Espandi menu
cerca

La favorita

play

Regia di Yorgos Lanthimos

Con Olivia Colman, Rachel Weisz, Emma Stone, Nicholas Hoult, James Smith, Joe Alwyn, Mark Gatiss, Jenny Rainsford, James Melville... Vedi cast completo

Guardalo su
  • Disney+
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
  • Amazon Prime Video
In STREAMING

Trama

Inghilterra, inizio del XVIII secolo. La regina Anna vede il suo rapporto con la sua consigliera e amante clandestina Sarah Churchill, la duchessa di Malborough, sconvolto dall'arrivo di Abigail, la giovane cugina della duchessa. Ben presto, gli equilibri di potere tra le tre donne finiranno per influenzare anche i rapporti tra la sovrana e la corte.

Approfondimento

LA FAVORITA: INTRIGHI A PALAZZO REALE

Diretto da Yorgos Lanthimos e sceneggiato da Deborah Davis e Tony McNamara, La favorita porta ai primi anni del XVII secolo. L'Inghilterra è in guerra contro la Francia. Ciò nonostante, le corse delle anatre e il consumo di ananas vanno per la maggiore. Una fragile regina Anna siede sul trono mentre l'amica intima Lady Sarah Churchill governa il Paese in sua vece e, al tempo stesso, si prende cura della cattiva salute e del temperamento volubile della sovrana. Quando l'affascinante Abigail Masham arriva a corte, si fa benvolere da Sarah, che la prende sotto la sua ala protettiva.

 

Per Abigail è l'occasione di tornare alle radici aristocratiche da cui discende. Mentre gli impegni politici legati alla guerra richiedono a Sarah un maggiore dispendio di tempo, Abigail si insinua nella breccia lasciata aperta, diventando la confidente della sovrana. Grazie all'amicizia sempre più stretta con Anna, Abigail ha la possibilità di realizzare tutte le sue ambizioni e non permetterà a niente e a nessuno – donna, uomo, politica o coniglio – di intralciarle la strada.

 

Con la direzione della fotografia di Robbie Ryan, le scenografie di Fiona Crombie e i costumi di Sandy Powell, La favorita prende spunto da una storia vera, ambientata nel mondo velato della regina Anna, l'ultima (e storicamente meno nota) discendente della casa regnante britannica degli Stuart. Sebbene Anna soffrisse di gotta, fosse timida e non godesse di particolare considerazione, durante il suo regno la Gran Bretagna si affermò come potenza globale. Attraverso le intricate relazioni della sovrana con due donne scaltre e ambiziose — Lady Sarah, l'amica di tutta una vita e consigliera politica, e Abigail, la cugina povera di Sarah che si rivela un'arrampicatrice sociale –, il film si immerge in un vortice di manipolazioni ed emozioni che definiscono il termine "intrighi di palazzo" con i suoi toni cupi ma anche comici.

 

Ha spiegato il regista in occasione della partecipazione del film in concorso al Festival di Venezia 2018: "Il mio interesse maggiore era osservare questi tre personaggi, il potere e la fragilità nei loro rapporti, e analizzare il modo in cui i comportamenti di così poche persone alterino il corso di una guerra e il destino di un paese. Per me si tratta di una storia d'amore piuttosto allegra e vivace, che poi diventa cupa".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere La favorita è Yorgos Lanthimos, regista e produttore greco. Nato nel 1973 ad Atene, ha diretto diversi video di danza in collaborazione con alcuni coreografi greci, oltre a vari spot televisivi, video musicali, cortometraggi e rappresentazioni teatrali. Kinetta, il suo primo film, è stato presentato ai… Vedi tutto

Commenti (25) vedi tutti

  • Simile ad altri fil simili, ma interessante. Narra di come si diventa schiavi, credendo di arrivare in paradiso. 7.5

    commento di Brady
  • La inutilità del film si scioglie solo davanti alle validissime interpretazioni delle tre protagoniste!

    commento di vjarkiv
  • MERDA DI FILM solo un gran ZOCCOLARO

    commento di Rolli
  • Ispirato e dalla narrazione originale e disturbante.

    leggi la recensione completa di Carlo Ceruti
  • Candidato a dieci Oscar, come Roma di Cuaron, questo film riconcilia pubblico e critica con un regista molto originale e talentuoso, ma non sempre amato.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Yorgos, è lei?

    leggi la recensione completa di _Kim_
  • È un film geniale, scritto da Dio, con scene memorabili attori divini. Olivia Colman mostruosa mi ha sorpreso. non è da 10 ma penso che 7 sia una vergogna . Rimarrà nella storia del cinema. Lanthimos da il meglio di se in un film che ha una regia strana, inconsueta coadiuvata da una scrittura graffiante e che fa paura

    commento di Franci1234super1
  • Imperfetto con qualche esagerazione di troppo. Ma gran film !

    commento di fra_paga
  • Il talento figurativo di Lanthimos si conferma: dissoluzione e morte nell’aristocrazia inglese del 700. Due cortigiane parvenu si fanno la guerra x i favori della Corona. Intrighi di palazzo, bramosia di potere, malattia e sterilità della progenie di corte. Film violento, cupo, stilizzato , tragica pinacoteca dagli echi kubrickiani. Da vedere: 8

    commento di Vellocet
  • Lanthimos fiammingo

    leggi la recensione completa di SamHookey
  • La morbosa brama di potere porta due spregiudicate nobildonne alla corte inglese della vacua regina Anna a sfidarsi in un perverso gioco di inganni, senza esclusione di colpi. Sfarzoso dramma in costume sulla corruzione umana, con un trio di strepitose attrici.

    commento di Fanny Sally
  • come il potere corrode le donne,si puo' vedere... anche se le altre opere del regista erano ben altra cosa....forse qui poteva osare di piu'.....forse,comunque buon per lui che ha raccolto una miriade di premi.Per me voto 6.5.

    commento di ezio
  • al limite del capolavoro, vero cinema, dove la componente tecnica è almeno importante quanto la scrittura e l'interpretazione; un film in costume che può stare al passo con Compton House (The Draughtsman's Contract) non si vedeva da anni

    commento di carloz5
  • Un film indecifrabile, dai pregi evidenti e destinato a una messe di premi, cui non riesco a dare più della sufficienza, perché non mi fa palpitare il cuore. Peccato.

    commento di andenko
  • Puah, che roba! L'unica emozione: gli smartphone che ogni tanto si accendevano in platea.

    commento di kahlzer
  • il caustico Lanthimos finanche spiritoso e greenawayiano non bisognerebbe proprio farselo sfuggire. non so se "il futuro sia donna", almeno per quanto riguarda la morale di questo film...più che altro ancora una volta donne e uomini, quando assumono il potere, si trasformano in dei bei fetentoni (o lo erano già prima). La Palice.

    commento di giovenosta
  • Il film è davvero interessante e ancor più lo è per il modo in cui lui lo ha gestito: la regia è preziosa, puntuale, sempre innovativa, e la Storia trattata per sorprendere, come piace a lui. Le attrici sono superbe ma il mio giudizio è parziale, perché fin quando non le “sentirò’ in originale non saprò giudicarle appieno.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Film di Lanthimos storico, ma universale nel delineare il lato negativo dell'essere umano

    leggi la recensione completa di lino99
  • Il potere è donna!

    leggi la recensione completa di mafara
  • Lanthimos, avvalendosi di tre impeccabili protagoniste (immensa Olivia Colman), firma un'opera dallo stile personalissimo, delineando, con elegante e spietata ironia, il cinismo delle lotte per il potere tra favorite, che si servono della menzognera manipolazione delle miserie di una fragile sovrana.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Belli i costumi, l'ambientazione e le scene. Molto brave le tre protagoniste. La storia lascia un po' perplessi anche per alcune forzature.

    commento di Artemisia1593
  • Anna, non faccia la bambina!

    leggi la recensione completa di ManuelaZarattini
  • Lanthimos rifugge e manipola la veridicità storica per raccontare il potere al femminile.

    leggi la recensione completa di Malpaso
  • Uscito da un quadro di Francesco Mazzola, molto più noto come Parmigianino, con un uso inesorabile, elegantissimo e convesso del grandangolo, come lo stesso autoritratto allo specchio di Vienna, il film di Lanthimos, parla dei giochi di potere tra tre donne, intervallando piani sequenze elegantissime in una carrellata come fossero grandi dipinti d’

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Nell'ultimo film Lanthimos torna ai fasti dei suoi lavori migliori

    leggi la recensione completa di yume
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

laulilla di laulilla
8 stelle

Dopo averci abituati alle distopie bizzarre dei suoi film precedenti,Yorgos Lanthimos firma l’ultima pellicola, che gli fa riconquistare una larga parte di quel pubblico che, turbato e scontento, in seguito a Il sacrificio del cervo sacro, sembrava lo avesse abbandonato. Anche la critica, che aveva accolto con molto malumore quel film e si era divisa (soprattutto in Italia dove… leggi tutto

31 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

nickoftime di nickoftime
6 stelle

Quando si ha a che fare con Yorgos Lanthimos si deve mettere in conto una buona dose di eccentricità e provocazioni. A tracciare un solco tra lui e gli altri c'è, però, il fatto che nel cinema dell'autore greco questi pungoli non rimangono semplici aneddoti, ma sono il segnale di una sostanza che si relaziona alle cose umane, traguardate nei loro aspetti più… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
3 stelle

All’inizio del 1700 la regina Anna d’Inghilterra è spocchiosa, intrattabile e mentalmente instabile. La sua favorita, moglie del condottiero che sta sfidando le truppe francesi in una guerra sanguinosissima, se la intende con lei. Ma a corte arriva la cugina della favorita, destinata ben presto a rimpiazzarla. Tonnellate di perplessità assalgono lo spettatore alla… leggi tutto

2 recensioni negative

2021
2021

Recensione

Oss di Oss
5 stelle

Perplesso. Fotografia e regia sicuramente particolari ma discutibili. Ma soprattutto. Gli intrighi di corte sono una cosa, la lotta per il potere è tutt'altra. Il potere richiede ambizione, ma la sola ambizione non basta a mandare avanti una nazione. Mi riesce difficile credere che le vicende si siano essersi svolte così come sono raccontate, l'Inghilterra era la prima potenza…

leggi tutto
Recensione

Recensione

alexio350 di alexio350
7 stelle

Nel 1708 due donne alla corte britannica  (Emma Stone e Rachel Weist) - la prima una nuova serva la seconda già da tempo inserita nei meccanismi di corte - si contendo i favori della regina Anna (Olivia Colman), dando vita a una tremenda battaglia che prevede colpi bassi di ogni tipo.    Yorgos Lanthimos abbandona la sua vena surreale ma, attraverso un film dalle…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Film in costume

BobtheHeat di BobtheHeat

I film in costume sono quasi un genere a parte.    Spesso in questi film la "cornice", ovvero l'accuratezza di scenografie e costumi (chiaramente mprescindibili per ben raccontare e far capire un preciso…

leggi tutto
2020
2020

Recensione

Carlo Ceruti di Carlo Ceruti
8 stelle

E' un film ispirato e dalla narrazione originale e disturbante, con un ritmo infallibile e una tensione drammatica grandiosa che mostra le mire di una donna caduta in disgrazia che vuole riacquistare i privilegi del proprio ceto cercando di manipolare, anche sessualmente, una regina debole e problematica. Si dà quindi a una scalata al potere in cui rinuncia completamente a ogni sorta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Fabrizio_Giovanardi di Fabrizio_Giovanardi
8 stelle

Il regista greco si cimenta in questo drammatico in costume ambientata nell'Inghilterra del '700 sotto il governo della regina Anna. Le due protagoniste, meravigliose Rachel Weisz ed Emma Stone, sono tirate in ballo in una sorta di lotta fratricida per la conquista della persona della regina, fisica e mentale. Il rapporto fra le due si evolverà in modo morboso, portando gravi conseguenze…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Raffaele92 di Raffaele92
6 stelle

Un altro racconto satirico e allegorico da Yorgos Lanthimos, che adagiandosi costantemente sul crine del grottesco mette in scena uno spietato racconto di umanità viscida e giochi di potere en travesti, che cattura e coinvolge grazie al proprio continuo ribaltamento di ruoli e per merito delle performance impeccabili di un terzetto di attrici in stato di grazia. Certo, Lanthimos ci ha…

leggi tutto
Recensione

Recensione

Speusippo di Speusippo
9 stelle

Vent’anni separano la sceneggiatura originariamente scritta da Deborah Davis e l’opera che, attualmente, risulta essere l’ultimo lavoro dell’acclamato Yorgos Lanthimos. Nel 1998, quando la Davis completò un testo per il cinema intitolato “The Balance Of Power”, la produttrice Ceci Dempsey lo accolse con grande entusiasmo, ma il triangolo lesbico posto…

leggi tutto

Recensione

_Kim_ di _Kim_
7 stelle

          Donne che non si fanno ammaliare dalle sfumature, ma concepiscono le relazioni nelle sole, dure e inflessibili, cromature del bianco e del nero. Questo ci svelano i loro abiti, che paradossalmente spiccano su quelli vistosi di uomini meno illuminati delle oche che incitano e più miserabili dei menestrelli che colpiscono.  Donne sull'orlo di…

leggi tutto

Recensione

YellowBastard di YellowBastard
7 stelle

Terzo in lingua inglese e prima pellicola del regista greco di cui però non è autore, insieme al solito compagno di scrittura Efthymis Filippou, della sceneggiatura realizzata invece dalla coppia Deborah Davis & Tony McNamara, La Favorita è l’ennesima tragedia della filmografia di Yorgos Lanthimos, una surreale ed enfatica partita a scacchi tra tre personaggi…

leggi tutto

Recensione

CineNihilist di CineNihilist
8 stelle

Dopo il totalitarismo psicologico di Dogtooth, la distopia romantica di The Lobster e la tragedia greca del Sacrificio del cervo sacro, Yorgos Lanthimos ritorna con un biopic storico volto a raccontare la malleabile verticalità del potere all’interno della corte della regina Anna Stuart. Con la sua tipica crudele ironia immersa come sempre nella sua estetica asettica e geometrica…

leggi tutto

The best of 2019 (Cinema)

Gangs 87 di Gangs 87

E come ogni fine/inizio anno mi trovo a fare il bilancio dei film che ho gustato nei dodici mesi precedenti alla data di "giudizio". Ricco è stato l'anno trascorso di visioni che hanno ampliato la mia cultura e…

leggi tutto
Playlist

TOP 5 2019

Malpaso di Malpaso

Con oltre un mese di ritardo, anche quest'anno voglio proporvi la mia personale classifica dei film che più ho apprezzato nella scorsa annata. Essendo stato un anno pieno d'impegni e progetti personali, non ho…

leggi tutto

Recensione

SamHookey di SamHookey
8 stelle

  Ironico, sensuale, crudele. Si sorride a denti stretti, a volte si ride proprio, poi si sta male per aver riso. Poi si sta male e basta, e prende un crampo allo stomaco, come quando si vomita per eccesso di vino, di gola o di veleno. Lanthimos sembra divertirsi sadicamente alle spalle di due attrici glamour come Rachel Weisz ed Emma Stone: spinte nel fango, frustate, sfregiate, ustionate…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti

I FILM "FREDDI" DEL 2019

robertoleoni di robertoleoni

I film usciti in Italia nel 2019 li ho divisi mentalmente in film “caldi” e film “freddi”. Quelli che potrei definire i film “freddi” sono i film fatti per un'analisi. Questo…

leggi tutto
Playlist
2019
2019

I Migliori Film del 2019

port cros di port cros

Dopo aver colpevolmente trascurato la ricorrenza nel 2017 e 2018 (chissà perché?), ritorna la doverosa e necessaria classifica dei migliori nuovi film visti nel corso dell'anno. Nel passato mi…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito