Trama

Quelli che una volta erano i "ragazzi di vita", negli anni '90 sembrano appartenere, anche se nella periferia più disperata, a un mondo che ruota intorno all'edonismo. Un mondo dove soldi, macchine potenti, locali notturni, droghe sintetiche e cocaina "girano facili", nel quale Vittorio e Cesare, poco più che ventenni, agiscono alla ricerca della loro affermazione. L'iniziazione all'esistenza per loro ha un costo altissimo e Vittorio, per salvarsi, prende le distanze da Cesare, che invece sprofonda inesorabilmente. Il legame che li unisce è così forte che Vittorio non abbandonerà mai veramente il suo amico, sperando sempre di poter guardare al futuro con occhi nuovi.

Note

È un quadro pasoliniano aggiornato e sformato dalle «spaventose accelerazioni» di L’odore della notte, questo Non essere cattivo: anagramma di Amore tossico e romanzo criminale umanista, inferno iperrealista che non assolve nessuno, lo spettatore per primo. Caligari conosce la misura esatta della parte bassa del mondo romano, ma non ci fa lavare la coscienza nei panni dei suoi protagonisti. Nota a margine: Marinelli si dimostra per quello che è. Ovvero, oggi, il miglior attore italiano.

Commenti (15) vedi tutti

  • Personalmente un capolavoro indimenticabile (ma che giá rischia di cadere nell'oblio, come il suo regista d'altra parte, vista la sostanziale indifferenza del pubblico in sala e della "critica" agli Oscar italioti). Da vedere assolutamente dopo Amore tossico e L'odore della notte in una sorta di Trilogia della borgata. Voto: 10 pasoliniano

    commento di ProfessorAbronsius
  • Praticamente la Storia dei soliti Balordi di Periferia alla ricerca di un qualcosa in modo facile e veloce (quindi spesso con poco Sale in Zucca ...) e oserei dire del sotto-filone "Film di Denuncia" anche se come detto da "Furetto60" "Brutale e Realistico" ci calza benone ! voto.2.

    commento di chribio1
  • Brutale e realistico

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Uscire dal mondo della droga è difficilissimo.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • Film intriso dalla testa ai piedi della poetica del suo creatore che dipinge ancora una volta in maniera eccezionalmente verace gli ultimi, brutti, sporchi e cattivi nati "ai bordi di periferia".

    leggi la recensione completa di OmarMarcoAlessandro
  • Terza e ultima pellicola di Claudio Caligari, nel segno di Pasolini e Scorsese. Quasi del tutto assente l'ironia che contraddistingueva il suo miglior film: Amore tossico.

    leggi la recensione completa di hallorann
  • Film semplice e potente, sulla vita balorda e spesso tragica dei ragazzi di vita del litorale romano, che però possiedono il valore prezioso dell'amicizia. Il miglior testamento che poteva lasciare Claudio Caligari

    leggi la recensione completa di bufera
  • La solidarietà e il riscatto morale costituiscono la sintesi e il rimedio ad un’ineluttabilità di fondo della condizione umana.

    leggi la recensione completa di ndr94
  • Film di drogati, in dialetto. Se riuscite a non addormentarvi nei primi 50 minuti poi qualche scena interessante c'è.

    commento di gruvieraz
  • La cattiveria, come una corazza, è necessario adattamento alla disperazione, ma quando dentro cattivi non siamo, allora la corazza scivola di dosso, lasciandoci nudi e soli contro la disperazione. Quella più nera. Che può ucciderci. E una su 2 ci riesce.

    commento di amandagriss
  • Un film duro e puro, che non fa nessuno sconto! Qui, la mia recensione completa: http://mgrexperience.blogspot.it/2016/05/non-essere-cattivo-di-claudio-caligari.html

    commento di MrGiov7
  • Caligari non dà coordinate morali, e anche quando potrebbe ripiegare nella retorica, torna a intrecciare nuovi tormenti.

    leggi la recensione completa di matalacuria
  • Ma il Borghi quanto si e' studiato la recitazione di Malcom McDowell dell'Arancia Meccanica ?? E' un clone. Ahhhahhaaa

    commento di angelopanzacchi
  • Intensissima avventura, dallo humor alle lacrime c'è tutto, eppure fila liscio senza forzature o sbadigli.

    leggi la recensione completa di cazzeggiatore del millennio
  • Una nostalgia pasoliniana che resta purtroppo ancorata all'oggi, nello stile televisivo e nell'assenza di coscienza storica. Il preteso ritratto di una generazione perduta è un fermo immagine tagliato, che esclude l'orizzonte ed azzera la prospettiva.

    leggi la recensione completa di OGM
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 16 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 marzo 2018 su Rai Movie
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Il meglio del 2016
2016

TOP TWELVE 2015

ed wood di ed wood

Ecco una classifica dei miei film preferiti usciti in Italia nell'anno solare 2015 e visti al cinema. Non è stata una grande annata. Pochi film imperidibili (almeno fra quelli distribuiti e rimasti in sala…

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
Disponibile dal 16 dicembre 2015 in Dvd a 12,99€
Acquista
Uscito nelle sale italiane il 7 settembre 2015
Il meglio del 2014
2014
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito