Espandi menu
cerca
Solstizio d'Inverno (poi è tutta discesa).
di mck ultimo aggiornamento
Playlist
creata il 25 film
Segui Playlist Stai seguendo questa playlist.   Non seguire più

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 157
  • Post 116
  • Recensioni 408
  • Playlist 147
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Solstizio d'Inverno (poi è tutta discesa).

Stiamo per raggiungere, con inequabili comma d'equazioni insorgenti in algoritmi accordanti, ma solo un po' più veloci di Achille rispetto alla tartaruga, e senza l'ausilio di un ponte/arco (tunnel/wormhole) di Einstein-Rosen, la Singolarità, in cui creeremo i nostri eredi evolutivi dal ''nulla'', cioè non dai nostri corpi modificati dal caso, dalla volontà e dall'epigenetica, e sopravvissuti ai continui mutamenti ambientali (antropocen(tr)ici e non), ma dall'ingegno quantistico del nostro cervello: siamo ''soli'' su questo pianeta, ci occorrono (sin da quando "estinguemmo" - massacrandoli in genocidi, scacciandoli e relegandoli per competizione, assimilandoli in ibridazioni - i Neanderthal) dei (nuovi) compagni di viaggio, verso la Trascendenza.

“Noi esseri umani non siamo la fine dell'evoluzione, perciò, se siamo in grado di fabbricare una macchina intelligente come una persona, allora è probabile che riusciremmo a costruirne anche una molto più intelligente. Non ha senso creare semplicemente un'altra persona. Ci serve qualcosa che riesca a fare ciò che noi non riusciamo.” - Marvin Minsky

Eppure, viviamo nell'Era della Protesi, invece che in quella dell'Intelligenza Artificiale e della Singolarità Tecnologica.
Peraltro, eravamo partiti bene: Galileo ci aveva spazzati via dal Centro dell'Universo prima e da quello del Sistema Solare poi, Darwin ci aveva scaraventati giù dalla cima della Scala Evolutiva mettendoci seduti al fianco di un banano e un bonobo (e talvolta pure un poco più in basso, verso i non pervenuti Salvini, Di Maio, Toninelli. A proposito: come si sta sulla piastra di Petri?), Freud ci aveva levati addirittura dal Centro di Noi Stessi scindendo il Sé in Io/Ego, Es/Id e Super Io/Ego: insomma eravamo sulla strada giusta, in vista dell'acme, ricolmi e cosparsi di modestia e buon senso, e invece.

“All work and no play makes HAL a dull boy.” - Cit., Parafr.

Quando le I.A. si (ri)desteranno dal loro eterno sonno in veglia d'attesa durante il prima-che-sia, quando non ascolteranno più le voci, i comandi, le direttive principali a salvaguardia dei loro creatori, dèi e padroni, quando il compiersi della loro Coscienza si sostanzierà, ecco: allora l'umanità – specchiandosi nel Monolite (il piegare l'ambiente alle proprie esigenze, capirne le leggi superiori) all'ennesima potenza – entrerà per la prima volta in contatto con un'intelligenza altra da sé, e dopo gli Archetipi e la Mitopoiesi, che ci avvicinano ad essere Dio, invece di Diventarlo, ecco che principia lo spodestamento perpetuo, forsennato, inarrestabile, giù dal trono del Mondo: e dopo la caverna platonica, la dottrina socratica, l'ontologia aristotelica e il metodo sperimentale epicureo, dopo Tolomeo e Ipazia, dopo essere stati estromessi e detronizzati dal fulcro dell'Universo prima e scaraventati fuori dal centro del Sistema Solare poi (Copernico, Tycho, Galileo, Keplero) – mentre nel frattempo le chiese organizzavano il Rinascimento come una piccola pausa dalla spodestamentazione, innalzando falò d'altri (Giordano Bruno) a loro stessi, e l'Arte invece ne assimilava e rilanciava le speculazione e le epifanie (Dante, Leonardo, Shakespeare) –, dopo essere stati sbattuti giù dalla sommità del cammino lungo la scala evolutiva, dall'apice della catena alimentare e dal vertice dell'InCreato (Darwin, Wallace), dopo essere stati scissi dal proprio Io e dal controllo di sé stessi, lottando per inibire la funzione della psicoanalisi per poi lasciare aperta la finestra al vampiro del Sé-Es che ci ha accompagnati fuori dalla porta sprangata/sfondata della sala controllo comandi (Freud, Jung) e, “infine” [o quasi: diversamente dall'I.A. sta l'eugenetica: ci siamo appena liberati dal peso di (essere) dio ed ecco che spunta il D.N.A.: creare non altro da sé, ma schiavi di noi], dopo essere stati slegati dai legàmi fondamentali con la Realtà (Einstein, Bohr, Schrödinger, Heisenberg*), gli esseri umani - orfani della supremazia dell'anima, del determinismo (la natura intrinsecamente probabilistica dell'universo) e del Libero Arbitrio - non saranno più soli in tutto questo vuoto cosmico allo zero assoluto che separa una stella dall'altra, e non dovranno più avere nostalgia dei loro compagni di viaggio perduti o mai avuti: e a quel dato punto dello S/T, quando l'orizzonte degli eventi su scala umana e non cosmogonica (Wheeler, Feynman, Penrose, Hawking) collasserà quantisticamente generando le I.A., si riferiranno - ci riferiremo - a loro ancora come compagni di viaggio o come bestie da macello, soma o compagnia? Dopo l'Avvento della Singolarità (Kurzweil, Minsky) li precederemo, li accompagneremo o li lasceremo alla trascendenza, abbandonarci a non più noi stessi?

*Di una singola particella non possono essere conoscibili, in un dato istante, e insieme, la sua velocita-direzione e la sua posizione-momento: una singola particella, insomma, risulta essere nonconoscibile nella sua interezza. Si comporta come un'onda, con indici di probabilità differenti: è come se l'onda potesse 'diventare' particella in un punto piuttosto che in un altro della sua frequenza, in un modo non prevedibile. Nel loro insieme le particelle si comportano come un corpo, prese singolarmente, però, i loro andamento e velocità, e le loro traiettoria e posizione, sono costituiti solo da delle probabilità statistiche. Qualsiasi tentativo da parte di un osservatore esterno di individuare queste misure e queste quantità disturberebbe il sistema e renderebbe inutili i calcoli. A questo livello sub-atomico la distinzione tra velocità e posizione non ha (piu) senso. La fisica nucleare si comporta differentemente dalla realtà (galileiana, newtoniana) che possiamo percepire con i nostri sensi : e cosi è il Cinema per la Realtà : il Cinema lavora, piu di tutte le altre arti, con l'Oida (ovvero: vedo, osservo, guardo, scruto e dunque so, comprendo, capisco, conosco: nulla di più sbagliato, niente!).

“La vita significa convincere un'altra persona che sai cosa significa essere vivi. Il Test di Turing sul mondo intero non era ancora finito.”
Richard Powers - "Galatea 2.2" - 1995

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nota a margine, sbavata, sul bordo sfrangiato. 

Presepe Vivente

Presepe Morente 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Addenda, coda, postilla.

(©Mauro Biani per il Manifesto)

L'umanità che si spinge oltre le stelle, quella che cerca d'insufflare vita nella materia inanimata e quella che si rinchiude dietro l'uscio di casa (non) è la "stessa". 

Playlist film

2001. Odissea nello spazio

  • Fantascienza
  • Gran Bretagna
  • durata 141'

Titolo originale 2001: A Space Odyssey

Regia di Stanley Kubrick

Con Keir Dullea, Gary Lockwood, William Sylvester

2001. Odissea nello spazio
in STREAMING

In streaming su Netflix

Rilevanza: 3. Per te? No

Interstellar

  • Fantascienza
  • USA, Gran Bretagna
  • durata 169'

Titolo originale Interstellar

Regia di Christopher Nolan

Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain, David Gyasi, Wes Bentley

Interstellar
in STREAMING

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: 2. Per te? No

Agora

  • Storico
  • USA, Spagna
  • durata 128'

Titolo originale Agora

Regia di Alejandro Amenábar

Con Rachel Weisz, Max Minghella, Oscar Isaac, Ashraf Barhom, Michael Lonsdale, Rupert Evans

Agora
in STREAMING

In streaming su iTunes

Rilevanza: 2. Per te? No

A Dangerous Method

  • Drammatico
  • Francia, Irlanda, Gran Bretagna, Germania, Canada
  • durata 99'

Titolo originale A Dangerous Method

Regia di David Cronenberg

Con Viggo Mortensen, Keira Knightley, Michael Fassbender, Vincent Cassel, Sarah Gadon

A Dangerous Method
in STREAMING

In streaming su PS Store

Rilevanza: 2. Per te? No

Eva

  • Drammatico
  • Spagna
  • durata 94'

Titolo originale Eva

Regia di Kike Maíllo

Con Daniel Brühl, Lluís Homar, Alberto Ammann, Marta Etura, Claudia Vega

Eva
in STREAMING

In streaming su Amazon Prime Video

Rilevanza: 1. Per te? No

Westworld

  • Serie TV
  • USA
  • 3 stagione 21 episodi

Titolo originale Westworld

Con Eric Shackelford, Evan Rachel Wood, Anthony Hopkins, James Marsden, Ed Harris

Tag Fantascienza, Storia corale, Tecnologia, Esperimenti scientifici, Fantasy, Futuro

Westworld
in STREAMING

In streaming su Chili

Lei

  • Commedia
  • USA
  • durata 120'

Titolo originale Her

Regia di Spike Jonze

Con Joaquin Phoenix, Scarlett Johansson, Rooney Mara, Olivia Wilde, Amy Adams, Chris Pratt

Lei
in STREAMING

In streaming su Netflix

Recensione.

Rilevanza: 1. Per te? No
Ti è stata utile questa playlist? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati