Elite

2018 Giallo Netflix In corso
Guida episodi Cast
3 stagioni - 24 episodi
In streaming
  • Netflix
tutti gli STREAMING
8 voti
6.8 6.8
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

Nella scuola più esclusiva di Spagna - Las Encinas - finiscono per sorte tre giovani che lì non avrebbero mai avuto accesso. Sembrerebbe un colpo di fortuna, ma lo è davvero? La collisione dei loro mondi crea infatti una tempesta perfetta nelle vite di molti. E ci scappa anche un morto.

Elite - Di cosa parla

In una comunità spagnola un terremoto che danneggia la scuola pubblica locale impone che i ragazzi - senza più l'agibilità dell'edificio scolastico - vengano ripartiti tra le varie altre istituzioni scolastiche del circondario. A Samuel, Nadia e Christian, che provengono tutti e tre da famiglia non agiate, tocca così in sorte di essere ospitati a Las Encinas, il più prestigioso liceo della zona e forse di tutta la Spagna: un luogo cui hanno accesso normalmente i figli della upper class e che è destinato a formare da sempre l'elite spagnola.

I tre entrano così in contatto con giovani dalle vite molto diverse dalle loro: rampolli delle migliori famiglie con i quali tuttavia entrano subito in relazione. In certi casi si tratta di incontri destinati a fiorire: è l'età in cui i meccanismi dell'attrazione non sono ancora del tutto dominati dall'appartenenza sociale. Ma in certi casi si tratta di scontri. Sempre comunque la loro presenza, come quella di un elemento estraneo in una soluzione sovrasatura, determina cambiamenti, per loro e per gli altri.

Il cambiamento più drastico che occorre nelle vite di tutti è però quello della morte di una di loro. Un enigma che cerca una soluzione poiché le circostanze della morte non permettono di comprendere chi possa averla causata. Potrebbe essere stato chiunque: uno dei nuovi arrivati o forse un altro studente. O magari chissà un professore. E che dire dei genitori?

I personaggi

Samuel García Domínguez (Itzán Escamilla) è uno dei tre ragazzi di bassa estrazione sociale ammesso a Las Encinas. È coscienzioso, ama disegnare e leggere e sogna di diventare architetto. Per lui - che arrotonda il reddito familiare lavorando come cameriere e servendo i ragazzi benestanti - essere ammesso al loro mondo e avere accesso a studi qualificati è una manna caduta dal cielo. Ha un fratello, Nano, appena uscito di prigione.

Nadia Shanaa (Mina El Hammani) è una ragazza di famiglia musulmana: un fatto reso evidente dall'hijab - il velo tipico delle donne musulmane- che indossa sempre. È anche lei una dei tre ragazzi "poveri" ammessi per sorte a Las Encinas: i suoi genitori gestiscono infatti un negozietto di alimentari a San Esteban. Ma Nadia è orgogliosa: di sé, del mondo da cui proviene, della sua cultura. Desidera essere la migliore e non vuole deludere i suoi genitori. È un'ottima nuotatrice e coltiva grandi speranze per il suo futuro. Ha un fratello: Omar.

Christian Varela Expósito (Miguel Herrán) è il terzo ragazzo ammesso per sorte a Las Encinas. Non è il miglior degli studenti, anzi studiare non gli piace proprio. Ma è determinato e coraggioso e anche lui sogna in grande. E non mancherà di usare le nuove relazioni che andrà stabilendo con gli studenti di buona famiglia, senza mettere in conto che anche loro potrebbero a loro volta usare lui.

Marina Nunier Osuna (María Pedraza) è consapevole dei privilegi che la vita le ha riservato e si sente persino un po' in colpa, al punto da sentirsi fuori posto in mezzo agli altri. La sua passione è la danza, ma al tempo stesso non vede un futuro in essa: preferirebbe forse immaginarsi documentarista. Sin dall'inizio sentirà una forte attrazione per Samuel, che però diventerà tramite per qualcos'altro. È la sorella di Guzmán.

Guzmán Nunier Osuna (Miguel Bernardeau) è sportivo, socievole: un vero leader che si prende cura dei suoi compagni e di sua sorella, Marina, con la quale tuttavia non va tanto d'accordo per via dei loro caratteri e delle loro aspirazioni, molto differenti. Guzmán infatti si immagina proseguire nel solco tracciato dal padre e fin qui è stato disposto a usare tutto ciò che possiede - fascino, carisma e soldi - per manipolare le situazioni a suo piacimento, al limite della crudeltà. Uno schema che si rivelerà inutile quando incontrerà Nadia.

Ander Muñoz Izquierdo (Arón Piper) è una vera promessa del tennis, cui ha sin qui dedicato tutte se stesso. Ma ora è assalito dai dubbi: è davvero questo che vuole? O forse sta sognando i sogni che la sua famiglia ha disegnato per lui?.

Sua madre è la preside di Las Encimas e, sebbene la loro famiglia non sia socio-economicamente all'altezza di quelle dei suoi migliori amici - Polo e Guzmán - questo lo rende benvisto. Ander ha anche un segreto: è gay, ma sebbene non abbia fatto coming out, la cosa non lo disturba più di tanto. Almeno fino a quando incontrerà Omar.

Lucrecia Montesinos Hendrich (Danna Paola) è di origini messicane ed essendo figlia di diplomatici ha già vissuto in diverse nazioni. Si vanta di essere così molto sofisticata e non ha peli sulla lingua. Cinica e acida, viziata e arguta, è altezzosa e classista, ma ha anche un lato tenero che occulta e che al rende, come tutti, vulnerabile. Ha una relazione non ufficiale con Guzmán, fatta di complicità e di un affetto profondo.

Carla Rosón Caleruega (Ester Expósito) erede di una nobile casata e della prestigiosa cantina vinicola che porta il suo nome, dovrebbe essere una ragazza molto per bene e invece non lo è affatto. Ha una relazione da lungo tempo con Polo: da così tanto che i due sembrano una coppia di trentenni, al punto da dover cercare di rivitalizzarla con diversivi eccitanti. È la migliore amica di Lucrecia "lu" e sa bene quale posto occuperà nella vita.

Pedro Polo Bonavent (Alvaro Rico) è un ragazzo molto più attraente di quanto lui stesso creda. Da sempre è al seguito di Guzmán e vive nella sua ombra. Idem con Carla, la sua ragazza, che lo tratta un po' come un cagnolino, grazie alle sue capacità manipolatrici. Poiché ama molto gli animali, sogna di diventare veterniario, ma anche qui qualcuno ha altri piani per lui: sua madre. Il suo percorso sarà di scoperta di sé.

Nano García Domínguez (Jaime Lorente), il fratello maggiore di Samuel, è brillante ma ha un talento per ficcarsi nei guai: sembra quasi andarseli a cercare. E sempre stato protettivo con la famiglia e il fratellino, al punto di cercare di fare soldi in modo illegale: rubando auto. E per questo che è finito in carcere, da dove è appena uscito. Per Samuel forse sarebbe stato meglio che aspettasse un altro po', visto che finiscono per innamorarsi della stessa ragazza...

Omar Shanaa (Omar Ayuso) è il fratello di Nadia ed è anche il migliore amico di Samuel. Due cose lo fanno sentire "diverso" dagli altri: l'essere musulmano e l'essere gay. Della religione in realtà non gli importa molto, ma per quieto vivere finge di assoggettarsi ai costumi religiosi familiari. Ha in mente di raggiungere presto l'indipendenza, ma per farlo accetta scorciatoie pericolose.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Vedi tutto il cast

Commenti (1) vedi tutti

  • Da una parte sembra esserci un tentativo di toccare diversi tasti delicati, ma dall'altra sembra quasi che il rivolgersi a un pubblico adolescenziale renda banale la sceneggiatura. Prima stagione che non incide, ma seconda stagione più matura e più convinta che alza di parecchio il livello.

    commento di silviodifede
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    8 episodi Vedi tutto

Recensioni

Recensioni

La recensione più votata è positiva

scapigliato di scapigliato
7 stelle

La seconda serie originale spagnola di Netflix, come ha centrato in pieno i temi e il target di riferimento, ha pure scivolato sugli stessi, riducendo non di poco il successo e il peso culturale, artistico e sociale dell’operazione. In Spagna, come in America, molte sono state le serie televisive generazionali di ambientazione scolastica, le cosiddette series de instituto. Da Al salir de… leggi tutto

Tutte le recensioni

Produzione e ricezione

La seconda serie prodotta in Spagna da Netflix, dopo La casa di carta (che ha incontrato un grande successo internazionale) è Elite, nata dalla cooperazione tra i creatori Carlos Montero e Dario Madrona, che ne hanno scritto soggetto e sceneggiatura, e affidata alla regia di Ramón Salazar e Dani de la Orden. Composta di 8 episodi, la prima stagione ha visto la luce sulla piattaforma di streaming internazionale Netflix il 5 ottobre 2018.

Destinata a un pubblico di giovani - visto che i protagonisti sono teenagers liceali - si tratta di una serie che si sviluppa intorno a un plot che è al tempo stesso drammatico, sentimentale (le relazioni amorose tra i ragazzi giocano una parte ovviamente importante) e giallo, visto che c'è un omicidio insoluto.

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

Stagione 1

La prima stagione della serie tv Elite, prodotta da Netflix in Spagna, è online dal 5 ottobre per gli abbonati della piattaforma di streaming, in Italia e negli altri Paesi dove Netflix è presente.

Vedi tutti i 8 episodi
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito