I quattrocento colpi

play

Regia di François Truffaut

Con Jean-Pierre Léaud, Albert Rémy, Claire Maurier Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • Chili
In STREAMING

Trama

Antoine Doinel (alter ego del regista in questo e in molti altri film) è ragazzo solo, indesiderato e incompreso. Per ribellarsi marina la scuola e rubacchia qua e là. Quando con l'amico René sottrae una macchina da scrivere per pagarsi una gita al mare, lo beccano e lo mettono al riformatorio.

Note

Esordio nel lungometraggio del ventiseienne Truffaut, è un inno alla libertà e alla gioventù considerato tra i film fondanti della nouvelle vague. Una descrizione dell'infanzia attenta e partecipa, priva di stereotipi e unita a una nuova idea del mondo e del cinema. "Il film del futuro sarà un atto d'amore", scrisse poco prima il critico Truffaut, e questa sembra la messa in pratica delle sue aspirazioni. Doinel e Leaud torneranno in altri quattro film, fino all'ultimo "L'amore fugge" del '78. Gran premio speciale della giuria a Cannes nel 1958.

Commenti (16) vedi tutti

  • In sintesi una discreta delusione a discapito di giovani attori che cercano, nonostante una sceneggiatura/regia approssimativa, di fare del loro meglio.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Truffaut raccoglie il testimone di Jean Vigo nel ’59, Antoine Doinel è il fratello minore di quei quattro bricconcelli di Zéro de conduite

    leggi la recensione completa di yume
  • Meraviglia! Ciò che rende grande questo film sono i piccoli particolari che Truffaut ci offre qui e lì. Inutile fare una recensione, semplicemente da vedere!

    commento di resistenzalibera
  • …bellissimo…

    commento di bellahenry
  • Antoine Doinel/François Truffaut: la scuola, i furti, le bugie, il riformatorio, il cinema… e il suo sguardo finale ed eterno, il mare alle spalle… E davanti? Mai più l'infanzia e l'adolescenza saranno raccontate così.

    commento di HarryLime
  • c'è antoine che fa truffout e francoise che fa doinel: dimmi tu qual è le fin più bel?

    commento di pinoxx
  • commento di Dalton
  • Bellissimo! Finale struggente, merita di essere visto da tutti. Voto: 10

    commento di bose
  • penso sia uno dei quei tanto vicino al cuore e alla memoria da sembrare la storia di ogniuno di noi

    commento di WILDBERRIES
  • Un film bellissimo e toccante Truffaut ha saputo dipingere l'adolescenza con una sensibilita straordinaria

    commento di howard76
  • 8

    commento di nico80
  • Un tenero e spietato ritratto.

    commento di rabbercio.rum
  • 10

    commento di incallito
  • Bellissimo. lo consiglio soprattutto in lingua originale, è ancora più bello!

    commento di Galadriel
  • veramente un bel film, sopra un tema che il cinema raramente tratta e se lo fa, avviene in modo penoso

    commento di Dr.Lynch
  • La giovinezza e la povertà. Pregi fautori di spensieratezza. Solo un malore dalla mancanza di comprensione, di amore. Il periodo dei sogni che plasmano il futuro. Uno sprigionare di emozioni.. che nel percorrere della vita molti smarriscono. (8)

    commento di KAMAN
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
10 stelle

Film tra i più amati, ed aggiungerei giustamente, della storia del cinema, Francois Truffaut ha qui il grandissimo merito di essere riuscito a raccontare una storia legata all’infanzia in maniera per niente artificiosa dando vita ad una figura come quella di Antoine Doinel che non si dimentica facilmente per tanti aspetti, ricamati con dura semplicità. Antoine è un… leggi tutto

43 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Argan di Argan
6 stelle

Antoine ha problemi legati alla scuola e problemi nel rapporto con i suoi genitori, decide così di non tornare più a casa, dormendo da un suo compagno, compiendo piccoli furti per la città,  Truffaut descrive con grande accuratezza le caratteristiche psicologiche di Antoine sullo sfondo di una società francese dipinta molto accuratamente, buon film, ma ritengo che le recensioni siano… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2019
2019
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

I magnifici di Leman

Leman di Leman

È dura dover stilare una lista dei miei film preferiti. Sul mio profilo Letterboxd volevo fare una Top 10 dei film che più amavo in assoluto e preso da un momento d’ispirazione o…

leggi tutto
Playlist
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

ArwenLynch74 di ArwenLynch74
10 stelle

Un film ambizioso senza dubbio, un esordio che ha lasciato una impronta indelebile nella storia del cinema, di chi sto parlando? De I Quattrocento Colpi del grande Truffaut. La storia è molto semplice, racconta di un ragazzino (Jean Piere Léaud, che poi diventerà un vero e proprio alter ego di truffaut), che come dice il titolo in francese fa i 400 colpi, ovvero fare il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2018
2018
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Antisistema di Antisistema
10 stelle

Primo film di Francois Truffault, che fatto proprie le esperienze di critico sui Cahiers du Cinemà e la visione del cinema propria di Andrè Bazin (morto il giorno prima delle riprese e a lui il film è dedicato); crea con i Quattrocento Colpi nel 1959 un vero e proprio manifesto del cinema che darà vita alla Nouvelle Vague, corrente cinematografica che avrà vita…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2017
2017
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

Brady di Brady
5 stelle

Ho visto di meglio. Le situazioni iniziali sono decisamente forzate e poco naturali. Tutto DEVE distruggere la credibilità del ragazzo e si vede.   La scena della sigaretta è sintomatica di un qualcosa che sfugge di mano al regista. E' decisamente fuori luogo da parte di un ragazzo così giovane e che non ha mai fatto prima una cosa del genere. E' una delle forzature…

leggi tutto
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito