Espandi menu
cerca

Trama

Arturo è un manager rampante che, senza sospettarlo, introduce l'algoritmo che lo renderà superfluo nella sua azienda. Perde così in un solo colpo fidanzata, posto di lavoro e amici. Per non rimanere anche senza un tetto si adatterà a lavorare come rider per FUUBER, una grande multinazionale, colosso della tecnologia. L'unica consolazione alla sua solitudine è Stella, un ologramma nato da una app sviluppata dalla stessa FUUBER. Ma dopo la prima settimana di prova gratuita, quando Arturo è ormai legato alla figura di Stella, lui non può permettersi di rinnovare l'abbonamento. Arturo si troverà così costretto a darsi da fare per ritrovare l'amore e la libertà, ammesso che esistano davvero…

Curiosità

LA PAROLA AL REGISTA

"Algoritmo. Oggi, questa, è la parola chiave per porre fine ad ogni discussione, lamentela o domanda. La frase da pronunciare esatta è: “Lo ha deciso l’algoritmo!”. Accompagnandola con una espressione di rassegnazione e alzando possibilmente le spalle. Come dire: “Io vorrei, ma non posso perché lo ha deciso l’algoritmo”. E visto che l’ ”algoritmo” ormai sovrintende, sempre più, le dinamiche di gran parte della società, sempre più saremo costretti a fare le cose più insensate e illogiche, cambiando magari usanze e tradizioni, fino a vivere una vita che non ci appartiene. E non sapremo mai il perché, visto che è difficile trovare qualcuno capace di spiegarci come funziona esattamente un algoritmo. Quando poi l’algoritmo si incomincia a utilizzare anche nel mondo del lavoro, quindi dei diritti, e non solo per la prenotazione del biglietto del cinema, allora la cosa diventa maledettamente seria".

Commenti (4) vedi tutti

  • E così anche PIF ha la sua battuta d'arresto. Dopo tre ottimi film ed una bellissima serie vergognosamente cancellata, arriva questo prodotto dalle ottime premesse ma da un pessimo sviluppo. Ho ammirato comunque le riprese a Torino, da Torinese.

    commento di Sladkii
  • E noi come stronzi rimanemmo a guardare fino alla fine sta cagata di PIF.

    commento di Arch_Stanton
  • Una critica del mondo moderno tutto in pasto ad app e social

    commento di argo979
  • Il limite del film di Pif sta nel suo limitarsi a un ricalco del reale in chiave farsesca che rimane sulla superficie delle immagini, senza andare a fondo in una narrazione che sappia sorprendere o coinvolgere.

    leggi la recensione completa di pazuzu
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

16° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE Un manager dedito all'organizzazione dei ruoli nella grande azienda in cui lavora, riesce a trovare un algoritmo in grado non solo di razionalizzare le mansioni aziendali, ma anche di togliere di mezzo il personale giudicato insindacabilmente non necessario: tra costoro, pure lo stesso ideatore del progetto, che si ritrova anche senza… leggi tutto

3 recensioni negative

2021
2021

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Ci sono due film nell'opera terza dell'eclettico Pif, al secolo Pierfrancesco Diliberto. Il primo è un film coraggioso, che getta il cuore oltre l'ostacolo e tenta una strada innovativa, collocando la gig economy in un'atmosfera sci-fi, ma nemmeno troppo. Il secondo è un bigino - scritto con le migliori intenzioni, per carità! - relativo allo sfruttamento sul lavoro nell'era…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
locandina
Foto
Intervista esclusiva a Pif
Spaggy di Spaggy

Intervista esclusiva a Pif

Dopo essere stato presentato come evento alla Festa del Cinema di Roma, E noi come stronzi rimanemmo a guardare è approdato come evento speciale nelle… segue

Post
Uscito nelle sale italiane il 25 ottobre 2021

Recensione

pazuzu di pazuzu
4 stelle

    Arturo (Fabio De Luigi) ha creato un algoritmo che ha permesso alla propria azienda di individuare ed eliminare le sacche improduttive: anziché venir premiato, si ritrova però per paradosso ad essere lui stesso ritenuto superfluo, quindi un esubero. Licenziato dal lavoro, viene anche mollato dalla compagna una volta che l'app "Happy Lover", con il suo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

16° FESTA DEL CINEMA DI ROMA - SELEZIONE UFFICIALE Un manager dedito all'organizzazione dei ruoli nella grande azienda in cui lavora, riesce a trovare un algoritmo in grado non solo di razionalizzare le mansioni aziendali, ma anche di togliere di mezzo il personale giudicato insindacabilmente non necessario: tra costoro, pure lo stesso ideatore del progetto, che si ritrova anche senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
locandina
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito