Pietà

play

Regia di Kim Ki-duk

Con Lee Jeong-jin, Jo Min-soo, Kim Jae-Rok, Jin Yong-Ok, Eunjin Kang Vedi cast completo

In streaming
  • RaiPlay
  • Wuaki
  • Tim Vision
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Kang-do lavora per uno spietato strozzino. Il suo compito è quello di recuperare le somme dovute dai pagatori insolventi e per farlo ricorre a metodi più che violenti, dimostrando di non provare pietà per alcuno. Cresciuto senza famiglia e abituato alla solitudine, un giorno riceve la visita di una misteriosa donna di mezza età che gli rivela di essere sua madre. Nonostante non ricordi niente di lei, Kang-do con il passare dei giorni comincia a manifestare delle prime forme di affetto nei suoi confronti fino a quando non scopre il terribile e triste segreto che lei si porta appresso.

Note

In un girone dell’inferno contemporaneo dove i grattacieli schiacciano le piccole case, le piccole imprese, i piccoli empori e gli umili della Terra, i due personaggi di Kim Ki-duk sono fantasmi il cui spirito è volato via dai corpi, cadaveri che camminano nel degrado morale e materiale di una società che non ospita più i suoi cittadini, anzi: li espelle. La cinepresa del grande autore asiatico non dà respiro, incalza, insegue, inciampa nelle gambe del sadico criminale e della determinata madre addolorata, si volta, si arrampica sulle loro tragedie come, d’altronde, tutti i personaggi del suo ferito, sanguinante, abbacinante percorso per suoni e immagini.

Commenti (9) vedi tutti

  • Kim Ki Duk ci sprofonda negli abissi dell'animo umano, scegliendo di veicolare una vicenda spietata disumanità attraverso uno stile rigorosissimo ed essenziale, che risulta efficacissimo nel trasmettere orrore e disperazione con una semplicità disarmante.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Ennesima prova del grande regista...da non perdere.

    leggi la recensione completa di ezio
  • Ottimo thriller grazie al suo racconto coinvolgente e al bravissimo regista. Prima mezz'ora horror poi diventa un bel film da non perdere. voto 8

    commento di nicelady55
  • Uno dei film più belli che abbia mai visto. Mi ha fatto soffrire come pochi. Peccato che il blu ray è attualmente fuori catalogo ma ho scoperto che è pubblicato in italia dal mio distributore preferito ovvero Koch Media. Ritornando al film, chi dice che fa schifo ed è lento non capisce un cazzo. Punto. Questo è uno di quei film che non si toccano!!

    commento di LucaJazz94
  • Pellicola lenta e poco convincente !

    leggi la recensione completa di chribio1
  • Un’altra parabola esemplare che medita sul drammatico destino a cui sono condannati i protagonisti della storia in un mondo che sembra definito e circoscritto dalla reciprocità del dolore e dominato dalla violenza e dal denaro. Il film nel suo implacabile incedere è spesso persino disturbante, ma è in questo essere estremo che risiede il suo valore

    leggi la recensione completa di spopola
  • Ma che pena.Assolutamente inguardabile.Per me se questi sono i popoli che stanno per prendere il potere, perlomeno economico, sul pianeta, sinceramente sono molto spaventato.Dire che sono pazzi e' fare loro un complimento.

    commento di angelopanzacchi
  • Capolavoro…sono rimasto a bocca aperta tutto il tempo. Bellissimo e doloroso

    commento di vix
  • Dopo "Gebo et l'ombre" di De Oliveira, un altro film di quest'anno sul denaro come fonte primaria del male. Da confrontare entrambi con l'ultimo capolavoro di Bresson, "L'argent".

    commento di Tommy Spasmo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Spaggy di Spaggy
10 stelle

"Che cos'è il denaro?", chiede Kang-do alla madre appena ritrovata. E dalle labbra di lei Kim Ki-duk ci offre la sua risposta: "Amore, onore, rabbia, violenza, odio, gelosia, vendetta, morte", un percorso a tappe che Pietà traccia inesorabile e senza possibilità di redenzione alcuna. La Pietà del Michelangelo, richiamata agli occhi di tutti, ricorda il sentimento compassionevole che prova… leggi tutto

24 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ethan di ethan
6 stelle

Cineasta rigoroso ed elegante, Kim Ki-Duk, con 'Pietà', suo film n. 18, ha vinto il Leone d'oro alla Mostra del Cinema del 2012: l'avevo scoperto ai tempi di 'L'isola' ed ero riuscito a recuperare quasi tutta la sua filmografia antecedente, che colpiva per la violenza estrema ed il sadismo delle situazioni e dei personaggi, ma specialmente per il rigore della messa in scena, in cui nulla era… leggi tutto

9 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

AtTheActionPark di AtTheActionPark
4 stelle

«Ora non sei più solo.» La frase con cui si conclude l'ultimo film di Kim Ki-duk è un pugno al cuore. Un sublime finale, dove avviene il sacrificio massimo dei personaggi, in un'atmosfera dai connotati fortemente dostoevkijani. Eppure, per chi scrive, non basta l'eccelso finale - dove Kim (ri)trova il proprio dolente, doloroso tocco - a riabilitare la sterilità dell'intera pellicola. … leggi tutto

7 recensioni negative

2019
2019

Recensione

AndreaVenuti di AndreaVenuti
9 stelle

Pietà è un film sud-coreano del 2012, scritto, diretto e prodotto da Kim Ki Duk. L'autore coreano si è aggiudicato il Leone d'oro alla 69° Mostra Cinematografica di Venezia.   Sinossi: Kang-do è un trentenne sbandato che lavora per un usuraio. Il suo compito è riscuotere del denaro prestato a persone disgraziate, abbandonati dallo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

port cros di port cros
10 stelle

Gang-do è una sorta di sicario raccoglitore di crediti di agghiacciante spietatezza al servizio di uno strozzino. Il suo singolare metodo di riscossione consiste nel mutilare con i loro stessi strumenti di lavoro i debitori insolventi, artigiani di un piccolo squallido quartiere di Cheonggyecheon , in modo da incassare il risarcimento versato dall’assicurazione. Nemmeno un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
2018
2018
2017
2017
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 2 luglio 2017 su Rai Movie

La vendetta al femminile

Immorale di Immorale

Richard Francis Burton (non l’attore), chi era costui ? Nato in Inghilterra nel 1821 e morto a Trieste nel 1890 fu un esploratore, geografo, traduttore, scrittore, soldato, orientalista, cartografo, etnologo,…

leggi tutto
2016
2016
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

chribio1 di chribio1
2 stelle

Del Regista SudCoreano Kim Ki-Duk ho visto sinora abbastanza Suoi Films (ne ho contati ben 8 ...) dei quali ho potuto apprezzare meglio probabilmente quelli con piu' facilita' di visione e cioe' a mio parere "Guardia Costiera" e "L'Arco" mentre il resto oscilla sul versante mediocre-pessimo come infatti giudico questo "Pieta' " indefinibile e pesante come pochi di questo Direttore di Pellicole…

leggi tutto
Trasmesso il 9 settembre 2016 su Rai Movie
Trasmesso il 2 settembre 2016 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 25 gennaio 2016 su Rai Movie
2015
2015

Madre Padrona

dollyfc di dollyfc

Figli intesi come oggetti di proprietà di cui magari vantarsi e mostrare al mondo  ;  un prolungamento della propria vita ; l'occasione per portare a termine un proprio progetto irrealizzato o, al…

leggi tutto

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Primo film vero e proprio (per forma e per lavorazione) di Kim ki-Duk dopo la disavventura/avventura sul set di “Dream” (2008) e dopo lo spartiacque rappresentato da “Arirang” (2011), un vero e proprio (inizio di?) nuovo corso che non perde il gusto della composizione, per quanto sguazzante nel marciume, addentrandosi nella violenza e in quotidiano contemporaneo e…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito