Espandi menu
cerca

The Rider - Il sogno di un cowboy

play

Regia di Chloé Zhao

Con Brady Jandreau, Tim Jandreau, Lilly Jandreau, Cat Clifford, Terri Dawn Pourier, Lane Scott, Tanner Langdeau, James Calhoon... Vedi cast completo

Guardalo su
  • RaiPlay
  • Chili
  • Google Play
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Dopo aver subito un infortunio alla testa, un giovane cowboy si impegna a costruirsi una nuova identità e a capire cosa significhi essere un uomo nel cuore dell'America.

Approfondimento

THE RIDER: UN COWBOY INDIANO E IL SUO FUTURO

Diretto e sceneggiato da Chloé Zhao, The Rider segue le vicende del giovane cowboy Brady, una stella nascente del rodeo che ha imparato tutto ciò che sa dai genitori, che a causa di un tragico incidente a cavallo si vede proibire la partecipazione alle gare. Tornato a casa, Brady deve trovare una nuova ragione di vita dal momento che non può più permettersi l'equitazione e la competizione, ciò che davano pieno significato alla sua esistenza. Sforzandosi di capire le ragioni del suo destino, Brady si lancia alla ricerca di una nuova identità cercando di definire cosa significhi essere un uomo che vive nel cuore dell'America.

 

Con la direzione della fotografia di Joshua James Richards e le musiche di Nathan Halpern, The Rider ha avuto la sua genesi nel 2013 quando la regista Chloé Zhao, trovandosi nella riserva indiana di Pine Ridge per il lungometraggio Songs My Brothers Taught Me, si è imbattuta in un gruppo di cowboy Lakota. Nonostante la carnagione chiara, costoro era nati e cresciuti nella riserva, erano Oglala Sioux e si comportavano da veri cowboy, pur portando delle piume nei cappelli in onore dei loro antenati. Considerati come una sorta di contraddizione tutta americana, i cowboy hanno affascinato la regista, che ha deciso allora di scritturarli già per il suo successivo film. Nel 2015, poi, durante una visita in un ranch, la Zhao ha conosciuta un cowboy Lakota ventenne di nome Brady Jandreau. Addomesticatore di cavalli selvaggi, Brady apparteneva alla tribù dei Brulé e trascorreva le sue giornate a contatto con gli animali dando l'impressione di capirli o di essere collegato con loro telepaticamente. La regista ha così scoperto che Brady ha iniziato a conquistarsi la fiducia dei cavalli già all'età di otto anni e, rapita dalla sua storia, ha voluto raccogliere più indizi possibili per realizzarne una sceneggiatura.

 

In seguito, il 1 aprile 2016, Brady è entrato a far parte della PRCA, l'associazione dei cowboy da rodeo professionisti, ma un brutto incidente con un cavallo gli ha provocato un'emorragia al cervello e lo ha mandato in coma per tre giorni. Come conseguenza della placca di metallo che gli è stata impiantata, i medici gli hanno allora suggerito di non montare mai più a cavallo dicendogli apertamente che non sarebbe sopravvissuto a un nuovo colpo alla testa. Brady non ha però ascoltato il consiglio e non è passato molto tempo prima che tornasse ad addestrare cavalli selvaggi. In un incontro da lì a poco con la Zhao, Brady ha raccontato: "Il mese scorso abbiamo dovuto abbattere Apollo, uno dei cavalli che montavo, perché si è ferito gravEmente a una zampa con il filo spinato. Se un cavallo avesse avuto le mie stesse ferite, sarebbe morto. Io sono sopravvissuto perché sono un uomo ma ciò non mi basta. Mi sentirei come inutile se non riuscissi a fare ciò per cui sono destinato". La risposta ha portatola regista a riflettere sull'impatto psicologico di quel tipo di incidente su giovani come Brady che vivono nel cuore dell'America e che devono corrispondere all'immagine del cowboy perfetto. Ha deciso di conseguenza di dare una svolta alla sceneggiatura che stava scrivendo, improntandola sulla battaglia di Brady, sia emotiva sia fisica, contro le conseguenze del suo incidente. Romanzando gli eventi, ha voluto che al film prendessero parte i familiari e gli amici di Brady, tutti provenienti dalla riserva: dal padre Tim alla sorella minore Lilly, affetta dalla sindrome di Asperger.

Il cast

A dirigere The Rider è Chloé Zhao, regista, sceneggiatrice e produttrice cinese. Nata nel 1982 a Pechino, si è mostrata abbastanza ribelle sin dall'adolescenza e, influenzata dalla cultura pop occidentale, ha frequentato un collegio a Londra prima di trasferirsi a Los Angeles per finire il liceo. Laureata in… Vedi tutto

Commenti (8) vedi tutti

  • Bella la fotografia ma lento e noioso. E poi questa attività del domare i cavalli non mi piace per nulla.

    commento di Artemisia1593
  • e' anche una riflessione sulla vita....consigliato e imperdibile.

    commento di ezio
  • In toni di grigio... su toni di grigio. 5

    commento di Brady
  • Chloé Zhao produce scrive e dirige questo “The Rider”, una parabola con assonanze a“The Wrestler” di Aronofsky per le tematiche affrontate. Con uno stile senza fronzoli centra il punto cercando l’emozione senza facili espedienti. Voto:8

    commento di ange88
  • Nell'asimmetria di una condizione familiare segnata dal lutto e dal disequilibrio di una condizione personale di invalidità si rimarca il senso di sconfitta di una comunità che sembra aver smarrito i suoi ancestrali valori sociali per sostituirli con quelli surrogati della cultura dominante o di succedanee gratificazioni dopaminiche.

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Paesaggi sconfinati ma anima in gabbia per un sogno spezzato.

    leggi la recensione completa di EmaCate14
  • "Non abbandonare mai i tuoi sogni" cit.

    leggi la recensione completa di Infinity94
  • Intenso ed asciutto nello stile. Un western che piacerebbe a Ken Loach.

    commento di monsieur opal
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

maurizio73 di maurizio73
7 stelle

Ferito alla testa dopo una caduta da cavallo e con seri postumi neurologici, il giovane Brady  è fermamente intenzionato a ritornare ai suoi amati rodeo. La responsabilità per la dolce sorellina autistica e per un padre vedovo col vizio del gioco, lo porteranno a rivalutare realisticamente speranze e aspettative.     L'ultimo buscadero Sioux   Già… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

ilpanda di ilpanda
6 stelle

South Dakota. Il giovane Brady è bruscamente costretto a interrompere i rodei, attività in cui stava ottenendo ottimi risultati, a causa di una brutta caduta. Brady è tornato a vivere con il padre, ex cowboy in difficoltà finanziarie e una sorella quindicenne con la sinfrome di Asparger. Mentre gli amici lo spronano a tornare in sella, il ragazzo trova un lavoro… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2022
2022

Recensione

germarco di germarco
7 stelle

Il film è bello, drammatico, e soprattutto la cosa più interessante è che si tratta di una storia vera, e gli interpreti sono le persone stesse che l'hanno vissuta (non parliamo poi dell'ambientazione). E' una foto molto fedele di un certo tipo di ambiente, i cowboy che resistono al giorno d'oggi, malati di tifo ai rodei come noi occidentali lo siamo per il calcio. Come da…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2021
2021

Recensione

port cros di port cros
8 stelle

  Deluso dal premiatissimo Nomadland, non mi aspettavo che la precedente opera di Chloé Zhao mi avrebbe emozionato tanto.   Con Nomadland questo film condivide gli stessi paesaggi di praterie sconfinate dell'Ovest americano splendidamente fotografate in tutta la loro poetica immensità. Ma rispetto al film premiato con l'Oscar, The Rider mi è sembrato molto…

leggi tutto

Recensione

maurizio73 di maurizio73
7 stelle

Ferito alla testa dopo una caduta da cavallo e con seri postumi neurologici, il giovane Brady  è fermamente intenzionato a ritornare ai suoi amati rodeo. La responsabilità per la dolce sorellina autistica e per un padre vedovo col vizio del gioco, lo porteranno a rivalutare realisticamente speranze e aspettative.     L'ultimo buscadero Sioux   Già…

leggi tutto
2020
2020

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
5 stelle

Un film pregno di poetico sconforto, aspetto che prende visivamente corpo in numerosi passaggi del film. Uno tra tutti, la sequenza attorno al fuoco, un momento idilliaco che è puro e sublime cinema. “The Rider” poi, con cognizione astuta e mai ricattatoria, ci mostra l’assurdità retrostante simili ambizioni, l’idiozia di vite rovinate per nulla, per uno…

leggi tutto
Recensione

Recensione

EmaCate14 di EmaCate14
6 stelle

Tratto da una storia vera, siamo nella riserva indiana di Pine Ridge nel Sud Dakota e seguiamo le vicende di Brady Blackburn che in seguito ad un incidente in  un rodeo subisce un operazione che lo obbliga ad una placca metallica nel cranio e ad una semi invaliditá. Entriamo nella sua vita, una madre che non c'è piú, una sorellina autistica, un padre che subisce la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Infinity94 di Infinity94
7 stelle

Scritto,diretto e prodotto da Chloé Zhao,regista cinese che è attiva nel cinema indipendente americano, realizza questa pellicola ispirata alla vita dei cowboy in alcuni stati americani, in particolare questa famiglia vera composta da Brady Blackburn, suo padre Tim e sua sorella autistica Lilly. Il protagonista Brady ha abbandonato la sua passione per il rodeo e i cavalli in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2019
2019
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

ilpanda di ilpanda
6 stelle

South Dakota. Il giovane Brady è bruscamente costretto a interrompere i rodei, attività in cui stava ottenendo ottimi risultati, a causa di una brutta caduta. Brady è tornato a vivere con il padre, ex cowboy in difficoltà finanziarie e una sorella quindicenne con la sinfrome di Asparger. Mentre gli amici lo spronano a tornare in sella, il ragazzo trova un lavoro…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Uscito nelle sale italiane il 26 agosto 2019
locandina
Foto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
locandina
Foto
2017
2017
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito