Taken - La vendetta

play

Regia di Olivier Megaton

Con Liam Neeson, Maggie Grace, Famke Janssen, Rade Serbedzija, Leland Orser, Luke Grimes Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Action
  • canale 305
  • Ore 23:05
altre VISIONI

Trama

Più di un anno è passato da quando Bryan Mills, agente governativo in pensione, ha salvato la figlia Kim dal rapimento che lo ha costretto a scontrarsi con il mondo sotterraneo e criminale di Parigi. Non ancora del tutto ripresosi dallo shock vissuto, Bryan accetta di fare un viaggio insieme alla famiglia e di recarsi a Instanbul. Qui, però, li attende una nuova prova. Chi aveva rapito Kim è ancora in azione e ha tutta l'intenzione di portare a termine il suo piano di vendetta.

Approfondimento

TAKEN - LA VENDETTA: IL SEGUITO DI IO VI TROVERÒ

Liam Neeson torna per la seconda volta a vestire i panni di Bryan Millis, l'ex agente della Cia che non si era fermato davanti a nulla per salvare la figlia da un rapimento in Io vi troverò. La stessa figlia in Taken - La vendetta diventa il centro del bersaglio di un misterioso personaggio che agisce per vendetta personale e Bryan è chiamato nuovamente a usare le sue "competenze speciali" per proteggere la sua famiglia contro un vero e proprio esercito, il cui unico scopo è ucciderlo.

Io vi troverò ha rappresentato un punto di svolta per la carriera dell'attore. Osannato dalla critica per le sue interpretazioni precedenti e premiato con un Oscar come migliore attore protagonista per il dramma strico Schindler's List, Neeson ha avuto infatti l'occasione per mettersi alla prova come attore da thriller, per di più stando a Parigi per tre mesi e sottoponendosi a un intensivo corso di addestramento al combattimento. In seguito a Io vi troverò a Neeson sono arrivate diverse proposte per film d'azione e blockbuster - come ad esempio A-TeamBattleship - che lo hanno consacrato a nuova icona di quel genere di cinema. Ciò che in qualche modo differenzia Io vi troveròTaken - La vendetta da altri prodotti similari è il fatto che tutto ciò che viene trasferito in scena prende spunto dalla realtà e ogni azione risulta credibile. Questo risultato lo si è ottenuto grazie alla collaborazione - in fase di stesura della sceneggiatura - di alcuni veri agenti della Cia e - in fase di realizzazione - di una squadra di controfigure altamente professionali, su cui spicca il nome di Mark Vanselow, da anni "alter ego"  ufficiale di Liam Neeson.

DUE PADRI IN LOTTA

Taken - La vendetta nasce dalla collaborazione tra il produttore e regista Luc Besson, lo sceneggiatore Robert Mark Kamen e il regista Olivier Megaton per dare seguito all'incredibile successo commerciale - 224 milioni di dollari incassati - del precedente capitolo. Del resto, il personaggio di Bryan Millis racchiude in sé una serie di elementi di facile presa sul pubblico: ormai in pensione dalla Cia, Bryan non fa altro che usare le sue abilità per salvare la vita della figlia, suscitando sentimenti di empatia in tutti i genitori che ne seguono le peripezie. Promettendo di uccidere chi ha intenzione di fare male alla figlia, Bryan si confronta con una situazione in cui chiunque può proiettarsi.   L'azione di Taken - La vendetta si svolge due anni dopo gli eventi raccontati in Io vi troverò. In seguito a quanto accaduto, il rapporto tra Bryan e la figlia Kim si è rafforzato e Bryan sta tentando di riavvicinarsi all'ex moglie Lenore. Kim si è notevolmente trasformata in seguito all'odissea vissuta e non ha più l'atteggiamento passivo da vittima: sotto la guida del padre, ha imparato a sviluppare alcuni suoi stessi istinti ed è meglio attrezzata per affrontare quello che accadrà a Istanbul. Anche Lenore è cambiata - è diventata più umana e sensibile - e una ricongiunzione con Bryan non appare così impossibile come in precedenza. Ad interpretare Kim e Lenore sono sempre le attrici Maggie Grace e Famke Janssen mentre si è dovuto pensare a un nuovo cattivo con cui far confrontare la famiglia: il personaggio di Murad.

Messo in scena dall'attore Rade Serbedzija, Murad è molto diverso dal cattivo tradizionale. La sua caccia a Bryan nasce da una motivazione per certi versi "giusta": il suo più grande desiderio è quello di rendere giustizia al figlio, morto per mano dell'ex agente della Cia. A differenza di altri, Murad non ha sete di denaro o potere, non è né nel business della criminalità né un guerriero.

ISTANBUL PROTAGONISTA

Taken - La vendetta si svolge in larga parte a Istanbul, una città che raramente si vede sul grande schermo. In molte delle scene sono presenti momumenti simbolici e luoghi strategici della città, come ad esempio lamoschea di Solimano, il Grand Bazar del XV secolo o un tradizionale hammam. Il direttore della fotografia Romain Lacourbas ha lavorato sui colori vivaci del paesaggio circostante per rendere Istanbul protagonista del film al pari degli attori.

La maggior parte delle sequenze di combattimento che sono state coordinate da Alain Figlarz, un vero lottatore a cui è stato affidato anche un ruolo chiave previsto dalla sceneggiatura. Dopo aver rivisto i combattimenti corpo a corpo messi a punto da lui per The Bourne Identity, Figlarz ha voluto trarne ispirazione per estremizzarne ogni mossa e renderli ancora più estremi. Al di là degli scontri fisici, alcune delle scene più spettacolari sono rappresentate da un inseguimento per le strade di Istanbul che ha per preda la giovane Kim e la camminata di uno dei personaggi sul tetto del bazar, ripresa grazie a una videocamera installata su un mini elicottero telecomandato. 

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Luc Besson scrive e produce un’accozzaglia di incoerenze talmente lampanti da far tenerezza (tra tutte la figlia di Mills che, non ancora patentata, sfugge ai rapitori su quattro ruote tra i vicoli di Istanbul manco fosse Colin McRae), attenuando lievemente le aberrazioni ideologiche del primo capitolo ma scivolando in continuazione nel ridicolo spinto. Il mestierante Megaton ricicla ogni espediente di regia del primo atto, aumentando il polverone con citazioni imbarazzanti dalla saga di Bourne e da Drive, prelevato direttamente - colonna sonora compresa - nella sequenza dell’attesa al volante. Il finale apre a un possibile Taken 3. Dio ce ne scampi.

Commenti (1) vedi tutti

  • Non c'è nulla nè di nuovo ne di originale e la trama è più o meno simile al primo, c'è meno violenza ma più inseguimenti e sparatorie. Il ritmo è elevato e la colonna sonora è buona. Si lascia guardare senza tante pretese

    commento di XANDER
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

lorenzodg di lorenzodg
6 stelle

Senza dirsi nulla di serio ed evitando clamori intellettualistici, sciorinando due parole parimenti (in)utili da introduzione (come si conviene prima di entrare) e chiosando la maschera con un buonasera (gentile) ci si siede in poltrona mentre un po’ di posti dipingono la loro presenza. Così (non per caso) senza chiedersi il perché si vede un film di media (forse bassa) levatura per un… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

braddock di braddock
10 stelle

Film d'azione molto appassionante e dal ritmo che spinge sempre sull'accerrelatore, che eguaglia il riuscito risultato del primo capitolo. Devo dire che mi soprende molto leggere di deliranti incongruenze e aberrazioni in questo film e nel suo predecessore, quando poi sono presenti tante opinioni positive in titoi come MACHETE di Robert Rodriguez o PIRANHA 3D di Alexander Aja e quelli si… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

M Valdemar di M Valdemar
2 stelle

La sola certezza fornita da Taken - La vendetta è che quel bulimico megalomane talento di Luc Besson ne esce trionfatore assoluto. I primi risultati al box office lo certificano, come già peraltro accadde per il primo Taken (il cui titolo italiano, Io vi troverò, era assai più appropriato, perché ben rendeva l’attitudine cafona e “sottilmente” vendicativa del suo protagonista).… leggi tutto

11 recensioni negative

2018
2018
Trasmesso il 22 febbraio 2018 su Canale 5
2017
2017
Trasmesso il 25 agosto 2017 su Rsi La1
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 3 novembre 2016 su Rete 4

Recensione

trouffaldpotemkez di trouffaldpotemkez
10 stelle

il seguito dell'action teken è un film di spassosità, di miller, si possono notare le azioni tante dinamiche del film, classico con tante invenzioni e storielle di condimento e che è in effetti ancora oggi, di divertimento odierno e sempre mi pare al passo con lo spettacolo e quel genere inossidabile di divertimento cinematografico. 

leggi tutto
Recensione
2015
2015
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti
Trasmesso il 26 ottobre 2015 su Canale 5
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Argan di Argan
1 stelle

Ovviamente dopo un buon successo si cerca sempre di spremere i personaggi, la sceneggiatura e la trama per guadagnare fino all'ultimo centesimo possibile, sicuramente "Io Vi Troverò" non era un film impegnativo ma nel suo genere era molto gradevole (pur essendo palesemente l'ennesima americanata), il sequel perde anche quello stupido e banale piacere di guardare un professionista…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Ciabattiere di Ciabattiere
2 stelle

Film scritto male e direto anche peggio. I personaggi non hanno alcun spessore tranne Liam Neeson(che aveva sicuramente bisogno di soldi per accettare un film così) e forse il capo dei rapitori. Quindi i morti si susseguono a rotta di collo senza lasciare però niente allo spettatore,ed inoltre la regia risulta mosso spesso caotica(montaggio stra-frenetico) e pomposa(esplosioni…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

dareiusee8vtec di dareiusee8vtec
5 stelle

L'ex agent Brian Mills (L. Neeson) deve affrontare l'ennesima minaccia, stavolta poi non è la figlia ad essere stata rapita ma lui stesso. Secondo capitolo della saga Taken, iniziata con la regia di Pierre Morel e qui passata ad un altro mediocre, Olivier Megaton. Soggetto e sceneggiatura appartengono sempre al duo Luc Besson/Robert Mark Kamen, le inverosimiglianze sugli accadimenti…

leggi tutto
Recensione
2014
2014
Trasmesso il 10 novembre 2014 su Rsi La1
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

Un grande successo comporta sempre un sequel. Ovviamente “Taken” non sfugge a questa regola scritta nel marmo (e come avrebbe potuto con Luc Besson dietro le quinte?), con un passaggio di consegne alla regia, arriva il fidato (ed indolore) Olivier Megaton, ma gli indiziati numero uno per questo deludente film vanno ricercati in chi si è occupato della sceneggiatura, veramente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito