Espandi menu
cerca

Dune

play

Regia di Denis Villeneuve

Con Timothée Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin, Dave Bautista, Zendaya, Javier Bardem, Stellan Skarsgård... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Infinity
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
In STREAMING

Trama

Paul Atreides, giovane brillante e di talento nato con un grande destino che va oltre la sua comprensione, dovrà viaggiare verso il pianeta più pericoloso dell'universo per assicurare un futuro alla sua famiglia e alla sua gente. Mentre forze maligne si fronteggiano in un conflitto per assicurarsi il controllo esclusivo della più preziosa risorsa esistente sul pianeta (una materia prima capace di sbloccare il più grande potenziale dell’umanità), solo coloro che vinceranno le proprie paure riusciranno a sopravvivere.

Approfondimento

DUNE: DAL CAPOLAVORO DI HERBERT

Diretto da Denis Villeneuve e sceneggiato dallo stesso con Jon Spaihts ed Eric Roth, Dune ha al centro della storia il giovane Paul Atreides, erede al trono del più importante pianeta dell'universo conosciuto, Arrakis. Suo padre, il duca Leto, governa il pianeta desertico la cui principale risorsa naturale è una droga - soprannominata la spezia - in grado di conferire a chi la usa poteri sovraumani. Tale caratteristica rende Arrakis bersaglio di violente battaglie e fa sì che vi sia una costante minaccia di tradimenti politici. Sebbene abbiano bisogno dell'aiuto del popolo Fremen, gli Atreides insistono nel voler mantenere la loro autonomia e nell'affrontare da soli gli arci nemici Harkonnen e i giganteschi e spietati vermi della sabbia. Cresciuto in una sorta di bolla tra mille privilegi, Paul si ritroverà presto a doversi preparare per raccogliere l'eredità del padre e per l'inevitabile battaglia che verrà.

Con la direzione della fotografia di Greig Fraser, le scenografie di Patrice Vermette, i costumi di Jacqueline West e le musiche di Hans Zimmer, Dune è l'adattamento dell'omonimo romanzo di Frank Herbert e segue l'epopea di Paul, giovane che il destino metterà al centro di una lotta di potere intergalattica. Figlio dell'amato re Leto e di Lady Jessica, potente sacerdotessa e combattente, Paul dovrà superare le sue paure e spingersi inesorabilmente verso il deserto del pianeta Arrakis, abitato dai Fremen e chiamato da loro Dune. Pubblicato nel 1965, il lavoro di Herbert è considerato uno dei libri più influenti del XX secolo ed è stato fonte di ispirazione per molti film. "Ho scoperto il libro quando ero adolescente e sono rimasto totalmente affascinato dalla sua poesia e dal suo modo di parlare della natura, la vera protagonista della storia", ha sottolineato Villeneuve. "All'epoca, studiavo scienze ed ero indeciso su cosa fare da grande: il regista o il biologo. Improvvisamente, l'approccio di Herbert all'ecologia mi ha dato una nuova prospettiva, più potente e più ricca. Ha saputo magistralmente creare magnifici ecosistemi dal nulla. La sua esplorazione dell'impatto e del caos generato dal colonialismo era una metafora del XX secolo, valida ancora oggi. Ed è in tale contesto che ha ambientato la storia di un giovane alle prese con la sua identità e alla ricerca del proprio posto nel mondo, proprio come ero io allora".

"L'iniziazione di Paul avviene sullo sfondo di rivalità familiari, conflitti tribali, oppressione sociale e disastro ecologico su un pianeta austero", ha proseguito il regista. "Da quando faccio il regista, sognavo di adattare il lavoro di Herbert. Per me, è stata una vera sfida riuscire a individuare i misteri della trama, le debolezze dei personaggi e i loro punti di forza, così come tutte quelle caratteristiche che rendono accattivante una storia dalla vasta portata drammatica. Herbert è andato ben oltre la fantascienza e ha costruito anche un esemplare rapporto tra padre e figlio, che mi ha spinto a voler raccontare la vicenda dal punto di vista di ognuno dei componenti della famiglia Atreides, tutti chiamati ad affrontare il loro destino, sia psicologicamente sia politicamente. Herbert studiò storia e viaggiò per l'intero pianeta Terra: assistendo in prima persona a diversi eventi, prese ispirazione da essi pur ambientando il tutto in lande sconosciute e desertiche. Poi ci sono tantissimi altri aspetti dell'opera da non sottovalutare: la questione sociale, il rapporto madre-figlio, i forti personaggi femminili... seppur figlio degli anni Sessanta, il romanzo di Herbert trasuda un'incredibile modernità e urgenza, rivelandosi quasi senza tempo e visionario"

Curiosità

COMMENTO DEL REGISTA

"Adattarsi o morire. Questo era il mio mantra durante la lavorazione di Dune. Il deserto ha i suoi modi per riportarti al tuo vero io, e liberarti dalle abitudini marce. Devi evolvere per sopravvivere all’esperienza. La realizzazione di questo film è la risposta a una vecchia chiamata, con radici più profonde di quanto immaginassi. Riguardava il destino, la fede e l’istinto, l’alienazione coloniale e il libero arbitrio. Ho parlato di Frank Herbert come il mio nuovo profeta, e del suo romanzo come la mia Bibbia. La natura era il mio Dio. Il silenzio, il mio Spirito Santo. I venti della realtà spostano le sabbie, scolpiscono nuovi paesaggi, cancellano i punti di riferimento: ho pregato per evitare di perdermi. Grazie a Frank, sono tornato vivo. Di ritorno dall’erg, faccio il gioco della profezia. Dune è stato sognato e approntato per l’esperienza cinematografica. Il grande schermo non è semplicemente un altro format, è il centro del linguaggio cinematografico. La forma originale. Quella che resisterà alla prova del tempo".

Il cast

A dirigere Dune è Denis Villeneuve, regista, sceneggiatore e montatore di origine francocanadese. Nato nel 1967 nel Québec, Villeneuve ha esordito nel 1998 con Un 32 août sur terre, opera presentata al Festival di Cannes nella sezione Un certain regard e amata in altri 35 festival cinematografici di tutto il… Vedi tutto

Commenti (23) vedi tutti

  • E bravo Villenevue!

    leggi la recensione completa di emil
  • L'Eletto, il viaggio iniziatico, il deserto, i contrasti psico-religiosi... che noia. Non solo sempre la solita storia, ma per di più narrata con un grado di pomposità inaudito. Pesantezza pura. E "Scemolotto" si vede che non sa proprio che pesci pigliare...

    leggi la recensione completa di ilcausticocinefilo
  • Bla-bla-blattari. Dico a voi. Dormivate quando Lynch ne faceva un capolavoro? Eravate al cinema (quale film?) quando Villeneuve girava "Arrival", il più bel film di fantascienza della storia? Questo primo capitolo è una meraviglia. Aspettiamo (aspettateVi, p una micaccia...) il secondo.

    commento di leporello
  • Bellissimo, visivamente maestoso, era dai tempi del primissimo Guerre Stellari che non vedevo un film di fantascienza capace di trasportarti così. Storia bellissima e attuale, attori veramente bravi.

    commento di mrsbakshi
  • Tanto fumo e poco arrosto per questo noioso film.

    commento di gruvieraz
  • Il topastro è il simbolo dell'evidenza.

    leggi la recensione completa di mck
  • filmone pazzesco, il massimo a cui può aspirare oggi un film di fantascienza, quindi non al livello di blade runner ma quasi

    commento di carloz5
  • Mah... ho interrotto e cambiato genere dopo mezz'ora di film. Mi capita raramente, ma non essendo riuscito a vederlo mi astengo dal voto finale.

    commento di albicla
  • Bellissimo, interpretazione ammirevole, musiche azzeccatissime.

    commento di Cicciobaliccio
  • Spazzatura, spezzoni sconnessi senza nessuna trama

    commento di Caridorc
  • Il compito di Villeneuve , trasporre in immagini l'opera messianica, mistica e ecologica di F. Herbert avrebbe scoraggiato chiunque tant'è che quello che si è avvicinato di più è certamente il "non film" di Jodorowsky al quale si è ispirato D. Lynch per il suo "polpettone" massacrato da un montaggio schizofrenico. Da vedere SOLO al cinema

    commento di ripley2001
  • Ultimamente nelle promozioni cinematografiche si sente spesso "SOLO AL CINEMA" nel senso che non si trova in streaming, ma per DUNE "SOLO AL CINEMA" vuol dire che va "vissuto" esclusivamente in un sala cinematografica

    commento di maxpax4567
  • Anacronistico

    leggi la recensione completa di GiacomoG
  • "Dune" è un buon distillato di magniloquenza visiva unita ad un'adeguata aderenza al romanzo ispiratore. Denis Villeneuve riesce a desacralizzare i canoni della fantascienza avvolgendola in piani di ripresa carichi di "umana" immaginazione. Quando le esigenze economiche del mainstream si sposano bene con le sollecitazioni autoriali del cinema.

    commento di Peppe Comune
  • Prima parte di una saga che parte molto bene. Da vedere assolutamente al cinema.

    commento di CineWorld2000
  • Dune è un romanzo fantascientifico del 1965 di Frank Herbert. Questo il punto di partenza imprescindibile! 1965!!!

    leggi la recensione completa di Brady
  • Pessimo adattamento di Denis “(ma hai visto Polytechnique?)” Villeneuve del romanzo fantascientifico di Frank Herbert, ma che non nasconde di attingere a soluzioni visive dalla versione di Lynch, a sua volta ereditate dall'oramai famoso storyboard di Jodorowsky.

    leggi la recensione completa di Barone Cefalu
  • Secondo me un grande film. Sì, a volte calco la mano nella seguente mia recensione ma più passa il tempo e più questo film mi cresce dentro. Grandioso, maestoso, epico, sensazionale, prodigioso, oserei dire principesco e gigantesco.

    leggi la recensione completa di 79DetectiveNoir
  • Consigliato?! Per chi vuole qualcosa di nuovo e autorialmente fatto bene, allora sì. Anche perchè si preannuncia una nuova saga. Un po' come il Signore degli Anelli per intenderci.

    leggi la recensione completa di imperiormax89
  • Denis Villenueve si concentrata sulla prima parte del primo romanzo della saga di "Dune", mettendo in campo, come fece David Lynch a suo tempo, un cast di attori noti al pubblico. L'inizio è lento (serve, però, a presentare il giovane protagonista, i personaggi di contorno e gli antagonisti della vicenda); poi, arrivano i tradimenti e si combatte.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Splendido, sia da punto di vista tecnico (costumi, paesaggi, fotografia, effetti speciali, musica) sia per la regia e la sceneggiatura che si prendono tutto il tempo per farci conoscere i vari personaggi e ci permettono di apprezzare la bellezza dei paesaggi e degli ambienti interni. Da vedere rigorosamente in sala.

    commento di mosez78
  • scespiriano

    commento di sfrisolo
  • Un kolossal generazionale.

    leggi la recensione completa di Malpaso
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
7 stelle

Gli immaginari condivisi e cristallizzati su larga scala, quelli che hanno segnato un determinato settore diventando una fonte di ispirazione - sia diretta, sia indiretta -, qualora vengano ripresi e aggiornati, presentano vantaggi e svantaggi, richiedendo di essere maneggiati con una cura estrema. Da una parte, le aspettative, inevitabilmente elevate, condizionano il giudizio e ogni scelta… leggi tutto

12 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Penetrare nella mitologia di Dune immergendovisi come grossi vermoni che trasformano il deserto nell’oceano, in un modo lento e improvvisamente essenziale. Si potrebbe ritrovare in Dune il classico motivo di Villeneuve, un elogio dello svuotamento, un mito post-apocalittico, il senso di una leggenda ridotto a un sembiante nei suoi ultimi spasmi, un incubo post-colonialista di un uomo alla… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

M Valdemar di M Valdemar
4 stelle

      Dune è un film monco. Dune è un film monc Dune è un film mon Dune è un film mo Dune è un film m Dune è un film che, sebbene monco, non manca di ammainare una sua intrinseca, estemporanea compiutezza. Un secondo, conclusivo capitolo arriverà, forse, probabilmente (perlomeno in riferimento al primo romanzo), ma non… leggi tutto

6 recensioni negative

2021
2021

Recensione

emil di emil
8 stelle

Villenevue, specializzato in operazioni sulla carta impossibili, dopo BR2049, si cimenta nel remake “Dune”, omonimo film di Lynch datato 1984 e tratto a sua volta dal romanzo fiume di Frank Herbert. Beh, il risultato è sconvolgente. Un capolavoro di pericolosa intensità, nel quale poesia ed epica trovano la quadra, lungo un racconto che diviene una visionaria e mistica…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti

Recensione

ilcausticocinefilo di ilcausticocinefilo
5 stelle

  Spettacolarità mortuaria. Epicità spenta. Magniloquenza vetusta. Grandiosità vuota. Inserire ossimoro/paradosso/eufemismo a piacere… Dune di Villeneuve è cinema, per così dire, esangue, nato già morto – e difatti ben poco rimane dello stesso terminata la visione (anzi, a qualche giorno di distanza già si fatica a portare…

leggi tutto

Denis Villeneuve, réalisateur.

mck di mck

Denis Villeneuve (1967), a partire dal 1990 autore - in attesa di "Dune: Part Two" (film), "Dune: the SisterHood" (serie) e di "the Son" (mini-serie) - di 10 lungometraggi (5 dei quali anche sceneggiati, da solo o in…

leggi tutto

Recensione

mck di mck
8 stelle

  Premesso che ho sempre confuso Leto e Paul Atreides (e gli Harkonnen e Arrakis) con Atreyu della Storia Infinita, e i vermi delle sabbie di Dune col sarlacc di Tatooine nel Ritorno dello Jedi (Frank Herbert e Michael Ende sono innocenti, la colpa è di David Lynch & Dino De Laurentiis, di George Lucas, Lawrence Kasdan & Richard Marquand e di Wolfgang Petersen), ma…

leggi tutto

Recensione

GiacomoG di GiacomoG
1 stelle

Denis Villeneuve, il più sopravvalutato regista del mondo, quello che fa soldi copiando immaginari di altri - aggiungendo però un tocco che solo in superficie può sembrare d’autore - ripropone una nuova versione del più noto romanzo di Herbert, che già espresse i suoi valori nella seconda metà degli anni Sessanta del Novecento anche grazie alle…

leggi tutto

Recensione

Thrombeldimbar di Thrombeldimbar
5 stelle

Dune di Denis Villeneuve.. vediamo un po' da dove cominciare... Ah già, dalle mie prime impressioni personali ovvio, e da dove altrimenti? Le mie impressioni vogliono esprimere un po' di delusione, nel constatare che il remake dell'omonimo lungometraggio del millenovecentottantaquattro diretto dal singolare regista David Lynch. Tratto a sua volta dal primo libro della magistrale epopea…

leggi tutto

Recensione

negro di negro
6 stelle

Capisco che il romanzo da cui è tratto si intitoli Dune e non Ciclo di Dune quindi non si può pretendere che si racconti la storia dei 6 capitoli ma...scrivere che si tratta solo della prima parte mi sembra doveroso. Niente sul titolo, niente sul biglietto, niente nei trailer, niente al tg...se uno non va a ad informarsi lo immagina solo quando comincia a mancare un'oretta e la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Brady di Brady
8 stelle

Dune è un romanzo fantascientifico del 1965 di Frank Herbert.   Questo il punto di partenza imprescindibile!   1965!!!   Un libro visionario e scritto talmente bene da poter essere considerato senza dubbio uno dei migliori libri di fantascienza di sempre. Non solo, anche uno dei primi libri ecologisti.   Un libro DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE. Ispirato, illuminante,…

leggi tutto

Recensione

alfbelly di alfbelly
8 stelle

Non è stato facile ritornare al cinema, non è più la stessa cosa, ma sono contento  che sia  stato per questo film, che rappresenta, in questo momento, l'essenza del cinema che questo momento richiede: Evasione. Con stile raffinatezza e dovizia. La regia è impeccabile, sontuosa, curata, gli attori sono in parte tutti, ispirati, tranne Zendaya che…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Barone Cefalu di Barone Cefalu
4 stelle

    La storia cinematografica dietro il romanzo Dune è davvero singolare ed interessante, in quanto è nata negli anni '70 grazie alle suggestioni creative del regista cileno naturalizzato francese, Alejandro Jodorowsky. Già in quegli anni Jodorowsky godeva di grande successo e visibilità internazionali, soprattutto grazie ai bellissimi El Topo e La…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
8 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: DUNE   L’elemento che più mi incuriosiva di questo adattamento dell’opera letteraria di Frank Herbert del 1965 non era tanto la fedeltà al testo quanto vedere l’evoluzione registica e stilistica di Dennis Villenueve che ha intrapreso un suo percorso nella Fantascienza d’autore che al primo impatto risulta un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

axe di axe
7 stelle

In un'epoca indefinita, il viaggio interstellare è realtà. Esso ha permesso al genere umano di diffondersi nell'universo ed è reso possibile dalla "spezia", un elemento di estrema rarità. Chi controlla la "spezia" ha, pertanto, un potere immenso. In questo contesto, l'Imperatore affida il controllo del pianeta Arrakis, nei cui deserti è disponibile una notevole…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

Antisistema di Antisistema
6 stelle

"I sogni sono messaggi dal profondo" Villeneuve non è nuovo a promettere il non plus ultra dell'esperienza cinematografica, con parti iniziali potenti nella loro magniloquenza espressiva, in Blade Runner 2049 (2017), il personaggio di Dave Bautista annunciava di aver assistito ad un miracolo, cosa che nel corso del film s'è sfaldata di minuto in minuto, mentre con Dune (2021),…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito