La spia

play

Regia di Anton Corbijn

Con Philip Seymour Hoffman, Rachel McAdams, Grigoriy Dobrygin, Willem Dafoe, Robin Wright, Homayoun Ershadi, Nina Hoss, Franz Hartwig... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Tim Vision
  • Amazon Prime Video
  • Chili
  • RakutenTv
In STREAMING

Trama

Dopo essere stato torturato quasi a morte, Issa (Grigory Dobrygin), immigrato clandestino metà ceceno e metà russo, arriva in Germania per rintracciare il ricco banchiere Tommy Brue (Willem Dafoe) e dare una svolta al destino sfortunato ereditato dal padre. Pur non conoscendo Brue, Issa è in possesso di una parola d'ordine di cui il banchiere conosce il significato. Giunto ad Amburgo, conosce Mulik, un giovane musulmano di seconda generazione che vive sulla propria pelle i pregiudizi post attacco alle Torri Gemelle e che lo accoglie in casa. Dopo essersi rivolto all'avvocatessa Annabel Richter (Robin Wright) per contattare Brue, Issa finisce però nel mirino dei servizi segreti tedeschi, sospettato di terrorismo, e di quelli americani.

Approfondimento

LA SPIA: TRATTO DA UN ROMANZO DI JOHN LE CARRÉ

Diretto da Anton Corbijin e sceneggiato da Andrew BovellLa spia è l'adattamento del romanzo Yssa il buono di John Le Carré e racconta la storia di Issa Karpov, un ventiseience ceceno ritenuto dall'Interpol uno jihadista. In fuga dal suo paese, Issa arriva ad Amburgo dieci anni dopo gli eventi che hanno sconvolto l'America l'11 settembre 2001 in cerca delle fortune lasciate dal padre. Nella città tedesca Issa attira l'interesse delle agenzie di sicurezza tedesche e americane, che sin da subito si interrogano sulla reale identità dell'uomo: vittima oppressa o pericoloso estremista? Arrivato ad Amburgo come vagabondo, Issa viene riconosciuto da Gunther Bachmann, che con il suo team di giovani spie lavora per l'unità anti-terrorismo tedesca e scandaglia la comunità islamica della città alla ricerca di eventuali criminali. Ad affiancare Issa è la sofisticata Irna Frey. Ben presto si scopre che Issa si trova lì per mettersi sulle tracce di un banchiere di nome Thomas Brue, il capo di una banca privata a cui suo padre ha affida il suo "tesoro". Trovata l'amicizia di una donna turca, Karpov riesce poi ad entrare in contatto con la giovane e idealista avvocatessa Annabel Richter, che dopo aver ascoltato la sua storia di torture subite in patria decide di aiutarlo a recuperare l'eredità persa.
Dieter Mohr, capo dell'intelligence tedesca ad Amburgo, sospetta invece che Issa sia arrivato per mettersi in contatto con le cellule islamiste della città e vorrebbe arrestarlo subito. Bachmann, però, lo frena per non compromettere le sue indagini sulla cellula finanziata dall'insospettabile accademico musulmano Faisal Abdullah. I sospetti di Bachmann su Abdullah sono condivisi anche da Martha Sullivan, agente della Cia di prim'ordine che accetta di collaborare con Mohr. Nel corso di 72 ore di tempo, Bachmann dovrà dunque manovrare Tommy Brue, Annabel Richter, Issa Karpov e Faisal Abdullah, per comprovare la sua tesi su Issa e sui suoi reali scopi e braccare la cellula gestita da Abdullah.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

In La spia ad interpretare Gunter Bachmann è il premio Oscar Philip Seymour Hoffman. Capo di una piccola organizzazione anti-terrorismo di Amburgo, Bachmann non è ben visto dalla comunità di agenti segreti tedeschi a causa dei suoi metodi soft e delle sue lunghe (ma accurate) indagini. Il suo operato spesso comporta che incontri faccia a faccia i sospettati e che stabilisca con loro delle relazioni spesso empatiche e/o intime, un comportamento da un lato amorevole ma dall'altro lato quasi brutale per le conseguenze che può apportare. Tra i membri della squadra di Bachmann si evidenziano soprattutto Max e il braccio destro Irna, impersonati rispettivamente da Daniel Brühl e Nina Hoss.L'agente della Cia Martha Sullivan, colei che a un certo punto appoggia Bachmann e i suoi sospetti, ha invece il volto di Robin Wright. Il rapporto tra Bachmann e la Sullivan è molto instabile, dal momento che egli non crede a pieno in lei e nel suoi intuito e modo di agire americani.
Rachel McAdams dà corpo al personaggio dell'avvocatessa Annabel Richter, giovane idealista ed attivista di una organizzazione umanitaria in difesa dei diritti dell'uomo. Annabel è colei che cerca di aiutare Issa Karpov, qualificandosi come il terzo vertice di un triangolo formato con il ceceno e Bachmann: entrambi gli uomini infatti vogliono qualcosa da lei, che inevitabilmente si pone al centro tra loro due.
Poiché il regista Anton Corbijn era alla ricerca di un volto quasi sconosciuto, il ruolo di Issa Karpov è finito nelle mani dell'attore russo Grigoriy Dobrygin, noto per essere stato uno dei protagonisti del film How I Ended This Summer. Metà russo e metà ceceno, Issa è frutto di una violenza e sua madre è morta dopo averlo dato alla luce. Egli arriva in Germania per mettersi sulle tracce dell'eredità lasciata dal padre, un oligarca russo, e conservata nella banca privata di Thomas Brue. A portare in scena Brue è l'inglese Willem Dafoe.
L'enigmatico accademico Faisal Adbullah è interpretato dall'attore iraniano Homayoun Ershadi mentre suo figlio Jamal ha il volto di Mehdi Dehbi. Mohr, il capo dell'intelligence tedesca, è infine impersonato dal tedesco Rainer Bock mentre Leyla e il figlio Melik, fondamentali nell'accogliere Issa ad Amburgo, sono portati in scena da Derya Alabora e Tamer Yigit.

LE CONSEGUENZE DELL'11 SETTEMBRE

Thriller politico che riflette sul modo in cui è cambiato il mondo dopo gli attentati del 2001, La spia si caratterizza per non avere un reale aantagonista: tutti i personaggi, all'apparenza più o meno cattivi, credono in quello che fanno e, seppur spinti da motivi differenti, hanno le loro buone ragioni per agire come agiscono. Tutti convergono verso un unico centrale obiettivo rappresentato dall' "uomo più ricercato", che vedono però ognuno da una differente prospettiva e che vogliono per differenti motivazioni.Girato interamente in Germania - 38 giorni ad Amburgo e 2 giorni a Berlino - tra il settembre e l'ottobre 2012 e fotografato da Benoît Delhomme, La spia ha ricevuto la sua approvazione dallo stesso Le Carré, che ha visitato il set diverse volte e ha appoggiato le scelte operate dal regista e dallo sceneggiatore.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Corbijn si muove bene tra le pagine del romanzo e ne asseconda lo spirito freddo e disilluso con una regia secca e sobria e un bel cast e ne fa una riuscita riflessione sulle apparenze, la legittimità del dubbio, i confini della manipolazione e l’impossibilità di fare andare le cose per il verso giusto. Sarà ricordato come l’ultimo film con Hoffman, senza essere l’ultimo film con Hoffman, ma c’è molto di più. Adattamento del romanzo "Yssa il buono" di John Le Carré.

Commenti (5) vedi tutti

  • Inquadrature dondolanti e tremolanti per più di due ore: preparate la pastiglie per il mal di mare. Film complicato, confuso, nebuloso... la gente arriva dal nulla e finisce nel nulla...

    commento di Aiace68
  • Nebuloso e a tratti saporifero,ma e' l'ultimo lavoro di Hoffman,bisogna vederlo....

    commento di ezio
  • Noioso....noioso.....noioso.....

    commento di Travis21
  • Complicato, difficile, ma la storia è avvincente e il protagonista è strepitoso.

    commento di slim spaccabecco
  • Soporifero ai limiti dell'indecenza. Voto 5.

    commento di ezzo24
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

pazuzu di pazuzu
8 stelle

L'olandese Anton Corbijn è stato per lunga parte della propria carriera (e lo è attualmente) dedito alla direzione di videoclip e documentari musicali per gente del calibro di Metallica, U2 o Depeche Mode. A partire dal bel biopic Control, datato 2007 e incentrato sulla figura di Ian Curtis, problematico leader dei Joy Division morto suicida a 23 anni, ha scelto di intervallare… leggi tutto

21 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

miss brown di miss brown
6 stelle

La caduta del Muro di Berlino nel 1989 ha rivoluzionato la politica mondiale ma ha anche provocato un piccolo terremoto nel mondo degli autori di genere spionistico: improvvisamente venivano a mancare tutte le solide certezze dei tempi della Guerra Fredda, e soprattutto apparentemente non c'erano più "cattivi". Lo stallo è finito nel 2001, con l'attentato alle Twin Towers di New… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

2020
2020

Recensione

vermeverde di vermeverde
7 stelle

“La spia – a most wanted man” è un film di Anton Corbijn tratto da un romanzo di John Le Carré, che ha anche partecipato alla sua realizzazione come produttore esecutivo. La storia, contemporanea, riguarda un profugo clandestino di nome Issa Karpov (interpretato da Grigorij Dobrygin), nato in Cecenia, giunto ad Amburgo dopo essere stato imprigionato in Russia e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Trasmesso il 6 marzo 2020 su Rai Movie
Trasmesso il 4 febbraio 2020 su Rai Movie
2019
2019
Trasmesso il 6 maggio 2019 su Rsi La1
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 22 marzo 2019 su Rai Movie
Trasmesso il 7 marzo 2019 su Rai Movie
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 10 maggio 2018 su Rai Movie
Trasmesso il 5 maggio 2018 su Rai Movie
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Trasmesso il 5 novembre 2017 su Rai Movie
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 25 ottobre 2017 su Rai Movie
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 agosto 2017 su Rai 4

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Dopo l’esiziale parentesi abruzzese di The american, Anton Corbjin prova a riprendere quota. Il soggetto è strutturato, la firma di John Le Carré risuona con vigore così come il recente cinema da lui tratto (lo stupendo La talpa), il messaggio consolidato e attuale, ma scrollarsi certe scorie di dosso può rappresentare un freno, non solo nell’ideale di chi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti
Trasmesso il 13 giugno 2017 su Rsi La1
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito