Il prossimo film di David CronenbergThe Shrouds, sarà sugli esperimenti necrofili di un uomo d’affari, il vedovo Karsh (Vincent Cassel). Sembra la parodia di Musk, pronto a spendere cifre folli per piegare tecnologie pericolose ai propri profitti... Scienza, corpo, sesso, morte, metamorfosi e postumanità sono infatti le ossessioni del cineasta indipendente nordamericano, mai sottomesso a Hollywood, che con una band coesa di fedelissimi - il compositore Howard Shore, il montatore Roland Sanders, il fonico Bryan Day e la scenografa Carol Spier - ha fabbricato e brevettato nei suoi “body horror” immagini insostenibili e un procedimento di fascinazione schermica unico, scioccante, inquietante eppure affascinante e obliquamente politico.

" data-credits=
eXistenZ

Lo sguardo di Cronenberg vola nel futuro ma nello stesso tempo, come un bambino, è atterrito dagli esiti più catastrofici della scienza. E ci rende suoi complici. Dall’ultimo quarto del secolo scorso il film di serie B è diventato il cinema egemone e artisti come Spielberg, Cameron, De Palma e Lynch hanno saputo giocare con i generi, appropriandosi di quel terreno per far progredire il cinema. Il canadese Cronenberg si è spinto più lontano e «ha permesso l’ingresso di un cinema in passato minoritario e marginale nella “dimora del sublime”, rifiutando il naturalismo sociologico e psicologico» (Serge Grünberg).

" data-credits=
Crimes of the Future

Dopo quattro film sperimentali e dieci realizzati per la tv dell’Ontario, Cronenberg, lo scrittore di Toronto convertitosi in cineasta - dirimpettaio di Michael Snow, celebrità underground mondiale che lo addestrò allo sguardo clinico e ironico - gira Il demone sotto la pelle (1975), inquietante allucinazione profetica sull’AIDS. Ma la sua prima “tripletta” davvero commerciale è composta da Rabid - Sete di sangueBrood - La covata malefica e Scanners, usciti tra il 1977 e il 1981 (e disponibili su The Film Club).

scena
scena

Nel primo, che sempre di peste, paranoia burroughsiana e psicosi infettiva tratta, Rose (la pornostar Marilyn Chambers), vittima di un incidente, dopo un intervento di chirurgia plastica sperimentale si avvale di un corpo mutante e di una protesi fallica posta sotto l’ascella per vampirizzare, da bisessuale rabbiosa, tutti gli abitanti di Montreal e trasformare la città nella metropoli degli zombie assetati di sangue.

Oliver Reed, Art Hindle
Oliver Reed, Art Hindle

In Brood Oliver Reed, psicologo potente e con tecniche di trattamento bizzarre cura Samantha Eggar, profondamente disturbata, trasformando la sua rabbia di casalinga in fecondatrice degenere di una razza di piccole creature violente, sfigurate e senza organi.

Michael Ironside
Michael Ironside

Più direttamente politica l’allegoria kafkiana Scanners, famosa per la scena dell’esplosione imprevista e “in diretta” della testa di una vittima di esperimenti telepatici condotti dalla famigerata multinazionale bellica Consec che ha dissimulato intenti di controllo sociale nazi. Ma Cronenberg dissemina talmente di umorismo e dubbi il film che lo spettatore considererà la cospirazione una delle componenti deliranti del narratore stesso.

Autore

Roberto Silvestri

Al cinema sono transgender (da Lloyd Kaufman a Straub-Huillet passando per Claudia Weil e Jerry Lewis). Primo film visto Scaramouche, primo film perso I cavalieri della tavola rotonda. Tessera Filmstudio dal 1968. Cofondatore del Politecnico cinema nel 1974. Critico del manifesto dal 1977 al 2012. Nato a Lecce. Studi con Garroni, Brandi, Abruzzese. Registi preferiti Bunuel e Rocha (sia Paulo che Glauber), Aldrich e Siegel. De Antonio e Grifi. Diop Mambety e Ghatak. Dorothy Arzner e Stephanie Rothman (nata a Paterson come Lou Costello), Fassbinder e Aki Kaurismaki, Russ Meyer e… Rivista di cinema preferita Velvet Light Trap/Camera Obscura. E oggi Trafic. Consigli ai giovani appassionati di cinema? Partire dai formalisti russi.

David Cronenberg su The Film Club

locandina Rabid - Sete di sangue

Rabid - Sete di sangue

Horror - Canada 1976 - durata 91’

Titolo originale: Rabid

Regia: David Cronenberg

Con Marilyn Chambers, Frank Moore, Joe Silver

in streaming: su Prime Video

locandina Brood - La covata malefica

Brood - La covata malefica

Horror - USA 1979 - durata 92’

Titolo originale: The Brood

Regia: David Cronenberg

Con Oliver Reed, Samantha Eggar, Art Hindle, Cindy Hinds, Henry Beckman, Nuala Fitzgerald

in streaming: su Prime Video

locandina Scanners

Scanners

Horror - Canada 1980 - durata 100’

Titolo originale: Scanners

Regia: David Cronenberg

Con Jennifer O'Neill, Stephen Lack, Michael Ironside, Patrick McGoohan

in streaming: su Vvvvid Prime Video