Trama

Barry Detweiler, un produttore hollywoodiano, si reca a Corfù alla ricerca dell'anziana star Fedora, di cui fu occasionale amante. La vuole convincere a partecipare a un film, dopo tanti anni. Tra mille difficoltà incontra una donna ancor giovane, che dice di essere Fedora sottopostasi a un intervento di chirurgia estetica. Ma un suicidio rivela a Barry la patetica verità. Siamo ancora dalle parti di Viale del tramonto: c'è la crudeltà del mondo del cinema, c'è William Holden... Gli anni sono passati e la cattiveria di Wilder forse non colpisce più con la rapidità e la ferocia di un tempo, ma la storia è comunque bella, malinconica e crudele.

Commenti (4) vedi tutti

  • Voto 6. Ancora dalle parti di “viale del tramonto”… i toni sono cupi, e la storia tiene bene nella prima metà ma la spiegazione della seconda vita della diva Fedora è lasca e troppo inverosimile. Macabro. [01.01.2008]

    commento di PP
  • Film dai risvolti spiazzanti che toglie ogni illusione sul mito del divismo. Wilder piu' lucido e cinico che mai.

    commento di Utente rimosso (buzzin´ fly)
  • Voto 7/8 Complesso

    commento di luca826
  • Pellicola molto simile a Viale del Tramonto ma qui l’amarezza non è addolcita da quella ventata di ironia che aleggiava a sprazzi nel film con la Swanson. Crudo, diretto, un altro capolavoro per Wilder.

    commento di sonicyouth
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

rocky85 di rocky85
8 stelle

“Non si inganna la natura senza pagarne lo scotto”. A quanto sembra, la celebre attrice Fedora (Marthe Keller) è riuscita davvero ad ingannare la natura, fermando il tempo e rimanendo incredibilmente bella nonostante i suoi 67 anni. Dopo il suo ritiro dal mondo del cinema, la diva è andata a vivere a Corfù in Grecia, dove ha diradato anche le sue apparizioni in… leggi tutto

20 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

mm40 di mm40
6 stelle

In effetti, anche solo per onestà verso sè stesso, Wilder avrebbe potuto intitolare Fedora (titolo originale non modificato dai traduttori italiani), piuttosto, Viale del tramonto 2. Perchè, seppure non si tratti di un sequel del gioiello girato quasi trent'anni prima, in profondità Fedora ha legami inequivocabili con il precedente lavoro che mostrano una… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2019
2019

Recensione

Antisistema di Antisistema
8 stelle

Il cinema è la settima arte ed in america Billy Wilder ne fu il massimo profeta che contribuì ad innalzarla a grandi vette. Siamo nel 1978, il cinema classico è morto da oltre 10 anni ed i film di Wilder non hanno un riscontro positivo al botteghino dai tempi di Irma la Dolce (1963), si potrebbe dire che quindi questo Fedora, ennessimo insuccesso di fila, è da…

leggi tutto
2015
2015

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Rivisto proprio in questi giorni, dopo aver letto le recensioni di alcuni stimati colleghi del sito... Penultimo film di Billy Wilder che riprende molte suggestioni da "Viale del tramonto": dal ritratto impietoso del mondo del cinema moderno alla smania di sconfiggere l'invecchiamento, dalla voce off in stile Noir al vampirismo psicologico verso una persona più giovane. Per quanto…

leggi tutto

Recensione

rocky85 di rocky85
8 stelle

“Non si inganna la natura senza pagarne lo scotto”. A quanto sembra, la celebre attrice Fedora (Marthe Keller) è riuscita davvero ad ingannare la natura, fermando il tempo e rimanendo incredibilmente bella nonostante i suoi 67 anni. Dopo il suo ritiro dal mondo del cinema, la diva è andata a vivere a Corfù in Grecia, dove ha diradato anche le sue apparizioni in…

leggi tutto
Marthe Keller, Henry Fonda
Foto
2013
2013

Recensione

ire91 di ire91
6 stelle

Billy Wilder sfida Billy Wilder. Il tentativo di recuperare il successo di "Viale Del Tramonto" è evidente, ma il risultato è piuttosto discutibile. William Holden risente parecchio dei suoi 60 anni e Marthe Keller per quanto brava non è paragonabile a Gloria Swanson. La critica al sistema hollywoodiano è tema tanto caro a Wilder, ma questa volta ho l'impressione che il regista non riesca a…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2012
2012

Movie of making movies

maso di maso

Ci sono film che parlano d'amore, altri che fanno lacrimare il cuore, alcuni mettono di buon umore altri ancora dopo averli visti suscitano il rancore ma cosa c'è di più spontaneo in un film nel parlare di come si fa…

leggi tutto

UNIVERSAL MOTHER

alexis80 di alexis80

La madre . Anzi, la Madre. La vera creatrice . Colei che custodisce e protegge, fin dal principio. Non è detto che debba per forza essere una madre biologica. Affatto: si è madri nell'Amore , non semplicemente nel…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

urios di urios
8 stelle

A ognuno il proprio tramonto. Anche senza Swanson, e 28 anni dopo. La donna del titolo potrebbe essere reclusa o pazza. Scopriremo che è soltanto stata sostituita; e si fingerà la morte pur di sfuggire alla realtà, sancendo la finzione della vita dopo aver vissuto la finzione del lavoro di attrice. Non è vita quando si assume l’identità di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a storie....…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

In effetti, anche solo per onestà verso sè stesso, Wilder avrebbe potuto intitolare Fedora (titolo originale non modificato dai traduttori italiani), piuttosto, Viale del tramonto 2. Perchè, seppure non si tratti di un sequel del gioiello girato quasi trent'anni prima, in profondità Fedora ha legami inequivocabili con il precedente lavoro che mostrano una…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

riverworld di riverworld
8 stelle

Non ci sono il brio e la sfrontatezza degli anni d'oro di Wilder in questo film, bensì una calma e una solidissima determinazione nel portare fino in fondo il suo racconto. Quella calma e sicurezza frutto della maturità, del conoscere a menadito se stessi e i propri mezzi. Sappiamo subito che Fedora è morta e che era stata una grande diva del cinema. Così…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

bradipo68 di bradipo68
10 stelle

Wilder ,ritornato in Europa,ricomincia a raccontare Hollywood ,la fabbrica delle illusioni.E lo fa col tono autunnale di chi è consapevole di essere arrivato alla fine di un percorso.Fedora ha un cordone ombelicale che porta diritti all'immortale Viale del tramonto,di circa 30 anni prima.E se già lì era ben evidente il tono funereo,qua il tutto è amplificato nelle…

leggi tutto

Recensione

LorCio di LorCio
10 stelle

Cerchiamo di capire subito chi è Fedora. Fedora è stata la più grande attrice del suo tempo, nonostante le sia stato sempre negato l’Oscar, ma d’improvviso scomparve dalla circolazione. Come la Garbo (trasversalmente citata nel film d’immaginazione Vacanze a Taormina – la meta siciliana era un luogo d’elezione nelle vacanze della Divina), si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Baldovino di Baldovino
10 stelle

La vera contestualizzazione di Fedora (la diva, e il film) l'ha data il team di enrico ghezzi, inserendola nel titolo profetico e fossilizzante di "Dive nel paese dei b(a)locchi", contrapponendola ad un'altra deforme creatura di Billy Wilder, quel Sunset Boulevard che è ormai divenuto baluardo nazionalpopolare e di cui si nutrono famelici protogiornalisti da rivista glamour quando…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2009
2009

Recensione

rebis di rebis
8 stelle

Dall’autodeterminazione onanista di Norma Desmond – donna viva, circondata da cadaveri – che il mondo vuole eclissare, all’ossessione demiurgica, prometeica di Fedora – attrice morta, circondata da viventi – a cui il mondo non vuole rinunciare. Complemento a Viale del Tramonto (ne presuppone la visione), è un’elaborazione critica sul cinema cui la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

maso di maso
10 stelle

                    Una Marthe Keller diva e divina in un interpretazione memorabile per la quale doveva essere premiata con un Oscar vero come avviene in una significativa scena del film con Harry Fonda. Ghezzi lo ha definito un capolavoro di chirurgia plastica del cinema e mai definizione fu più appropriata, cito solo una scena…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Treni

Redazione di Redazione

Da quando hanno iniziato a fischiare le loro "blue notes" nelle praterie americane, i treni si sono impressi nell'immaginario di Hollywood e del mondo intero. Difficile che il loro binari non corressero paralleli a…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

Recensione

bubuwest di bubuwest
8 stelle

Film intelligentissimo, dal sapore amaro e funereo, visivamente a metà tra Viale del Tramonto e Brazil (di T. Gilliam). La seconda parte è un po' dispersiva, in quanto la struttura a flashback (troppo frequenti e troppo brevi) non regge bene, ma, parafrasando le parole di Ghezzi, rimane una riflessione lucidissima sulla plastica bruttezza della vecchiaia accostata alla maschera vampiresca del…

leggi tutto
Recensione

Recensione

frankwalker di frankwalker
8 stelle

Alla base di “Fedora”, venticinquesima fatica da regista di Billy Wilder, vi è una struttura narrativa che segue un percorso temporale in cui si alternano una serie di flashback a scene di un presente intriso di drammaticità (la morte tragica e il funerale di una star cinematografica). Quest’alternanza spezza la continuità narrativa e permette all’osservatore di riunire i tasselli del…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Mathiasparrow di Mathiasparrow
8 stelle

“Viale del Tramonto” trent’anni dopo: ovvero “Fedora”. Wilder riprende il suo capolavoro drammatico dopo molto tempo per riproporci personaggi e storie che aveva congelato sullo sguardo di Gloria Swanson in uno dei finali più belli della storia. Ormai non ci sono più né Norma Desmond e neppure il suo fedele maggiordomo; il Cinema è cresciuto a dismisura senza perdere però i…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito