Espandi menu
cerca

La La Land

play

Regia di Damien Chazelle

Con Emma Stone, Ryan Gosling, Finn Wittrock, J.K. Simmons, Sonoya Mizuno, Rosemarie DeWitt, John Legend, Jason Fuchs, Jessica Rothe... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RaiPlay
  • Amazon Prime Video
  • Tim Vision
  • Amazon Prime Video
In STREAMING

Trama

Mia (Emma Stone), un'aspirante attrice, e Sebastian (Ryan Gosling), pianista jazz, incrociano le loro strade a Los Angeles. Entrambi sognatori, si innamorano e si ritrovano a condividere sogni, speranze e illusioni. Così come li ha uniti, la città può anche distruggerli: bilanciare amore e arte può risultare essere più difficile di quanto credevano.

Approfondimento

LA LA LAND: UN MUSICAL CONTEMPORANEO

Scritto e diretto da Damien Chazelle, La La Land racconta l'intensa e burrascosa storia d'amore tra un'attrice e un musicista che si sono appena trasferiti a Los Angeles in cerca di fortuna. Mia è un'aspirante attrice che, tra un provino e l'altro, serve cappuccini alle star del cinema. Sebastian è un musicista jazz che sbarca il lunario suonando nei piano bar. Dopo alcuni incontri casuali, fra Mia e Sebastian esplode una travolgente passione nutrita dalla condivisione di aspirazioni comuni, da sogni intrecciati e da una complicità fatta di incoraggiamento e sostegno reciproco. Ma quando iniziano ad arrivare i primi successi, i due si dovranno confrontare con delle scelte che metteranno in discussione il loro rapporto. La minaccia più grande sarà rappresentata proprio dai sogni che condividono e dalle loro ambizioni professionali.

Con la direzione della fotografia di Linus Sandgren, le scenografie di David Wasco, i costumi di Mary Zophres e le musiche di Justin Hurwitz, La La Land è un musical che vuole essere una lettera d'amore alla magia della vecchia Hollywood, raccontata da un punto di vista giovane e contemporaneo. La storia è ambientata a Los Angeles, la città dove tutti sognano di diventare delle stelle. Ciò permette a Chazelle di rendere omaggio alle leggende del cinema e nello stesso tempo di portare sullo schermo come universo incantato, ma anche reale e palpabile, il territorio umano più privato – il territorio delle relazioni intime, dei sogni più arditi e dei momenti in cui le decisioni che si prendono decidono un intero destino.

A livello di influenze classiche, Chazelle si è ispirato solamente ai film di Jacques Demy, il regista della New Wave francese che interruppe la serie di film super impegnati degli anni Sessanta con musical colorati e vivacissimi come Les parapluies de CherbourgJosephineUna camera in città. Ha inoltre voluto fondere alcuni degli elementi che amava di più dei musical degli anni Quaranta, Cinquanta e Sessanta – la continuità della colonna sonora, i colori vivacissimi, l'energia che esprimevano – con la sua città preferita, Los Angeles, che è diventata un personaggio romantico, come i due innamorati del film. Los Angeles è stata molte cose nel cinema – uno sfondo noir, un paradiso del lusso, una città preda di sfrenate ambizioni. Ma Chazelle ha considerato Los Angeles una musa, una tela su cui si avvicendano incontri fatali, un traffico pazzesco dove ognuno insegue i propri sogni, a volte senza successo, a volte con successo.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

La La Land inizia a Los Angeles sull'autostrada. È lì che Sebastian incontra Mia, in un ingorgo stradale assordante che rispecchia perfettamente il momento della vita che stanno affrontando. Tutti e due sono concentrati nel realizzare quelle quasi impossibili speranze che sono l'anima della città: Sebastian cerca di far appassionare la gente del XXI secolo al jazz tradizionale, Mia insegue un'audizione dopo l'altra. Ma nessuno dei due si aspetta che quel fatale incontro li porterà a compiere passi che non avrebbero mai fatto da soli.

Il pianista jazz Sebastian rischia di respingere l'amore più grande della sua vita. Appassionato di jazz retrò, non è disposto a mettere in gioco le sue convinzioni per niente e per nessuno, tanto che all'inizio respinge Mia, considerandola un'altra di quelle persone che non capiscono l’importanza dei suoi sogni, ma le cose non vanno come aveva pianificato. A interpretarlo è l'attore Ryan Gosling.

L'aspirante attrice Mia sembra invece prigioniera di un loop infinito tra il lavoro di barista e le innumerevoli audizioni cui si presenta quando incontra lo scostante pianista a bordo di una decapottabile che interrompe l'incantesimo. Mia è impersonata da Emma Stone.

La cosa bella che Sebastian fa per Mia è chiederle "perché non crei storie tutte tue da raccontare come attrice?". Nello stesso tempo, Mia suggerisce a Sebastian di ampliare e perseguire la sua arte in modi cui non aveva mai pensato. Alla fine tutti e due riescono ad aprire nuovi mondi che avevano dentro ma che non avevano mai avuto il coraggio di esplorare.

Nel cast di La La Land c'è anche il cantautore John Legend, che porta in scena il personaggio di Keith, il musicista che chiede a Sebastian di entrare nella sua band emergente, The Messengers, e lo allontana da Mia. Keith è inoltre in conflitto con Sebastian a causa di una diversità di vedute su come preservare il jazz e adattarlo ai rapidi cambiamenti culturali. Tra i tanti piccoli ruoli di supporto - interpretati da attori come Finn Wittrock, Rosemarie DeWitt e Sonoya Mizuno - spicca quello affidato a J.K. Simmons, tornato a lavorare con Chazelle dopo Whiplash nei panni del capo di Sebastian al ristorante in cui suona come pianista.

Curiosità

"La La Land" in inglese indica lo stato mentale di chi non è ben conscio di quel che accade. Traduce un po', se volete, la nostra "testa nelle nuvole", ma anche "il mondo dei sogni". Tuttavia "La La Land" è anche divenuto un nomignolo per Los Angeles, vuoi per via del fatto che LA è l'abbreviazione di Los Angeles, vuoi per via del fatto che Los Angeles nell'immaginario americano è stata a lungo il luogo dove i sogni si possono realizzare, grazie anche e soprattutto alla presenza degli Studios e di Hollywood.

Per Emma Stone e Ryan Gosling questo è il terzo film dove recitano insieme nei ruoli principali: prima di La La Land ci sono stati infatti Crazy, Stupid, Love e Gangster Squad.

Commenti (42) vedi tutti

  • La fotografia e i colori sono molto belli, gli attori molto bravi, ma il film noioso, soprattutto la prima metà (musica di continuo). Un po' meglio l'ultima parte anche se la storia mi sembra un po' banale. Facciamo 6.

    commento di Artemisia1593
  • Accozzaglia di banalità musicali e cinematografiche. Merita il tapiro ma non l'oscar. Voto 3/10

    leggi la recensione completa di giancaudio
  • lascia in noi un’impressione di leggerezza talvolta eccessiva, ma non sempre sgradevole...

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Un film di rara leggerezza, dove i colori e la fotografia la fanno da padroni. Non proprio un musical, perché le canzoni belle sono solo tre o quattro, ma comunque un omaggio scintillante, poetico e malinconico all'amore un po' vintage per il cinema ed il jazz, fra sogni infranti e realizzazioni incompiute. Voto 8.

    commento di ezzo24
  • Parliamo del finale. Vorrebbero spacciarlo come un grande amore sacrificato per un ideale più alto, ma quello è un altro famoso film. Qui ci sono due che ballano, cantano e sacrificano il loro grande amore a un altro ideale, la carriera! E vissero felici e contenti.

    commento di xanadu76
  • Cinema allo stato puro.Lasciatevi andate e non vergognatevi se parte la lacrimuccia.

    commento di marco bi
  • Musiche interessanti e validi Interpreti ma non convince del tutto.

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Un emozionante omaggio alla tradizione dei grandi musical Metro Goldwyn Mayer anni '50, musicalmente ricchissimo, visivamente molto elaborato. Vari Oscar tutto sommato meritati.

    leggi la recensione completa di Roberto T.
  • L’amore o la carriera ? L’ossessione per il Jazz e il rimpianto per una vita che si sognava diversa. Un musical in stato di grazia. Commovente, intenso, per cinefili. Il tramonto dell’arte metafora dell’amore incompiuto. Colori vintage pluripremiato agli Oscar, realizzato con la mano del cuore da un regista di cui sentiremo parlare a lungo. Voto 9

    commento di Vellocet
  • "Siamo fatti della stessa maniera di cui sono fatti i sogni" nella prima parte, dove ci sono tanti riferimenti a film d'epoca importanti, ma nella seconda parte melò-drama emerge il talento del regista. La Stone sovrasta Gosling secondo me. Voto 9

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • Il film di Chazelle è il canto del cigno del musical americano

    leggi la recensione completa di momasu
  • Allora: deludente rispetto alle attese, in assoluto non è però male.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Musical "d'altri tempi"

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Film che si affronta perplessi e poco fiduciosi ma che poi conquista piano piano, fino a quel finale in cui i due sguardi prolungati oltrepassano lo schermo e giungono dritti al cuore, che, tramortito, una volta uscito dalla sala se li porta fino a casa, facendosi accompagnare dalle lentissime note di City of Stars.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Un polpettoncino,anche ruffiano, costruito ad arte per tredicenni sognatori e facilmente accontentabili. Dire che è un musical è quasi un insulto al genere. Unica cosa carina le toilette della signorina Emma Stone che sembra molto piu bella di quello che è in realtà. Voto 4.

    commento di Paolabibi
  • City Of Stars

    leggi la recensione completa di LucaJazz94
  • Un coloratissimo ed esuberante revival di un filone finito nell'oblio, con canzoni di un genere che tutti considerano morto e balletti che contagiano subitaneamente.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • film straordinario...incantevole e commovente. imperdibile e un vero gioiello

    commento di paolo57
  • Romantico e nostalgico omaggio ai musical della Hollywood degli anni '30 e '40 con due interpreti affiatati e dal buon appeal e delle atmosfere leggiadre e sospese nel tempo. Per inguaribili sognatori.

    leggi la recensione completa di Fanny Sally
  • Questo film è meraviglioso! Ve lo consiglio assolutamente! :)

    leggi la recensione completa di AndrewTelevision01
  • Grande colonna sonora, bravi gli attori, ottime atmosfere, finale posticcio finto-anticonformista. Buon film.

    commento di Honest
  • Mi chiedo: per realizzare i propri sogni è davvero necessario volare da soli? M

    leggi la recensione completa di Stella27
  • Al terzo film Chazelle fa il botto con quello che non è (solo) un musical: gira magnificamente facendo volare i protagonisti e il pubblico che sa andare oltre le apparenze della "favola musicale". Travolgente come le sue canzoni, retrò e moderno insieme, con due ottimi attori, forse a volte un po' goffi, che fanno più che ballare, sanno emozionare.

    leggi la recensione completa di Roger Tornhill
  • Damien Chazelle torna a coniugare cinema e musica in un film che fa venire voglia di cantare, ballare, amare e sognare. La La Land è un musical che non racconta semplicemente la storia d'amore tra un ragazzo e una ragazza ma quella tra loro e i reciproci sogni.

    leggi la recensione completa di Utente rimosso (cinerubik)
  • I due attori sono in gamba, il clima davvero ricattura l'atmosfera dei vecchi musical di Hollywood, bello quando i due ballano per aria andando a visitare l'osservatorio astronomico, ma, a parte la filosofia del Jazz e i numeri di ballo eccellenti, il film pecca sulle canzoni le cui parole e i ritmi si ricordano a stento.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • un film "carino" e nulla più

    leggi la recensione completa di Springwind
  • Levità di tocco, scrittura affilata, Emma Stone strabiliante come in Birdman: Chazelle incanta con freschezza e classe da vendere.

    leggi la recensione completa di michii
  • Meraviglioso! Un film che riconcilia con il grande cinema e con la storia del cinema. Porta con se, sia le radici dei grandi musical di decenni fa, sia un esplosione di freschezza e vivacita' incredibili. I momenti musicali sono una delizia, mai invasivi. Fotografia e scene da oscar. Gosling e Stone da applausi a scena aperta. Da vedere!

    commento di catsandbears
  • Un inno al romanticismo a suon di musica, un trionfo di colori e allegorie, un omaggio nostalgico alla Hollywood "terra dei sogni"... Dove il retrò diventa anti-conformismo in cui la profondità del passato schiaccia il materialismo del presente.

    commento di _Rocky_
  • #LaLaLand La dignità dell'emozione. Quell'Amore che accresce il dolore perché non tornerà più. Mai più. Gianfranco Zucchi

    leggi la recensione completa di orson
  • Ecco qui il link dell'articolo completo: https://mgrexperience.wordpress.com/2017/02/08/la-la-land-di-damien-chazelle/

    commento di MrGiov7
  • Strapieno di canzoni meravigliose e di amore a più non posso. Non c'è che dire,La La Land è davvero uno di quei film che vale la pena vedere al cinema. Anche la morale,non è importante realizzare i propri sogni ma solo di sognare,mi ha stupita e ne sono stata colpita.

    commento di GiuliaFilm
  • Un film che è riuscito a riportare un po' di gente al cinema. Ha fatto parlare di sé in un mondo in cui le serie stanno spopolando. Toni accesi da pubblicità, a volte, ma si vede volentieri. Due artisti alla ricerca del loro sogno e il loro amore...

    commento di ENNAH
  • Sublime, coinvolgente, splendido il finale. Capolavoro

    commento di MarcoT
  • La La Land è un capolavoro di freschezza e al contempo di classicità. Parla di desideri e cinema, amore e musica, commedia e romanticismo, trovando un equilibrio perfetto tra tutte le componenti del film.

    leggi la recensione completa di ROTOTOM
  • Il piacere e la gioia evocati da questo musical contemporaneo, come da tutti i grandi musical da esso citati ed omaggiati, sono esperienze che ci fanno render grazie per l'esistenza del cinema: e allora lasciamoci sopraffare dalla magia dei colori, delle musiche e dei balletti.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Forse ti piacevo di più quando era nella merda, così ti potevi sentire superiore.

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Un film ben realizzato, un omaggio ai musical che furono (e non solo). Si conferma la bravura di Damien Chazelle. Ma non è certamente il capolavoro tanto acclamato dalla critica; perché qua il cliché "o amore o sucesso personale" che aveva funzionato (grazie anche ad altri fattori) in Whiplash, qua funziona meno.

    leggi la recensione completa di Bamba007
  • Semplicemente incantevole

    leggi la recensione completa di lino99
  • Ma dov'e' questo capolavoro? Certamente e' ben fatto, ma perde su tutti i fronti; la storia d'amore sembra accennata; le musiche sono troppo ripetute, sembra girato tutto in studio e non ha nessun ritmo. Oscar? immeritati!

    commento di vflamingo
  • La bellezza dell’amore più profondo, la realtà della vita più comune e l’armonia del musical di vecchia scuola. Lui, lei e il destino, Damien Chazelle e la musica atto secondo. Epifanie immense e solstizi malinconici, con due protagonisti in palla. La vita (che conta) racchiusa in un film.

    leggi la recensione completa di supadany
  • Le aspirazioni sono il tassello più genuino per dare un senso alle proprie esistenze incerte,insidiate da nevrosi ed inadeguatezza. Chazelle punta più sull'ossession jazz di lui,che sul divenire star di lei, e dirige bene un musical spurio in cui vince soprattutto l'intesa chimica tra i due attori, ottimi a recitare, un pò meno a mimare il canto.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Spaggy di Spaggy
9 stelle

Una giornata qualsiasi di traffico nelle railways di Los Angeles. Dalla radio di un’automobile persa nel traffico parte una canzone. La donna al volante è colta dall’irresistibile voglie di aprire le danze: lascia l’auto della realtà e si catapulta in un numero di danza corale insieme agli altri impazienti automobilisti. Inizia con il botto La La Land, opera terza… leggi tutto

52 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

alan smithee di alan smithee
6 stelle

VENEZIA 73 - CONCORSO - FILM D'APERTURA Le aspirazioni, il coronamento dei propri progetti attitudinali, sono qualcosa di fondamentale persino più della garanzia di un posto fisso e di uno stipendio assicurato. Un musicista appassionato di jazz, costretto a chiudere il suo locale sulla via del collasso (il jazz non piace più alle masse) e a suonare motivetti in un  night… leggi tutto

14 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

champagne1 di champagne1
4 stelle

Alla ricerca dei propri sogni artistici, le vite di Seb e Mia si incontrano per condividere speranze e delusioni. Poi le rispettive carriere decollano e i due devono decidere il proprio futuro anche a costo di conflitti e incomprensioni...   Siccome il film non mi è piaciuto, devo provare a spiegare gli ingredienti secondo me male o poco impiegati nella pellicola.   Quello… leggi tutto

9 recensioni negative

2021
2021

Sarà La sala?

panunzio di panunzio

“Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo” Dario Franceschini. Teatri e cinema resteranno…

leggi tutto
Playlist
Trasmesso il 30 marzo 2021 su Rai Movie

Dance with me

BobtheHeat di BobtheHeat

Quali sono le scene di ballo del cuore?   Sono tutte rigorosamente all'interno dei film musicali?   O abitano anche altrove, arrivando all'improvviso, quando meno te lo aspetti?   Sono sempre scene…

leggi tutto

Love Affair 2.0

BobtheHeat di BobtheHeat

Degli ultimi 20 anni, quali sono i film con le storie d'amore che più ti hanno colpito?   Quali film ti vengono alla mente?   Sono tutti film d'amore, romantici?  Oppure sono anche molto…

leggi tutto

Recensione

berkaal di berkaal
6 stelle

Quattordici nomination e sei Oscar. Se la matematica non è un'opinione, sei volte meglio di Quarto Potere, che ne ha preso solo uno. O il doppio di Casablanca, che è stato premiato con tre. Quindi stiamo parlando di un capolavoro assoluto, sulla carta, del cinema di tutti i tempi. In realtà, siamo di fronte a un filmetto. Un filmetto caruccio, ma sempre una pellicolina. I…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
8 stelle

"Onore a chi è un po' folle, a chi ama osare, a chi ama sognare." Mia     Praticamente una dichiarazione d'intenti. E infatti La La Land è un film dedicato ai sognatori. O almeno per chi si sforza ancora di sognare, e che magari non è neppure consapevole di esserne ancora capace, realizzato da un regista che non soltanto è un sognatore ma, peggio…

leggi tutto

Recensione

Paul Hackett di Paul Hackett
8 stelle

Un musicista jazz idealista e una camerierina aspirante attrice s'incontrano, si scontrano e poi s'innamorano tra sogni musicali e cinematografici, finché lui non scende a patti con la sua integrità artistica.   Incetta di premi (sei Oscar, sette Golden Globe e molto altro ancora) con grande consenso di pubblico per un tenero musical che conquista senza riserve nella parte…

leggi tutto

Best Movies of the Decade

mcoccinelli di mcoccinelli

I miei migliori film del decennio 2011-2020. Ho diversi film nella mia Watchlist che non sono riuscito a vedere, tuttavia mi è sembrato che ci siano stati pochi film tra cui scegliere, solo 5 tra i…

leggi tutto
Playlist
2020
2020

Recensione

giancaudio di giancaudio
1 stelle

Vedendo le buone recensioni mi sono incuriosito. Dopo i primi 15 minuti di vuotezza e accozzaglia di banalità (si parla della solita gavetta degli artisti per arrivare al successo) volevo chiudere, ma il voto favorevole del pubblico meritava di vederlo fino alla fine sperando in uno sviluppo, ma nulla, niente di niente. Sinceramente non l'ho ancora capito. Ma l'intenzione sarebbe un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Inverno, primavera, estate, autunno: quattro stagioni (più un’appendice cinque anni dopo) nella vita di Mia, cameriera aspirante attrice, e Sebastian, pianista di jazz. Ogni tanto il musical viene dato per morto: non si può certo dire che goda di ottima salute, ma insomma batte ancora qualche colpo. Questo esemplare è ostentatamente, spudoratamente classicista, di un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

I migliori film del decennio

Fauves di Fauves

Salve utenti di Filmtv.  Ho deciso di stilare una lista di quelli che, a mio parere, sono i migliori film del decennio appena trascorso (2010-2019). Non si tratta assolutamente di una classifica, i film sono…

leggi tutto
2019
2019

Recensione

Serum di Serum
6 stelle

  Non avendo mai sopportato molto i musical, le lodi sperticate che fioccarono nei confronti di questo film mi rimbalzarono addosso, ma devo dire che almeno una parte di esse trova giustificazione: i due protagonisti funzionano davvero (Ryan Gosling a pelle mi è sempre stato simpatico ed Emma Stone fa la ragazza normale con sogno nel cassetto in modo sobrio, senza infastidire), la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

Se un musical è ritmo, colore, poliedricità, "La la land" si dimostra all'altezza grazie alla bravura dei due protagonisti. Manca forse un pò di coraggio nell'uscire da una trama fin troppo prevedeibile da cui si libera solo nel bel finale (con cui strizza l'occhio a "Midnight in Paris" del grande Woody). La farsesca consegna - non consegna dell'Oscar sembra così la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

chribio1 di chribio1
4 stelle

I Musical personalmente li trovo difficili da digerire anche se con Attrici assai brave come nel caso della Kidman in "Moulin Rouge" che ebbi anni fa in dvd ma lo vendetti subito. A parte questo discorso personale,in questo caso direi che la Storia assai lunga mi ha poco coinvolto ma la bravura dei 2 Protagonisti regge benone il tutto e alla lunga riesco anche a concepire il non-delirio di chi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Film bello, pieno di colori, di musica, di sogni, speranze ed ambizioni, che sono poi tra gli ingredienti principali che insaporiscono la vita di tutti noi. Nulla da dire. Se non un paio di cose: il titolo - sarebbe a dire qualcosa come: "il paese dove si canta"? -, ed il finale, in cui il marito di lei viene più volte confuso (e sostituito dalla regia) col protagonista maschile.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

clavais di clavais
2 stelle

Da evitare : un musical/melodramma assemblato con situazioni già viste,balletti di massa penosi e musica noiosa. L'idea di far ballare Gosling e Stone è assurda : nei dancing degli anni cinquanta ho visto ballerini molto migliori di loro. Il jazz che ci propina Chazelle è una sua folle invenzione che non troverebbe cittadinanza in nessuna storia di questa musica.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito