Trama

Tutta la famiglia di Ki-taek è senza lavoro. Ki-taek è particolarmente interessata allo stile di vita della ricchissima famiglia Park. Un giorno, suo figlio riesce a farsi assumere dai Park e le due famiglie si ritrovano così intrecciate da una serie di eventi incontrollabili.

Approfondimento

PARASITE: UNA TRAGICOMMEDIA SPIETATA E CRUDELE

Diretto da Bong Joon-ho e sceneggiato dallo stesso con Han Jin Won, Parasite racconta la storia dell'incontro tra due famiglie, agli antipodi della scala sociale. L'intera famiglia di Ki-taek, un uomo di umili origini, è disoccupata ed è molto interessata allo stile di vita della ricca famiglia Park. Un giorno, Ki-woo, il figlio di Ki-taek, riesce a farsi raccomandare per dare lezioni private d'inglese ai Park. Ciò rappresenterà l'inizio di un'incontrollabile catena di eventi, da cui nessuno uscirà illeso.

Con la direzione della fotografia di Hong Kyung-pyo, le scenografie di Lee Ha-jun, i costumi di Choi Se-yeon e le musiche di Jung Jaeil, Parasite segna il ritorno del regista a una produzione più intimista (e nel suo paese d'origine) dopo i successi internazionali di SnowpiercerOkja, due titoli dal grosso budget, ma non per questo meno ambiziosa. Misto di umorismo nero, satira sociale e suspense, Parasite mostra come in un mondo  in cui le risorse si concentrano nelle mani di pochi fortunati la convivenza tra le classi sociali si riveli un ideale particolarmente difficile da raggiungere. Ha dichiarato lo stesso regista in occasione della partecipazione del film in concorso al Festival di Cannes 2019: "Per persone provenienti da diversa estrazione sociale, vivere insieme non è una cosa facile. Ciò diventa ancora più vero in un mondo in cui le relazioni umane fondate sulle nozioni di coesistenza e di simbiosi si disintegrano e un cui ogni classe sociale diviene parassita per le altre. In mezzo a un mondo del genere, chi potrebbe puntare il dito contro i componenti di una famiglia che combattono per la sopravvivenza affibbiando loro il termine parassiti? All'inizio, prima di venire spinti verso il precipizio, non sono parassiti, sono semplicemente i nostri vicini, amici e colleghi".

"Rappresentando della gente comune - ha proseguito Bong - che si trova coinvolta in una situazione inestricabile, Parasite è una commedia senza clown e una tragedia senza cattivi. Sono le circostanze a condurre verso un groviglio di violenza e un precipitoso susseguirsi degli eventi. In poche parole, Parasite è una tragicommedia spietata e crudele".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Parasite è Bong Joon-ho, regista e sceneggiatore coreano. Nato a Daegu il 14 settembre 1969, Bong è al suo settimo lungometraggio. Ha esordito, dopo la laurea in sociologia conseguita per volere dei genitori che non apprezzavano il suo interesse verso il cinema e diversi cortometraggi presentati in vari… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • C'è sempre qualcuno più stronzo di te.

    leggi la recensione completa di mck
  • Quando il diritto a sopravvivere diventa un "arte", costruita e cesellata da un regista che qui si dichiara grande autore. "Parasite" è un film che nei suoi 130 minuti ti prende e non ti lascia più,Grande cinema sociale,tra la freddezza di Haneke e la polemica pasoliniana, con gli occhi a mandorla però.

    leggi la recensione completa di GIMON 82
  • "Sembra conoscere bene la strada"..."Qualsiasi cosa al di sotto del 38° parallelo". citazione emblematica per un Bong che finalmente torna a una produzione tutta (sud)coreana, e sforna un film sullo scontro di classe come non se ne vedeva da tempo. raffinato e potente, si sposta tra i vari registri con azzardo, disinvoltura e grande maestria.

    commento di giovenosta
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

steno79 di steno79
9 stelle

Vincitore di una Palma d’oro a Cannes che ha suscitato molto scalpore a livello mediatico, “Parasite” del sudcoreano Bong Joon-ho sono riuscito a vederlo in un’anteprima romana. E’ una commedia che si trasforma in tragedia, una virulenta satira sociale che non può non ricordare certe opere di Bunuel o Fassbinder nel loro scardinamento delle convenzioni… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Non è un mistero che il cinema sudcoreano dei grandi autori si offra spessissimo al gusto occidentale tramite commedie drammatiche con improvvisi sprazzi di violenza e situazioni al limite del parossismo che in Occidente sembra che non si riescano a fare. E' il risultato di un approccio per lo più cinico alla Settima Arte, un approccio che rinuncia spesso alla personalità… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

mck di mck
8 stelle

    Quell'odore... Quell'odore! Quell'odore... di poraccitudine. “Gisaengchung”, romanizzato in “Parasite”(s), il 7° lungometraggio di Bong Joon-ho (scritto con l'esordiente Han Jin-won, assistente alla regìa sul set di “Okja”) e film preferito dal Caro Leader, detto anche Trave nell'Occhio, è “Us” di Jordan…

leggi tutto
locandina
Foto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

GIMON 82 di GIMON 82
10 stelle

Un Bisogno... Tutto parte da lì, da un esigenza primaria di sopravvivenza al quale l'essere umano deve far fronte. La prima scena di "Parasite" ci restituisce lo scampolo di un "bisogno",tra i sotteranei di Seoul vi è una famiglia di quattro persone che necessita di quel "Bisogno" , di quel campo all'etere chiamato wi-fi che oramai regna sulle nostre vite. Bong joon-ho si…

leggi tutto

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
8 stelle

Joon-ho Bong è un grande regista, uno dei maestri del cinema orientale. E' capace di passare dalla fantascienza fantasmagorica (e bellissima) di "Snowpiercer", 2013, a questo magnifico "Parasite", cinema classico, molto europeo. Il film è ambientato nella sua Corea Del Sud e contrappone i bassifondi di Seul agli agiati quartieri ricchi, e lo fa attraverso una famiglia che vive in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

In un fatiscente seminterrato di Seul abita una famiglia alquanto atipica che vive di espedienti : il padre Ki-taek (Song Kang-ho), la moglie Chung-sook (Jang Hye-jin), il figlio Ki-woo (Choi Woo-shik) e la figlia Ki-jung (ParkSo-dam). La famiglia è felice, nonostante la loro abitazione sia stretta, buia e inospitale, che rischia di allagarsi ogni qual volta si mette a piovere un…

leggi tutto
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti

Recensione

ilcausticocinefilo di ilcausticocinefilo
9 stelle

  Che Bong sia uno dei più importanti registi coreani contemporanei è cosa nota, e in questo caso si è decisamente superato, ritornando in qualche modo ai fasti di Memories of Murder, sua memorabile opera seconda. Ovviamente, Parasite è un film completamente diverso, ma del resto il regista non è nuovo al cambio di genere, così come non è…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Vincitore di una Palma d’oro a Cannes che ha suscitato molto scalpore a livello mediatico, “Parasite” del sudcoreano Bong Joon-ho sono riuscito a vederlo in un’anteprima romana. E’ una commedia che si trasforma in tragedia, una virulenta satira sociale che non può non ricordare certe opere di Bunuel o Fassbinder nel loro scardinamento delle convenzioni…

leggi tutto
Coreani (in)visibili

Coreani (in)visibili

Fresco vincitore della Palma d'oro a Cannes, Parasite di Bong Joon-ho (ri)porta in meritata vista la cinematografia sudcoreana. Una vittoria importante che… segue

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

FESTIVAL DI CANNES 2019 - CONCORSO - PALMA D'ORO I poveri sono cattivi dentro, avidi, imbroglioni ed approfittatori.... e puzzano pure. I ricchi sono belli, gentili, gradevoli, ma come infiacchiti dall'opulenza che li circonda, che li rende poco per volta vulnerabili, creduloni, ingenui, propensi a farsi fregare. Tra i primi riconosciamo di pieno diritto la famiglia Ki-Taek, in cui i…

leggi tutto
Recensione
Utile per 13 utenti
Cannes fin qui: day 7-8

Cannes fin qui: day 7-8

Sono passati altri due giorni: siamo arrivati a quota 15 film visionati, la boa è stata ampiamente girata. Mancano ora tre giorni e sei film ancora da… segue

Post

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Non è un mistero che il cinema sudcoreano dei grandi autori si offra spessissimo al gusto occidentale tramite commedie drammatiche con improvvisi sprazzi di violenza e situazioni al limite del parossismo che in Occidente sembra che non si riescano a fare. E' il risultato di un approccio per lo più cinico alla Settima Arte, un approccio che rinuncia spesso alla personalità…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito