Espandi menu
cerca
Speciale Home video - Cecchi Gori: Progetto Startup!
di supadany ultimo aggiornamento
post
creato il

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 403
  • Post 189
  • Recensioni 5838
  • Playlist 118
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

Durante gli anni novanta, dopo essere uscito dall’accordo che lo legava con Medusa nella società Pentavideo, il gruppo Cecchi Gori ha ricoperto – incontrastato - per un lungo periodo il ruolo di principale produttore italiano di cinema, nonché di acquisitore, e quindi distributore, nel nostro territorio di tanti successi (non solo) americani. Tenendo in primaria considerazione la toscanità, con Roberto Benigni alfiere – con Johnny Stecchino ha segnato incassi record, con La vita è bella è arrivato alla conquista di Hollywood – Leonardo Pieraccioni re del botteghino (dall’esordio de I Laureati, all’incredibile riscontro de Il ciclone e Fuochi d’artificio), portando al successo Paolo Virzì (Ovosodo), accompagnando nel lancio in proprio Massimo Ceccherini (Lucignolo, Faccia di Picasso), la Cecchi Gori ha anche distribuito Viaggi di nozze di Carlo Verdone (ma anche l’anomalo Sono pazzo di Iris Blond), lanciato Vincenzo Salemme e provato strade diverse dalla commedia, ad esempio con l’ambizioso Nirvana di Gabriele Salvatores. In parallelo, ha distribuito tanti film americani di enorme richiamo, ad esempio ha bruciato sul tempo la concorrenza puntando forte su Pulp fiction - e a seguire Jackie Brown - di Quentin Tarantino, e messo le mani su titoli seminali come Heat – La sfida di Michael Mann, Carlito’s way di Brian De Palma e Seven di David Fincher, ma anche il demenziale Scemo e + scemo e The mask con l’astro nascente Jim Carrey, il Tim Burton di Il mistero di Sleepy Hollow e l’action Die hard – Duri a morire con Bruce Willis e Samuel L. Jackson. L’elenco potrebbe tranquillamente protrarsi ancora a lungo, al contrario il periodo d’oro della Cecchi Gori si è esaurito, complici le vicissitudini di Vittorio Cecchi Gori, dopo le quali le acquisizioni sono state bruscamente interrotte e le distribuzioni in programma sono avvenute a rilento o migrate altrove (con un pacchetto di titoli girati a Medusa).

 

 

Con la fine di un’epoca gloriosa, è comunque rimasto qualcosa di fisico. Oltre al pacchetto di sale cinematografiche, è sopravvissuta la linea produttiva di supporti video - dvd e in seguito blu-ray - che ha stipulato contratti con altre compagnie, consentendo la pubblicazione mensile, e continuativa, di tanto materiale interessante, come la collana Far East Film, in collaborazione con il Far East Film Festival e la collegata Tucker Film, e altri titoli importanti, come Jackie e, arrivando al presente, due cult come The square e L’insulto. Dopo aver aperto una finestra sul passato e aver accennato a un presente tutt’altro che superfluo, entriamo finalmente – qualcuno dirà che era ora - nel vivo del post, parlando di un’iniziativa che vale la pena divulgare, perché si tratta di un unicum nel panorama italiano e che - con le recenti svolte - ha scelto di aprirsi, interloquendo direttamente con i cinefili, interrogandoli per vedere su quali titoli orientarsi per le future release.

 

locandina

The Square (2017): locandina

 

Ebbene, da un po’ tempo a questa parte la Cecchi Gori Entertainment ha lanciato la campagna Start Up!, tramite la quale ha proposto una serie di titoli, da editare nel momento in cui le prevendite raggiungano determinate soglie preventivate. Non sempre si arriva al numero necessario e anche per questo è necessario far conoscere questa pregevole iniziativa, che ha permesso di pubblicare un’edizione speciale di Opera, la versione restaurata de Il sorpasso, il 4K de La battaglia di Algeri, il blu-ray di Heat- La sfida (!?!?) e proprio nei giorni scorsi quello di Carlito’s way (mega hype), lancio che ha viste polverizzate le 500 copie previste in poche ore. Un grandissimo risultato che testimonia come l’home video non sia defunto, come possa fare ancora la differenza quando si parla di prodotti di qualità, artistica ma anche tecnica, l’unica soluzione che possa consentire di sopravvivere nella conformazione attuale del panorama dell’intrattenimento casalingo.

 

 

Tale risultato è stato ottenuto (anche) grazie a un ulteriore passo in avanti nella promozione, che è necessario condividere. Per chi armeggia su Facebook – Mark Zuckerberg sarà pure un riccone senza scrupoli, ma la sua piattaforma offre occasioni uniche di diffusione - il consiglio è di iscriversi al gruppo chiuso STARTUPper, un canale di comunicazione privilegiato, che permette di comunicare direttamente con la Cecchi Gori Entertainment, esprimere i propri desideri, raccogliere informazioni e rimanere sempre aggiornati sulle novità, quando le stesse sono ancora in fase embrionale, contribuendo in prima persona a far capire quali scelte potrebbero valere la pena di essere promosse, in funzione, appunto, del riscontro degli altri iscritti.

Un’iniziativa quindi meritoria della massima attenzione, per arricchire, ognuno con il proprio mattoncino, le disponibilità dell’home video italiano. Soprattutto perché – ATTENZIONE – l’intenzione contempla anche l’acquisizione d’inediti assoluti, per cui iscrivetevi al canale, esponete le vostre intenzioni e quando qualcuno lancia qualche titolo interessante non statevene in disparte. È un’occasione rarissima: iscrivetevi e fatevi sentire, magari un giorno i vostri sogni saranno esauditi.

Elenco Start-up andate a buon fine (elenco aggiornato al 5 marzo 2019): Allucinazione perversa, Bagdad caféCarlito's way, Dillinger è mortoDonnie Brasco, Dredd. La legge sono io, EvitaHeat - La sfida, Il pranzo di Babette, Il sorpasso, Intolerance, La battaglia di Algeri, La chiesa, La farfalla sul mirino, La mia vita da zucchina, La vita è bella, Manhunter - Frammenti di un omicidioOpera, ScannersThe void, TimecopVampires.

NOTA ESSENZIALE: I titoli nati dall’iniziativa Start Up! sono disponibili ESCLUSIVAMENTE sul sito della Cecchi Gori Entertainment.

Ti è stato utile questo post? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati