Espandi menu
cerca

Trama

Do-joon ha 27 anni ed è l'unica ragione di vita di sua madre, che, per mantenersi, gestisce un piccolo dispensario di piante medicinali e pratica l'agopuntura. Il giovane è ben lungi dall'essere indipendente e la sua ingenuità lo porta a comportarsi a volte in modo stupido e pericoloso, il che rende sua madre ansiosa. Una notte, mentre torna a casa ubriaco, incontra una studentessa che segue per un po' prima che scompaia in un vicolo buio. La mattina dopo, viene trovata morta e Do-joon è accusato del suo omicidio. Tra poliziotti pigri che pensano solo a portare a termine le loro indagini e un avvocato incompetente e venale che rinuncia di occuparsi di un caso così poco redditizio, la madre si rifiuta di credere che il suo amato figlio sia colpevole e intraprende immediatamente le proprie indagini per trovare l'assassino della ragazza. Armata di straordinario coraggio e di uno smodato istinto materno, si mette in viaggio, da sola, alla ricerca dell'assassino della giovane donna, ascoltando l'amore incondizionato che solo una madre può provare: fino a che punto sarà disposta a spingersi per salvare suo figlio.

Curiosità

LA PAROLA AL REGISTA

"Tutti hanno una madre, e tutti hanno un'idea precisa di cosa sia una madre: è la persona che ciascuno di noi ama di più, la più gentile, e al contempo la più irritante. Sono molti i sentimenti che si contrappongono quando si ha a che fare con questa figura, e questo perché la relazione tra un figlio e sua madre è alla base di tutte le relazioni umane. Innumerevoli romanzi, film e programmi televisivi si sono avvicinati alla figura materna, ma io volevo esplorarla in un modo che fosse mio peculiare, funzionale a scoprire dove potevo portarla a livello cinematografico, per poi spingerla fino all'estremo.

Volevo fare un film che scavasse in profondità, in ciò che è caldo e potente, come il cuore di una palla di fuoco. In questo senso, la mamma è una sfida cinematografica per me, perché nei miei film precedenti erano tutte storie che tendevano a estendersi: se un caso di omicidio (Memorie di un assassino) mi ha portato a parlare degli anni '80 e della Corea, e l'apparizione di un mostro (The Host), mi ha spinto a parlare di una famiglia, della società coreana e degli Stati Uniti, Madre è, al contrario, un film dove tutte le forze convergono verso il cuore delle cose. Avere a che fare con la figura materna è un déjà vu ma vedo questo film come un nuovo approccio e spero che venga percepito anche dagli spettatori, come qualcosa di familiare ma estraneo".

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (6) vedi tutti

  • La Donna/Madre e la sua invincibile onnipotenza secondo Joon-ho Bong

    leggi la recensione completa di yume
  • Rispetto ad altre opere del regista, qualcosa non funziona a dovere. Il film sembra più affidato agli attori e alle tipiche situazioni "alla Bong" che a una sceneggiatura convincente. Ci sono cali di ritmo, la storia appare più sfilacciata e a volte eterodiretta. Il coinvolgimento è molto meno intenso. Voto: 6+

    leggi la recensione completa di andenko
  • L'insostenibile pesantezza del ricordo.

    leggi la recensione completa di _Kim_
  • Tempi perfetti, attori superlativi: grande cinema, un cinema che disturba e che non si dimentica

    leggi la recensione completa di luca826
  • Non mi ha coinvolto particolarmente,anche se l'interpretazione della madre disperata è stata ottima.voto 5

    commento di wang yu
  • Film di una bellezza sconcertante. Sconcertato dalla assenza di distribuzione lo consiglio a tutti quelli che dichiarano di amare il buon cinema.

    commento di Terabyte
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Marcello del Campo di Marcello del Campo
8 stelle

Il termine “scena madre” è entrato nel lessico del cinema (ma anche della letteratura e del parlare comune) come il punto di maggiore addensamento dell’opera, il fulcro sul quale ruota una narrazione o una rappresentazione. Ci sono “scene madri” in tutti i film che hanno meriti estetici ragguardevoli, ma non i tutti. In Seven, tanto per fare un solo esempio, la scena della scoperta… leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Enrique di Enrique
5 stelle

A volte per nascondere una macchia difficile da cancellare è sufficiente coprirla con un’ombra. Ad esempio quella protettiva della madre che intende risparmiare al suo figlio prediletto - il c.d. scemo del villaggio - un destino di solitaria, dura maturazione individuale. Un film di nobili intenti e ricco di spunti interessanti, ma dalle forme parecchio sgangherate non potrà… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2021
2021

Recensione

yume di yume
9 stelle

  “La relazione tra un figlio e sua madre è alla base di tutte le relazioni umane. Innumerevoli romanzi, film e programmi televisivi si sono avvicinati alla figura materna, ma io volevo esplorarla in un modo che fosse mio peculiare, funzionale a scoprire dove potevo portarla a livello cinematografico, per poi spingerla fino all'estremo.” Joon-ho Bong Il tappeto sonoro…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
8 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: MADRE   Strano il percorso mediante il quale stiamo conoscendo Bong Joon Ho, l’acclamato regista di Parasite. La Palma d’Oro prima e i 4 Oscar dopo hanno permesso a due delle sue opere più importanti di vedere luce anche nei nostri cinema e scoprire la sua idea di cinema e di come certe dinamiche siano presenti fin…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Uscito nelle sale italiane il 28 giugno 2021
locandina
Foto
locandina
Foto

Dispersi (Libro)

coldbici di coldbici

Non è assolutamente farina del mio sacco.....bensì degli autori Alberto Brumana, Carlo Prevosti, Sara Segrati e Marco Valsecchi, che nel 2010 pubblicarono un libro intitolato appunto "D!spersi - Guida ai…

leggi tutto
Playlist
2020
2020

Recensione

cheftony di cheftony
8 stelle

“Do-joon, ti stai sforzando di ricordare quella notte, vero? Se ti viene in mente qualcosa, ricorda di dirlo solo a me. Solo a me. Capito?”   Yoon Do-joon (Won Bin) e l’amico balordo Jin-tae (Jin Goo) hanno una certa predisposizione a mettersi nei guai: dopo aver rischiato di essere investiti dalla Mercedes-Benz di un gruppo di abbienti pirati della strada diretti al…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti

Recensione

andenko di andenko
6 stelle

Mother (Madeo) è il quarto film di Joon-ho Bong che guardo, dopo Parasite, Memorie di un assassino e Snowpiercer (in ordine di gradimento). Inizio a riconoscere i suoi stilemi caratteristici, presenti anche in questo film. La prospettiva "dal basso", cioè dal punto di vista delle classi più umili, spesso prive di un vero lavoro e soverchiate dal sistema, è incarnata…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2019
2019

Recensione

_Kim_ di _Kim_
7 stelle

Una madre coreana, sola, in un campo, balla, ricorda, sa di soffrire. Una qualsiasi persona, in mezzo a tante altre, in viaggio, dimentica, non sa di soffrire.     La magia di questo film è "tutta" qui: iniziare da una storia confinata per renderla d'un tratto universale. Il mondo intero stipato in un autobus agita come di impulso le braccia verso la prossima fermata, dopo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2018
2018
2016
2016

Recensione

ange88 di ange88
9 stelle

Sud Corea. Un ragazzo(Won Bin) affetto da deficit mentale viene accusato dell’omicidio di una ragazza. La madre(Kim Hye-ja) sicura della sua innocenza tenterà in ogni modo di scagionarlo.     Bong Joon-ho mette in scena un thriller dai meccanismi sicuramente non nuovi al genere riuscendo però a non essere mai banale e scontato, mantenendo per tutta la…

leggi tutto

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
8 stelle

  A volte bastano i titoli di testa, il film deve ancora iniziare e tu hai già capito che ti stai per approcciare ad un opera importante, una di quelle che lasciano il segno, che ti rimane dentro per giorni, che ti ritrovi a pensarci nei momenti più impensati, così d’improvviso, a me non capita spesso, anzi, non capita quasi mai. E’ successo con Mother,…

leggi tutto

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

Bong si conferma regista da 'circoletto rosso', costruendo un dramma interiore ed esteriore fra il nero dell'animo umano e l'asfissiante alienazione delle locations. Difficile scegliere fra i 2 elementi la direttrice principale scelta dall'autore visto che il bilanciarsi in equilibrio costante dei temi cari alla propria poetica è il segreto del suo fascino. Lo spettatore finalmente…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2015
2015

Recensione

UgoCatone di UgoCatone
8 stelle

Drammatica storia di una madre che, pur di difendere il proprio figlio, con problemi, si caricherà di una responsabilità che la trascinerà piano piano verso eventi tragici. I protagonisti coinvolgono con la loro interpretazione e soprattutto la mamma. 

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 26 luglio 2015 su Rai 4
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Donna

Barone Cefalu di Barone Cefalu

Donna, che nascondi la fragilità,  seducente, dietro gesti sicuri, che lotti per i tuoi diritti,  ma all'ombra ti adagi nel conforto di antichi costumi. Sei crudele,  perché so che in cuor…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito