Trama

Nella moderna Chicago, teatro di agitazioni e tumulti, quattro donne con nulla in comune decidono di dare una svolta alle loro esistenze. Prendendo in mano le redini dei propri destini, progettano di portare a termine il colpo criminale per cui i loro mariti hanno perso la vita.

Approfondimento

WIDOWS – EREDITÀ CRIMINALE: QUATTRO DONNE E UNA RAPINA

Diretto da Steve McQueen e sceneggiato dallo stesso con Gillian Flynn, Widows - Eredità criminale racconta la storia di Veronica, una donna che rimane vedova dopo l'uccisione del marito Harry avvenuta per una rapina culminata in tragedia. Insieme alle vedove degli uomini con cui Harry era solito portare a termine i suoi colpi, Veronica scopre che il bottino era destinato a gente particolarmente violenta, che non fa sconti a nessuno e che è disposta a tutto per averlo. Le quattro donne dovranno allora fare appello a tutte le loro forze e  un'inaspettata solidarietà femminile per portare a termine ciò che i loro mariti hanno lasciato in sospeso.

Con la direzione della fotografia di Sean Bobbitt, le scenografie di Adam Stockhausen, i costumi di Jenny Eagan e le musiche di Hans Zimmer, Widows - Eredità criminale trae spunto da Le vedove, una serie televisiva scritta da Lynda La Plante, il cui soggetto è edito in Italia come romanzo da Garzanti. McQueen ha preferito però prendere un po' le distanze dalla serie trasferendo la storia nella Chicago dei giorni nostri, alle prese con un'elezione locale che mette in risalto le tensioni razziali, i conflitti di classe e la corruzione politica delle aree urbane statunitensi. Ha raccontato a proposito il regista: "Ricordo esattamente dove mi trovavo a tredici anni quando ho visto per la prima volta la serie televisiva scritta da Lynda La Plante. Ero sdraiato sul pavimento in moquette della casa dei miei genitori, con la testa appoggiata sulle mani in quella che era la mia classica posizione da osservatore del mondo. La serie mi ha immediatamente trasportato in un mondo criminale dove le figure più vulnerabili e trascurate erano donne. Quelle donne erano ritenute incapaci di far nulla, se non di essere giudicate ogni volta che si presentavano da qualche parte. Eppure, erano quelle stesse donne che subito dopo sarebbero state chiamate a sfidare ogni stereotipo trasformandosi in donne più che forti e determinate nel prendere in mano i loro destini. In quella fase della mia vita, ho sentito di avere molte cose in comune con loro: anch'io mi sentivo guardato con la stessa area di sufficienza e, come loro, ero giudicato come non in grado di ottenere ciò che volevo. La loro riuscita ha dunque avuto un profondo impatto su di me.

Per portare la storia nel presente, ho cambiato l'ambientazione: dalla Londra dei primi anni Ottanta, sono passato alla Chicago dei giorni nostri. Per me, è stato fondamentale per affrontare questioni legate ad ambiti come la politica, la religione, la classe, la razza, la criminalità e il lutto, e per traslare a livello globale ciò che avviene a livello locale. Ciò che di Widows - Eredità criminale è per me potente è che quattro donne di diversa estrazione razziale, sociale ed economica, si uniscano per raggiungere un loro obiettivo comune e capiscano che solo collaborando possono essere capaci di tutto".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Widows - Eredità criminale è Steve McQueen, regista, sceneggiatore e produttore inglese. Nato nel 1969 a Londra, McQueen ha studiato Arte, settore in cui ha mosso i primi passi ottenendo numerosi riconoscimenti. Solo nel 2008 ha deciso di cimentarsi con il cinema dirigendo Hunger, opera prima che ha… Vedi tutto

Commenti (7) vedi tutti

  • McQueen dopo tre film di forte impronta autoriale, si cimenta in un film di genere, seguendo uno schema ben stabilito dal tempo: quello del trhiller. L'autore però riesce nell'impresa di rendere unico qualcosa che è ormai nell'immaginario collettivo.

    leggi la recensione completa di VeronicaPar
  • Steve Mc Queen gira un film basato sulla serie televisiva inglese "THE WIDOWS" del 1985, dando un'impronta americana e ambientando tutto a Chicago, Notevoli le prove di Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Colin Farrell, Robert Duvall e Liam Neeson. Non solo furti, ma anche denucia, violenza e politica marcia.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Quattro donne, quattro situazioni di partenza differenti, quattro mogli rimaste vedove nella stessa occasione (qualsiasi parola in più è spoiler!), quattro caratteri molto diversi che uniscono - pur se con qualche perplessità iniziale – le loro forze per arrivare ad uno scopo ben preciso: compiere il colpo grosso che era rimasto solo sulla carta.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Francamente deludente. Tanta carne al fuoco, ma niente viene realmente approfondito.

    leggi la recensione completa di silviodifede
  • Un giallo di quart'ordine rivestito da thriller d'alta classe. Sceneggiatura tracimante scorciatoie e lacune, istanze femminili/femministe superficiali, personaggi poco sfaccettati (si salva, appena, quello interpretato dalla Debicki). McQueen dove sei?

    commento di M Valdemar
  • Oggi la normalità è elevata a eccezionalità, l'ignoranza al talento ...

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Agiremo come una squadra di uomini

    leggi la recensione completa di ManuelaZarattini
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Quella di ritrovarsi con le spalle al muro è una circostanza che chiunque vorrebbe evitare. Arrivati a questo punto, le alternative disponibili sono tre: arrendersi e accettare le conseguenze del caso, individuare una soluzione ragionevole, oppure reagire, ricorrendo a risorse mai sondate in precedenza. Talvolta, la condizione stessa riconduce obbligatoriamente verso un’unica… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

champagne1 di champagne1
7 stelle

La storia personale di quattro donne, compagne o spose di altrettanti rapinatori, subisce un brusco cambiamento all'indomani di una rapina finita male in cui sono coinvolti i loro uomini. Un cambiamento che potrebbe essere anche fatale se non proveranno a proteggersi con le proprie forze …       Steve McQueen, regista e artista a tutto tondo (anche scultore e pittore),… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
3 stelle

In una Chicago in fermento per le imminenti elezioni politiche distrettuali, quattro malviventi incalliti ed impuniti vengono colti in fallo nel tentativo di rubare una grossa somma di denaro ad uno dei due contendenti il potere. Nella sparatoria decisiva i quattro non solo soccombono al fuoco della polizia, ma esplodono letteralmente per aria assieme al denaro derubato. pertanto la vittima… leggi tutto

2 recensioni negative

2018
2018

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Siamo nel 2008 e a Chicago ci sono le elezioni municipali. Tra i contendenti il rampollo (Farrell) pluriindagato e scansafatiche di una famiglia che amministra la città da oltre sessant'anni e un nero della mala locale (Brian Tyree Henry) che, attorniato da scagnozzi della peggior specie, sogna di poter "mettere le mani in pasta" negli affari che riguardano appalti e costruzioni. Per…

leggi tutto
Recensione

Recensione

VeronicaPar di VeronicaPar
8 stelle

McQueen dopo tre film di forte impronta autoriale, si cimenta in un film di genere, seguendo uno schema ben stabilito dal tempo: quello del trhiller. Ci sono tutti gli elementi già ben codificati negli ormai  più di cento anni di storia del cinema: rapine, gangster, pistole, soldi e colpi di scena. Tutte cose che abbiamo già visto. L'autore però riesce…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 40 voti
vedi tutti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
6 stelle

Razzismo, corruzione, parità dei sessi, criminalità, sono solo alcuni dei temi messi in quello che è il pentolone che contiene la trama dell’ultimo film di Steve McQueen. A cinque anni dal film premio Oscar 12 anni schiavo, il regista inglese decide di addentrarsi nella rappresentazione di una trama dagli svariati elementi che rischia di sembrare incompiuta.  …

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

ange88 di ange88
6 stelle

  Una rapina finita male porta alla morte di tutti i componenti della banda. Le vedove di quest’ultimi sono costrette a dover commettere una rapina di conseguenza…         Steve McQueen e Gillian Flynn scrivono la sceneggiatura partendo dal soggetto della serie televisiva omonima, buttando nel calderone thriller e drama con punte di denuncia sociale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
7 stelle

Steve Mc Queen gira una specie di "OCEAN'S 8" (anche se le donne da otto qui diventano quattro) che ricorda anche un pò "JACKIE BROWN" di Quentin Tarantino e un pù i film alla Spike Lee ambientati nei ghetti afro-americani. Per quanto la bravura delle protagoniste, Viola Davis in testa, sia innegabile, sono i personaggi di contorno a risultare ancor più interessanti…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

michemar di michemar
8 stelle

Dopo la meravigliosa trilogia sul “corpo” (martoriato dalla fame, dalla mania del sesso, dalla violenza razzista), il grandissimo Steve McQueen ci prende abbastanza in contropiede e firma un notevole action-thriller tutto al femminile. Noi ingenuamente avevamo pensato che il suo campo prediletto fosse il drammatico, invece tira fuori una storia degna degli autori specialisti del…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti

Recensione

silviodifede di silviodifede
2 stelle

La sintesi del film è presto fatta: mettiamo tanta carne al fuoco sperando che ne esca fuori qualcosa. In realtà poi il risultato stona. Nulla di quanto trattato appare approfondito a dovere e ne viene fuori un film dal sapore agro, incapace di farti riflettere né di pungere nel modo sperato. Tremenda delusione, perché trama e cast promettevano bene.   Si…

leggi tutto

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

La storia personale di quattro donne, compagne o spose di altrettanti rapinatori, subisce un brusco cambiamento all'indomani di una rapina finita male in cui sono coinvolti i loro uomini. Un cambiamento che potrebbe essere anche fatale se non proveranno a proteggersi con le proprie forze …       Steve McQueen, regista e artista a tutto tondo (anche scultore e pittore),…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
3 stelle

In una Chicago in fermento per le imminenti elezioni politiche distrettuali, quattro malviventi incalliti ed impuniti vengono colti in fallo nel tentativo di rubare una grossa somma di denaro ad uno dei due contendenti il potere. Nella sparatoria decisiva i quattro non solo soccombono al fuoco della polizia, ma esplodono letteralmente per aria assieme al denaro derubato. pertanto la vittima…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

ManuelaZarattini di ManuelaZarattini
8 stelle

E' così che Veronica Rowlins dice alle sue "colleghe" a poche ore dal colpo grosso che sta organizzando. E tutte insieme agiranno come una squadra sia di uomini che di donne. Però questa vicenda appassionante non si può ridurre solo alla storia di un grande furto: è molto, molto di più. Ci sono intrecci e risvolti inaspettati raccontati da una…

leggi tutto

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Quella di ritrovarsi con le spalle al muro è una circostanza che chiunque vorrebbe evitare. Arrivati a questo punto, le alternative disponibili sono tre: arrendersi e accettare le conseguenze del caso, individuare una soluzione ragionevole, oppure reagire, ricorrendo a risorse mai sondate in precedenza. Talvolta, la condizione stessa riconduce obbligatoriamente verso un’unica…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 12 novembre 2018
locandina
Foto
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito