Quel fantastico peggior anno della mia vita

play

Regia di Alfonso Gomez-Rejon

Con Thomas Mann, RJ Cyler, Olivia Cooke, Nick Offerman, Connie Britton, Molly Shannon Vedi cast completo

In streaming
  • Tim Vision
  • Tim Vision
  • Tim Vision
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Greg frequenta l'ultimo anno di college evitando accuratamente tutte le interazioni sociali. I suoi unici contatti sono con l'amico Earl, con cui si diletta a divorare film bizzarri. Il suo anonimato e l'amicizia con Earl rischiano però di trasformarsi quando la madre lo costringe a relazionarsi con una compagna di classe affetta da leucemia.

Approfondimento

QUEL FANTASTICO PEGGIOR ANNO DELLA MIA VITA: UNA MODERNA STORIA DI FORMAZIONE

Vincitore del Gran Premio della Giuria e del Premio del Pubblico al Sundance Film Festival 2015, Quel fantastico peggior anno della mia vita è la divertente e commovente storia di Greg, un liceale che cerca di tenersi lontano da relazioni profonde nel tentativo di sopravvivere a quel campo minato che è la vita di un adolescente. In compagnia costante dell'amico Earl, con cui realizza brevi parodie cinematografiche di film classici, Greg è costretto dalle insistenze della madre a trascorrere un po' di tempo con Rachel, una ragazza della sua classe a cui è stato diagnosticato un cancro. Sarà così che Greg scoprirà lentamente quanto importanti possano essere i legami di vera amicizia.

Diretto da Alfonso Gomez-Rejon e sceneggiato da Jess Andrews basandosi sul suo omonimo best seller, Quel fantastico peggior anno della mia vita conta sulla direzione della fotografia di Chung-hoon Chung, sulle scenografie di Gerald Sullivan, sui costumi di Jennifer Eve e sulle musiche originali di Brian Eno (con il supporto di Nico Muhly e la supervisione musicale di Randall Poster). Pubblicato nel 2013, il romanzo di Andrews ha catturato le attenzioni di critica e lettori per la capacità di sorprendere con una storia contemporanea di formazione, ricca di dialoghi intelligenti e personaggi reali in grado di catturare con umorismo e rara sensibilità argomenti toccanti come l'amicizia e la morte.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonisti principali di Quel fantastico peggior anno della mia vita sono tre giovani attori all'inizio della loro carriera: Thomas Mann, Olivia Cooke e RJ Cyler, interpreti dei personaggi di Greg, Rachel e Earl. All'ultimo anno di liceo, Greg non si è mai mostrato per quello che è ma solo come gli altri vorrebbero vederlo. La sua principale priorità è quella di passare inosservato e di non offendere o ferire nessuno. Ha paura di creare forti legami e non desidera chiamare amico nessuno, neanche Earl, il coetaneo afro-americano con il quale sin da piccolo si diverte a realizzare piccoli film segreti (soprattutto a sfondo etnico ed esoterico): il suo timore è quello di legarsi a qualcuno che possa prima o poi farlo soffrire. Solo su insistenza della madre, inizia a frequentare Rachel, una sua compagna a cui è stato diagnosticato un cancro, e la sua vicinanza gli fa rendere conto di che tipo di persona vuole essere realmente, aiutandolo a metter da parte il suo egocentrismo e la sua paura di perdere qualcuno a cui ci si lega. Rachel, dal canto suo, è sempre stata una ragazza insolita: anche prima della malattia, è stata slegata dagli altri a causa del suo essere un'artista "incompresa". Earl, invece, è una sorta di alter ego di Greg, la sua bussola morale. Reduce da un periodo difficile a causa della sua situazione familiare, è divenuto adulto troppo in fretta e con Greg si completano a vicenda: con l'amico, Earl può parlare di cibi esotici, film stranieri e del tipo di famiglia che vorrebbe avere.

A completare il cast di Quel fantastico peggior anno della mia vita sono poi quattro star affermate come Connie Britton e Nick Offerman (sono i genitori di Greg), Jon Bernthal (è McCarthy, il tatuato insegnante di storia di Greg) e Molly Shannon (è la mamma di Rachel).

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Gran premio della giuria come miglior film Usa e del pubblico al Sundance 2015.

Commenti (6) vedi tutti

  • Herzog, Kinski, Gondry, Truffaut, McLaren, Herrmann, Lynch, Kurosawa, Visconti, Bergman, Coppola, Scorsese, Morricone, Eno, Kubrick, Nilsson, Godard...sono solo alcuni degli artisti citati in questa sorprendente e piacevolissima pellicola. gli si perdona anche un finale forse un po' telefonato e indugiante.

    commento di giovenosta
  • prima parte malinconicamente frizzante, finale che, insomma, si poteva fare di piu', un po' sottotono rispetto alle parti piu' leggere del film, e sono queste parti comunque la vera perla, ci si muove agevolmente, tra la tristezza dell'inevitabile e la gioia dei vent'anni. film furbetto che si fa vedere.

    leggi la recensione completa di il drugo
  • Cavarsela dicendo che è più di una sorpresa è il minimo. In realtà è davvero un piccolo capolavoro che va oltre le aspettative di chi ha letto in precedenza i meritati giudizi positivi. L’unica cosa che si può fare intelligentemente è recuperarlo quanto prima, perché fin quando non lo si fa, si sta solo perdendo tempo.

    commento di michemar
  • Film più che mai opportuno per chiunque ma in particolare per le nuove generazioni troppo spesso carenti di quei valori esistenziali ormai annebbiati da un esasperato consumismo quotidianamente intriso di un pressante bisogno dell'effimero e del superfluo.

    commento di pippus
  • UN FILM CONCRETO, SINCERO E LEALE... quanto reale ahimè! Ecco spiegata la mia poca obiettività - dichiarata! Ti attira con ironica, svogliata malizia... ti scalda con affetto... ti tradisce, ti colpisce al mento con disprezzo! Dedicato a chi SA d'Avere o d'Esser...un amico affezionato! Astenersi neofiti privi di coscienza, sensibilità e umanità!

    leggi la recensione completa di LoLori
  • Un bel film che affronta con leggerezza il tema dell'adolescenza e della fine (e della fine dell'adolescenza)

    leggi la recensione completa di Springwind
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

amandagriss di amandagriss
8 stelle

  Non basta conoscere la storia, i dati di fatto di milioni di anni appresi asetticamente in un’aula scolastica per dirsi di avere vissuto. Non bastano i quiz di trigonometria per credere di riuscire a destreggiarsi nella vita. Ci si inganna a pensare che si possa per tutto il tempo stare al mondo adottando un atteggiamento defilato, passivo, da perenne osservatore, senza mai… leggi tutto

12 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

bufera di bufera
6 stelle

  Vincitore del Gran Premio della Giuria e del Premio del Pubblico al Sundance Film Festival 2015, con ulteriori vasti consensi, è arrivato nelle sale ,dopo essere passato anche per il TFF, un sorprendente film diretto da Alfonso Gomez–Rejon (allievo di Scorsese) con lo script di Jesse Andrews, autore del romanzo omonimo “Me and Earl and the Dying girl”,… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Zarco di Zarco
4 stelle

Il film pare avere due filoni paralleli e forzati, che non c'entrano nulla l'uno con l'altro. Da una parte la situazione particolare del ragazzo con la ragazza malata, che poteva essere, e non è stata, l'occasione per la descrizione di particolari risvolti psicologici, dall'altro l'improbabile amicizia tra tale ragazzo bianco e uno negro, un filone sterile e senza senso, e… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
Trasmesso il 29 novembre 2019 su Rsi La2
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
Trasmesso il 4 ottobre 2017 su Rsi La2

Piango, evviva!

karugnin di karugnin

Qualche giorno fa lessi la bella e accorata recensione di @Badu D Shinya Lynch su "Der Freie Wille": fui talmente colpito dall'intensità del suo coinvolgimento emotivo che procurai di vedere il film il giorno…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

il drugo di il drugo
7 stelle

diciamo subito che e' un film furbetto. pieno di citazioni cinefile, anzi, infarcito, piu' o meno buttate la' per (auto)compiacimento, ma efficace. lui diventa amico di una ragazza morente (quella del titolo originale), questo mette a repentaglio, tra le altre cose, anche la sua amicizia con earl (l'altro del titolo originale) ma soprattutto gli consente di crescere e diventre un ometto.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

Zarco di Zarco
4 stelle

Il film pare avere due filoni paralleli e forzati, che non c'entrano nulla l'uno con l'altro. Da una parte la situazione particolare del ragazzo con la ragazza malata, che poteva essere, e non è stata, l'occasione per la descrizione di particolari risvolti psicologici, dall'altro l'improbabile amicizia tra tale ragazzo bianco e uno negro, un filone sterile e senza senso, e…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

andry10k di andry10k
7 stelle

  E' uno di quei film indipendenti da Sundance che sa perfettamente di essere indipendente e da sundance e ci sguazza dentro allegramente. Detto questo non vuol dire che sia per forza malvagio, anzi la pellicola sia dal punto di vista tecnico che di scrittura è discreto e niente male. E' il classico teen dramedy alla Juno per intenderci, molto drama e poco comedy, quindi non…

leggi tutto
2016
2016

Recensione

Tex61 di Tex61
8 stelle

  Al termine della visione di questo film (dal titolo orribile) dello sconosciuto Gomez-Rejon mi è venuta, inspiegabilmente e istintivamente, una similitudine; la complessiva sensazione che rimane dopo questa pellicola è come quella di aver appena gustato una fetta di torta stratificata: tenera (negli innocenti turbamenti adolescenziali) come una base di “pan di…

leggi tutto
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Souther78 di Souther78
5 stelle

Il film parte in modo eccezionale, con trovate narrative e dialoghi da riferimento per creatività, ironia e pungenza. Peccato che, da un certo punto in poi, degeneri non tanto e non solo nella stucchevolezza (cosa che, come evidente dai costanti riferimenti, il regista teme più di ogni altra), quanto nella vacuità. I commenti e le critiche ammirati dalla profondità e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Dal Sundance film festival

cinefox di cinefox

A volte un buon film è quello di cui non si sente parlare...quello del cinema indipendente! Per gli Oscar oltre al talento servono soldi e pubblicità....

leggi tutto
Playlist
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 15 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito