Un giorno di pioggia a New York

play

Regia di Woody Allen

Con Timothée Chalamet, Elle Fanning, Selena Gomez, Jude Law, Diego Luna, Liev Schreiber, Annaleigh Ashford, Rebecca Hall, Cherry Jones... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RakutenTv
  • Tim Vision
  • Chili
  • RakutenTv
In STREAMING

Trama

Due studenti, Gatsby e Ashleigh, hanno in programma di trascorrere un weekend romantico a New York. Il loro progetto però svanisce presto, veloce come la pioggia che spazza via il bel tempo. Separati quasi subito, ciascuno dei due piccioncini vivrà incontri fortuiti e situazioni insolite.

Approfondimento

UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK: UN OMAGGIO ALLA COMMEDIA SENTIMENTALE DELLA HOLLYWOOD D'ORO

Diretto e sceneggiato da Woody Allen, Un giorno di pioggia a New York racconta la storia di Gatsby e Ashleigh, due studenti che hanno intenzione di trascorrere un weekend romantico nella Grande Mela. Il loro progetto però svanisce lentamente così come lentamente spariscono le belle giornate di sole, spazzate via da un'incessante pioggia. Ben presto su strade diverse, ciascuno dei due piccioncini dovrà vedersela con incontri fortuiti e situazioni insolite, che rimetteranno in discussione chi sono realmente e cosa desiderano dalla vita.

Con la direzione della fotografia di Vittorio Storaro, le scenografie di Santo Loquasto e i costumi di Suzy Benzinger, Un giorno di pioggia a New York dà a Woody Allen la possibilità di rileggere la commedia sentimentale dell'età d'oro di Hollywood. Ha dichiarato a proposito il regista: "Ho sempre amato le commedie sentimentali di quel periodo, i grandi classici dell'età dell'oro. Le trovo magnifiche e per tale ragione ho pensato a una storia romantica da ambientare in una New York resa ancora più romantica dalla pioggia. Rispetto ai miei film più recenti, il tono della vicenda è ottimista e pieno di speranza, un sentimento di cui Gatsby finisce per riappropriarsi nel corso di un fine settimana che gli permette di migliorare il legame con la madre e di vedersi più chiaro sulla donna della sua vita".

"Gatsby e Asheigh - ha proseguito Allen - arrivano a New York un sabato mattina e hanno intenzione di andarsene il giorno dopo. Poiché Gatsby ha pianificato attentamente tutto, sappiamo costantemente a che ora del giorno siamo ma ben presto ci accorgiamo che la situazione comincia a sfuggirgli di mano, proprio come il tempo. Il tempo è uno dei temi portanti della vicenda e l'importante presenza di un orologio non è per nulla casuale. Gatsby voleva che il fine settimana con Ashleigh fosse delizioso ma nulla andrà com'era nei suoi propositi, trovando la resistenza della stessa città. Il tempo gioca sempre contro di lui: può provare a controllarlo o a manipolarlo ma alla fine vi soccombe. Dal momento in cui i due personaggi si abbracciano alla fine sotto l'orologio, il tempo avrà ancora un impatto maggiore sulle loro vite: la loro relazione durerà un anno, forse due, dieci, venti o addirittura tutta la vita ma sicuramente si evolverà con il tempo, come qualsiasi altra cosa".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Un giorno di pioggia a New York è Woody Allen,  regista, sceneggiatore, musicista e attore. Nato a Brooklyn nel 1935 e nipote di immigrati ebrei austriaci, Allen in tenera età si interessa alla magia e alla musica, due hobby che continuerà a coltivare per tutta la vita. I suoi primi passi nel mondo… Vedi tutto

Commenti (21) vedi tutti

  • L'hai visto Le catene della colpa? Ma quant'è bello il cinema classico? E di Manhattan con la nebbia che mi dici? Andiamo a vedere quella mostra di pincopalla? Allen ormai è insopportabile e ripetitivo e quando per protagonista c'è orzobimbo Chalamet il risultato finale è ancora più irritante. Voto 4 per uno dei peggiori film di Woody in assoluto.

    commento di Martin_Eden
  • un po' fiacco e con poche mosce battute, l'ultima fatica di Allen riesce comunque a stare a galla, nonostante i cliché ormai usurati e qualche errore di edizione e montaggio...almeno fino al tremendo finale, frettoloso e svogliato, che la fa sprofondare nell'abisso dell'inutilità.

    commento di giovenosta
  • Dov'è andato a finire Woody Allen ? Dove scorgere quell'intelligenza viva che sapeva trasformarsi in ironia corrosiva contro i vizi e i vezzi dell'alta borghesia metropolitana ? Le cerco queste cose, ma non le trovo. Centellinate in piccole dosi negli ultimi film. Come in questo, dove si ritorna a casa ma senza indossare il talento migliore.

    commento di Peppe Comune
  • Un Woody Allen in tono minore: il tocco del maestro c'è ma si sente meno che in passato. Forse gioverebbe cambiare registro?

    leggi la recensione completa di George Smiley
  • La (solita) commedia (quasi) perfetta di Woody Allen

    leggi la recensione completa di siro17
  • Sontuosa visione grazie alla fotografia di Storaro che disegna magiche visioni d'interni ed esterni newyorkesi ed illumina i volti, nonostante la pioggia, di bei giovani bravini a recitare ... ma un po' fuori parte e manca qualcosa che renda il film veramente interessante. ..Forse una buona sceneggiatura? Un Woody Allen medio.

    commento di marco bi
  • Questo Woody Allen è stato già visto.

    leggi la recensione completa di Poveropaolo
  • Due giovani americani chiedono a New York come si fa a cambiare rimanendo se stessi.

    leggi la recensione completa di luabusivo
  • Una piacevole commedia, in perfetto stile Woody Allen,  sullo sfondo una suggestiva New York 

    commento di JoePerry
  • Commedia romantica e sofistica, ennesima rivisitazione delle tematiche ed atmosfere tipicamente alleniane, a partire dall'amore incondizionato per New York, intrattiene piacevolmente con garbo e intelligenza, trovando il giusto equilibrio tra ironia e ricercatezza.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Non so cosa mi succede ma di fatto purtroppo il cinema dell’ultimo Allen riesce raramente a farmi emozionare (come ai suoi tempi d’oro e dopo Blue Jasmine per me è stata calma piatta: sì anche questa sua ultima fatica che si eleva un poco dalla media (ben scritta, ben dirette interpreta) non è riuscita a compiere il miracolo.

    commento di spopola
  • Una onesta commedia senza grandi picchi...insomma nella norma e in linea con tutta la sua produzione.

    commento di ezio
  • Un Woody Allen manierista e poco ispirato.

    leggi la recensione completa di Malpaso
  • Da grande appassionato di Allen sarò essenziale. Uno dei suoi peggiori film di sempre, siamo dalle parti di un 'Harry a pezzi' o di un 'Celebrity'. Storia inesistente, sceneggiatura scadente e interpretazioni inconsistenti (mentre a volte Elle Fanning l'ho apprezzata). Come non bastasse, non strappa una risata. Anche a Woody ogni tanto succede

    commento di robros
  • Un film davvero banale, pieno di coincidenze e incontri impossibili (in un’enorme metropoli come New York).La trama del film si può sintetizzare con il classico fidanzatino sognatore-illuso che ha una fidanzata oca che apparentemente innamorata e fedele, in realtà non si pone alcun scrupolo ad accettare qualunque avance di ricchi/famosi di turno.

    commento di Falco00
  • Un autore parla solo attraverso le opere, che in libertà crea e diffonde. Se questo principio di elementare civiltà è valido per Cellini e Caravaggio come per Solgenitsin e Shostakovich, è altrettanto valido per Polanski e per Woody Allen.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Mescolando ottimismo e realismo, il regista di "Un'altra donna" inventa un altro uomo: disincantato, in cerca di sé eppure profondamente attento alla vita. Aggiungendo così un nuovo, riuscito ritratto del suo universo. Lontano dal cinismo e più vicino al quotidiano.

    leggi la recensione completa di maurri 63
  • Che sia uscito a novembre è stato un bene, le piogge autunnali gli si addicono, e la satira divertita, leggera e spiazzante sul mondo del cinema e le stupidotte tutte gridolini e singhiozzi davanti a qualunque bestione targato “pezzo grosso del cinema” è un capolavoro.

    leggi la recensione completa di yume
  • La bellezza dei film di Woody Allen è che li puoi vedere in qualunque contesto e apprezzarli allo stesso modo. Anche se per me il modo migliore per vederli è stare sulla poltroncina del cinema con un bicchiere di vino in mano, un romanzo di Emily Brontë nell’altra e una coppia di anziani che parlano di socialismo alle tue spalle. 4 su 5

    commento di Leman
  • La scelta disastrosa di Timothée Chalamet come protagonista appesantisce un film certamente non brutto, ma comunque da considerare minore nella eccellente filmografia di Woody Allen.

    leggi la recensione completa di silviodifede
  • Come si fa a non amare Timothée Chalamet nella sua interezza, composta da pezzi che uniti assieme danno la perfezione; una iconoclastica camminata antidivo con quei due piedoni sempre aperti alle 10:10, quella faccia sorridente e acuta con un naso netto, quel ribelle e michelangiolesco ricciolo destro, un pò unto, ma sempre fuori posto e giusto cos

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

laulilla di laulilla
9 stelle

    Il Woody Allen dei film più amabili è tornato a raccontare la vita, gli amori e le bizzarre storie dei suoi anti-eroi e ancora una volta mette in scena, con grazia impareggiabile, la tragicommedia quotidiana delle nevrosi, delle ansie, dei sogni e anche delle insensatezze che attraversano i loro (nostri) percorsi. Lo  sfondo è ancora l’amatissima e… leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

George Smiley di George Smiley
6 stelle

Con "Un giorno di pioggia a New York", la cui uscita è stata preceduta da uno stuolo di polemiche inutili e tendenziose oltre che pregne di americanissima ipocrisia sul passato del regista, Woody Allen torna a parlare della sua New York attraverso gli occhi di due studenti universitari americani di buona famiglia, Gatsby e Ashleigh (Timothée Chalamet ed Elle Fanning), e i loro… leggi tutto

5 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

silviodifede di silviodifede
4 stelle

Il tanto atteso e altrettanto tribolato (e checché se ne dica nella Nazione che tutto perdona, tutto dimentica e tutto abbuona come la nostra, le motivazioni c'erano tutte per una vicenda inquietante, ancora troppo nebulosa e impossibile da dimenticare anche dopo tutti questi anni, questo genere di accuse non possono mai andare in prescrizione nella memoria generale e a dirlo è un… leggi tutto

2 recensioni negative

2020
2020

Recensione

Susannes di Susannes
8 stelle

Un giorno di pioggia a New York: giovani intellettuali in una malinconica Grande Mela Una grande qualità dei film di Woody Allen è quella di riuscire a trasmettere allo spettatore la magia e l’atmosfera delle città in cui sono ambientati i suoi film e che solitamente sono le sue città del cuore. Parliamo di Roma, Parigi ma soprattutto New York città…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

Barone Cefalu di Barone Cefalu
7 stelle

Sembra proprio che Woody Allen stia vivendo una seconda, miracolosa giovinezza. Aiutato ancora una volta dalla bellissima fotografia di Storaro, che questa volta sceglie di "benedire" i protagonisti di una costante e tenue luce crepuscolare, il regista newyorkese ancora una volta narra delle inesauribili contraddizioni e passioni dell'essere umano. Come un tema con variazioni infinito,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Novembre + Dicembre 2019

LorismaL di LorismaL

Come di consueto la playlist con le mie ultime visioni, ordinate secondo anno di uscita.   Solito appunto, SERIE TV concluse: 3a+4a Silicon Valley; 2a Derry Girls.   A presto!   PS. E voi cosa…

leggi tutto
Playlist

Recensione

George Smiley di George Smiley
6 stelle

Con "Un giorno di pioggia a New York", la cui uscita è stata preceduta da uno stuolo di polemiche inutili e tendenziose oltre che pregne di americanissima ipocrisia sul passato del regista, Woody Allen torna a parlare della sua New York attraverso gli occhi di due studenti universitari americani di buona famiglia, Gatsby e Ashleigh (Timothée Chalamet ed Elle Fanning), e i loro…

leggi tutto

Recensione

berkaal di berkaal
10 stelle

Il film dura novantadue minuti, ma ne occorrerebbero almeno altrettanti per documentarsi e cercare di capire le innumerevoli citazioni che sommergono il malcapitato spettatore. Mai come in questo caso sarebbe opportuno visionare la versione originale, ma l'ulteriore problema è che non è nemmeno sufficiente conoscere bene la lingua d'Albione, perché i dialoghi presentano…

leggi tutto

Recensione

Andreotti_Ciro di Andreotti_Ciro
5 stelle

Una coppia di studenti universitari decide di trascorrere un fine settimana a New York per consentire a Ashleigh d’intervistare il famoso regista Roland Pollard. I due partono in pullman alla volta della grande mela, ma una serie d’inaspettati eventi, fra cui la famiglia di Gatsby del tutto ignara del suo passaggio in città, creeranno nella coppia un temporaneo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

siro17 di siro17
7 stelle

  Woody Allen, come faremmo se non ci fosse? Si perché, pur a fronte di un film un po’ a corto del solito cinismo di Woody Allen, siamo di fronte ad una commedia quasi perfetta. Per durata anzitutto, poco più di 90 minuti, evviva dopo ci sta anche una pizza. Per sceneggiatura, tanto improbabile quanto possibile, come le cose della vita. Per attori, che recitano…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2019
2019

Recensione

mm40 di mm40
5 stelle

Insieme al fidanzato Gatsby, Asheigh, studentessa di college, va a New York per un weekend; deve intervistare un celebre regista, per poi godersi la città con Gatsby. Ma una serie di imprevisti, a partire da un diluvio continuo, manda all’aria ogni piano. Sì: la storia è eccellente nel suo complesso, lo sguardo del Maestro è sempre onnicomprensivo e punta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

E' stata troppo alta l'aspettativa che ho concentrato sull'ultima pellicola di Allen prima di poterla vedere. Colpa delle recensioni osannanti che ho letto in giro e nei commenti sempre positivi che hanno composto tutti i commenti, almeno quelli che io ho intravisto, successivi a quella che sembrava fosse stata una visione rivelatrice.   Sarà per questo che pur essendomi goduta la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
8 stelle

Questa Stagione cinematografica, quasi involontariamente, ha portato in sala le opere di due registi che, attualmente, sono più in voga per le loro vicende personali che per la loro memorabile  filmografia. Ed entrambi si dimostrano degli ottantenni molto sul pezzo dal punto di vista professionale. Sia Polanski con L'ufficiale e la Spia che Woody Allen con questo gioiellino…

leggi tutto

Recensione

Poveropaolo di Poveropaolo
4 stelle

Visto con grandi aspettative viste le recensioni. In realtà un altro film dove il fidanzato/a si rende conto di aver sbagliato scelta. Ironia debole, sarcasmo raro. Deludente. Amo Woody Allen, ma questi 90 minuti sembrano due ore piene. Abbiamo capito l'amore per New York, per la malinconia, per la musica del XX secolo, ma il film è stato già visto.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

luabusivo di luabusivo
8 stelle

Passare una serata con Woody Allen è sempre la cosa giusta. Se poi aggiungi che diventa una giornata intera in sua compagnia e della amatissima New York, la cosa diventa terribilmente interessante. Un giorno di pioggia a New York è un film itinerante, nel quale il Maestro professa, in maniera inequivocabile, il suo legame inscindibile con tutti gli elementi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

port cros di port cros
7 stelle

Premetto che all’inizio la quarantottesima fatica del’ottuagenario Woody Allen mi stava lasciando perplesso ed vagamente infastidito: con quei dialoghi colti e fin troppo sofisticati, un po’ pretenziosi e ultra-citazionisti, paventavo un film artificioso e irritante, intrappolato in un intellettualismo sterile e fine a stesso, con personaggi troppo lontani dalla…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Per fortuna che il film è stato sbloccato ed è potuto uscire almeno nei cinema europei, mentre in America ancora non si sa se e quando ci sarà la distribuzione in sala. Woody Allen comunque ha dato un'ennesima prova del suo estro registico, della sua brillantezza di scrittura, fra l'altro un film nel complesso ben più maturo e omogeneo rispetto alla media degli ultimi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 15 utenti

Recensione

obyone di obyone
8 stelle

  Ora che l'autunno volge al termine è opportuno sperare che la pioggia non lasci in eredità all'inverno tormente di neve e tempeste di ghiaccio. Sarebbe un affronto per i viaggiatori americani che, all'autobus preso dai giovani Gatsby ed Ashleigh, hanno preferito le linee aeree, rischiando di perdere il volo, necessario a riempire le distanze siderali del continente, a…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito