Ipotizzare il mondo del cinema senza i Beatles è folle quasi quanto pensare che non siano mai esistiti in quello della canzone, fantasiosa premessa della recente commedia Yesterday di Danny Boyle. Ricchissima è infatti la filmografia dei e sui Fab Four, tra opere che li videro coinvolti direttamente - tutti insieme o separati -, documentari e fiction ispirate alle loro incredibili storie.

Elvis Presley
Elvis Presley

Prima dei Beatles, solo Elvis Presley seppe usare il cinema come strumento linguistico paritario e complementare rispetto alla musica, in un tempo in cui, pur non esistendo ancora i videoclip, c’era già qualcosa di molto simile, evoluzione del musical o sua semplificazione: il sottogenere dei “musicarelli”, che ebbe molto successo nell’Italia degli anni ‘60, con Morandi e Celentano.

Paul McCartney, Ringo Starr, George Harrison, John Lennon
Paul McCartney, Ringo Starr, George Harrison, John Lennon

Se Elvis vestiva i panni di un personaggio di finzione, i Beatles interpretavano una versione di se stessi capitata in film più o meno bislacchi (il cui autentico specialista fu Richard Lester), ad accompagnare il sicuro successo dell’LP: Tutti per uno (A Hard Day’s Night, 1964) e Aiuto! (Help!, 1965) risultano titoli non proprio memorabili ma discreti prodotti di intrattenimento, dal registro comico, con lo scopo di vendere ancor più dischi. Diverso è Come ho vinto la guerra (How I Won the War) del 1967, in cui John Lennon recita la parte di un soldato semplice nell’adattamento dell’omonimo romanzo di Patrick Ryan, che contiene più di uno spunto antimilitarista e pacifista; uno spirito che il Beatle dagli occhiali tondi avrebbe di lì a poco cavalcato.

Magical Mystery Tour (1967) e Yellow Submarine (1968) avrebbero più ambizioni delle precedenti commedie, tuttavia non incantano. Il primo è un tv movie diretto dagli stessi Beatles con Bernard Knowles, ancora una volta senza una trama precisa e, anzi, piuttosto scollata, che segna il passaggio del gruppo dal pop alla psichedelia di Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Il cartoon del sottomarino giallo, diretto da George Dunning e illustrato in stile surrealista da Heinz Edelmann, nasce con la precisa strategia di conquistare il pubblico dei più piccoli, permettendo però agli adulti di trovare quei significati ambigui e misteriosi su cui ci si è a lungo interrogati.

John Lennon, Yoko Ono
John Lennon, Yoko Ono

Sulla soglia dei trent’anni, a cavallo della linea d’ombra, i Beatles si sono già sciolti e il documentario Let It Be di Michael Lindsay-Hogg (1969) testimonia gli ultimi meravigliosi brani dei quattro separati in casa che si esibiscono dal vivo per l’ultima volta, sul tetto della Apple. Tra gli altri documentari usciti dopo lo scioglimento dei Beatles, Imagine, firmato insieme a Yoko Ono (1972), segna il passaggio di Lennon alla carriera autoriale, baciato dal brano ancora oggi considerato il più importante nella storia del pop. Se dei quattro Beatle John resta il più controverso, per le sue idee politiche (o quelle della moglie?) che gli causarono diversi guai in America, come testimoniato da U.S.A. contro John Lennon (David Leaf, 2006), George si porta ancora dietro la patina mistica e spirituale che Martin Scorsese, appassionato di rock, ha splendidamente raccontato nelle oltre tre ore di George Harrison. Living in the Material World (2011).

scena
scena

Oltre a Scorsese un’altra grande firma di Hollywood si è cimentata con il mito dei quattro di Liverpool: Ron Howard ha raccolto tantissimo materiale inedito collocato fra il 1962 e il 1966, dirigendo e producendo (con il supporto di Paul e Ringo e delle vedove di Lennon e Harrison) The Beatles - Eight Days a Week (2016), un documento davvero importante.

La grandezza e l’immortalità di un fenomeno si confermano nel momento in cui nascono storie ispirate a canzoni che non hanno né tempo né luogo. Così, Haruki Murakami ha intitolato il suo romanzo più bello Norwegian Wood, ambientandolo in Giappone: i Beatles sono Occidente e Oriente, nord e sud, qualsiasi posto nel mondo. Antonio, il professore antifranchista di La vita è facile ad occhi chiusi di David Trueba (2013), insegna inglese traducendo i testi dei Beatles; poi la versione romanzata incrocia la realtà, perché Lennon girò alcune scene di Come ho vinto la guerra in Almería e un insegnante che si chiamava Juan Carrión Gañán riuscì a incontrarlo e a chiedergli di pubblicare i testi all’interno dell’album per consentire alle persone di impararli a memoria, cosa che in effetti avvenne dal 1967 in poi.

Evan Rachel Wood, Jim Sturgess
Evan Rachel Wood, Jim Sturgess


Across the Universe di Julie Taymor (2007) è l’ulteriore dimostrazione che si possono raccontare storie diverse semplicemente seguendo il flusso delle canzoni (33), interpretate da altri musicisti, e che davvero i Beatles sono patrimonio comune, come un sito dell’UNESCO. E c’è chi ha voluto investigare il tempo prima di tutto, prima del successo, del delirio, dell’addio: Nowhere Boy (2009) è il romanzo di formazione del giovane Lennon alla periferia di Liverpool, diretto dall’artista inglese Sam Taylor-Wood e interpretato dall’allora diciannovenne Aaron Johnson. Una pellicola che cambia la vita a entrambi, lei smette di fare l’artista per darsi al cinema, lascia il marito, il potentissimo gallerista Jay Jopling, e sposa l’attore-ragazzino. Niente da fare, accade sempre qualcosa di magico quando nomini i Beatles.

Senti come suona

di Emanuele Sacchi

Il momento in cui avvertiamo uno scarto netto tra l’idea di Danny Boyle e Richard Curtis e le nostre aspettative su Yesterday coincide con l’ingresso in scena di Ed Sheeran. Nonostante l’apprezzabile autoironia, che lo spinge a paragonarsi a Salieri, Sheeran appartiene a un mondo inconciliabile con quello dei Beatles. Fatto salvo il lato economico della faccenda, l’unico su cui Curtis e Boyle scelgono di mettersi davvero in gioco. I Beatles dello Yesterday di Boyle sono soprattutto una perfetta macchina da soldi, i detentori di una infallibile soluzione per ottenere il successo globale, oltre i confini dello spazio (Liverpool e Penny Lane non c’entrano più nulla) e del tempo.

Delle molte domande che potrebbe porsi, quella che Boyle privilegia, o a cui prova a rispondere, è: le canzoni dei Beatles potrebbero “funzionare” anche nell’epoca di Ed Sheeran? Di conseguenza, forse involontariamente, a emergere è soprattutto il gap tra l’industria musicale di oggi e quella di allora. Se ieri abbondavano squali e talento, oggi i primi si fanno meno scrupoli, visto che quest’ultimo ha sempre meno importanza. La promozione, dal social media management alla multimedialità coatta, si è mangiata tutto il resto, con crescente disperazione in tempi di crisi.

Uno dei lasciti più significativi dei Beatles è proprio l’avvio, con l’uscita di Sgt Pepper’s, del processo che porterà al superamento del 45 giri in favore degli LP. Oggi siamo tornati al dominio incontrastato del singolo, attorno a cui, tra le altre cose, è più semplice costruire una adeguata campagna promozionale. L’emersione di massa e decontestualizzata di Tomorrow Never Knows o A Day in the Life, non a caso ultimi brani dei rispettivi album dei Beatles, oggi sarebbe difficilmente concepibile nelle stesse proporzioni. I Fab Four hanno vinto come istituzione, quindi, ma forse hanno perso come capifila di una rivoluzione (musicale). Qui probabilmente stava il punto, e quindi l’occasione perduta, dell’ucronia di Curtis e Boyle. Riflettere sul fatto che, nonostante abbiamo avuto A Day in the Life, siamo comunque approdati a Ed Sheeran. Il nostro è quindi davvero un mondo con i Beatles? O solo con il loro sogno infranto?

The Beatles: Get Back - The Roof Top Concert

NEI CINEMA IMAX - VERSIONE 60 MINUTI


IN STREAMING SU DISNEY+ - VERSIONE 156 MINUTI

Autore

Luca Beatrice

Luca Beatrice è nato a Torino il 4 aprile 1961. Critico d'arte contemporanea e curatore, ha realizzato monografie e cataloghi di mostre personali di importanti artisti italiani e internazionali, in particolare delle ultime generazioni, oltre a rassegne e mostre collettive.

FILM, DOC E SERIE

locandina The Beatles: Get Back

The Beatles: Get Back

Documentario - USA, Gran Bretagna 2021 - durata 156’

Titolo originale: The Beatles: Get Back

Regia: Peter Jackson

Con John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Peter Jackson, Ringo Starr, The Beatles

in streaming: su Disney+

locandina The Beatles: Get Back - The Rooftop Concert

The Beatles: Get Back - The Rooftop Concert

Musicale - USA 2022 - durata 65’

Titolo originale: The Beatles: Get Back - The Rooftop Concert

Regia: Peter Jackson

Con The Beatles, George Harrison, John Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr

Al cinema: Uscita in Italia il 09/02/2022

locandina Yesterday

Yesterday

Sentimentale - Regno Unito 2019 - durata 112’

Titolo originale: Yesterday

Regia: Danny Boyle

Con Himesh Patel, Lily James, Kate McKinnon, Joel Fry, Ed Sheeran, James Corden

Al cinema: Uscita in Italia il 26/09/2019

in streaming: su Netflix Prime Video

locandina The Beatles - Eight Days a Week

The Beatles - Eight Days a Week

Documentario - Regno Unito 2016 - durata 120’

Titolo originale: The Beatles - Eight Days a Week

Regia: Ron Howard

Al cinema: Uscita in Italia il 15/09/2016

in TV: 02/02/2023 - Iris - Ore 01.30

in streaming: su Tim Vision Sky Go iTunes

locandina La vita è facile ad occhi chiusi

La vita è facile ad occhi chiusi

Commedia - Spagna 2013 - durata 108’

Titolo originale: Vivir es fácil con los ojos cerrados

Regia: David Trueba

Con Javier Cámara, Francesc Colomer, Natalia de Molina, Ariadna Gil, Jorge Sanz, Ramon Fontserè

Al cinema: Uscita in Italia il 16/10/2014

in streaming: su Prime Video

locandina George Harrison. Living in the Material World

George Harrison. Living in the Material World

Documentario - USA 2011 - durata 208’

Titolo originale: George Harrison: Living in the Material World

Regia: Martin Scorsese

Con George Harrison, Eric Clapton, George Martin, Olivia Harrison, Paul McCartney, Phil Spector

Al cinema: Uscita in Italia il 19/04/2012

in streaming: su Chili

locandina Nowhere Boy

Nowhere Boy

Biografico - Gran Bretagna/Canada 2009 - durata 96’

Titolo originale: Nowhere Boy

Regia: Sam Taylor Wood

Con Aaron Taylor-Johnson, Kristin Scott Thomas, Thomas Sangster, Anne-Marie Duff, David Morrissey, Sam Bell

Al cinema: Uscita in Italia il 03/12/2010

in TV: 28/01/2023 - Rai Movie - Ore 08.10

in streaming: su RaiPlay Prime Video

locandina Across the Universe

Across the Universe

Musicale - Gran Bretagna/USA 2007 - durata 133’

Titolo originale: Across the Universe

Regia: Julie Taymor

Con Evan Rachel Wood, Jim Sturgess, Joe Anderson, Dana Fuchs , Martin Luther, T. V. Carpio

Al cinema: Uscita in Italia il 23/11/2007

in streaming: su Tim Vision Prime Video

locandina U.S.A. contro John Lennon

U.S.A. contro John Lennon

Documentario - USA 2006 - durata 99’

Titolo originale: The U.S. vs. John Lennon

Regia: David Leaf, John Scheinfeld

Al cinema: Uscita in Italia il 17/06/2013

locandina Imagine

Imagine

Documentario - USA, Regno Unito 1972 - durata 83’

Titolo originale: Imagine

Regia: John Lennon, Yoko Ono

Con John Lennon, Yoko Ono

Al cinema: Uscita in Italia il 08/10/2018

in streaming: su

locandina Let It Be

Let It Be

Documentario - Gran Bretagna 1970 - durata 81’

Titolo originale: Let It Be

Regia: Michael Lindsay-Hogg

Con John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr, Mal Evans, Michael Lindsay-Hogg

locandina Yellow Submarine

Yellow Submarine

Animazione - Gran Bretagna 1968 - durata 88’

Titolo originale: Yellow Submarine

Regia: George Dunning

in streaming: su iTunes

locandina Magical Mystery Tour

Magical Mystery Tour

Commedia - Gran Bretagna 1967 - durata 55’

Titolo originale: Magical Mystery Tour

Regia: Bernard Knowles, John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr

Con John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr, Vivian Stanshall, Neil Innes

Al cinema: Uscita in Italia il 26/09/2012

in streaming: su iTunes

locandina Come ho vinto la guerra

Come ho vinto la guerra

Guerra - Gran Bretagna 1967 - durata 110’

Titolo originale: How I Won the War

Regia: Richard Lester

Con Michael Crawford, John Lennon, Roy Kinnear, Lee Montague, Jack MacGowran, Michael Hordern

locandina Aiuto!

Aiuto!

Commedia - Gran Bretagna 1965 - durata 92’

Titolo originale: Help!

Regia: Richard Lester

Con John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr

in streaming: su iTunes

locandina Tutti per uno

Tutti per uno

Musicale - Gran Bretagna 1964 - durata 85’

Titolo originale: A Hard Day's Night

Regia: Richard Lester

Con John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr, Wilfrid Brambell

Al cinema: Uscita in Italia il 09/06/2014

in streaming: su Sky Go Microsoft Store