Trama

David Dunn è divenuto un vigilante che protegge Philadelphia dai criminali. Figura controversa, è ricercato dalla polizia e il suo successo dipende dall'essere un eroe anonimo e sempre un passo avanti alla legge. Crumb, invece, con le sue sinistre personalità ha rapito quattro altre adolescenti da sacrificare alla Bestia. Poiché le autorità non riescono a rintracciarlo, Dunn si ripromette di trovarlo per primo. Come risultato, entrambi finiscono in un centro di ricerca psichiatrica, dove si ritrovano al cospetto di Elijah Price, ridotto l'ombra di ciò che era.

Approfondimento

GLASS: CHI SIAMO REALMENTE?

Diretto e sceneggiato da M. Night Shyamalan, Glass intreccia due visionari film del regista, Unbreakable. Il predestinato del 2000 e Split del 2017, per dare origine a un esplosivo thriller che continua la narrazione di entrambi. Dal primo titolo, Shyamalan riprende i personaggi di David Dunn e Elijah Price, conosciuto anche con lo pseudonimo di Mr. Glass, mentre dal secondo fa ritornare in azione Kevin Wendell Crumb (e le sue molteplice personalità) e Casey Cooke, l'unica prigioniera a essere sopravvissuta a un incontro ravvicinato con la Bestia. Dopo gli eventi narrati in Split, Glass ritrova Dunn impegnato a rintracciare Crumb, ancora alle prese con ragazze adolescenti da servire alla Bestia (la sua personalità sovrumana). In un susseguirsi di eventi sempre più intensi, i due si ritroveranno faccia a faccia con Price, che si rivelerà essere colui che detiene segreti più scottanti di entrambi.

 

Con la direzione della fotografia di Mike Gioulakis, le scenografie di Chris Trujillo, i costumi di Paco Delgado e le musiche di West Dylan Thordson, Glass dà seguito dunque sia a Split sia a Unbreakable. Il predestinato. In Split, titolo che prodotto con pochi milioni di dollari ne ha incassati oltre 200 in tutto il mondo, si racconta la storia di Kevin Wembell Crumb, un uomo affetto da disordine dissociativo della personalità, alle prese con il rapimento di tre adolescenti "impure". Il suo piano è quello di darle impasto a una delle sue personalità, quella sovrumana, nota come la Bestia. Casey Cooke, una delle tre ragazze, viene però risparmiata a causa delle cicatrici che ha sul corpo, simbolo degli abusi che ha subito durante l'infanzia. In Unbreakable. Il predestinato, invece, si racconta la storia della guardia di sicurezza di nome David Dunn. Dunn è l' unico sopravvissuto a un disastro ferroviario, episodio che lo porta pian piano a chiedersi cosa accadrebbe se i supereroi fossero reali. Su insistenza di Elijah Price, un misterioso collezionista di fumetti rari che soffre di una rara patologia che distrugge le sue ossa al minimo urto (osteogenesi imperfetta), Dunn si convince di avere una super forza e di essere invincibile e di avere la capacità di vedere o percepire le cattive azioni degli altri semplicemente toccandoli. Accettando quella che per lui è la sua nuova realtà, inizia a operare come un vigilante che, in nome della giustizia, punisce il crimine e salva gli innocenti. Volendo ringraziare Price, in un momento di contatto fisico, scopre con orrore che Price è il responsabile dell'incidente ferroviario da cui si è salvato e che è responsabile di altri atti di terrorismo. Realizza così di essere davanti al suo esatto opposto: un supercriminale, Mr. Glass.

A unire le due linee narrative aveva già provveduto il finale di Split: in un ristorante di Philadelphia, mentre il telegiornale racconta della sopravvivenza di Casey (e di Crumb ancora in libertà), al bancone di profilo si scorge David Dunn, cammeo che ha mandato in visibilio i fan di Shyamalan, che da tempo chiedevano un seguito delle avventure del vigilante.

 

Mentre Unbreakable. Il predestinato esamina la figura di un uomo la cui modesta percezione di sé aveva accecato il proprio vero potere e Split esplora le conseguenze letali generate da un mostro creato da una mente ferita da un trauma, Glass scava nella radice del concetto di identità, ponendosi una fondamentale domanda: siamo oggettivamente chi siamo o la mostra mente può modellare e determinare le nostre realtà fisiche? "Se crediamo di essere un supereroe, lo diveniamo realmente o è solo un'illusione?", ha aggiunto Shyalaman. "Da tempo mi interesso di psicologia e, in particolar modo, di psicoterapia. Ciò ha finito con il mescolarsi con il mio lavoro e con dare vita a storie come quelle che ho raccontato e che spesso sono nate mentre mi trovavo in convalescenza".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Glass è il regista, produttore e sceneggiatore, M. Night Shyamalan. Nato in India ma cresciuto alla periferia di Philadelphia, Shyamalan debutta come regista nel 1992 ma agguanta il successo mondiale nel 1999 con The Sixth Sense. Il sesto senso, con cui incassa 660 milioni in tutto il mondo e guadagna… Vedi tutto

Commenti (12) vedi tutti

  • Ormai shyamalan non becca più un film nemmeno per sbaglio. Dopo quella purga di split, questa è addirittura peggio. Dialoghi patetici, noioso. Voto 4,5

    commento di arcarsenal79
  • Verboso polpettone fantascientifico.

    commento di gruvieraz
  • Messaggio importante trasmesso attraverso la ricerca di un'unica ed inimitabile vera identità che nessuno di noi dovrebbe perdere, e attraverso il "potere" ,chi ne ha il possesso,dovrebbe agire per il bene comune.

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • spinto dalla necessità di voler ogni volta stupire, l'indomito Shyamalan in realtà non si accorge di abbassare sempre più l'asticella...nonostante l'ottima messinscena, la musica, le prove attoriali (enorme McAvoy), al temine della visione si ha la netta sensazione di essere stati presi in giro. una bella scatola vuota.

    commento di giovenosta
  • “Sembra qualcosa che abbiamo già visto, o sbaglio?”

    leggi la recensione completa di mck
  • Dopo il bellissimo Split, (per me il capolavoro di Shyamalan insieme ad Unbreakable)... il regista indoamericano, riconferma il suo incredibile ed originale talento. Alcuni difetti come il mostrare troppe e in modo troppo frequente e frettoloso le varie personalità di Kevin, lo rendono inferiore a Split ma comunque molto interessante.

    commento di LucaJazz94
  • Chiunque come me abbia amato UNBREAKABLE e apprezzato SPLIT, stia lontano da questo film. Esempio di come non si fa un sequel, si concentra sui personaggi precedenti e li estremizza con grossolani errori di scrittura e senza dar peso alla storia. Peccato, mi aspettavo qualcosa che mi emozionasse. A mio figlio di 13 anni è piaciuto.

    commento di Arpo05
  • Conclusione metacinematografica e incentrata sul logos della trilogia di Shyamalan

    leggi la recensione completa di lino99
  • Bizzarro miscuglio fra Superman e Qualcuno volò nel nido del cuculo in cui la parte del leone la fa McAvoy: con le sue molte personalità si mangia vivi l'erculeo e buon Willis e il cattivo disabile Jackson.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • La mia non è una vera recensione, non oserei pontificare su materie di cui non sono esperto.

    leggi la recensione completa di maurileo
  • Voto personale: 7 Imperdibile per chi ha visto Unbreakable e Split. Si respira profondamente nei personaggi la consapevolezza e la sofferenza di essere diversi più che super, e questo li rende estremamente umani e vulnerabili. La diversità può essere accettata, subita o imposta, e in questa differenza stanno le diverse scelte dei nostri eroi

    commento di fipi
  • Non colpisce, non coinvolge e non emoziona.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

M Valdemar di M Valdemar
3 stelle

        Heroes. No, non David Bowie. La serie televisiva di qualche anno fa. Glass, in definitiva, pare una puntata (al)lunga(ta) di quel prodotto bimbominkiesco degli anni zero. Stesso allure, stessa filigrana introspettivo-sociologica, stessa seriosità, stessa verbosità, stesse ridicolaggini. Evidentemente, le fonti, purtroppo, sono le stesse. Fumetti,… leggi tutto

5 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

champagne1 di champagne1
6 stelle

(Mr.) Glass non è altri che Elijah, il personaggio affetto da osteogenesi imperfetta (ossa come cristalli facilmente frangibili) che apre la trilogia  - che non si sapeva fosse ancora tale - in Unbreakable e che ora Shyalaman fa concludere dopo ben 18 anni dal primo capitolo e dopo due dal secondo (Split). I protagonisti vengono riuniti in una trama che all'inizio sembra proseguire… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

mck di mck
8 stelle

    Interno giorno (con vista sull'esterno attraverso grandi vetrate). Entra il regista sotto le noncuranti mentite spoglie di un amministratore o portinaio condominiale [è il primo e più lampante, nonché “insignificante” perché “meramente” strutturalmente ambientale (il set, la zona, il non-luogo chiuso della “Trilogia… leggi tutto

11 recensioni positive

2019
2019

Recensione

willkane di willkane
7 stelle

Shyamalan ricorre al mondo fantastico dei supereroi, scremati di ridondanze effettistiche e spettacolarizzanti, e riunisce personaggi creati nelle sue precedenti opere (Unbreakeable, Split) per mettere in scena un'evidente critica nei confronti della scienza al servizio di un potere occulto, un sistema di controllo sociale e ordine mondiale intento a domare e in ultima istanza schiacciare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 20 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
1 stelle

Dall'ennesimo peto cerebrale di uno dei registi più sopravvalutati e inutili dell'intera storia del cinema, l'indiano M. Night Shyamalan, arriva una storiellina incomprensibile che vorrebbe idealmente chiudere una trilogia che parte da Unbreakable e passa per Split. Si tratta di un'accozzaglia indigesta che miscela fantascienza, fumetto  e supereroi, collocando al centro della scena…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Infinity94 di Infinity94
8 stelle

M. Night Shyamalan riprende i film Unbreakable-il predestinato e Split dando vita un sequel ai protagonisti come il vigilante(Bruce Willis) che ritrova il suo antagonista Glass(S.L. Jackson) e Kevin Crumb(James McAvoy) in cerca di trovare delle anime impure che non abbiano mai sofferto o subito traumi per darle in sacrificio alla "sua" bestia dentro di sé,non manca qualche…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

mck di mck
8 stelle

    Interno giorno (con vista sull'esterno attraverso grandi vetrate). Entra il regista sotto le noncuranti mentite spoglie di un amministratore o portinaio condominiale [è il primo e più lampante, nonché “insignificante” perché “meramente” strutturalmente ambientale (il set, la zona, il non-luogo chiuso della “Trilogia…

leggi tutto
Recensione
Utile per 14 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 13 voti
vedi tutti

Gennaio 2019

LorismaL di LorismaL

Di seguito i Film (ordinati per anno di uscita) visti nel mese di Gennaio.   Serie TV concluse: - 3a That's 70 show; - 1a Il Metodo Kominsky; - 1a Escape at Dannemora.

leggi tutto
Playlist
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 56 voti
vedi tutti

Recensione

lino99 di lino99
7 stelle

M.Night Shyamalan ha concluso in bellezza la sua inaspettata trilogia comiciata col lento, ma profondissimo "Unbreakable" e il concitato "Split": "Glass" (da Mr Glass, ovvero L'uomo di vetro interpretato da Samuel L. Jackson) è una personale e molto interessante analisi dei meccanismi delle storie supereroistiche, ponendosi dunque come un'opera transmediale, ma non solo. I vari strati…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Glass, un titolo che prende spunto, anche e soprattutto, dalla malattia ossea che affligge il misterioso personaggio di Elijah Price di Unbreakable dell'ormai lontano 2000: personaggio cultore dei fumetti, tanto da vivere entro un mondo tutto proprio ove costoro assurgono a numi tutelari di ogni evento umano. Uomo paraplegico dalla giovinezza, ora ridotto in stato apparentemente vegetativo ed…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti

Recensione

CineMagic23 di CineMagic23
6 stelle

 Il film “Glass” è il sequel di “Unbreakable” e “Split”, terzo capitolo della trilogia diretta da M. Night Shyamalan.   La pellicola “Glass” è ambientata dopo qualche tempo gli avvenimenti di “Split”. Ritroviamo Robin Dunn(Bruce Willis) che segue le tracce di Kevin Wendell Crumb(James McAvoy), ormai…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
7 stelle

I tre super-esseri di "UNBREAKABLE - IL PREDESTINATO" e di "SPLIT" tornano in un terzo capitolo che li riunisce tutti assieme, sempre firmato del regista M. Night Shyalaman, che non si fa scrupoli a rinchiuderli dentro a un ospedale psichiatrico con tanto di dottoressa (interpretata da un'ispirata Sarah Paulson) che prova a dissuaderli dall'idea di essere speciali. Bizzarro…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

kubritch di kubritch
2 stelle

Bisogna essere bamboccioni nordamericani per comprendere a pieno un film del genere. Secondo me si stanno, al quanto, rincitrullendo loro e i supereroi. Storia, ambientazione e dialoghi sono troppo sopra le righe per essere presi sul serio. Fossi stato al posto del regista avrei scelto di girare con un registro più ironico. Invece Shyamalan ci tiene proprio che il pubblico…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

maurileo di maurileo
8 stelle

LA TRILOGIA CHE NON TI ASPETTI - Qualche tempo fa ho avuto occasione di conoscere la storia - vera - di Billy Milligan, un uomo che rapì e violentò 3 studentesse in America verso la fine degli anni '70. Arrestato e processato, gli fu riconosciuta l'infermità mentale a causa di un particolare disturbo dissociativo d'identità per il quale poteva assumere…

leggi tutto
Recensione

Recensione

champagne1 di champagne1
6 stelle

(Mr.) Glass non è altri che Elijah, il personaggio affetto da osteogenesi imperfetta (ossa come cristalli facilmente frangibili) che apre la trilogia  - che non si sapeva fosse ancora tale - in Unbreakable e che ora Shyalaman fa concludere dopo ben 18 anni dal primo capitolo e dopo due dal secondo (Split). I protagonisti vengono riuniti in una trama che all'inizio sembra proseguire…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti

Recensione

Zagarosh di Zagarosh
7 stelle

Glass, esattamente come il primo film della trilogia che ora conclude, non è un film di supereroi ma un film sui supereroi. Sono passati diciannove anni e per ovvie ragioni gli eroi a cui si fa riferimento (anche se non in maniera esplicita) non sono più quelli su carta, bensì quelli al cinema. Shyamalan è consapevole di ciò (lo stesso percorso produttivo di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

nickoftime di nickoftime
6 stelle

La realizzazione di un progetto come quello di Glass non era quella di offrire al regista la possibilità di tornare alla qualità dei suoi primi film. La posta in palio stava nel riuscire a competere con i film della Marvel e della DC Comics pur investendo cifre notevolmente inferiori. Gareggiando nell'ambito di un cinema che penalizza le sfumature - facendo della confezione la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito