Espandi menu
cerca

The Hunt

play

Regia di Craig Zobel

Con Betty Gilpin, Hilary Swank, Emma Roberts, Justin Hartley, Ike Barinholtz, Glenn Howerton, Amy Madigan, Macon Blair, Teri Wyble... Vedi cast completo

In streaming Fonte: JustWatch VEDI TUTTI (10)

Trama

Dodici sconosciuti si svegliano in una radura. Non sanno dove sono o come sono arrivati fin lì. Non sanno di essere stati scelti per uno scopo ben preciso: la caccia umana per sport da parte di un gruppo di privilegiati. Crystal, una dei cacciati, conosce però meglio dei cacciatori le regole del gioco, ribaltando ogni previsione e avendo la meglio avvicinandosi verso la misteriosa donna al centro di tutto.

Approfondimento

THE HUNT: GLI EFFETTI DELLE TEORIE DELLA COSPIRAZIONE

Diretto da Craig Zobel e sceneggiato da Nick Cuse e Damon Lindelof, The Hunt racconta di come dodici sconosciuti si risveglino in mezzo al nulla, in una radura, senza avere cognizione del come sono giunti fin lì o per quale ragione. Non sanno che sono gli obiettivi di una caccia ben specifica, che affonda le sue ragioni in un'oscura teoria cospirazionista diffusa via internet. In base a essa, un gruppo di privilegiati si è riunito per la prima volta in una remota casa padronale per dare la caccia ai dodici, tutti comunissimi americani, per puro sport. Il tutto rischia però di prendere una piega diversa da quella prevista quando emerge che Crystal, una delle persone cacciate, sembra conoscere le regole della caccia meglio degli stessi cacciatori. Ribaltando le carte in tavola, Crystal si avvicinerà pian piano verso la misteriosa donna al centro di tutto per cercare di porre fine a quello che è un gioco al massacro senza precedenti.

Con la direzione della fotografia di Darran Tiernan, le scenografie di Matthew Munn, i costumi di David Tabbert e le musiche di Nathan Barr, The Hunt è un thriller satirico e provocatorio che trae spunto dal clima politico polarizzato e dalla crescente sfiducia nei confronti di mass media e istituzioni conseguenti alle elezioni americane del 2016. Tra le vittime di tale clima, vi sono gli sceneggiatori Cuse e Lindelof, politicamente ossessionati (per loro definizione) da quanto stava avvenendo negli Stati Uniti. I due hanno allora iniziato a discutere delle diverse teorie della cospirazione che internet tra i suoi infiniti siti stava lentamente portando alla luce. "Tali teorie sono divenute improvvisamente popolari", hanno affermato i due. "Dopo le elezioni, ogni conversazione o discussione tra amici, parenti o conoscenti, sembrava conoscere un solo argomento, alimentato dalle fake news che rimbalzavano da un social all'altro. Cosa ci stava dietro ai risultati delle elezioni? Quali sarebbero state le conseguenze nella vita di tutti i giorni? Abbiamo così cominciato ad approfondire la questione ed è nato in noi il desiderio di raccontare il periodo scrivendo una storia non tanto politica ma quanto spettacolare. Ci siamo concentrati su ciò che per noi era interessante, toccando temi e argomentazioni di pubblico interesse e chiedendoci da dove provenissero tali teorie della cospirazione. Chi le ritiene veritiere? Per quali ragioni le prendono alla lettera? E se una di queste teorie, ovviamente non vera, divenisse vera perché coloro che sono stati accusati di essere cospirazionisti esigono vendicarsi per ciò che l'insinuazione ha causato nelle loro vite?".

Hanno aggiunto i due: "Data l'estrema partigianeria e le ostilità sempre più sfrenata tra destra e sinistra, traendo spunto da leggende urbane e teorie realmente esistenti, siamo arrivati all'idea di scrivere una storia con al centro un gruppo di personaggi potenti e benestanti che danno la caccia agli esseri umani per sport. Ovviamente, abbiamo subito capito quanto il soggetto fosse pericoloso dal momento che parla di cose che purtroppo non sono poi così lontane dalla realtà. Partendo da ciò, ci siamo chiesti se tutta la violenza che caratterizza il periodo storico in cui viviamo non fosse altro che frutto della confusione e della rabbia, fuori luogo, che abbiamo dentro per non capire realmente come funziona il mondo. Forse dovremmo essere tutti arrabbiati con noi stessi più di quanto non lo siamo con i mondo. Non abbiamo però dimenticato di aggiungere al tema sociale elementi di azione, suspense, drammaticità. satira e orrore. Non è facile capire a quale genere appartiene The Hunt ma possiamo tranquillamente sostenere che ha al suo interno principalmente azione, azione e azione!".

Il cast

A dirigere The Hunt è Craig Zobel, regista, sceneggiatore e produttore statunitense. Nato nel 1976 a New York ma cresciuto ad Atlanta, ha studiato cinema alla North Carolina School of Arts e ha esordito come regista nel 2007 con Great World of Sound, apprezzato nei circuiti festivalieri dedicati ai film… Vedi tutto

Trailer

Commenti (21) vedi tutti

  • Film che strizza l'occhio a Tarantino... con successo! A parte alcune discutibili scene nei primi venti minuti, il film è molto godibile. Il mio parere è: BUONO. Visione consigliatissima.

    commento di Yusaku87
  • Trashata che ha per lo meno il buon senso di buttarla sul tragicomico. Guardabile. 5

    commento di fra_paga
  • Ennesima porcata hollywoodiana, non mi capacito sul perché ogni tanto ricasco a vedere queste schifezze. Sarà perché sono come il cibo spazzatura, sai che come qualità fa schifo ma soddisfa qualche bisogno ancestrale, come vedere la gente squartata. L'unica cosa notevole è la bruttezza della protagonista.

    commento di corradop
  • Mi è piaciuto tantissimo. thriller,azione splatter, c'è un po' di tutto in questo stranissimo ma godibilissimo film. Piacerà agli appassionati del genere. Voto 7

    commento di filmista
  • Zero spessore. Zero originalità. Zero pathos. Zero in tutto. Una boiata americanata. O un'americanata boiata. Fate voi.

    commento di Oss
  • verso la fine si confonde Mozart con Beethoven. è tutto.

    commento di gherrit
  • Godibili le scene splatter ed il combattimento finale, per il resto abbastanza senza senso, soprattutto le pretese di denuncia sociale. Voto 5.

    commento di ezzo24
  • Di filmetti ne escono fin troppi e questo non fa eccezione ma, in qualche modo, riesce ad essere godibile qui e là. Avrei evitato la retorica che fa da incipit al successivo gioco al massacro.

    commento di akaBi
  • ...capita che il cattivo incontri la persona sbagliata nel momento sbagliato e succede il patatracc! straordinaria Betty Gilpin interpretazione superba bella e brava, che rende un film di serie C in un AA+ , mi piacerebbe rivederla presto in action.

    commento di giulmar
  • Veramente, ma veramente fuori di testa! Divertente e sconclusionato film per passare un paio d'orette senza pensieri, ma con originalità (per voler essere un film d'azione) dei personaggi (troppo fregna Palla di neve: la mia nuova idola!) e surreale ironia. Ci piasce! Do 4 stelle perché darne 5 mi sembrerebbe offendere i film autoriali!

    commento di Psychomamma
  • Allora, diciamo che Hilary Swank mantiene sempre il suo carisma anche in ruoli ben lontani da Million Dollar Baby (e sono consapevole che questo film è ben lontano anche da quel film). Brava Betty Gilpin, anche se sembra Superwoman. Bello scontro finale tra le due. Film con qualche sprazzo di ironia, però insomma già visto-rivisto.

    commento di Avamae
  • Film di serie Z, girato con una spaventosa povertà di mezzi, ma ti tiene lì. E non è poco.

    commento di Clochard
  • Che rottura di coglioni. Abbandonato dopo 30 minuti. Trama già vista che ricorda hostel, ma niente che a vedere con i film di eli roth. Sconsiglio La protagonista brutta come un condiloma acuminato, esaltata , esagerata e..vaffanculo era meglio guardare altro

    commento di Pepsina
  • La fattoria degli animali: tartarughe, lepri, maialotti, cani, ma gatta ci cova: negazionisti attenti: vi acchiappano e siete fritti. Un film con due eccezionali attrici, una trama ben congegnata, stuntman di razza, ma soprattutto discreto pur nei tratti più sanguinolenti, sempre sul filo della suspence,e con una buona dose di ironia. Niente male.

    commento di Piero
  • Film abbastanza avvincente... un po' splatter, volutamente ironico. Preso come thrillerino d'azione è godibile. Betty Gilpin bella e brava.

    commento di Aiace68
  • Thriller-horror, originale nell'idea di fondo, ma velleitario sugli spunti politico-sociali.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Produzione Blumhouse insolitamente audace nel contenuto. Al centro della sceneggiatura ci stanno azione, splatter e una sana riflessione sulle derive reazionarie di una politica americana (quella attuale di Trump) avilluppata attorno a pensieri disumani, di totale chiusura verso gli stranieri e i diversi.

    leggi la recensione completa di undying
  • Altro film sul tema della caccia all'uomo usata come sport. Questo è declinato in salsa ironico drammatica ed anche alquanto sanguinolenta. Ci vuole un po' di tempo perchè entri in scena il Rambo di turno (che in questo caso è una Ramba) ma poi arriva e sistema le cose.

    commento di bombo1
  • Carino e godibile! Azione e suspance al punto giusto. Molto PULP nel genere. Fa un bello spaccato della società americana e a tratti dà punti di riflessione sociopolitica con quella leggerezza che caratterizza l'intero film. Betty Gilpin è una forza della natura, sono sicuro che si farà notare in futuro con ruoli più impegnati! Voto: 6

    commento di GARIBALDI1975
  • L'incipit da becero e truculento snuff movie a sfondo classista (dopo Hostel un vero sottogenere dello slasher) non inganni; lo scopo è solo quello di esaltare la scazzata eroina palladineve che qualcuno ha invitato per errore alla propria festa. Reazionario...con ironia.

    commento di maurizio73
  • “Smart pretending to be idiots or idiots pretending to be smart?”

    leggi la recensione completa di mck
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
7 stelle

    PTSD, post-traumatic stress disorder: e nessun luogo ove riporlo, quel... “Hmgrpf!”     BlumHouse, e uno, e due, ovvero: Hunting the Invisible Woman. - Gesù! - No, è Gary. Bloccato a suo tempo “da” un tweet o meglio da un “Qua!-Qua!” di Donald “Duck” Trump in séguito alle stragi di… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

karugnin di karugnin
6 stelle

Decisamente imparafrasabile per chi non addentro alle devastate profondità socio-politiche statunitensi degli ultimi anni, il film evento americano del 2020, dalla concomitante distribuzione col virus del secolo, che ovviamente ne ritarderà echi e incassi, non lascerà scampo all’europeo medio nel rimanere sospeso nell’incertezza su ciò che ha… leggi tutto

10 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ilcausticocinefilo di ilcausticocinefilo
4 stelle

  The Hunt dovrebbe offrire ennesima riprova (della quale, a quanto sembra, qualcuno aveva ancora necessità) di come sia sostanzialmente pretestuoso e sciocco parlare di un’opera prima della sua effettiva realizzazione o distribuzione. Difatti, a posteriori tutta la polemica sorta intorno alla produzione del film risulta se possibile ancora più irritante e grottesca.… leggi tutto

2 recensioni negative

2024
2024
Trasmesso il 14 giugno 2024 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 13 giugno 2024 su Mediaset Italia 2
2023
2023

Recensione

giurista81 di giurista81
6 stelle

Un po' Hunger Games e un po' Hostel II, aggiungere un combattimento domestico tra donne stile Kill Bill e annaffiare abbondantemente con lo splatter. Il piatto è servito. Craig Zobel dirige(ispirato dal racconto La Partita più Pericolosa dello scrittore deceduto negli anni '40 Richard Connell) un'action movie estremamente violento e grandguignol che punta tutto sul ritmo e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 25 marzo 2023 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 24 marzo 2023 su Mediaset Italia 2
2022
2022
Trasmesso il 28 maggio 2022 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 27 maggio 2022 su Mediaset Italia 2

Recensione

daniele64 di daniele64
6 stelle

Un gruppetto di una dozzina di sconosciuti si risveglia in un luogo ignoto e si trova al centro di una vera e propria caccia all' uomo organizzata ... Una pellicola curiosa , che miscela horror splatteroso ed ironica satira sociale , tanto da ricordarmi un po' le atmosfere di " Quella casa nel bosco " . Una trama molto paradossale e bizzarra , con tanta violenza , alleggerita però da una…

leggi tutto
2021
2021

Recensione

negro di negro
8 stelle

Thriller/Horror decisamente splatter, specialmente nella prima parte dove i presunti protagonisti cadono uno dopo l'altro, con varie citazioni dal romanzo "la fattoria degli animali". Il valore aggiunto di questa produzione è sicuramente la trama sociopolitica non banale che è la vera anima del film. L'ironia della protagonista riesce a rendere il mix molto godibile mentre l'unico…

leggi tutto

Recensione

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Dodici sconosciuti si risvegliano, con un morso in bocca, in mezzo ad una radura dove sono state condotti privi di sensi, a loro insaputa, Non si sono mai visti prima, non sanno dove sono, né come siano arrivati lì. Disorientati e spaventati s’incamminano verso il centro di un bosco, in cui campeggia una enorme cassa di legno, al cui interno c’è un arsenale delle…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
2020
2020

Recensione

Browning di Browning
8 stelle

Gioiellino splatter politicamente scorretto (meglio, anti-correttezza-politica), non a caso dovuto ai produttori degli ottimi "La notte del giudizio"  (i primi due episodi, prima che la serie precipitasse nel gorgo correct) e Get Out. In Get Out il gioco era più sottile: l'identificazione col personaggio era ovvia e solo dopo un po' ci si rendeva conto  della tipologia sociale…

leggi tutto

20(e)venti(+20e+).

mck di mck

- In un decennio d'iscrizione a FilmTV.it ho mai pubblicato una classifica dei migliori film - fra quelli cui ho avuto l'opportunità di assistere - dell'anno passato: lo faccio in quest'occasione perché…

leggi tutto

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
8 stelle

Trump ne ha posticipato l'uscita in sala, il lockdown ha fatto il resto. Morale, The Hunt ha balzato il cinema ed è finito direttamente in digitale, visto da pochissimi, passato in sordina. Triste destino per un istant cult che è un divertentissimo, acuto e satirico action splatter, in grado di riflettere e rispecchiare i tempi e il caos socio-politico contemporaneo, con sana…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
6 stelle

Nuova pellicola della Blumhouse Productions di Jason Blum ed ennessima riproposizione su schermo del racconto La partita più pericolosa di Richard Connell (il cui capostipide è stato la Pericolosa partita di Emest B. Shoedsack addirittura nel 1932), The Hunt segna il ritorno alla sceneggiatura su grande schermo di Damon Lindelof dopo il “bagno di sangue” di Tomorrowland…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
5 stelle

IN STREAMING Dodici sconosciuti riprendono i sensi nel bel mezzo di una vasta radura, senza serbare alcun ricordo che li leghi a quel luogo apparentemente sconosciuto, e senza sapere alcunché riguardo alla minaccia che incombe sulla loro incolumità. Infatti presti il film si organizza in sottrazione, presentandoci uno dopo l'altro gli sventurati, ed eliminandoli sul…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

axe di axe
6 stelle

Un gruppo di sconosciuti, dall'aspetto di persone qualsiasi, è rapito e trasportato in una sconosciuta località di campagna, con una correggia di cuoio sulla bocca. I personaggi si riuniscono, si liberano della correggia, e trovano delle armi, ma sono subito fatti bersaglio di ignoti, che scatenano nei loro confronti una caccia spietata. La maggior parte di loro è massacrata…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

TerenceFletcher di TerenceFletcher
6 stelle

Scritto da uno dei creatori di "Lost" Damon Lindelof e tratto dal romanzo "La Partita Più Pericolosa" di Richard Connell, "The Hunt" è un thriller satirico che colpisce in modo diretto due fazioni politiche, una black comedy a tinte splatter con sfondo polemico che ha diviso gli Stati Uniti e provocato lo sdegno dello stesso Trump. Cazzutissima la protagonista Betty Gilpin "Palla…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito