operazione matrimonio

Azione - Regno Unito 2023 - durata 103’

Titolo originale: Polite Society

Regia: Nida Manzoor

Con Ritu Arya, Rachel Kwok, Ella Bruccoleri, James McNicholas, Nimra Bucha, Shobu Kapoor

Al cinema: Uscita in Italia il 15/06/2023

in streaming: su Apple TV Amazon Video Mediaset Infinity Google Play Movies Rakuten TV