Trama

Al culmine della Prima guerra mondiale, due giovani soldati britannici, Schofield (George MacKay) e Blake (Dean-Charles Chapman) ricevono una missione apparentemente impossibile. In una corsa contro il tempo, devono attraversare il territorio nemico e consegnare un messaggio che arresterà un attacco mortale contro centinaia di soldati, tra cui il fratello di Blake.

Approfondimento

1917: LA PRIMA GUERRA MONDIALE E IL CORAGGIO DI CHI L'HA COMBATTUTA

Diretto da Sam Mendes e sceneggiato dallo stesso con Krysty Wilson-Cairns, 1917 racconta la storia di due soldati inglesi, i lancia spezzata Schofield e Blake, che al culmine della Prima guerra mondiale ricevono un compito apparentemente impossibile. Su disposizione del generale Erinmore, in una disperata corsa contro il tempo, i due dovranno addentrarsi nel territorio nemico per consegnare un messaggio che potrebbe salvare potenzialmente la vita di 1600 dei loro commilitoni, tra cui il fratello dello stesso Blake.

Con la direzione della fotografia di Roger Deakins, le scenografie di Dennis Gassner, i costumi di Jacqueline Durran e le musiche di Thomas Newman, 1917 porta dentro ai pericoli della Prima guerra mondiale e nasce dal desiderio del regista di rendere omaggio in maniera viscerale alle esperienze vissute in prima persona dal nonno e da tutti quelli che hanno prestato servizio durante il conflitto. Ha dichiarato il regista: "La prima volta che ho capito cosa fosse una guerra è stata quando mio nonno mi ha raccontato le sue esperienze durante la Prima guerra mondiale. 1917 non è una storia su mio nonno ma rende omaggio al suo spirito e a quello dei suoi compagni di conflitto che, con sacrificio e devozione, combatterono in nome di qualcosa più grande di loro in cui credevano fermamente. Onore, senso del dovere e fedeltà nei confronti della nazione fu ciò che li spinse ad agire e a non tirarsi indietro. La Prima guerra mondiale ebbe un impatto molto forte soprattutto sui giovani soldati, a cui fu chiesto di far leva sul loro coraggio e di difendere la nazione. Mio nonno, il compianto Alfred H. Mendes, servì la nazione come lancia spezzata: aveva solo diciannove anni quando presto servizio tra le fila inglesi e, per via della sua bassa statura e conseguente agilità, fu scelto per far da messaggero sul fronte occidentale. Rimase ferito e rimediò anche una medaglia al valore, trascorrendo gli ultimi anni della sua esistenza a scrivere le sue memorie. Le sue storie e i suoi aneddoti mi hanno da sempre affascinato ed è innegabile che, nonostante sia frutto di immaginazione e finzione, 1917 faccia leva su alcune delle cose che mi sono state riferite, sia da lui sia da altri suoi commilitoni. Come del resto si evince, la storia parte da un messaggio da consegnare da un luogo all'altro, qualcosa che mio nonno fece svariate volte".

"I due protagonisti di 1917 - ha aggiunto Mendes - affrontano la più pericolosa delle missioni in territorio nemico per consegnare un messaggio utile a salvare le vite di migliaia di soldati come loro: la camera non li lascia mai e li segue passo dopo passo. Volevo percorrere ogni loro passo e sentire quasi il loro respiro. La Prima guerra mondiale fu una guerra principalmente di paralisi, una guerra in cui milioni di persone persero la via per 200 o 300 iarde di terra ma piena di grandi atti di eroismo. Conducendo diverse ricerche, molte delle quali tra i ricordi e cimeli conservati all'Imperial War Museum di Londra, ho voluto concentrarmi su quanto avveniva nel 1917 partendo dalla realizzazione da parte dei tedeschi della Linea Hindenburg, un vasto sistema difensivo realizzato dopo sei mesi di lavoro. Per un lasso di tempo, gli inglesi non ebbero più notizia dei tedeschi, se si fossero ritirati o arresi. All'improvviso, si ritrovarono alla deriva in una terra in cui avevano passato anni a combattere ma che non avevano mai visto prima: i tedeschi ricorsero infatti alla strategia della terra bruciata, distruggendo tutto ciò che potesse tornare utile al nemico, sempre più solo in un contesto di desolazione, cecchini, mine e filo spinato".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere 1917 è Sam Mendes, regista, sceneggiatore e produttore inglese. Nato nel 1965 in Inghilterra da padre professore e madre scrittrice di libri per l'infanzia, Mendes si è laureato all'università di Cambridge e ha cominciato a soli 22 anni a lavorare in ambito teatrale, occupandosi di regia. Seppur… Vedi tutto

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
2020
2020
locandina
Foto
2019
2019
locandina
Foto
2016
2016

Prima Guerra Mondiale e Battlefield 1!

cinefox di cinefox

Agli armamenti... bisogna correre ai ripari e prepararsi!!! Quando i videogames fanno da richiamo al cinema! Una lista di film che raccontano episodi del Primo Conflitto Mondiale... per arrivare preparati e…

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito