Espandi menu
cerca

Licorice Pizza

play

Regia di Paul Thomas Anderson

Con Alana Haim, Cooper Hoffman, Sean Penn, Bradley Cooper, Benny Safdie, Tom Waits, Joseph Cross, Anthony Molinari, Charlotte Townsend... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Infinity
  • Prime Video
  • Prime Video
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Nella San Fernando Valley del 1973, Alana Kane e Gary Valentine crescono, si riconcorrono e si innamorano mentre cercano ognuno il proprio posto nel mondo.

Approfondimento

LICORICE PIZZA: DI COSA RACCONTA

Cresciuti nella San Ferdinando Valley, Alana Kane (interpretata da Alana Haim) e Gary Valentine (Cooper Hoffman) non si sono mai incontrati prima del giorno delle fotografie al liceo di Gary. Alana non è più una studentessa ma è una giovane donna che cerca di capire chi è al di là del suo lavoro poco entusiasmante come assistente fotografa. Gary si è già affermato come attore ed è pronto a dirlo ad Alana nel tentativo di far colpo su di lei. Divertita e incuriosita della sua sicurezza, Alana stringe con Gary un legame sincero, anche se imbarazzante. Cercando di rafforzare il rapporto con Alana, Gary le offre l'opportunità di accompagnarlo a un'apparizione televisiva a New York, che la ragazza d'impulso accetta.

L'apparizione in tv non va però esattamente come previsto e, una volta tornati in California, ognuno dei due si interroga sul loro futuro. Man mano che la loro amicizia cresce, Gary ha nuove opportunità di carriera che esulano dalla recitazione e diventa un imprenditore in erba vendendo letti ad acqua e aprendo una sala flipper mentre Alana prende in serie considerazione il suo futuro, inclusa un'incursione nella recitazione. Da soli o fianco a fianco, sia Gary sia Alana sperimentano una serie di epifanie fragorose e agrodolci: incontri ravvicinati con un famoso attore (interpretato da Sean Penn), con un produttore di Hollywood (Bradley Cooper) e un politico locale (Benny Safdie). Entrambi consapevoli si sé e spaesati, Alana e Gary vivranno il brivido del primo vero amore, l'ingresso nell'età matura e la riscoperta delle loro potenzialità.

Commenti (18) vedi tutti

  • Gli avvenimenti più o meno importanti degli anni 70 fanno da sfondo al rapporto sentimentale tra Alana e Gary. Un legame che oscilla tra l'innamoramento mai dichiarato e l'amicizia complice. Per una storia agrodolce che conferma l'innata capacità di Anderson nel dare un respiro ampio alle discrete epifanie del cuore. La vita respira tenerezza.

    commento di Peppe Comune
  • Una commedia divertente, intelligentemente leggera, satira sul mondo dello spettacolo, affronta con ironia alcune tematiche "sensibili" come la possibilità di viversi un vero amore tra una venticinquenne e un quindicenne, entrambi bruttini ma affascinanti, l' isteria possibile tra coppie gay, le stravaganze assurde e il sessismo di attori e produtt

    commento di Arco
  • Se lo stesso film l'avesse girato mio cugino non se lo sarebbe filato nessuno, ma essendo Anderson dev'essere un capolavoro per forza. In realtà la storia confusa e priva di profondità del rapporto tra un adolescente in carriera ed una giovane in cerca di se stessa in mezzo ad una girandola di uomini. Bene l'America '70 ma per il resto poco più.

    commento di bombo1
  • Once UpOn a Time in San Fernando Valley, ovvero: “Ragazza triste come me, ah-ah-ah!”

    leggi la recensione completa di mck
  • Noioso e insensato

    commento di arcarsenal
  • Tutta una storia basata sul successo di vendere qualcosa nella società americana, la regia è molto ben fatta, ma la trama più che altro un insieme di trovate tenute su dalla buona recitazione di gran parte del cast

    commento di DestroyYourTeachers
  • Paul T. Anderson: chi non lo capisce, non lo merita. Sono passati vent'anni: il suo Punch-Drunk Love" fece storcere il naso a molti, un capolavoro d'ironia sul quale ancora dopo vent'anni si innesta questo Licorice Pizza, sereno, lieve, intelligente ed attento. Un involontario grazie a Philip Seymour Hoffman per aver fornito parte del materiale.

    commento di leporello
  • Secondo me e' stato un tantino sopravvalutato,una discreta pellicola con alla base una storiella d'amore e uno sfondo anni settanta....non offendetevi....direi innocuo e piacevole.Nulla piu'.Voto 6.5

    commento di ezio
  • San Fernando Valley è il luogo mitizzato in cui si svolge l’esile storia d’amore che, intrecciandosi con gli effetti reali della prima crisi energetica del mondo occidentale – oltre che con le lotte politiche locali per l’elezione del sindaco – imprime al film, raccontato senza fretta, il carattere serenamente evocativo della fiaba.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Nessuno gira come Paul Thomas Anderson

    leggi la recensione completa di unicorno22
  • Discreta commedia un po' surreale

    commento di gruvieraz
  • con tutto il rispetto per un regista che ha scritto alcune delle pagine più folgoranti degli ultimi vent'anni (Magnolia e There will be blood sopra tutti), un'opera minore che alla fine non scalda davvero mai e scade in un paio di episodi messi lì con volti famosi forse solo per attirare spettatori

    commento di carloz5
  • Ah, che filmettino ipocritino e cretino. Anderson, mister bugiard(in)o. Arriva lui, capito, il perfettino, a farci i manifesti amorosi pulitini. Ma vedi questo porcellino!

    leggi la recensione completa di 79DetectiveNoir
  • Se regia, fotografia e colonna sonora sono eccellenti, purtroppo sul lato della scrittura si accumulano pecche che mi fanno concludere che ci traviamo di fronte a un Anderson minore. Mancano una struttura narrativa forte e l'approfondimento psicologico dei protagonisti e della loro strana relazione.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Ho aspettato, lungo tutto il corso del film,una scintilla: purtroppo non si è mai accesa. Stento a credere che sia opera dello stesso regista di "Il Petroliere" ed "Il filo Nascosto". Sono serenamente una voce fuori dal coro.

    commento di BobtheHeat
  • Quella vecchia volpe di P.T. Anderson ha meditato assai sulla lezione e ne fa le fondamenta di un film intrigante, nel quale QUEL MOMENTO è continuamente posticipato. Nel mezzo, una carrellata di personaggi e situazioni improbabili, resi iconici dai costumi, dalla regia e dalla fotografia "confetto". Ma che significa "Licorice pizza"? Voto: 8

    leggi la recensione completa di andenko
  • Paul Thomas Anderson gira il suo personale amarcord, tra illusione e sentimento

    leggi la recensione completa di SamHookey
  • Un film d’amore, un’amore di film.

    leggi la recensione completa di pietroizzo
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
9 stelle

    • Dov’è il conflitto, in “Licorice Pizza”? Il conflitto: quella cosa che tiene in piedi e muove una storia? Da quando Skyler Gisondo (“Santa Clarita Diet”) s’è trasformato nel “Dandi” Alessandro Roja ecco che potrebbe costituire lui l’antagonista principale della pellicola, il rivale in amore di Gary… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni
Recensioni

La recensione più votata delle negative

LAMPUR di LAMPUR
4 stelle

  Licorice pizza, al pari di una americanissima pizza all’ananas, rischia di produrre nausea; addirittura la colonna sonora, una dei pochi elementi che si salvano, finisce per infastidire coprendo, spesso a sproposito, i dialoghi;  storia romanzata che si riduce ad una scollata serie di sketch intrisi di American Graffiti, un variopinto divertissement  dove giusto Bradley… leggi tutto

2 recensioni negative

2022
2022

Recensione

lao di lao
8 stelle

CARPE DIEM----Alana e Gary sono uno per l’altra uno specchio in cui riflettersi: lui ha 15 anni, lei dieci di più , ma entrambi hanno la saggezza/leggerezza  innata dell’adolescenza. Non credono al futuro, il passato è un peso poco ingombrante, la vita è un presente intensamente vissuto, grazie alla capacità di trasfigurare la mediocrità delle…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

axe di axe
6 stelle

L'intraprendente quindicenne Gary Valentine s'infatua della giovane assistente fotografa Alana Kane, giunta presso la sua scuola per motivi di lavoro. L'adolescente, incurante della notevole differenza tra la sua età e quella della venticinquenne Alana, muove alla ragazza una corte serrata, tentando di far colpo su di lei grazie alla sua avviata carriera di attore. Alana non cede, ma,…

leggi tutto

Recensione

berkaal di berkaal
4 stelle

Trama: Alana e Gary si innamorano. Fine. Come nella musica, il livello medio del cinema è scaduto tantissimo, basta poco quindi per far raggiungere l'orgasmo ai cinefili. Storia del titolo: James Greenwood nel 1969 apre un negozio di dischi a Long Beach,  e invece di chiamarlo "Jim's Records" sceglie il termine colloquiale per indicare il long playing in vinile che ha sentito…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

unicorno22 di unicorno22
7 stelle

Paul Thomas Anderson prima di raccontare una storia, fa del cinema. Non è la macchina da presa che si adatta alla sceneggiatura, ma si ha l'impressione che sia esattamente il contrario. Cosa ci dice è secondario, il come diventa più importante. Il mezzo cinematografico sovrasta il contenuto, lo avvolge, lo trasporta in qua e là, lo modella a suo piacimento e alla fine…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

mm40 di mm40
5 stelle

Negli Usa degli anni Settanta un ragazzino, aspirante attore televisivo, si invaghisce di una ragazza di una decina di anni più grande di lui, che lo prende in simpatia e comincia a seguirlo nelle sue disavventure. I due si ritroveranno a vendere materassi ad acqua, a organizzare una campagna elettorale e, infine, nel business delle sale giochi. Certo, Paul Thomas Anderson non è…

leggi tutto

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Los Angeles, 1973, Gary è in fila per la consueta foto dell’annuario scolastico, lì incontra Alana, venticinquenne disinibita assistente del fotografo incaricato di scattare le foto agli studenti, se ne innamora e la invita ad uscire. Inizia così un rapporto che si alterna tra l’amore non corrisposto e l’amicizia oltre ogni cosa, mentre sullo sfondo, i due,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Andreotti_Ciro di Andreotti_Ciro
6 stelle

1973. Gary Valentine vive nella san Fernando Valley, frequenta il liceo locale e ha una carriera di attore in erba nel mondo delle serie TV. Alana Kane, è una 25enne di origini ebree con due sorelle maggiori e dubbi sul proprio futuro. Quando i due s’incontrano causalmente, in occasione della foto per l’annuario di Gary, questi rimane affascinato da Alana e immediatamente le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

LAMPUR di LAMPUR
4 stelle

  Licorice pizza, al pari di una americanissima pizza all’ananas, rischia di produrre nausea; addirittura la colonna sonora, una dei pochi elementi che si salvano, finisce per infastidire coprendo, spesso a sproposito, i dialoghi;  storia romanzata che si riduce ad una scollata serie di sketch intrisi di American Graffiti, un variopinto divertissement  dove giusto Bradley…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti

Recensione

79DetectiveNoir di 79DetectiveNoir
5 stelle

  Dopo il sig. Tarantino che, con la sua bischerata su Hollywood e i sogni illusori ed effimeri che crollano dinanzi alla durezza evidente d’una realtà che ti ammazza, su commissione, a livello (s)figurato più di Charles Manson, ecco un altro esaltato cineasta, molto sopravvalutato, che crolla miseramente, checché se ne dica, nel Magnolia della sua…

leggi tutto

Recensione

laulilla di laulilla
9 stelle

  1973 San Fernando Valley – Los Angeles Com’era consuetudine all’epoca, gli studenti di un liceo con i loro insegnanti si erano messi  in posa per la foto-ricordo, alla conclusione di un anno scolastico. Fra loro il quindicenne Gary Valentine (Cooper Hoffman) a cui la giovane assistente del fotografo, Alana (Alana Haim) aveva offerto…

leggi tutto

Recensione

port cros di port cros
6 stelle

        Licorice Pizza prende le mosse dall'incontro tra la venticinquenne di buona famiglia ebraica Alana Kane ed il quindicenne attore ragazzino Gary Valentine che crescono, si rincorrono, aprono rivendite di materassi ad acqua e si innamorano nella Los Angeles del 1973, nel pieno della crisi petrolifera che lascia a secco la città più auto-dipendente al…

leggi tutto

Recensione

Antisistema di Antisistema
7 stelle

La pizza alla liquirizia combina due ingredienti che sono un vero e proprio ossimoro, come del resto sembrano esserlo il quindicenne liceale aspirante attore Gary Valentine (Cooper Hoffman) e la venticinquenne Alana Kane (Alana Haim), una spiantata ragazza, che per tirare a campare lavora come assistente di un fotografo di annuari scolastici, non proprio la professione della vita, per questo un…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Magico Paul Thomas Anderson. "Licorice pizza" è la migliore commedia di formazione degli ultimi vent'anni, un film apparentemente meno ambizioso rispetto a "Il filo nascosto" o "The master", sicuramente meno intellettuale, più sentito a livello personale, più sincero e sfacciato. Un film che ha il coraggio di inseguire due personaggi insoliti fin dal primo, fatale incontro,…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
9 stelle

CIAK MI GIRANO LE CRITICHE DI DIOMEDE917: LICORIZE PIZZA   Dopo l’amore adulto, metodico, nevrotico e tossico rappresentato nel Filo Nascosto, Paul Thomas Anderson torna nella sua Los Angeles. Precisamente nella Los Angeles del 1973 per raccontare la meravigliosa, pura e naturale storia d’amore tra il sedicenne Gary e la venticinquenne Alana. Un amore fatto di corse,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

andenko di andenko
8 stelle

Soleva dire Leone Tolstoj (sempre che si possa citare un autore russo di questi tempi...), che le rese cinematografiche delle storie d'amore si somigliano un po' tutte, DOPO che i due amanti si sono toccati per la prima volta; ciò che le rende uniche e irripetibili è COME si giunge a quel momento. Quella vecchia volpe di Paul Thomas Anderson deve aver meditato assai sulla lezione…

leggi tutto

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
7 stelle

Avrebbe dovuto chiamarsi Soggy Bottom (dal nome della società di vendita di materassi ad acqua del protagonista) il nuovo film di Paul Thomas Anderson, candidato a tre premi Oscar come Miglior Film, Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura originale, per poi ripiegare alla fine sull’altrettanto strambo Licorice Pizza, titolo che però nasconde il senso stesso di un’epoca,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito