Equals

play

Regia di Drake Doremus

Con Kristen Stewart, Nicholas Hoult, Guy Pearce, Jacki Weaver, Kate Lyn Sheil, Toby Huss, Rebecca Hazlewood, David Selby, Bel Powley... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Suspense
  • canale 306
  • Ore 19:10
In STREAMING

Trama

In un mondo futuro privo di avidità, povertà, violenza e sentimenti, una nuova malattia minaccia di risvegliare emozioni sopite, instillando l'amore, la depressione, la sensibilità e la paura in chi ne viene colpito, prima di essere rapidamente allontanato dalla società e mai più rivisto. In tale contesto, i giovani Nia e Silas vivranno sulla loro pelle i dilemmi generati da una relazione proibita.

Approfondimento

EQUALS: IL RUOLO DELL'AMORE NEL FUTURO

Diretto da Drake Doremus e sceneggiato dallo stesso con Nathan Parker, Equals è una storia d'amore piena di sfumature ambientata in un ideale mondo del futuro, dove gli esseri umani sono stati geneticamente modificati e privati delle emozioni nel tentativo di proteggere la società dalla guerra e dall'instabilità motivata dai desideri e dalle passioni che hanno distrutto le generazioni precedenti. Ma il tentativo di sopprimere i sentimenti non va sempre a buon fine e in alcuni individui le emozioni riemergono. Il Collettivo definisce questa malattia la Switched-On Syndrom (Sindrome dell'accensione) o SOS. E quando una crisi sanitaria mette a rischio la sopravvivenza della società, tutti coloro che mostrano i sintomi della SOS sono sottoposti a pesanti trattamenti farmacologici o inviati al Den, un centro correzionale dal quale nessuno è mai tornato.

In tale contesto, Nia e Silas sono due giovani che si incontrano sul luogo di lavoro, la rivista scientifica Atmos. Quando Silas comincia a mostrare i primi sintomi di SOS e sente un risveglio di emozioni, viene irresistibilmente attratto da Nia, che a sua volta tenta di nascondere la sua SOS. Ma più cercano di celare i loro sentimenti, maggiore diventa l'attrazione reciproca. Tuttavia, la felicità per la nuova e sconosciuta intimità, si accompagna alla paura di essere scoperti e mandati al Den. Con l'aiuto di un gruppo di sostegno formato da persone affette da SOS, Nia e Silas capiranno che la loro unica possibilità di salvezza è la fuga.

Con la direzione della fotografia di John Guleserian, le scenografie di Katie Byron e Tino Schaedler, i costumi di Alana Morshead e Abby O'Sullivan, e le musiche composte da Dustin O'Halloran e Sascha Ring, Equals completa la trilogia dei film d'amore di Drake Doremus, iniziata con Like Crazy (2011) e continuata con Breathe In. Alla base della sceneggiatura vi è una semplice domanda: Come sarà l'amore in futuro? Gli esseri umani saranno in grado di evolversi al punto di allontanarsi da ciò che li rende umani? Dopo una serie di incontri per ottenere una risposta comune, Doremus e Parker, già sceneggiatore del futuristico Moon, hanno elaborato l'idea di una società in cui gli esseri umani vengono geneticamente modificati per privarli dei sentimenti in vista della costruzione di una società migliore. Nello sviluppare la storia, Parker si è sforzato di esaminare non solo gli aspetti positivi dell'amore, ma anche il dolore e le sofferenze che si provano quando si vuole molto bene a un'altra persona. Nia e Silas, una volta scoperto il sentimento, lo vivono infatti al pari di una maledizione: lo rifiutano, vorrebbero fuggire, lasciarselo alle spalle ma sono irrimediabilmente attratti l'uno dall'altra perché non riescono a resistere alla forza dell'amore. Come sottolinea Doremus, Equals «parla di rapporti a lungo termine, di cosa vuol dire innamorarsi, di come affrontare i cambiamenti di un rapporto e soprattutto dell'importanza di ricordare, una volta giunto alla fine del viaggio, cosa sentivi all'inizio e perché hai deciso di intrecciare una relazione. Parla anche del tentativo di tenere in vita l'amore malgrado i cambiamenti e le modifiche che l'amore subisce fino a diventare qualcosa di diverso. È un argomento che mi affascina e per questo volevo descriverlo sullo schermo».

Protagonisti principali di Equals nei panni di Nia e Silas sono i giovani attori Kristen Stewart e Nicholas Hoult. Li affiancano i più maturi Guy Pearce (è Jonas, un uomo affetto anche lui da SOS, che incontra Silas e lo inserisce nel gruppo di sostegno formato da persone affette dalla stessa sindrome e che s'incontrano in un luogo secreto per parlare dei loro sentimenti) e Jacki Weaver (è Bess, la dottoressa che soffre di SOS ma che lo nasconde ai suoi colleghi e che lavora al Den, l'istituto sanitario di correzione dove i malati all'ultimo stadio vanno a morire).

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (10) vedi tutti

  • Film di Pseudo-FantaScienza con molta noia intorno,lento e macchinoso : tutto gelido e grigio e con qualche venatura di blu ma non è sempre facile ottenere mischiando nel Frullatore questi colori,un impasto di Sci-Fi con i Fiocchi (chi intende intenda pure ...) ! voto.1.

    commento di chribio1
  • Due novelli Romeo e Giulietta nell'ennesima allegoria dell'alienazione ed anestetizzazione contemporanee. Le ambientazioni estetizzanti ed asettiche rimandano subito a THX1138. Personalmente preferivo un finale Shakespeariano, perché, in ultima analisi, al dilemma proposto non c'è soluzione. Bella cmq l'ultima immagine. Voto 6.

    commento di ezzo24
  • Interessante riflessione sui sentimenti, un po'sulla falsa traccia del shekspiriano Giulietta e Romeo... E questo è tutt'altro che un difetto.

    commento di gac
  • Possiamo dire che è un film di fantascienza ma possiamo anche dire che è un film su una coppia che vuole andare contro le convenzioni.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Film di fantascienza, non molto originale

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Equilibrium?

    commento di claudio80
  • In un mondo ordinato, monotono e piatto....le emozioni sono vietate.....ma rappresentano tutto. L'idea non è originalissima ma il risultato è apprezzabile

    commento di ripley2001
  • Bello,sfumato,intenso.

    leggi la recensione completa di rosario
  • Una fantascienza totalmente cannata e priva di originalità, con due attori ridicoli e presi solo per far soldi e una regia piattissima: questo è Equals, uno dei peggiori film usciti quest'anno.

    leggi la recensione completa di SatanettoReDelCinema
  • Drake Doremus utilizza un futuro che mette al bando ogni emozione per descrivere ancora l’amore (dopo “Like crazy”), partendo dalle origini della (ri)scoperta delle pulsioni umane. Fino alla fine è possibile sognare, se lo si desidera ardentemente, ogni barriera passa in secondo piano a favore della speranza e della volontà. Il futuro siamo noi.

    leggi la recensione completa di supadany
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
7 stelle

Il panorama distopico nell’universo young adult non se la passa bene, almeno a livello puramente artistico - e con la fine di Hunger games, e il collasso della Divergent saga, anche per gli incassi - ed Equals ne offre una variante matura che respinge ogni sorta di spettacolarizzazione a favore del contenuto e soprattutto della riflessione che, in più ampia battuta, avvia possibili,… leggi tutto

8 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

leporello di leporello
5 stelle

Vabbè, il solito tema della incomunicabilità istituzionalizzata in quanto pericolosa, e perciò osteggiata eroicamente dai due baldi giovanotti che naturalmente si amano. Atmosfere glaciali non nuove e quasi obbligatorie, dialoghi e sceneggiatura quasi frivoli, se non fosse perchè è tutto molto triste, due bravi attori che fanno quel che devono fare senza… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

champagne1 di champagne1
4 stelle

Non sono riuscito ad entusiasmarmi per quest'opera di Drake Doremus, il regista che pare aver iniziato a dirigere sin da adolescente, ma di cui non mi era capitato finora di aver visto niente. Il tema di fondo, quello di una società distopica in cui si preferisce la salute del "Collettivo" a quella del singolo individuo, è stato ampiamente sfruttato nella letteratura di genere; ed… leggi tutto

3 recensioni negative

2020
2020
Trasmesso il 24 luglio 2020 su Rai Movie

Recensione

champagne1 di champagne1
4 stelle

Non sono riuscito ad entusiasmarmi per quest'opera di Drake Doremus, il regista che pare aver iniziato a dirigere sin da adolescente, ma di cui non mi era capitato finora di aver visto niente. Il tema di fondo, quello di una società distopica in cui si preferisce la salute del "Collettivo" a quella del singolo individuo, è stato ampiamente sfruttato nella letteratura di genere; ed…

leggi tutto
Trasmesso il 16 giugno 2020 su Rai Movie

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Ambientata in una società perfetta del futuro (ma a dire il vero un po' troppo fredda e asettica; basti pensare che per perpetuare la specie le donne in età fertile vengono di tanto chiamate al "servizio di concepimento"), questa storia è in realtà una vera e propria esaltazione delle passioni e delle emozioni umane, in primis dell'amore. Non basta considerare alla…

leggi tutto
Recensione
2018
2018
Trasmesso il 12 ottobre 2018 su Rsi La2
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

leporello di leporello
5 stelle

Vabbè, il solito tema della incomunicabilità istituzionalizzata in quanto pericolosa, e perciò osteggiata eroicamente dai due baldi giovanotti che naturalmente si amano. Atmosfere glaciali non nuove e quasi obbligatorie, dialoghi e sceneggiatura quasi frivoli, se non fosse perchè è tutto molto triste, due bravi attori che fanno quel che devono fare senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2017
2017

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

E’ un film di fantascienza senza astronavi, esplosioni, alieni, etc.. ma del tipo intimistico, e già qua fuggiranno metà dei possibili spettatori. E fanno male, perché checché ne dicano critica e pubblico, è un bel film, o meglio a me è piaciuto tanto che gli darò un 7,5. In un futuro l’umanità, per non rifare gli stessi errori…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
4 stelle

Contestualizzato in un futuro prossimo venturo,il film descrive una società dove quasi tutti sono "Equals", cioè esseri umani omologati ,incapaci di provare sentimenti, ovverossia organismi geneticamente modificati, allo scopo di organizzare un "status"equilibrato e un consesso pacifico e puntualmente sotto controllo, gli individui…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Sandy22 di Sandy22
7 stelle

Negli ultimi anni c'è stato un vero e proprio boom di romanzi e film distopici. Spesso questi titoli (che siano cartacei o filmici) vanno sotto l'etichetta young adult, dove è evidente il target di riferimento. Apparentemente anche questo Equals sembra inserirsi nel solco dei vari Hunger Games o Divergent, ma si rivela essere qualcosa di un po'…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

DanielRecensioni di DanielRecensioni
7 stelle

Non è sicuramente il primo, EQUALS, di quei film di fantascienza "utopica", che ricalcano le orme di Orwell, Il Grande Fratello e film come EQUILIBRIUM; un mondo che, di solito, sconvolto da eventi passati di portata mondiale, si è ricostruito su basi di una finta pace, che maschera invece una dittatura monarchica o fascistoide. Di solito le popolazioni che vivono in questi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 12 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito