Trama

Nello spazio profondo, al di là del sistema solare, Monte e la figlioletta Willow vivono insieme a bordo di un veicolo spaziale in completo isolamento. Uomo solitario dalla rigorosa autodisciplina, Monte ha avuto la figlia contro la sua volontà: il suo sperma infatti è stato usato per fecondare artificialmente Boyse, la giovane donna che ha dato alla luce Willow. Entrambi erano membri di un equipaggio di prigionieri, di detenuti condannati a morte. Come cavie, erano stati mandati in missione nel buco nero più vicino alla Terra e dell'equipaggio sono sopravvissuti solo Monte e la figlia. Con il passare del tempo, Monte è molto cambiato e grazie a Willow ha scoperto cosa significhi amare incondizionatamente. Man mano che si avvicinano alla loro destinazione, i due devono fare i conti con ciò a cui andranno incontro arrivati nel punto in cui tempo e spazio smetteranno di esistere.

Approfondimento

HIGH LIFE: UN RACCONTO DI FANTASCIENZA EROTICA

Diretto da Claire Denis e sceneggiato dalla stessa con Jean-Pol Fargeau e Geoff Cox, High Life è ambientato nello spazio profondo, dove Monte e la figlia Willow vivono insieme a bordo di un veicolo spaziale in completo isolamento. Uomo la cui rigida autodisciplina rappresenta uno scudo contro il desiderio, Monte ha generato Willow contro la sua stessa volontà: il suo sperma è stato infatti usato per inseminare la giovane donna che ha poi partorito la bambina. Lui e la figlia sono gli ultimi sopravvissuti di una missione, dannata e pericolosa, guidata da una dottoressa spinta da sinistre motivazioni. Il resto dell'equipaggio, cavie condannate a morte, è svanito. Mentre il mistero di ciò che è avvenuto inizia a svelarsi, Monte sperimenta attraverso sua figlia la nascita di un amore onnipotente mentre si avvicinano a quella che è la loro destinazione: un buco nero in cui tempo e spazio cessano di esistere.

Con la direzione della fotografia di Yorick Le Saux, le scenografie di François-Renaud Labarthe, i costumi di Judy Shrewsbury e le musiche di Stuart A. Staples, High Life è così raccontato dalla regista: "Non è facile riassumere High Life. È la storia di un uomo che è da solo nello spazio con una bambina, molto probabilmente sua figlia, che diventerà una giovane donna e alla fine la sua femme fatale qualora si decidesse a violare il voto di castità a cui questa specie di Perceval è fedele. E ciò accadrà quando Willow, con nessun altro uomo a portata di mano, farà la sua prima mossa. In tal modo, si avvicinano verso il pianeta proibito, il tabù assoluto: l'incesto. Desiderio e solitudine connotano la storia, nonostante la sua ambientazione fantascientifica. La sessualità permea la storia, non il sesso... la sensualità, non la pornografia. In carcere, la normale sessualità non è di certo all'ordine del giorno. Ma se la prigione, la navicella, è anche un laboratorio destinato a perpetuare la specie umana, la sessualità diviene un concetto ancora più astratto. In High Life il sesso è solo masturbazione ed è una questione di fluidi più o meno volontari (lo sperma con cui il protagonista genera la figlia è frutto di una rapina, di uno stupro)".

"Per High Life non ho fatto riferimento a nessuno dei moderni film di fantascienza", ha continuato la Denis. "Sono tutti troppo patinati e perfetti. Nel realizzare un film di fantascienza non si può però non fare i conti con 2001. Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, soprattutto quando si racconta di un'astronave che lascia il sistema solare. Devi cercare di dimenticarlo, sebbene si ripresenti a ogni pensiero. E devi dimenticare anche Solaris di Andrej Tarkovskij. Vicino allo studio in cui abbiamo girato il film in Germania, c'era uno stagno con dei salici piangenti. Non si poteva non pensare a Stalker, sempre di Tarkovskij. A differenza di Kubrick, Tarkovskij non blocca l'immaginazione ma la libera. SolarisStalker sono stati i miei portafortuna: mi hanno protetta, incoraggiata e ispirata".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere High Life è Claire Denis, regista e sceneggiatrice francese, Nata a Parigi nel 1946, ha vissuto in diversi paesi africani fino all'età di 12 anni. Dopo essere rientrata in Francia, ha studiato presso l'IDEHEC, dove ha conosciuto Agnès Godard, colei che sarebbe diventata la direttrice della fotografia… Vedi tutto

Commenti (3) vedi tutti

  • c’era da aspettarselo: l’incursione della Denis nel genere fantascientifico (meglio dire fantapseudoerotico) è diretta a un pubblico molto selezionato e a lei devoto…la povera Binoche in versione scienziata-nymphomaniac nello spazio profondo, con le extensions e gli anfibi, è un pugno negli occhi.

    commento di giovenosta
  • ennesimo dimenticabile film di Claire Denis. Indifendibile.

    commento di tricker
  • Originalissime visioni. Corpi che fluttuano nello spazio. Nebulose ravvicinate e curvature spazio temporali. ASTRONOMI ANDATE A NOZZE! Poi c'è la sezione porno. ANCHE VOI A NOZZE EROTOMANI! Più che fantascienza è fantasesso. High life è un potentissimo film di Claire Denis.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
9 stelle

CINEMA OLTRECONFINE  Non nuova alle sperimentazioni sui vari generi cinematografici in qualche modo estranei al suo abituale, controverso, spesso spigoloso stile di cinema - si pensi all'incursione horror con il sanguigno Trouble Every Day - Mangiata viva del 2001 con la coppia dannata Vincent gallo Beatrice Dalle - è un piacere e soprattutto, a visione ultimata, un'emozione… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Alfier di Alfier
6 stelle

Non so...leggo delle gran recensioni positive, come se High Life fosse un film da catalogare opera maestra alla stregua di 2001 odissea nello spazio, o Solaris e Stalker di Tarkovskij, non ho avuto affatto questa sensazione; devo dire che il film é suggestivo, ottime inquadrature le atmosfere sono belle, bravo il casting, belle anche le immagini esterne con questa astronave strana ma… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2019
2019
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

Alfier di Alfier
6 stelle

Non so...leggo delle gran recensioni positive, come se High Life fosse un film da catalogare opera maestra alla stregua di 2001 odissea nello spazio, o Solaris e Stalker di Tarkovskij, non ho avuto affatto questa sensazione; devo dire che il film é suggestivo, ottime inquadrature le atmosfere sono belle, bravo il casting, belle anche le immagini esterne con questa astronave strana ma…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
7 stelle

La Denis, interessante regista francese, realizza con "High Life" il suo primo film americano, anche se la Francia è ancora ben presente. E, guarda caso, lo fa girando un film di fantascienza, genere che non aveva mai trattato. Ma la fantascienza della Denis, è una fantascienza sui generis, filosofica, che mischia Malick, Von Trier e Nolan, togliendo allo spazio la sua dimensione…

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

TFF 36 - Migliori film visti

Isin89 di Isin89

TFF 36esima edizione. Dopo aver soggiornato per 4 giorni nel capoluogo piemontese in occasione del festival del cinema, ritengo doveroso stilare una classifica e relativo commento dei lungometraggi visti in questa…

leggi tutto

Recensione

gaiart di gaiart
9 stelle

Originalissime visioni. Corpi che fluttuano nello spazio. Nebulose ravvicinate e curvature spazio temporali. ASTRONOMI ANDATE A NOZZE! Poi c'è la sezione porno. ANCHE VOI A NOZZE, EROTOMANI! Macchine di sesso fai da te. Sperma che cola. Liquidi corporei e non trasformati in linfe vitali. Più che fantascienza è fantasesso.   High life è un potentissimo,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
9 stelle

CINEMA OLTRECONFINE  Non nuova alle sperimentazioni sui vari generi cinematografici in qualche modo estranei al suo abituale, controverso, spesso spigoloso stile di cinema - si pensi all'incursione horror con il sanguigno Trouble Every Day - Mangiata viva del 2001 con la coppia dannata Vincent gallo Beatrice Dalle - è un piacere e soprattutto, a visione ultimata, un'emozione…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito