Espandi menu
cerca
1917

Regia di Sam Mendes vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Mulligan71

Mulligan71

Iscritto dal 6 aprile 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 38
  • Post -
  • Recensioni 976
  • Playlist 2
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su 1917

di Mulligan71
8 stelle

Il Cinema, quello importante, si è accorto, forse in occasione delle celebrazioni degli ultimi anni, che è esistita anche la Grande Guerra, la prima del novecento, quella del 1914-18. Per restare a noi, per esempio, ce l'ha raccontata il magnifico "Torneranno i Prati", ultimo regalo di Olmi. Ora ci prova anche Sam Mendes e lo fa con uno stile piuttosto differente dai film di guerra visti fino adesso. Mendes si fa "embedded", interno alle linee, come se seguisse gli eventi con una camera a mano, come se fosse lui stesso fra le bombe e i proiettili, un po' come facevano i reporter di guerra di allora. E' un virtuosismo straordinario, un movimento unico di carrello, che scivola con dolcezza fra gli sguardi, le paure, la sporcizia e il fango, i topi e i cadaveri, le trincee e i crateri, e non ci dà tregua per tutte le due ore, scorrevolissime, della visione. E la cosa meravigliosa è che questa tecnica portata all'estremo, è perfettamente funzionale al racconto, ovvero non stordisce la visione, non fagocita la storia, quasi non ci se ne accorge o, meglio, solo al termine ci rendiamo conto di aver visto qualcosa di unico e di raro. Poi c'è la storia, ovvio, una "normale" storia d'eroismo, un messaggio urgente da recapitare, che si muove fra tutti i "soliti" orrori di un conflitto particolarmente crudo come quello della prima guerra mondiale. Una storia con la sua tensione, i suoi colpi di scena, i suoi momenti di quiete, quasi di serenità, (straordinario, per esempio, il momento solenne del canto di "Wayfaring Stranger", nel bosco), che Mendes racconta muovendo la cinepresa come farebbe un documentarista. Molti sono i particolari importanti, tutto è rifinito al meglio, niente è lasciato al caso. Un grande film, di guerra, certo, ma che riesce a parlare con voce più alta della media dei film di questo genere. Fra i film dell'anno.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati