Trama

Jean-Gab e Manu, due amici sempliciotti, trovano una mosca gigante nel bagagliaio di un auto. Decidono allora di prenderla con loro e di tentare di addomesticarla, nella speranza di guadagnare un bel po' di denaro.

Approfondimento

MANDIBULES: UN INNO ALLA VITA

Diretto e sceneggiato da Quentin Dupieux, Mandibules racconta la storia di Jean-Gab e Manu, due amici un po' sempliciotti che trovano una mosca gigantesca intrappolata nel bagaglio di un'auto. Decidono allora di tenerla e di addestrarla per guadagnarci un bel po' di soldi.

Con la direzione della fotografia dello stesso Dupieux, le scenografie di Joan le Boru, i costumi di Isabelle Pannetier e le musiche di Metronomy, Mandibles è stato così presentato dal regista in occasione della partecipazione fuori concorso al Festival di Venezia 2020: "Finito di montare Doppia pelle, il mio precedente film, mi sono reso conto che tutti i miei film sono commedie segnate dalla morte. In ognuno di essi, uno o più personaggi trovano sistematicamente la morte, spesso in maniera brutale, e la maggior parte del tempo è occupata da fatti inaspettati che scioccano lo spettatore. I miei lavori saranno sempre permeati dalle stesse ossessioni. La stessa "firma", lo stesso humour. È una certezza, non so non fare altrimenti. Sin dagli esordi, sentivo che stavo scavando un solco interamente mio: realtà deformate, rapporti umani infinitamente contorti, ritratti surrealisti della società, fantasie profonde e infantili... Con Mandibles, che si inserisce perfettamente in questo solco, abbandono per sempre la morte per concentrarmi sulla vita. Contrariamente a quanto fatto nel mio primo lungometraggio, Dteak, in cui mi sono divertito a ricavare dal duo Eric & Ramzy un umorismo molto cupo, per Mandibules ho voluto che la coppia comica per cui ho scritto la storia, Grégoire Ludig e David Marsais, fosse riprese in tutta la loro complicità e leggerezza con molta benevolenza".

"Mandibles - ha aggiunto Dupieux - è soprattutto una commedia sincera e genuina sull'amicizia. Grazie alla presenza di una mosca gigantesca nel cuore della storia, è anche un film fantastico. Potrei dire che si trova a metà strada tra E.T. L'extraterrestre e Scemo & più scemo. Sembra quasi una trovata pubblicitaria ma devo ammetterlo: Mandibules è il primo film senza vittime. E, se volessimo teorizzare sul mio cinema, la gigantesca mosca, nata sicuramente dal mucchio dei cadaveri presenti nelle mie opere precedenti, è l'unico elemento del film ancora sognato da quella morbosità che forse ha abbandonato il mio lavoro".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Mandibules è Quentin Dupieux, regista, sceneggiatore e musicista francese. Nato nel 1974, Dupieux ha realizzato i primi cortometraggi già da adolescente riuscendo, a diciannove anni, a venderne uno al colosso Canal+. Contemporaneamente, si è dedicato alla musica elettronica e ha trovato il successo… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

mck di mck
8 stelle

    Le mosche (ed anche i giga/mega-muscidi, così come - esempio a caso, eh - gli pneumatici) non hanno mandibole se non rudimentali ed atrofizzate in favore di labrum e labium (e George Langelaan, Kurt Neumann e soprattutto David Cronenberg ricordano allo spettatore non entomologo che il loro apparato boccale non è masticatorio, ma proboscidato… leggi tutto

3 recensioni positive

2021
2021

Recensione

mck di mck
8 stelle

    Le mosche (ed anche i giga/mega-muscidi, così come - esempio a caso, eh - gli pneumatici) non hanno mandibole se non rudimentali ed atrofizzate in favore di labrum e labium (e George Langelaan, Kurt Neumann e soprattutto David Cronenberg ricordano allo spettatore non entomologo che il loro apparato boccale non è masticatorio, ma proboscidato…

leggi tutto
2020
2020

20(e)venti(+20e+).

mck di mck

- In un decennio d'iscrizione a FilmTV.it ho mai pubblicato una classifica dei migliori film - fra quelli cui ho avuto l'opportunità di assistere - dell'anno passato: lo faccio in quest'occasione perché…

leggi tutto
locandina
Foto
Quentin Dupieux
Foto

Venezia 2020: i magnifici 7

port cros di port cros

Oltre al post che riassume le mie impressioni sulla mia prima volta alla Mostra del Cinema di Venezia, ho deciso di fare anche la consueta playlist dei 7 migliori film (in e fuori concorso) visionati durante la mia…

leggi tutto
Playlist

Recensione

port cros di port cros
7 stelle

77ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (2020) – Fuori Concorso   Lo scombinato idiot Manu (Grégoire Ludig), con una vaga rassomiglianza a Drugo Lebowski, dorme in sacco-a-pelo in una spiaggia del Sud della Francia quando viene reclutato per un sospetto, ma redditizio incarico: consegnare ad un ignoto personaggio una valigetta dal misterioso contenuto,…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
7 stelle

VENEZIA 77 - FUORI CONCORSO Ad uno squinternato e totalmente inaffidabile homeless viene commissionato, in cambio di un modesto compenso, l'incarico di ritirare un incognito pacco e trasportarlo fino ad un determinato domicilio. L'impresa, tecnicamente tutt'altro che impossibile, si rivelerà ardua e affossata da una serie di imprevisti che partono dalla scellerata scelta di un partner…

leggi tutto
Venezia 2020: Giorno 4

Venezia 2020: Giorno 4

Il Festival di Venezia prosegue la sua corsa presentando il secondo film italiano in concorso: Miss Marx di Susanna Nicchiarelli. Con una battuta, potremmo… segue

Post
Insieme

Insieme

Che parola, insieme. Piena di promesse, di intimità, unione, comunicazione, confidenza. Un suono liquido per un concetto che non manca di una certa… segue

Grégoire Ludig, David Marsais
Foto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito