Trama

Nella Londra degli anni Trenta, Michael e Jane sono oramai cresciuti. Michael, i suoi tre figli e la loro governante Ellen, vivono a Cherry Tree Lane quando, dopo una dolorosa perdita personale, nella vita della famiglia Banks torna prepotentemente l'enigmatica tata Mary Poppins. Con l'aiuto dell'ottimista lampionaio Jack, Mary Poppins userà le sue abilità magiche per aiutare la famiglia a riscoprire la gioia e la felicità contando sulle sue stravaganti conoscenze.

Approfondimento

IL RITORNO DI MARY POPPINS: UN SEGUITO ATTESO 50 ANNI

Diretto da Rob Marshall e sceneggiato da David Magee, Il ritorno di Mary Poppins ha inizio negli anni Trenta quando in una Londra nel bel mezzo della crisi economica l'ormai cresciuto Michael Banks lavora per la stessa banca in cui ha prestato servizio suo padre. Michael vive ancora al numero 17 di Cherry Tree Lane, il mitico Viale dei Ciliegi, con i suoi tre figli, Annabel, Georgie e John. Sua sorella Jane, invece, ha seguito le orme di sua madre e difende i diritti dei lavoratori, aiutando la famiglia di Michael quando e come può. Una grande perdita per i Banks fa sì che la tata Mary Poppins, con cui Michael e Jane da bambini hanno vissuto un periodo magico, ritorni nuovamente a far parte della famiglia Banks, riportando con l'aiuto del suo amico Jack quella gioia e quella meraviglia che mancano in casa.

Con la direzione della fotografia di Dion Beebe, le scenografie di John Myhre, i costumi di Sandy Powell e le musiche di Marc Shaiman e Scott Wittman, Il ritorno di Mary Poppins è il seguito a 54 anni di distanza di Mary Poppins, film cult della Disney basato su un romanzo scritto da Pamela Lyndon Travers (la genesi del personaggio viene ricordata in Saving Mr. Banks). Come il primo capitolo, anche Il ritorno di Mary Poppins fa affidamento al lavoro della Travers, adattando per lo schermo il contenuto di sette libri dell'autrice, scritti ma mai filmati. "Mary Poppins è stato il primo film che ho visto da bambino al cinema, la prima opera che mi ha aperto la porta del mondo del cinema e che mi ha generato l'amore per i musical, i film d'avventura e i fantasy. Per me, è stato un grande onore essere convocato dalla Disney per adattare alcuni dei lavori inediti della Travers: sognavo da sempre di lavorare a un musical originale ma mai avrei sperato di poter mettere mano sul seguito di quello che ritengo un classico della mia formazione. Mary Poppins ha uno stile narrativo molto classico e la sua forza deriva dalla magia che ogni singola scena emana. La Travers ha creato la figura della tata nel 1934 per un libro destinato ai ragazzi, dando vita nel corso dei successivi cinquant'anni ad altri sette seguiti, che nessuno ha mai preso in considerazione. Nel dare uniformità al racconto, si è scelto di analizzare i sette libri prelevando gli spunti più originali. Nonostante la mole di materiale a disposizione, ho cercato di non perdere di vista il tema fondamentale, che poi era quello della stessa Travers: con il passare degli anni diventiamo tutti adulti cinici e disillusi, perdendo la capacità di guardare il mondo con lo sguardo di un bambino. Tenendo conto di ciò, lo sceneggiatore David Magee ha ambientato la storia a 24 anni di distanza dal primo film, mostrando come Jane e Michael, i bambini di allora, siano chiamati a superare situazioni difficili ritrovando quella gioia e sicurezza che Mary Poppins aveva portato già una volta nella loro esistenza", ha dichiarato il regista.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Il ritorno di Mary Poppins è Rob Marshall, regista, produttore e coreografo statunitense. Nato nel Wisconsin nel 1960, Marshall ha cominciato a frequentare la scena teatrale di Pittsburgh mentre ancora studiava alla Carnegie Mellon University. Con la passione per la danza nel sangue, si è esibito come… Vedi tutto

Commenti (10) vedi tutti

  • Un remake travestito da sequel che personalmente ho trovato insipido, fracassone e sopravvalutato.

    leggi la recensione completa di Lina
  • A metà strada tra il sequel e il remake, ma senza la genuina freschezza, la malinconica allegria e la puerile magia dell'originale.

    leggi la recensione completa di Fanny Sally
  • Devo ammettere che questo film mi ha lasciata perplessa ero partita con tutti i più buoni propositi ma a parte i meravigliosi camei uno su tutti quello di Angela Lansbury a seguire Dick Van Dyke e ovviamente la piccola parte di Maryl Streep unici attori che interpretano personaggi della loro età effettiva quello che resta non decolla.6

    commento di Frranci
  • Tutto si ripete pedissequo, privo dell'antica meraviglia, levità e naturalezza.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • Concordo con altri sulla particolarità scenica e effetti speciali , mentre trovo la trama poco avvincente e esagerati i pezzi musicali che rendono il film in alcuni punti noioso. ottimo come sempre il doppiaggio è straordinaria la protagonista principale Emily Blunt , poco credibile il padre dei bambini l'attore Ben Whishaw.

    commento di Alepei
  • Sicuramente affascinante da un punto di vista scenico, il film punta molto sull’effetto visivo a discapito di una trama che in sé risulta piuttosto standardizzata, e un filo prolissa. Voto 7-/10.

    commento di alexio350
  • Mary Poppins ridiscende sulla Terra per salvare un altro mister Banks (il figlio del banchiere del primo film a cui ha fatto da tata) in un sequel/remake del prototipo. Emily Blunt è un'ottima sostituta di Julie Andrews, un po' meno Lin-Manuel Miranda in un ruolo alla Dick Van Dyke (che ha un piccolo cameo).

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Il vizio presume già un qualcosa di patologico, che non permette empatia alcuna verso chi ci circonda, e in un prodotto disney questa dicitura non si addice. Nessuno nel film è viziato come del resto credo che sia difficile rimanere impassibili di fronte alla morale positiva del film. Mary Poppins Forever!

    leggi la recensione completa di Mike.Wazowski
  • Il fantastico affresco maestoso e variopinto che fu ‘Mary Poppins’ ricreato in questa riuscitissima operazione. Un sequel dopo ben 54 anni che non scalfigge ‘il mito’ della magica governante canterina.

    leggi la recensione completa di starbook
  • Orribile! Roba da bambinelli viziati americani! Un incubo immaginare una società che si riduce così.

    commento di Yusaku87
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

starbook di starbook
8 stelle

Ogni volta che assistiamo a queste operazioni commerciali di recupero di veri ‘oggetti di culto’ dell’immaginario fantastico di intere generazioni di giovanissimi, e non solo, diventa comprensibile il disagio di molti e il pregiudizio di coloro che pensano che la memoria collettiva di pellicole come ‘Mary Poppins’, del lontanissimo 1964, non dovrebbero essere… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
5 stelle

  C'era veramente bisogno di un sequel (o più precisamente di un remake travestito da sequel) di Mary Poppins a più di mezzo secolo dal film originale? L'ubiqua sensazione di assistere a qualcosa di drammaticamente desueto – un musical ingenuo e zuccheroso, amabile negli anni Sessanta ma lezioso e soporifero in un'era cresciuta con Quentin Tarantino – leva fiato… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Lina di Lina
2 stelle

Sarò anche una voce fuori dal coro, ma confesso che questo film non mi è piaciuto e sono d'accordo con chi lo ha definito un remake di Mary Poppins travestito da sequel. A me è sembrata l'ennesima commercialata Disney per spillare soldi alle famiglie. Di accattivante e meritevole ha soltanto l'apparenza o l'estetica grazie alle sue ottime scenografie, i suoi bei costumi e i… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Lina di Lina
2 stelle

Sarò anche una voce fuori dal coro, ma confesso che questo film non mi è piaciuto e sono d'accordo con chi lo ha definito un remake di Mary Poppins travestito da sequel. A me è sembrata l'ennesima commercialata Disney per spillare soldi alle famiglie. Di accattivante e meritevole ha soltanto l'apparenza o l'estetica grazie alle sue ottime scenografie, i suoi bei costumi e i…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
5 stelle

Osare rimettere le mani su un classico del cinema conosciuto e amato da generazioni di spettatori di tutto il mondo è un’operazione tanto audace quanto rischiosa, ma la Disney negli ultimi anni – pur avendo ottenuto alterni consensi da parte della critica e pubblico – continua a portare avanti questa (opinabile) politica che comunque le sta fruttando parecchi guadagni,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
5 stelle

  C'era veramente bisogno di un sequel (o più precisamente di un remake travestito da sequel) di Mary Poppins a più di mezzo secolo dal film originale? L'ubiqua sensazione di assistere a qualcosa di drammaticamente desueto – un musical ingenuo e zuccheroso, amabile negli anni Sessanta ma lezioso e soporifero in un'era cresciuta con Quentin Tarantino – leva fiato…

leggi tutto
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 24 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
8 stelle

Mary Poppins ridiscende sulla Terra per salvare un altro mister Banks (il figlio del banchiere del primo film a cui ha fatto da tata) in un sequel/remake del prototipo. Emily Blunt è un'ottima sostituta di Julie Andrews, un po' meno Lin-Manuel Miranda; in un ruolo alla Dick Van Dyke versione spazzacamino (cha ha un piccolo cameo, ma in versione banchiere novantenne). Non…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Mike.Wazowski di Mike.Wazowski
7 stelle

  Mary Poppins non è più lei ovvero è lei ma ci sembra diversa, ancora perfetta come sempre, ma non esattamente come ce la ricordiamo ma la memoria nel tempo ci si annebbia come la Londra del 1930. In fin dei conti il tempo cinematografico non collide e non va a braccetto con il tempo reale, quanto il Big Bang è in ritardo rispetto all'orologio e al…

leggi tutto

Recensione

starbook di starbook
8 stelle

Ogni volta che assistiamo a queste operazioni commerciali di recupero di veri ‘oggetti di culto’ dell’immaginario fantastico di intere generazioni di giovanissimi, e non solo, diventa comprensibile il disagio di molti e il pregiudizio di coloro che pensano che la memoria collettiva di pellicole come ‘Mary Poppins’, del lontanissimo 1964, non dovrebbero essere…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 17 dicembre 2018
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito