Trama

Armato di una sola parola - Tenet - e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il Protagonista è coinvolto in una missione attraverso il mondo crepuscolare dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo ma Inversione del flusso del tempo.

Approfondimento

TENET: SPIONAGGIO, FANTASCIENZA ED ENTROPIA

Diretto e sceneggiato da Christopher Nolan, Tenet racconta la storia di un uomo, chiamato genericamente il Protagonista, che combatte per la sopravvivenza del mondo intero armato di una sola parola: Tenet. Muovendosi nell'ombroso universo dello spionaggio internazionale (passando dall'Estonia alla costiera amalfitana), la sua missione avrà luogo in qualcosa che va oltre il tempo reale: non si tratterà di un viaggio ma nel tempo ma di un'inversione.

Con la direzione della fotografia di Hoyte Van Hoytema, le scenografie di Nathan Crowley, i costumi di Jeffrey Kurland e le musiche di Ludwig Göransson, Tenet è stato così presentato dal regista: "La maggior parte delle persone vede il tempo come una dimensione inalterabile dell'esistenza. Ma non è così per me, che lo considero come qualcosa che può essere trattato, piegato, contorto, giustapposto... o capovolto! La storia di Tenet parte dal modo in cui tutti noi percepiamo il tempo e da come lo viviamo, facendo interagire elementi di fantascienza con i topoi del genere spionistico. Da un bel po' ne avevo in mente i contorni. Come ogni regista, anch'io ho una serie di idee che giacciono in fondo ai cassetti e che prima o poi, anche a decenni di distanza, si concretizzano. Tenet fa parte di una di queste. Dopo Dunkirk, avevo voglio di tornare ad ampliare i miei orizzonti cinematografici e di offrire al pubblico qualcosa di impegnativo e al tempo stesso stupefacente. Volevo che lo spettatore fosse portato in molti più posti di quelli in cui è stato. Mi sentivo pronto per affrontare un film di spionaggio, ho sempre voluto realizzarne uno. Sono cresciuto amando le pellicole con al centro le spie, si tratta di un genere di racconto molto divertente ed eccitante. Ma non volevo fare il solito film di spie, volevo aggiungervi qualcosa di inedito. Per me Tenet sta ai film di spionaggio come Inception sta a quelli di rapina".

Noto per l'abitudine a non voler svelare molto sui dettagli della trama dei suoi film, Nolan ha continuato a descrivere il suo film in maniera piuttosto criptica: "Tenet è un thriller di spionaggio con un protagonista al centro, che viene inserito in un'organizzazione segreta nota come Tenet. Spesso, personaggi come i mio vengono descritti come molto duri e cinici. Tuttavia, non bisogna dimenticare che sono caratterizzati da grande altruismo e senso del sacrificio. Fanno ciò che che ci si aspetta da loro, combinando etica e responsabilità. Ecco perché il mio Protagonista si ritrova a fare le cose più estreme in nome di qualcosa molto più grande di tutti noi".

"La nozione di inversione del tempo - ha aggiunto Nolan - non è del tutto fantascientifica. Se ne stanno occupando i fisici di oggi tenendo in considerazione la legge dell'entropia, secondo cui (in parole povere) tutte le cose tendono al disordine. Ogni legge della fisica è simmetrica - può andare avanti o indietro nel tempo rimanendo sempre la stessa - ma non l'entropia. Se si potesse invertire il flusso dell'entropia di un oggetto, si potrebbe di conseguenza invertire il flusso del tempo di quell'oggetto stesso. La storia di Tenet si fonda dunque su qualcosa di credibile dal punto di vista fisico. Ho fatto leggere la sceneggiatura al fisico Kip Thorne, che mi ha aiutato con alcuni concetti".

Alle parole di Nolan si aggiungono quelle di John David Washington, protagonista della pellicola: "Tenet parla di un uomo che cerca di salvare il mondo. Ma sfida anche i nostri modi tradizionali di interpretare il tempo e cosa percepiamo come reale. Non avevo mai letto o visto niente di simile prima. Nessuno ha osato quanto Nolan, che si concentra sul come comprendiamo la fisica del tempo, argomento che da sempre lo affascina. Del resto, il tempo è qualcosa che ossessiona un po' tutti quanti per il modo in cui lo percepiamo, lo subiamo o lo affrontiamo. Spesso passa via velocemente. Altre volte, come durante il lockdown da Covid-19, sembra invece inesorabilmente alterato".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Tenet è il regista, sceneggiatore e produttore britannico Christopher Nolan. Nato a Londra, Nolan ha iniziato a realizzare i suoi primi film amatoriali in tenera età usando la videocamera in Super-8mm del padre. Mentre studiava Letteratura all'University College London, ha cominciato a girare film in… Vedi tutto

Commenti (20) vedi tutti

  • Nolan si riconosce nella mano che dirige, ma il film è assolutamente indigeribile

    commento di coldbici
  • Genere specifico. Deve piacere.

    leggi la recensione completa di rachele
  • Prossima volta faccio un Sudoku. Adesso mi riguardo "Harry Potter e il prigioniero di Azkaban", che almeno col Giratempo alla fine qualcosa tornava.

    commento di SamHookey
  • Un spettacolo audiovisivo di infallibile presa, maestoso e roboante, che riflette una volta di più sul tempo come convenzionale linea direttrice per orientarsi nello spazio e sul peso che le nostre azioni hanno nella vita delle generazioni future. E' Tenet, il nuovo attesissimo film di Christopher Nolan. Voto 7

    leggi la recensione completa di rickdeckard
  • Un blockbuster d'azione del quale è difficile capire la trama. Una volta capita la trama bisogna poi accettarne le innumerevoli incongruenze

    commento di Barkilphedro
  • Filmone di oltre due ore che, malgrado gli spunti originali, si affida - per la riuscita - ai soliti espedienti riempi botteghino.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Qualcosa va storto nell'ultima faticha di Nolan...

    leggi la recensione completa di emil
  • TENET (etevi stretti alla poltrona, ma neanche troppo..)

    leggi la recensione completa di LAMPUR
  • Christopher Nolan dirige il suo personale film di spionaggio mescolandolo con diversi spruzzi di fantascienza che comprendono viaggi nel tempo. La furbata è quella di far tornare lo spettatore in sala per rivedere più di una volta il film, perché dopo la prima visione si rischia di uscire sconcertati e confusi, se non annoiati.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Film molto bello, Pattinson non dico da Oscar ma un Golden Globes come miglior attore non protagonista. Nolan avrà studiato molto il concetto di entropia

    commento di BillyAustin
  • Un polpettone d'azione, dalla trama complicata ma in fondo poco importante, perché quel che conta in questo film è azione frenetica con scene spettacolari. Fatto bene, senza dubbio, ma è la classica americanata.

    commento di mgcgio
  • Tenet e il suo sottotitolo REPETITA IUVANT! Della serie: se non l'avete capito ve lo ripropongo all'infinito. Stavolta Nolan pur offrendo molte emozioni, sembra aver tenute in poca considerazione, e quindi stima, sia lo spettatore che la sua pazienza. Bello eh. Niente da dire, soprattutto all'inizio, formalmente ineccepibile. Molte emozioni.

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Un frullato di fisica molto teorica, un po' di frasi in latino, un po' di estone, telefoni intertemporali, il Vietnam ambientato sulla Costiera Amalfitana, tutto girato alla massima potenza. Secondo me neanche Nolan ha capito che caspita c'era scritto in quei teoremi di fisica, glieli ha spiegati Trump. Doveva fermarsi a metà film.

    commento di sillaba
  • spoiler prossimo film di Nolan: prima inquadratura di un uomo che si fa un'auto-fellatio (perché a questo è arrivato il suo cinema). uella, diremo increduli...peccato che l'inquadratura durerà 150', con il sound-design che farà vibrare le poltrone a ogni movimento onanistico. per lo spettatore, stupore per i primi 2', sofferenza per i restanti 148.

    commento di giovenosta
  • Un punto di riferimento e di non ritorno

    leggi la recensione completa di lino99
  • Nolan conferma la sua maestria tecnica ma purtroppo stavolta delude con una spy-story eccessivamente cervellotica, in cui, colto da deriva solipsistica, si dimentica di dare la possibilità allo spettatore di seguire e comprendere la sua contorta riflessione sul tempo e le sue inversioni.

    leggi la recensione completa di port cros
  • …ciò che è potrebbe non essere, ciò che non è potrebbe essere e quello che ricordi può essere un sogno o addirittura il futuro, ma di un altro. Questo è il cinema di Christopher Nolan che ci ha abituato a questo gioco fin dall'inizio della sua carriera, ma stavolta…

    leggi la recensione completa di robertoleoni
  • C.N. ripropone, con Tenet, il suo personalissimo "stile cinematografico", che però è diventato da anni "maniera"

    leggi la recensione completa di Fauves
  • Un ottimo film che lascerà qualche traccia all'interno del cinema di fantascienza anche negli anni a venire.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • È bello? È brutto? Alla fine con Nolan dipende sempre dai punti di vista.

    leggi la recensione completa di Leman
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

M Valdemar di M Valdemar
7 stelle

      ¡e tenete! Tuttavia il tempo, durante la visione del film, scorre noiosamente lineare. Malgrado l'atomico algoritmo nolaniano di sovra-sovrapposizione dei piani temporali. [L'illusione che crea il mezzo rimane nel mezzo: nel mezzo, solo il (racconto del) caos] Le dimensioni si (con)fondono, le teste fumano, i proiettili sparati invertiti furono. Di inversioni e… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

Leman di Leman
4 stelle

PARTE 0 - Prologo    Il Quadrato del Sator è un’iscrizione latina formata da 5 parole che disposte assieme all’interno di una matrice quadrata formano un palindromo. Che voi guardiate le 5 parole disposte da sinistra verso destra e viceversa o dall’alto verso il basso e viceversa, riuscirete sempre a leggere in fila tutte e 5 le parole. Potete provare a… leggi tutto

3 recensioni negative

2020
2020

Recensione

rachele di rachele
6 stelle

La storia c'è ed è anche di interesse, non totalmente campata per aria. Un pò difficile da seguire, a si entra a breve nel girotondo del tempo, non risolvendo però tutti i quesiti. Trailer di un possibile videogioco. Traccia audio che premia molto musica e sono dell'azione, poco il parlato, che è importante.

leggi tutto
Recensione

Recensione

CineNihilist di CineNihilist
8 stelle

«Non cercare di capire, sentilo»   Credo sia questa la frase da cui partire per comprendere il nuovo film di Christopher Nolan in tutte le sue contraddizioni e le sue virtù.  Sembra che il regista britannico da Dunkirk in poi si voglia unicamente concentrare sull’intreccio cervellotico del suo impianto narrativo, costruendogli attorno una…

leggi tutto

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Ah Nolan Nolan cos’è accaduto alla tua mente geniale? dove sono finite le contorto e amabili sceneggiature con cui tanto ti dilettavi a divertirci? Perché diciamocelo, lo so io e lo sai benissimo anche tu, che quello che ci propini da qualche film a questa parte, non è proprio il cinema con cui ci hai viziato nei primi anni della tua carriera ma una brutta copia priva…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

alfatocoferolo di alfatocoferolo
6 stelle

C'è chi fa i film sui viaggiatori nel futuro, chi su quelli nel passato: Nolan mette sullo stesso piano temporale e spaziale gli uni e gli altri, confezionando un'opera di grandi pretese - e aspettative -, prolissa, spettacolare, a tratti confusa. Eppure, nel suo pretenzioso tentativo di solcare nuove strade, il nostro si perde nei dettagli, se così vogliamo chiamarli. Manca una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

Blasia di Blasia
5 stelle

Quello che ho capito io del film più qualche domanda.   Mi ritrovo a commentare a caldo l'ultimo film di Nolan. Quello che ho capito del film è: c'è un mondo. Questo mondo và in un certo modo. Ad un certo punto in questo mondo qualcuno scopre come tornare indietro. Chi torna indietro nel mondo vede le cose che accadono all'inverso: chi và avanti…

leggi tutto
Recensione

Recensione

rickdeckard di rickdeckard
7 stelle

Si è detto di tutto sulla mastodontica portata di un’operazione come Tenet, ultima fatica dell’ormai affermatissimo cineasta britannico Christopher Nolan: si tratta, infatti, della prima grande (anzi, grandissima) produzione approdata in sala dopo la lunga battuta d’arresto dovuta alla pandemia del COVID-19, una pellicola per la cui realizzazione sono stati investiti 205…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

emil di emil
5 stelle

Nolan insiste ancora con l'ossessione temporale, ma questa volta qualcosa non va. Action thriller cervellotico a medio ritmo per la prima ora, poi decolla ma è un macello. Il sacrificio che il regista chiede agli spettatori, anche ai suoi fedelissimi, è davvero grande. Si capisce poco quando l'azione comincia a palpitare e gli eventi si incastrano fra inversioni , tempo passato…

leggi tutto

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
6 stelle

  Alla fine quello che rimprovero al buon Nolan è di aver infarcito di qualche scena missionimposibleiana di troppo (e assolutamente non nelle sue corde, tipo la rapina al camion), un film che probabilmente non ne aveva bisogno, vivendo già di suo più di un piano temporale; anche i tornelli al posto della DeLorean lasciano - paradossalmente - il tempo che trovano per…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Barone Cefalu di Barone Cefalu
4 stelle

Le implicazioni filosofiche e scientifiche che fanno da sfondo alla cinematografia di Nolan, regista che dai fortunati esordi ha dichiarato la sua ossessione nel voler cambiare le regole giocando con coordinate temporali e spaziali, vedono in Tenet il loro apice, o forse è meglio definirla esasperazione.   Premetto che per me Tenet non è un film nel senso tradizionale del…

leggi tutto

Recensione

Texano98 di Texano98
5 stelle

Definirei questo Tenet il Cinema della patologia: la trasposizione in immagini della megalomania, della mania di grandezza, della lucida follia di un regista che, in maniera direttamente proporzionale agli incassi dei propri film, è sempre più arroccato nel proprio mondo, ormai completamente incapace perfino di scindere fra idee buone e idee pessime, che convivono…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

Nic90 di Nic90
4 stelle

Anonimo agente della CIA viene incaricato di sventare il diabolico piano di un trafficante d’armi anglo-russo: un algoritmo – racchiuso in un congegno di blocchi di ferro ad incastro (?) – in grado d’invertire le leggi universali della fisica. L’obiettivo è annientare la società moderna e resettare l’umanità per un nuovo inizio. Nel…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Badu D Shinya Lynch di Badu D Shinya Lynch
7 stelle

    Tenet è, in assoluto, il film più "nolaniano" di tutti, nonché, proprio per questo motivo, il suo lavoro più personale, ovvero quello che, finalmente e definitivamente, lo distacca dalla cosiddetta ombra - o presunta ereditarietà - kubrickiana; in sostanza, una volta per tutte, Christopher Nolan, e di riflesso il suo cinema, non è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito