Espandi menu
cerca
La favorita

Regia di Yorgos Lanthimos vedi scheda film

Commenti brevi
  • La morbosa brama di potere porta due spregiudicate nobildonne alla corte inglese della vacua regina Anna a sfidarsi in un perverso gioco di inganni, senza esclusione di colpi. Sfarzoso dramma in costume sulla corruzione umana, con un trio di strepitose attrici.

    commento di Fanny Sally
  • come il potere corrode le donne,si puo' vedere... anche se le altre opere del regista erano ben altra cosa....forse qui poteva osare di piu'.....forse,comunque buon per lui che ha raccolto una miriade di premi.Per me voto 6.5.

    commento di ezio
  • al limite del capolavoro, vero cinema, dove la componente tecnica è almeno importante quanto la scrittura e l'interpretazione; un film in costume che può stare al passo con Compton House (The Draughtsman's Contract) non si vedeva da anni

    commento di carloz5
  • Candidato a dieci Oscar, come Roma di Cuaron, questo film riconcilia pubblico e critica con un regista molto originale e talentuoso, ma non sempre amato.

    leggi la recensione completa di laulilla
  • Un film indecifrabile, dai pregi evidenti e destinato a una messe di premi, cui non riesco a dare più della sufficienza, perché non mi fa palpitare il cuore. Peccato.

    commento di andenko
  • Puah, che roba! L'unica emozione: gli smartphone che ogni tanto si accendevano in platea.

    commento di kahlzer
  • il caustico Lanthimos finanche spiritoso e greenawayiano non bisognerebbe proprio farselo sfuggire. non so se "il futuro sia donna", almeno per quanto riguarda la morale di questo film...più che altro ancora una volta donne e uomini, quando assumono il potere, si trasformano in dei bei fetentoni (o lo erano già prima). La Palice.

    commento di giovenosta
  • Il film è davvero interessante e ancor più lo è per il modo in cui lui lo ha gestito: la regia è preziosa, puntuale, sempre innovativa, e la Storia trattata per sorprendere, come piace a lui. Le attrici sono superbe ma il mio giudizio è parziale, perché fin quando non le “sentirò’ in originale non saprò giudicarle appieno.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Film di Lanthimos storico, ma universale nel delineare il lato negativo dell'essere umano

    leggi la recensione completa di lino99
  • Il potere è donna!

    leggi la recensione completa di mafara
  • Lanthimos, avvalendosi di tre impeccabili protagoniste (immensa Olivia Colman), firma un'opera dallo stile personalissimo, delineando, con elegante e spietata ironia, il cinismo delle lotte per il potere tra favorite, che si servono della menzognera manipolazione delle miserie di una fragile sovrana.

    leggi la recensione completa di port cros
  • Belli i costumi, l'ambientazione e le scene. Molto brave le tre protagoniste. La storia lascia un po' perplessi anche per alcune forzature.

    commento di Artemisia1593
  • Anna, non faccia la bambina!

    leggi la recensione completa di ManuelaZarattini
  • Lanthimos rifugge e manipola la veridicità storica per raccontare il potere al femminile.

    leggi la recensione completa di Malpaso
  • Uscito da un quadro di Francesco Mazzola, molto più noto come Parmigianino, con un uso inesorabile, elegantissimo e convesso del grandangolo, come lo stesso autoritratto allo specchio di Vienna, il film di Lanthimos, parla dei giochi di potere tra tre donne, intervallando piani sequenze elegantissime in una carrellata come fossero grandi dipinti d’

    leggi la recensione completa di gaiart
  • Nell'ultimo film Lanthimos torna ai fasti dei suoi lavori migliori

    leggi la recensione completa di yume