Trama

Ron Stallworth, un ufficiale di polizia afro-americano del Colorado, progetta di infiltrarsi nel Ku Klux Klan. Riuscendo con successo nel suo intento, finirà con il divenire il capo della sede locale dell'organizzazione.

Commenti (11) vedi tutti

  • Bianchi, neri, che differenza c'è? Buon film di Spike Lee, sul primo agente nero arruolato a Colorado Springs, che negli anni '70 provò ad infiltrarsi nel Ku Klux Klan.

    leggi la recensione completa di ShermanMcCoy
  • Un tragico appello a un utilizzo coscienzioso dei film affinché la distinzione tra un'idea virtuosa e un'idea malsana sia sempre limpida.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • certo al posto dello scapigliato denzel c'è il cotonato john david, e tutto appare vagamente patinato in confronto alla rudezza anche stilistica di un tempo, ma il film spikka comunque in una panorama di inizio stagione autunnale disarmante

    commento di carloz5
  • La piaga del razzismo e dell'antisemitismo, con tutto l'odio che comporta,è più viva che mai e Spike Lee ce lo ricorda con una ritrovata verve, puntando perfino sull'ironia e basandosi sulla storia vera di Ron Stallworth.Film imperfetto comunque da considerare.

    commento di bufera
  • Based on a f#cked true story.

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Sferzante, ridicolizzante, a tratti spietato, il film di Spike Lee fa senz’altro centro, pur se con una storia che partendo dal genere che pare un poliziesco/commedia si dipinge pian piano in thriller nel finale, senza mai di smettere di puntare il dito contro l’attuale presidente degli USA.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Tutto il potere a tutto il popolo

    leggi la recensione completa di ManuelaZarattini
  • Pellicola avvincente che narra con la giusta ironia vicende malinconiche che devono far riflettere ogni ascoltatore. Pur essendo ambientato nei '70 la pellicola tratta temi attualissimi come il "razzismo" e il "nazionalismo", fenomeni purtroppo in continuo aumento nella società odierna.Buono il Cast(Segnalo l'immenso Belafonte) e la regia.Voto : 7

    commento di Luxvix5
  • Gran film, avvincente, di acuta fattura e genuina importanza sociale.

    commento di kotrab
  • quando sembra che voglia farti soprattutto divertire, ecco che Spike ci regala un finale che ci riporta subito a...bomba (è proprio il caso di dirlo), riuscendo a rendere il suo film molto più politico di quanto non lo fosse il genere blaxploitation a cui palesemente si ispira. bravi gli attori, Adam Driver su tutti.

    commento di giovenosta
  • Il razzismo è tutta questione di Testa. Di Capigliatura. O di C..o. Che a volte coincidono. Sembra che la storia si ripeta sempre. Ed è questa cronologica ripetizione di cazzate che interessa a Spike Lee oltre che a Vico. Geniale e tragicomica visione del regista afro-adella pochezza dell'uomo (bianco) in rapporto alle sue debolezze e inferiorità.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Il tempo vola e il mondo cambia sempre più repentinamente, ma troppe questioni discriminatorie riemergono ciclicamente, come se la memoria non esistesse, a parte quando fa comodo. Chiaramente, cambiano alcuni termini e i soggetti interessati sono – di volta in volta, non sempre – diversi, ma la predisposizione all’odio su basi gratuite è perennemente in agguato,… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

steno79 di steno79
8 stelle

Spike Lee torna alla sua forma migliore con questo film, che ha vinto il Grand prix a Cannes assegnatogli dalla giuria presieduta da Cate Blanchett. Non è sullo stesso livello del suo acclamato capolavoro “Fà la cosa giusta” o di un altro memorabile film come “La venticinquesima ora”, forse è un po’ lunghetto, ma il regista nero torna a mettere… leggi tutto

11 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

71 CANNES FESTIVAL 2018 - CONCORSO - GRAN PREMIO DELLA GIURIA Ma l'orgoglio nero per Spike Lee si rappresenta (anche) sfoggiando improbabili capigliature cotonate da far sentire calvi artisti arruffati come Cocciante o Branduardi? Visivamente all'(ex?) gran regista parrebbe proprio così, tanto questa eccentrica, superficiale necessità esteriore appare urgente in questo… leggi tutto

2 recensioni negative

Recensione

ShermanMcCoy di ShermanMcCoy
7 stelle

Bianchi, neri, che differenza c'è? Le due comunità sono chiuse nei rispettivi ghetti. Compartimenti stagni dovuti ad atteggiamenti mentali di intolleranza o rifiuto, a quartieri esclusivi monoetnici alternati a zone miste bianco-nere-ispanico-asiatiche, dove però gli "eletti" della società, a meno di un innato desiderio di scambio culturale o missione…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Recensione

IlGranCinematografo di IlGranCinematografo
7 stelle

  Volente o nolente, il cinema è un tremendo tramite di propaganda. Impone alle masse opinioni e tendenze di pensiero inondandole obbligatoriamente di una luce positiva o negativa (talora sbagliando), di entrambe raramente. Lo sa bene l'ormai sessantenne Spike Lee, che trasforma il pirotecnico racconto tra commedia e poliziesco della vera vicenda di Ron Stallworth, garrulo sbirro…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
8 stelle

Spike Lee torna alla sua forma migliore con questo film, che ha vinto il Grand prix a Cannes assegnatogli dalla giuria presieduta da Cate Blanchett. Non è sullo stesso livello del suo acclamato capolavoro “Fà la cosa giusta” o di un altro memorabile film come “La venticinquesima ora”, forse è un po’ lunghetto, ma il regista nero torna a mettere…

leggi tutto

Recensione

diomede917 di diomede917
8 stelle

  Spike Lee è tornato. E’ dai tempi de la 25° Ora che non realizzava un film tosto sia per tematica che per messa in scena. Un film che a Cannes non è passato inosservato vincendo il Gran Premio Speciale della Giuria, a Locarno è stato accolto da una standing ovation e lo stesso Box Office USA ha gradito mettendolo tra i favoriti al prossimo Oscar. Le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

BobtheHeat di BobtheHeat
6 stelle

Lo scorso maggio avevo letto con piacere la notizia che il nuovo film di Spike Lee aveva ottenuto il riconoscimento del Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes.   E mi ero subito domandato: “sarà riuscito finalmente ad aggiungere un importante tassello alla sua  assai altalenante filmografia” ?       Perchè quando venne…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Antisistema di Antisistema
7 stelle

Spike Lee con il suo ultimo film, torna nuovamente sul tema dei conflitti razziali che affligono gli Stati Uniti sin da quando sono nati; seguendo un filone che negli ultimi 5-6 anni sembra essersi rinvigorito e rafforzato da vari movimenti pro minoranze, che hanno acquisito maggior risonanza mediatica (specie dopo l'elezione di Trump alla Casa Bianca), anche tale regista si butta sul…

leggi tutto

Recensione

barabbovich di barabbovich
7 stelle

Cominciamo dalla fine, dalle immagini di repertorio che immortalano gli scontri tra i suprematisti bianchi - che al grido di "white lives matter" marciano a Charlottesville, in Virginia, nel 2017, per urlare la loro rabbia contro neri ed ebrei - e un corteo antirazzista. Un suprematista bianco si scagliò con la sua auto contro questo secondo corteo, uccidendo una ragazza e mandando in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

michemar di michemar
8 stelle

Rossella O’Hara – Patrice Dumas - Heather Hayer: sono i nomi di tre donne che fanno da trait d'union al filo del discorso di Spike Lee. Tre nomi che vengono direttamente da Via col vento, BlacKkKlansman, Charlottesville: due film e una città americana della Virginia. Il regista di Atlanta fa un discorso in fondo semplice: non è mai cambiato nulla nei confronti dei neri…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

champagne1 di champagne1
7 stelle

Arruolatosi come primo poliziotto nero di Colorado Spring, Ron Stallworth viene mandato a infiltrarsi neil movimento del Black Power. Ma presto Ron comincia a occuparsi di una questione che gli sta più a cuore e che riguarda l'organizzazione chiamata Ku Klux Klan....     Proposto a Cannes  nel concorso ufficiale (dove si è portato a casa il Grand Prix Speciale…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 14 voti
vedi tutti

Recensione

ManuelaZarattini di ManuelaZarattini
4 stelle

E' il grido dei neri statunitensi che rivendicano il diritto alla parità. Il film affronta il problema difficile e ancora aperto del "white power" versus il "black power". Però la storia, nonostante il tema affrontato basato su fatti veramente accaduti, si snoda per quasi tutto il film con troppi e lunghissimi dialoghi che spesso risultano quasi noiosi. Molta retorica, troppa.…

leggi tutto

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Il tempo vola e il mondo cambia sempre più repentinamente, ma troppe questioni discriminatorie riemergono ciclicamente, come se la memoria non esistesse, a parte quando fa comodo. Chiaramente, cambiano alcuni termini e i soggetti interessati sono – di volta in volta, non sempre – diversi, ma la predisposizione all’odio su basi gratuite è perennemente in agguato,…

leggi tutto

Recensione

Leo Maltin di Leo Maltin
7 stelle

Visto in lingua originale con sottotitoli La vera storia dell’agente nero che grazie a un escamotage riuscì a infiltrarsi nella famigerata organizzazione suprematista di estrema destra chiamata Ku Klux Klan – al telefono parlava lui, agli incontri un collega sbirro, “gemello chiaro” – è l’ennesima occasione per raccontare un’altra pagina…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 24 settembre 2018
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito