Trama

Vittima di una violenta relazione con un ricco e brillante scienziato, Cecilia Kass fa perdere le sue tracce con l'aiuto della sorella, di un loro amico d'infanzia e della figlia adolescente di questi. Quando però l'ex si suicida e le lascia in eredità parte della sua vasta fortuna, Cecilia ha il sospetto che la morte sia stata solo una messa in scena. Mentre una serie di misteriose coincidenze assume toni letali, minacciando le vite di coloro che ama, Cecilia vede la sua psiche messa a dura prova da qualcuno che nessuno può vedere.

Approfondimento

L'UOMO INVISIBILE: LA VERSIONE MODERNA DI UN CLASSICO DELL'ORRORE DEGLI ANNI TRENTA

Diretto e sceneggiato da Leigh Whannell, L'uomo invisibile racconta la storia di Cecilia Kass, un'intelligente e abile architetto di San Francisco che, alle prese con una relazione sentimentale violenta e asfissiante con un ricco e brillante scienziato, decide di scappare via nel cuore della notte e di far perdere le sue tracce con l'aiuto della sorella Emily, dell'amico d'infanzia James e della di lui figlia adolescente Sidney. Quando però Adrian, l'ex da cui è scappata, si suicida e le lascia una generosa quota della sua vasta fortuna, Cecilia sospetta che la sua morte sia stata solo una finzione. Con una serie di misteriose coincidenze che diventano sempre più letali e minacciose nei confronti di coloro che ama, la lucidità di Cecilia viene messa a dura prova nel tentativo di provare di essere perseguitata da qualcuno che nessuno riesce a vedere.

Con la direzione della fotografia di Stefan Duscio, le scenografie di Alex Holmes, i costumi di Emily Seresin e le musiche di Benjamin Wallfisch, L'uomo invisibile è la versione moderna e riveduta di L'uomo invisibile, uno dei classici della Universal degli anni Trenta che, firmato dal maestro dell'horror James Whale, si basa su un romanzo di H.G. Wells. Prodotto da James Blum, L'uomo invisibile come il suo più illustre predecessore mette in scena personaggi in grado di vivere una vasta gamma di paure e ansie universali, giocando con temi come le scoperte scientifiche, l'amore eterno e la perdita. Ha affermato il regista e sceneggiatore Whannell: "Amo i classici sui mostri della Universal sin da ragazzino. Saltavo persino la scuola per vederli in tv. L'uomo invisibile era di gran lunga uno dei miei preferiti e, quasi per volere della sorte, è anche uno dei titoli meno rifatti nella storia di Hollywood. Del resto, cimentarsi con un classico del genere significa andare incontro a diversi rischi: si va a toccare un personaggio non solo iconico ma anche amato in tutto il mondo. Ci vuole veramente passione per farlo e un pizzico di follia per concedersi qualche libertà. Nel romanzo di Wells il protagonista è uno scienziato che scivola nella follia, a me interessava invece coglierne le ossessioni e ciò che lo rende cattivo alla stregua di un antagonista. Ecco perché ho deciso di raccontare la storia seguendo il punto di vista della vittima, dando voce a una donna che fugge dal violento compagno scienziato e si convince tempo dopo di avere a che fare con lui ma in maniera inaspettata e, soprattutto, poco credibile per gli altri. Dopo le diverse scene di azione girate per Upgrade, il mio precedente lavoro, ho voluto che L'uomo invisibile fosse come una sorta di action horror, con una donna convinta che il suo ex, sfruttando la scienza, sia divenuto invisibile per perseguitarla. La sua teoria agli occhi di tutti sembra folle e paranoica e lei stessa si ritrova a mettere in discussione la propria integrità psicologica mentre cerca di proteggere dal pericolo non solo se stessa ma anche le persone che ama".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere L'uomo invisibile è Leigh Whannell, regista, sceneggiatore e attore australiano. Nato a Melbourne nel 1977, Whannell già a quattro anni ha scoperto la passione per le storie da raccontare e a 18 anni è stato ammesso al corso in Media Arts del prestigioso Royal Melbourne Institute of Technology, dove ha… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
2020
2020
locandina
Foto
2019
2019
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito