Trama

Emmi, donna delle pulizie vedova e cinquantenne si innamora del marocchino Alì di vent'anni più giovane di lei e lo sposa. La sua decisione getta nello scompiglio i figli e i suoi colleghi di lavoro.

Note

Remake di "Secondo amore" di Douglas Sirk, diretto da Fassbinder nel suo periodo più prolifico. Un bellissimo melodramma, crudele e masochista, sui rapporti di classe, di sesso, di razza, di potere.

Commenti (1) vedi tutti

  • Film abbastanza insipido,non male qualche Attrice del Cast ma la visione in tutta la lunghezza risulta poco invogliante e risulta spesso noiosa.voto.4.

    commento di chribio1
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

precint13 di precint13
10 stelle

La paura mangia l'anima. La semplicità è complessa, terreno fertile di scarti visivi e rime interne. Ne è un esempio concretissimo - nella sua lucidità quasi crudele, inesorabile ma di altissimo rigore estetico e formale, di un'intensità spiazzante e struggente - questo film (1974) di Rainer Werner Fassbinder, ispirato alla lontana a Secondo amore di Douglas Sirk. (SPOILER) Siamo a… leggi tutto

13 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Argan di Argan
6 stelle

Una donna anziana e vedova, conosce un marocchino di una ventina d'anni più giovane di lei, tra i due nasce l'amore e si sposano, sembra che tra i due non ci sia alcun problema, ma il razzismo dei sui figli e dei suoi vicini di casa che definiscono gli emigrati dei "porci" le rendono la vita impossibile, decidono allora di fare un viaggio, una vacanza, sperando che al loro ritorno le cose… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

E' un film molto più strutturato ed ordinato della media della produzione iperprolifica del regista tedesco; le ambizioni si colgono perfettamente (critica al razzismo, al terrore della diversità, e così pure alla paura di sè stessi e dei propri limiti), ma i risultati concreti sono un po' evanescenti, non particolarmente evidenti. Fassbinder si ritaglia anche una particina; il protagonista… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2017
2017
2016
2016

Recensione

stefanocapasso di stefanocapasso
9 stelle

Un’anziana donna tedesca ormai vedova, conosce casualmente un giovane immigrato marocchino, Ali. Tra Emmi ed Alì nasce inaspettatamente un sentimento, e con questo una serie di complicazioni date dal giudizio di tutte le persone che ruotano loro intorno. Film molto bello di Fassbinder che racconta la paura. La paura del diverso, dell’immigrato come dell’anziano, e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
2015
2015
locandina
Foto

Recensione

tresch di tresch
7 stelle

Melodramma a basso costo spigliato e diretto su un amore interrazziale e sugli annessi problemi con cui è costretto a fare i conti (il razzismo nella Germania anni 70); il film è una condanna alla mentalità piccolo borghese nel suo complesso, che mostra l'assoluta impossibilità di confronto tra chi vi ha aderito e chi invece ha seguito il suo istinto. Avrebbe giovato…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

steno79 di steno79
9 stelle

Uno dei migliori film di Fassbinder e il suo melodramma più esplicitamente sirkiano, una sorta di remake di "All that heaven allows" con Rock Hudson. La storia d'amore fra l'anziana signora tedesca Emmi e il giovane immigrato marocchino Ali è posta sotto il segno della difficoltà di accettazione da parte di una società bigotta  che svela l'animo razzista della…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

Emmi (Mira) ,donna delle pulizie vedova e sessantenne ,si innamora del marocchino Ali' (Salem),di ventinove anni piu' giovane ,e lo sposa con grande scandalo di figli e colleghi di lavoro.Variante di "Secondo Amore" di Sirk .Fassbinder divide rigidamente i personaggi tra buoni e cattivi e si concede una nota finale di moderato ottimismo.Rimane un melodramma con un'analisi sociale molto…

leggi tutto
2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto
2013
2013

Recensione

precint13 di precint13
10 stelle

La paura mangia l'anima. La semplicità è complessa, terreno fertile di scarti visivi e rime interne. Ne è un esempio concretissimo - nella sua lucidità quasi crudele, inesorabile ma di altissimo rigore estetico e formale, di un'intensità spiazzante e struggente - questo film (1974) di Rainer Werner Fassbinder, ispirato alla lontana a Secondo amore di Douglas Sirk. (SPOILER) Siamo a…

leggi tutto

Relazioni scandalose

Redazione di Redazione

Lolite e nonite; relazioni tra individui di razze diverse in nazioni e periodi dove la cosa dava scandalo; matrimoni impossibili tra persone di diversa religione o di diverso censo; storie di omosessualità in…

leggi tutto
Playlist
2012
2012

Recensione

Argan di Argan
6 stelle

Una donna anziana e vedova, conosce un marocchino di una ventina d'anni più giovane di lei, tra i due nasce l'amore e si sposano, sembra che tra i due non ci sia alcun problema, ma il razzismo dei sui figli e dei suoi vicini di casa che definiscono gli emigrati dei "porci" le rendono la vita impossibile, decidono allora di fare un viaggio, una vacanza, sperando che al loro ritorno le cose…

leggi tutto
Recensione
2011
2011

Recensione

OGM di OGM
8 stelle

La definizione sociologica della diversità passa necessariamente attraverso il pregiudizio, ed è una variabile soggetta ai cambiamenti degli umori e delle situazioni. Lo sfondo della normalità, rispetto a cui essa è definita per contrasto, è, infatti, un insieme di abitudini, di valori convenzionali, di mode e costumi, ed è dunque un temporaneo prodotto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito