Inferno

play

Regia di Ron Howard

Con Tom Hanks, Felicity Jones, Ben Foster, Omar Sy, Irrfan Khan, Sidse Babett Knudsen Vedi cast completo

In streaming
  • Netflix
  • Infinity
  • Infinity
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Il professor Robert Langdon (Tom Hanks) si risveglia in un ospedale fiorentino in stato di amnesia. Di conseguenza, è costretto a fare coppia con la dottoressa Sienna Brooks (Felicity Jones) per tentare di recuperare la memoria. Insieme si ritroveranno a prevenire le azioni di un folle che ha intenzione di scatenare una piaga strettamente connessa con l'Inferno di Dante Alighieri.

Approfondimento

INFERNO: LA TERZA VOLTA DEL PROFESSOR ROBERT LANGDON

Diretto da Ron Howard e sceneggiato da David Koepp, Inferno riporta sullo schermo per la terza volta dopo Il codice Da Vinci e Angeli e Demoni il personaggio dell'esperto di simboli Robert Langdon, nato dalla penna dello scrittore Dan Brown. In Inferno, Langdon si ritrova a inseguire una scia di indizi legati direttamente al grande poeta italiano Dante. Risvegliatosi in un ospedale italiano affetto da amnesia, Langdon trova un valido alleato nella dottoressa Sienna Brooks, grazie a cui spera di recuperare la memoria e capire cosa gli è successo e perché continua a essere perseguitato da visioni febbrili e intensi mal di testa. I due saranno al centro di una corsa contro il tempo per tutta l'Europa nel tentativo di fermare un folle che ha in mente di diffondere un virus in grado di spazzare via metà dell'umanità dalla faccia della Terra.

Con la direzione della fotografia di Salvatore Totino, le scenografie di Peter Wenham, i costumi di Julian Day e le musiche di Hans Zimmer, Inferno è un thriller psicologico che mette il protagonista al centro di una situazione difficile da gestire: per Langdon, l'inferno è sia uno stato mentale sia un'esperienza fisica devastante a causa dal dolore alla testa che continua a torturarlo. Dalla stanza d'ospedale in cui si risveglia, Langdon scopre che qualcuno sta cercando di ucciderlo senza avere idea delle ragioni che hanno portato a tanto. Per risalire al bandolo della matassa, deve seguire una scia di indizi che lo portano a realizzare che la posta in gioco è di gran lunga più grande del suo dramma personale. A essere rimesso in discussione è infatti il futuro del pianeta.

Visivamente più accattivante dei precedenti capitoli per via delle sequenze oniriche criptiche che riflettono ciò che accade nella mente di Langdon, Inferno costringe Langdon a fare i conti con un uomo ossessionato dalla figura di Dante Alighieri, l'autore a cui si deve la nostra concezione moderna dell'inferno (così come a Botticelli si deve l'immagine visiva dello stesso) in cui i peccatori vengono puniti in base alle colpe di cui si sono macchiati tramite contrappasso e giustizia poetica. Ispirandosi a Dante, Dan Brown ha immaginato l'inferno sulla Terra basandosi su due concetti che si sposano perfettamente: da un lato, un mondo sovrappopolato in cui miliardi di persone non sono in grado di trovare sostentamento, e dall'altro lato una malattia che, diffondendosi, eliminerebbe metà della popolazione. Prendendo in prestito l'idea di giustizia poetica dantesca, Brown per punire l'umanità in soprannumero ricorre a un mefistofelico personaggio che ha in mente di rilasciare un virus epidemico che ucciderà miliardi di persone.

Leggi tuttoLeggi meno

Curiosità

Il 70% delle riprese di Inferno ha avuto luogo in diversi posti nelle città di Venezia, Firenze, Budapest e Istanbul. Per quanto riguarda le due città italiane, rivelanti ai fini della trama sono Piazza San Marco e il Palazzo Ducale (o del Doge) a Venezia e Palazzo Pitti, il corridoio del Vasari, Ponte Vecchio, il Battistero di San Giovanni e la Galleria degli Uffizi a Firenze. A Firenze, poi, la produzione ha fatto una cospicua donazione a Palazzo Vecchio per il restauro della Casa di Dante, dove è ospitata la maschera mortuaria dello scrittore. A Firenze sono legati anche gli abiti indossati da Langdon e dalla dottoressa Brooks, forniti dalla casa di moda Salvatore Ferragamo.

Il virus letale chiamato "Inferno" è stato realizzato con una composizione di liquidi alquanto originale: 40% acqua, 30% olio vegetale e 30% ketchup. 15 sono invece le maschere di Dante preparate appositamente per il film.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Alla regia di Inferno vi è Ron Howard. L'ex Richie Cunningham della serie tv Happy Days passato con successo dietro la macchina da presa (guadagnando due Oscar - film e regia - per A Beautiful Mind) torna a dirigere le avventure di Langdon per la terza volta, dopo avere decretato il successo al box office di Il… Vedi tutto

Commenti (17) vedi tutti

  • Ennesima caccia al "tesoro" disseminata di indizi concatenati. Vacuo ma divertente.

    commento di movieman
  • Grazie al Liceo, odio Dante, ed ho evitato il film fino all'arrivo in tv: sono stato piacevolmente sorpreso. A parte le solite ingenuità di Dan Brown (vedi il finale), la sceneggiatura regge bene l'azione ed i colpi di scena, anche se in fondo si riduce ad un inseguimento tra le incredibili bellezze di Firenze (e poco c'entra la Commedia). Voto 7.

    commento di ezzo24
  • Spettacolare, intrigante, ... ma non un capolavoro. Voto: 6

    commento di GARIBALDI1975
  • Tom Hanks riesce finalmente a regalare un Robert Langdon credibile, ma restano i difetti di regia e sceneggiatura dei primi due film. Inoltre, il libro "Inferno" di suo non è il massimo e la seconda parte è una totale confusione. Ancora male.

    leggi la recensione completa di silviodifede
  • Un'accozzaglia di sequenze più o meno frenetiche e prive di senso, perfettamente realizzate tecnicamente e stilisticamente, con ottime location, ma inverosimili e irrealistici come credibilità narrativa. classica operazione commerciale di chi possiede grandi mezzi ma poche idee veramente valide

    commento di Maciknight
  • Film di un noia mortale. Trama imbarazzante. Nemmeno nei peggiori James Bond si arriva a tanto.

    commento di Clochard
  • Uno schifo di film.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Veramente brutto, realizzato in modo approssimativo e confusionario, banale.

    commento di Valek
  • Fantathriller caciarone che combina cultural-detection e intrighi internazionali, paure millenaristiche e corporation senza scrupoli, professori creduloni e fanatici del contenimento demografico: tutto condito da una rara piattezza narrativa, da colpi di scena demenziali e da una pletora di personaggi bidimensionali che si prendono troppo sul serio

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Ron Howard firma il capitolo più maturo, coinvolgente e fedele delle movimentate avventure dell’esperto di simbologia Robert Langdon, condensando con equilibrio l’aspetto riflessivo e aneddotico con quello più giallo e dinamico, che contribuisce a mantenere elevato l'interesse e il ritmo. Un paio d’ore di buon intrattenimento intelligente.

    leggi la recensione completa di Fanny Sally
  • Ron Howard e Tom Hanks portano di nuovo al cinema un romanzo di Dan Brown e riescono meglio dei due precedenti tentativi.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Dietro l'immancabile sfondo di un Italia da cartolina tutta stereotipi e ingenuità, si consuma la terza avventura cinematografica del brillante storico ed enigmista Robert Langdon. Le dinamiche dell'azione, questa volta incentrate sulla figura di Dante Alighieri, risultano improbabili ma più avvincenti e controllate delle precedenti altre storie.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • La compenetrazione di thriller, mistero ed esoterismo già sostrato di "Angeli e demoni" e "Il codice Da Vinci" mostra la corda.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Film che, nonostante vistose pecche di trama e di sceneggiatura, si lascia ben seguire, grazie anche ad un ritmo sempre teso, alla bellezza delle location ben ritratte da una sapiente fotografia, e ad un'interpretazione dignitosa di Tom Hanks. Molto belle le scene della cisterna di Istanbul.

    leggi la recensione completa di Gattomammone
  • Basta, non se ne può più delle indagini religiose e non del dottor Tom Hanks, prese dai best sellers di Dan Brown che ci assillano dai anni. Questa, poi, in gran parte girata a Firenze e Venezia, rigira così tanto il ruolo dei protagonisti che alla fine si rivela l'ennesima pellicola dovei i buoni combattono un pugno di terroristi.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • niente di sofisticato.. ma per gli Italiani può bastare!

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Roboante blockbuster dai toni cupi e a tratti metafisici,thriller di buon confezionamento con una sceneggiatura mediocre.

    leggi la recensione completa di rosario
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

M Valdemar di M Valdemar
3 stelle

    Una visione infernale. No, non è vero. Gli piacerebbe. Semmai, Inferno, è un'avventuretta qualunque, una rassicurante, tombale due-ore nei calcolati, gelidi territori mainstream. Giunta al terzo episodio (il peggiore), la saga tratta dai romanzi di Dan Brown (ma davvero c'è gente che lo legge? che adora farlo?), mostra inevitabilmente e prevedibilmente… leggi tutto

14 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ange88 di ange88
5 stelle

Tratto dal romanzo “Inferno” di Dan Brown, il terzo film dedicato alle “avventure” di Robert Langdon(Tom Hanks)     Dopo due film mediocri Ron Howard si cimenta anche in questo terzo capitolo ottenendo risultati pressoché identici, se non inferiori. Howard gira di mestiere questo thriller sulla sceneggiatura di David Koepp, la quale risulta molto… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
8 stelle

Ron Howard e Tom Hanks portano di nuovo al cinema un romanzo di Dan Brown e riescono meglio dei due precedenti tentativi. E' vero che la trama non brilla per particolare originalità e che nella sceneggiatura ci sono notevoli voragini, ma Inferno è un film che sa ben dosare ed utilizzare i tipici ingredienti del genere thriller. Scorre abilmente (ed un po' furbamente) dall'inizio… leggi tutto

2 recensioni positive

2019
2019
Trasmesso il 24 ottobre 2019 su Rsi La2
Trasmesso il 9 ottobre 2019 su TV8
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Trasmesso il 7 aprile 2019 su TV8
Trasmesso il 4 aprile 2019 su TV8
2018
2018
Trasmesso il 17 settembre 2018 su Rsi La1

Recensione

silviodifede di silviodifede
3 stelle

Per loro natura, la trasposizione in video dei libri di Dan Brown è estremamente probante: troppo ampi di concetti e troppo complessi per non perdere qualcosa di fondamentale nell'ingranaggio. Lo avevamo visto bene già con due ottimi libri come  "Il Codice Da Vinci" e il precedente (per i lettori) o successivo (per filmografia) "Angeli E Demoni", entrambi parecchio sfilacciati…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
3 stelle

Il film è molto brutto e spesso, se non completamente, inverosimile. Anzi, è raro che un film praticamente tutto un film sia inverosimile, dunque questo dovrebbe essere una specie di record. Come i precedenti Il Codice Da Vinci e Angeli e Demoni, è tratto da romanzi (che non ho letto), è brutto come gli altri e penso forse di più, tanto che allora diedi 4 a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

ethan di ethan
4 stelle

A Firenze il miliardario Zobrist (Ben Foster) sta fuggendo per le strade della città, sale su un campanile e, trovandosi in un vicolo cieco, si butta nel vuoto. Sempre nel capoluogo toscano, Robert Langdon (Tom Hanks) si risveglia in un ospedale, non ricordandosi le circostanze che lo hanno condotto in tale luogo: si prende cura di lui la dott.ssa Sienna Brooks (Felicity Jones -…

leggi tutto

Recensione

mariogri di mariogri
3 stelle

Tom Hanks-Dan Brown-Ron Howard (attore-scrittore-regista): Il Codice Da Vinci-Angeli e Demoni-Inferno. A parte il primo, gli altri due films, ispirati ai romanzi del piu' fortunato che bravo scrittore Dan Brown, non hanno convinto, soprattutto questo ''Inferno'' che con pretese eccessivamente psicologiche rispecchia un po' troppo scenografie, sequenze ed effetti all'americana, dimenticandosi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

axe di axe
6 stelle

Riduzione cinematrografica del romanzo di Dan Brown. Il professor Robert Langdon si sveglia in un ospedale di Firenze con un trauma cranico; è raggiunto da una donna carabiniere che cerca di ucciderlo; fugge insieme alla dottoressa di turno rifugiandosi a casa di quest'ultima e scopre di avere con sè una capsula contenente materiale biologico. Premesse semplici per un thriller…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito