Espandi menu
cerca

Drive My Car

play

Regia di Ryûsuke Hamaguchi

Con Hidetoshi Nishijima, Tôko Miura, Masaki Okada, Reika Kirishima Vedi cast completo

Guardalo su
  • Prime Video
  • Prime Video
  • Prime Video
  • Prime Video
In STREAMING

Trama

Sebbene non sia ancora in grado di riprendersi dalla scomparsa della moglie, l'attore e regista teatrale Yusuke Kafusu accetta di mettere in scena Zio Vanja a un festival di Hiroshima. Qui, conosce Misaki, una giovane riservata che le è stata assegnata come autista. Nel corso dei loro spostamenti, la crescente sincerità delle loro conversazioni constringe entrambi ad affrontare il loro passato.

Curiosità

LA PAROLA AL REGISTA

"Ci sono tre ragioni per cui ho voluto realizzare un film basato sul racconto Drive My Car di Haruki Murakami.

La prima è che presenta Kafuku e Misaki descrivendo le interazioni tra i due intriganti personaggi. E queste interazioni avvengono all'interno di un'auto. Tali rappresentazioni hanno stimolati i miei ricordi legati alle conversazioni personali che nascono solo all'interno di quello spazio chiuso e in movimento. Sì, perché è uno spazio in movimento che in realtà non è da nessuna parte e ci sono momenti in cui quel luogo ci aiuta a scoprire aspetti di noi stessi che non abbiamo mai mostrato a nessuno o pensieri che prima non potevamo esprimere a parole.

La seconda è che il racconto ha come tema quello della recitazione. Recitare significa possedere identità multiple ed è una forma di follia socialmente accettata. Farlo come lavoro è ovviamente estenuante e a volte provoca persino crolli. Ma conosco persone che non hanno altra scelta che farlo. E queste persone che recitano per lavoro sono di fatto completate dalla follia della recitazione, che permette loro di continuare a vivere. La recitazione come mezzo per sopravvivere è qualcosa che mi interessa da molto tempo.

L'ultima è dovuta all'ambiguo personaggio di nome Takatsuki e al modo in cui è descritta la sua "voce". Kafuku è abbastanza certo che Takatsuki sia andato a letto con sua moglie prima che morisse e ritiene che non sia un attore particolarmente brillante. Ma un giorno Takatsuki scopre il punto debole di Kafuku: "Se vogliamo vedere veramente com'è fatta un'altra persona, dobbiamo iniziare guardando dentro di noi", dice, e il motivo per cui questo commento abbastanza banale devasta Kafuku è dato dal percepire intuitivamente che è una "verità" a cui non sarebbe mai arrivato da solo. "Le sue parole erano chiare e cariche di convinzione. Non recitava, questo è certo".

Ho pensato: "Conosco voci come la sua. Le ho già sentite nella vita reale". In più, sapevo che una volta sentita una voce del genere, non potevi più essere come prima e che eri obbligato a rispondere a ciò che quella voce ti chiedeva. Il racconto non si spingeva oltre: ho sentito allora che risposta di Kafuku meritava un ulteriore approfondimento.

Quando ho iniziato a lavorare al racconto per trasformarlo in film, il mio obiettivo era quello di lasciare che le varie domande e risposte si sviluppassero come una catena di "voci" contenenti verità per arrivare alla risposta finale di kafuku. Si trattava anche di creare un'esperienza che permettesse al pubblico di percepire continuamente e intuitivamente la verità attraverso la finzione della recitazione.

Riesce il film a farcela? Non lo so. Penso che ci vorrà molto tempo prima che arrivi una risposta.

Ciò di cui sono certo è che il tempo trascorso sul set è stato felice. Tutti i personaggi, a cominciare da Kafuku interpretato da Hidetoshi Nishijima, esprimono dolore, ma quello che ho percepito da ogni attore sul set è stata la gioia di recitare. Quindi, cosa hanno restituito le immagini? Sinceramente, non vedo l'ora di capire come il pubblico interpreterà e reagirà a questo film".

Commenti (10) vedi tutti

  • Un film lungo,lento e molto dialogato che può risultare insopportabile se non ti lasci prendere dal fascino emanato dai suoi personaggi profondi e controversi legati assieme da una regia essenziale. Tra i più intriganti l'autista Tôko Miura. Che dire poi dell'attrice cinese che si presenta ad Hiroshima con la bandiera USA stampata sulla maglietta?

    commento di bombo1
  • L'ho trovato altalenante, spesso bello, spesso meno.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Non fa per me, tolto dopo 57 minuti...troppo lento e soporifero!

    commento di Letiv88
  • Sono pronto a vedere pure un film di tre ore dove non succede il nulla,ma qua (a parte una elaborazione di un lutto)la verbosita' e i silenzi eterni si tocca davvero il fondo della pesantezza.Chi ha pazienza si avventuri...tra decine di premi che ha avuto l'opera.

    commento di ezio
  • Per evitare troppi spoiler, nel presentare un film di 187 minuti durante i quali poco accade, mi soffermerò soprattutto su alcuni aspetti della sua prima parte, sapendo che apprezzeremo il seguito se ci affideremo al fluire del racconto e se cercheremo dentro di noi quelle risposte che il regista non può dare.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Un uomo di teatro tormentato da una perdita cerca di riconciliarsi con la vita, grazie ad alcuni incontri casuali e alla forza del suo amato Cechov. Dietro il velo esotico, una grande storia che parla al cuore di tutti gli uomini e donne

    leggi la recensione completa di Dario1966
  • Quando lo scorrere lento delle immagini e dei sentimenti diventa un affresco poetico e intimista. Cattura l'attenzione, oltre che con l'intrigante aspettativa che suscita, anche con la bella fotografia e con un montaggio ottimamente calibrato.

    commento di iro
  • Niente di che.

    commento di gruvieraz
  • Lo sviluppo dei personaggi e della storia è centellinato nella lenta ma magnetica progressione della narrazione, in una messa in scena asciutta e lucida. Dialoghi e monologhi entrano nella mente e nel cuore, portando i protagonisti a profonde rifessioni,così come noi spettatori.Voto:9,5

    commento di ange88
  • Hiroshima 2021, mon amour

    leggi la recensione completa di yume
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
8 stelle

FESTIVAL DI CANNES 74 - CONCORSO Un attore e regista teatrale di fama vive una simbiosi affettiva ed artistica con la adorata consorte e musa, che permette loro di creare nuove ispirazioni proprio durante gli amplessi amorosi. Poi però la donna muore improvvisamente per un aneurisma fulminante, e la vita del regista, già duramente provata dalla perdita della figlia quasi un… leggi tutto

13 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

LAMPUR di LAMPUR
5 stelle

  Timidamente, ma non troppo, sembra sia l’unico cui questo film non abbia suscitato tutti questi clamori. Allergico alla lentezza? Refrattario ai dialoghi centellinati? Ostile verso atteggiamenti irreali? Probabilmente un po’ tutto, nonostante una predisposizione iniziale scevra da preconcetti. Questo spottone Saab mi ha lasciato perplesso a cominciare da alcune scelte di… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2022
2022

Una stagione in sala (2021/22)

obyone di obyone

In un'occasione mi è sembrato addirittura di vivere in un film; uno di quelli in cui un virus minaccia la terra o le radiazioni si sono propagate con lo scoppio di un ordigno nucleare. Sono rimasto alcuni…

leggi tutto

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Mah…boh, sono perplesso. Molto bello nella prima parte, finalmente un film adulto, con comportamenti adulti, situazioni adulte, sentimenti adulti. E una secondo parte (dura tre ore) secondo me meno convincente, a partire proprio dall’autista (donna) che scorrazza il protagonista, da cui il titolo, driver che alla fine è un personaggio non gradevole, che dà vita a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

Antisistema di Antisistema
10 stelle

L'eterointegrazione viene vista con una certa ostilità da parte della critica, poiché una pellicola dovrebbe essere autosufficiente nel proprio significante, senza dover far uso di elementi esterni all'opera per la decriptazione di essa. Ma dopo oltre 125 anni di storia del cinema, la stragrande maggioranza delle strade sono state battute, quindi è difficile fare o dire cose…

leggi tutto

Recensione

Dario1966 di Dario1966
9 stelle

Yusuke, regista e attore di teatro esperto dei classici europei, accetta di mettere in scena a Hiroshima uno Zia Vanja sperimentale, con una compagnia di attori di vari paesi asiatici, che recitano nelle proprie lingue. Nel cuore porta il dolore della scomparsa di sua moglie, la bella e infedele Oto, e le appassionate parole di Cechov non lo aiutano a rimuovere quel peso. La produzione gli…

leggi tutto
OSCAR 2022

OSCAR 2022

...esclusi "Drive My Car" e "Belfast", gli altri film non mi hanno particolarmente emozionato o rapito il cuore... per me è stata una tornata degli… segue

Post

Recensione

stefanocapasso di stefanocapasso
8 stelle

La morte dell’amata moglie è un evento che pesa ancora troppo nella vita di Yusuke Kafusu, noto regista teatrale giapponese, grande esperto di Cechov. Quando accetta di dirigere Zio Vanja in un festival ad Hiroshima incontrerà delle persone che in qualche modo sapranno rimettere in piedi la sua vita. In particolare le conversazioni con Misaki, la sua giovane autista, con la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
5 stelle

  Timidamente, ma non troppo, sembra sia l’unico cui questo film non abbia suscitato tutti questi clamori. Allergico alla lentezza? Refrattario ai dialoghi centellinati? Ostile verso atteggiamenti irreali? Probabilmente un po’ tutto, nonostante una predisposizione iniziale scevra da preconcetti. Questo spottone Saab mi ha lasciato perplesso a cominciare da alcune scelte di…

leggi tutto

Recensione

obyone di obyone
7 stelle

    Conoscere l'opera dello scrittore russo Anton Pavlovic Chekov aiuterebbe ad apprezzare "Drive my car" del giapponese Hamaguchi Ryusuke che, presentato in concorso nell'insolita edizione estiva del Festival di Cannes, ha intascato il premio per la miglior sceneggiatura. E, in effetti, al netto dei giudizi sulla qualità del film, sempre difficili da considerare come…

leggi tutto

Recensione

lino99 di lino99
8 stelle

Un dramma psicologico che non bada al minutaggio, comunicandolo in primis con la collocazione dei titoli di testa dopo la prima mezz’ora, e quindi la fine di un preambolo importante alla storia principale (si mostra la fine di un rapporto che continua solo grazie al silenzio di lui, e che viene troncato da un evento inaspettato). Il protagonista, regista teatrale dal carattere molto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

robertoleoni di robertoleoni
8 stelle

...l'unico modo per non essere più soli è dire a qualcuno: Drive my car, porta tu la mia macchina, porta tu il mio cuore...   DRIVE MY CAR di Ryûsuke Hamaguchi - videorecensione di Roberto Leoni

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

steno79 di steno79
10 stelle

Una delle maggiori sorprese dell'anno questo "Drive my car", apprezzatissimo dalla critica internazionale a Cannes 2021 dove avrebbe probabilmente meritato la palma d'oro e si è dovuto accontentare del premio per la migliore sceneggiatura. Il film ha imposto il nome di Ryusuke Hamaguchi, regista giapponese che pochi mesi prima aveva presentato a Berlino "La ruota della fortuna e della…

leggi tutto
2021
2021

Il mio 2021 in sala

DeathCross di DeathCross

Dopo diverse playlist dedicate a 'retrospettive' filmografiche di Autori vari, ho deciso di provare a proporre una playlist più personale (credo la prima dopo 7 anni) in cui, approfittando della ricorrenza di…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
9 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: DRIVE MY CAR È stata una bellissima sensazione guardare Drive my Car. Capire e percepire come mai tutti lo considerassero il favorito per la Palma d’oro all’ultimo Festival di Cannes fotogramma dopo fotogramma. Un viaggio di 3 ore immersi nelle tempeste che avvolgono l’animo umano, rendersi conto che certe emozioni sono…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

laulilla di laulilla
9 stelle

  Questa morte che ci accompagna dal mattino alla sera, insonne, sorda, come un vecchio rimorso o un vizio assurdo   Si rivela indispensabile per comprendere il film la premessa lunghissima, che precede l'avvio dei titoli di testa: sono passati quarantatre minuti da quando è iniziata la nostra visione. Ci accorgiamo, infatti, ora,  che quanto abbiamo…

leggi tutto

Recensione

yume di yume
9 stelle

… tesoro, puoi guidare la mia macchina Sì diventerò una star tesoro, puoi guidare la mia macchina E forse ti amerò... Una canzone dei Beatles  come titolo internazionale, un racconto di Murakami alla base, due protagonisti e una girandola di uomini e donne intorno, la vita e i suoi giorni pieni di cose, belle, brutte, rabbiose, gentili.  …

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito