Ci sono due film nella vita di Napoleone: quello pubblico, del magnifico soldato, il geniale stratega, il piccolo borghese camaleontico divenuto imperatore, e quello privato, del seduttore, dei molti amori, le passioni, le amanti, Giuseppina, il divorzio. Ed entrambi implicano la caduta, il malinconico tramonto. Mettere tutti insieme quei 52 anni di vita tumultuosa, vorace e ancora enigmatica è probabilmente troppo per un solo film, anche di due ore e 38 minuti. Persino di cinque ore e 30 minuti: infatti, Abel Gance faceva terminare il suo Napoleon con la campagna d’Italia, ben prima che il giovane generale diventasse console o imperatore.

scena
Napoleon (2023) scena

Napoleon di Ridley Scott tenta quello che Kubrick non riuscì a fare e quello che Sacha Guitry fece meglio in una serie di film che in uno unico: dalla Rivoluzione francese alla morte a Sant’Elena, avvalendosi del viso di un attore ambiguo (Joaquin Phoenix), che passa rapido dall’ironia sotterranea alla determinazione alla fragilità, e di una sceneggiatura irrisolta (di David Scarpa), che pare un po’ fatta con i post-it e che alterna metodica (quasi scolastica) battaglie, prese del potere e la vicenda privata di Napoleone e Giuseppina (Vanessa Kirby).

Vanessa Kirby
Napoleon (2023) Vanessa Kirby

Ed è quest’ultima, in realtà, il fulcro di tutto il film. «Senza di me non sei niente», si dicono vicendevolmente i due coniugi durante un’accorata scena seguita al brusco ritorno dall’Egitto del generale avvisato del tradimento della moglie con un aitante ussaro. E la narrazione è costellata di lettere del protagonista all’amata, anche dopo il divorzio e, addirittura, dopo la morte. Ma la passione vera non scatta mai, perché, insieme a un contorto rapporto di coppia, bisogna dar spazio ad altro, alla politica, alle imprese. Anche queste, spesso, fuggevoli: la campagna d’Italia risolta con una battuta del dialogo, l’Egitto con una scena che potrebbe essere intensa e profetica ma è solo troppo rapida. E dire che Napoleon comincia bene, con la Rivoluzione e la ghigliottina di Maria Antonietta quasi in primo piano e, subito dopo, la prima battaglia, l’assalto alla fortezza di Tolone, notturno, epico, riprese giuste, energia straripante.

Joaquin Phoenix
Napoleon (2023) Joaquin Phoenix

Bella anche la battaglia di Austerlitz, soprattutto dal momento in cui i francesi decidono di cannoneggiare il ghiaccio sul quale si muovono i nemici, mentre quella di Waterloo, ingrigita dalla pioggia che ritarda l’azione, è di scuola, memore di tanta pittura e in fondo breve (nulla di fronte al mezzo film che le dedicò nel 1970 Sergej Bondarcuk) e poco empatica. E quest’ultimo è uno dei difetti maggiori di un film senza un brivido (l’unico, forse, si percepisce quando Napoleone tornato dall’Elba si trova di fronte alla “sua” 5ª armata, che invece di catturarlo lo accoglie a braccia aperte, ma è un attimo), un film che passa in fretta da un episodio all’altro senza prendersi il tempo e il respiro dell’emozione. Pare che esista un director’s cut di oltre quattro ore, che forse Apple TV+ (che produce) distribuirà in streaming e che probabilmente ovvia all’effetto frammentario del film. Difficile però che recuperi la passione e la fascinazione assenti.

Autore

Emanuela Martini

Direttrice di Film Tv dal 1999 al 2007, dagli anni Ottanta nel comitato di redazione del mensile Cineforum (che oggi dirige), direttrice del Torino Film Festival dal 2014 al 2019, dice di sé: "Capelli rossi, lettrice forte, brutto carattere (dicono). La prima volta mi hanno portata al cinema che avevo tre anni. Ci stavo dalle 2 alle 8, orario continuato. Praticamente, non ne sono più uscita: adesso ci sto anche dalle 8 alle 20, e a volte pesa. Ma la passione resta e non mi annoio (quasi mai).".

Il film

locandina Napoleon

Napoleon

Biografico - USA, Regno Unito 2023 - durata 158’

Titolo originale: Napoleon

Regia: Ridley Scott

Con Joaquin Phoenix, Vanessa Kirby, Tahar Rahim, Youssef Kerkour, Mamie Barry, Liam Edwards

Al cinema: Uscita in Italia il 23/11/2023

in streaming: su Apple TV Google Play Movies Amazon Video Rakuten TV Microsoft Store Mediaset Infinity