BlacKkKlansman

play

Regia di Spike Lee

Con John David Washington, Adam Driver, Topher Grace, Laura Harrier, Ryan Eggold, Jasper Pääkkönen, Corey Hawkins, Robert John Burke... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema 2
  • canale 302
  • Ore 14:15
In STREAMING

Trama

Ron Stallworth, un ufficiale di polizia afro-americano del Colorado, progetta di infiltrarsi nel Ku Klux Klan. Riuscendo con successo nel suo intento, finirà con il divenire il capo della sede locale dell'organizzazione.

Commenti (18) vedi tutti

  • Spike Lee torna al cinema, in Italia, con BlacKkKlansman, la controversa storia vera di un poliziotto afroamericano infiltrato nel Ku Klux Klan. Questo "teatro dell'assurdo" fa in fretta i conti con l'assurdità di un qualcosa che, a decenni di distanza, continua a farsi sentire. Pellicola che consiglio vivacemente.

    leggi la recensione completa di ChriAbbate
  • Tema molto caro al regista originario di Atlanta e affresco degli USA di fine '70.

    leggi la recensione completa di Andreotti_Ciro
  • Finalmente Lee si è risvegliato da un letargo che durava ormai da troppo tempo e ha ritrovato intatta tutta la virulenza, la durezza, l'ironia del suo cinema di una volta. A rendere più sapido il film, una breve analisi iconografica del razzismo da Nascita di una nazione a Via col vento

    commento di spopola
  • Ancora una Trama farlocca..... Ma chi le scrive 'ste fregnacce???

    commento di wolfe
  • Ridicolaggine inconsapevole del razzista.

    leggi la recensione completa di kubritch
  • niente di particolare..a tratti noioso. classico film di spike lee...anche basta.

    commento di Ottiperotti
  • Bianchi, neri, che differenza c'è? Buon film di Spike Lee sul primo agente nero arruolato a Colorado Springs, che negli anni '70 provò ad infiltrarsi nel Ku Klux Klan.

    leggi la recensione completa di ShermanMcCoy
  • Ron Stallworth, il primo afroamericano a diventare poliziotto a Colorado Springs, si infiltra tra le fila del Ku-Klux-Klan, arrivandone ai vertici. Bel film di Spike Lee, due ore passano come niente.

    leggi la recensione completa di alfatocoferolo
  • Un tragico appello a un utilizzo coscienzioso dei film affinché la distinzione tra un'idea virtuosa e un'idea malsana sia sempre limpida.

    leggi la recensione completa di IlGranCinematografo
  • certo al posto dello scapigliato denzel c'è il cotonato john david, e tutto appare vagamente patinato in confronto alla rudezza anche stilistica di un tempo, ma il film spikka comunque in una panorama di inizio stagione autunnale disarmante

    commento di carloz5
  • La piaga del razzismo e dell'antisemitismo, con tutto l'odio che comporta,è più viva che mai e Spike Lee ce lo ricorda con una ritrovata verve, puntando perfino sull'ironia e basandosi sulla storia vera di Ron Stallworth.Film imperfetto comunque da considerare.

    commento di bufera
  • Based on a f#cked true story.

    leggi la recensione completa di champagne1
  • Sferzante, ridicolizzante, a tratti spietato, il film di Spike Lee fa senz’altro centro, pur se con una storia che partendo dal genere che pare un poliziesco/commedia si dipinge pian piano in thriller nel finale, senza mai di smettere di puntare il dito contro l’attuale presidente degli USA.

    leggi la recensione completa di michemar
  • Tutto il potere a tutto il popolo

    leggi la recensione completa di ManuelaZarattini
  • Pellicola avvincente che narra con la giusta ironia vicende malinconiche che devono far riflettere ogni ascoltatore. Pur essendo ambientato nei '70 la pellicola tratta temi attualissimi come il "razzismo" e il "nazionalismo", fenomeni purtroppo in continuo aumento nella società odierna.Buono il Cast(Segnalo l'immenso Belafonte) e la regia.Voto : 7

    commento di Luxvix5
  • Gran film, avvincente, di acuta fattura e genuina importanza sociale.

    commento di kotrab
  • quando sembra che voglia farti soprattutto divertire, ecco che Spike ci regala un finale che ci riporta subito a...bomba (è proprio il caso di dirlo), riuscendo a rendere il suo film molto più politico di quanto non lo fosse il genere blaxploitation a cui palesemente si ispira. bravi gli attori, Adam Driver su tutti.

    commento di giovenosta
  • Il razzismo è tutta questione di Testa. Di Capigliatura. O di C..o. Che a volte coincidono. Sembra che la storia si ripeta sempre. Ed è questa cronologica ripetizione di cazzate che interessa a Spike Lee oltre che a Vico. Geniale e tragicomica visione del regista afro-adella pochezza dell'uomo (bianco) in rapporto alle sue debolezze e inferiorità.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

supadany di supadany
6 stelle

Il tempo vola e il mondo cambia sempre più repentinamente, ma troppe questioni discriminatorie riemergono ciclicamente, come se la memoria non esistesse, a parte quando fa comodo. Chiaramente, cambiano alcuni termini e i soggetti interessati sono – di volta in volta, non sempre – diversi, ma la predisposizione all’odio su basi gratuite è perennemente in agguato,… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

steno79 di steno79
8 stelle

Spike Lee torna alla sua forma migliore con questo film, che ha vinto il Grand prix a Cannes assegnatogli dalla giuria presieduta da Cate Blanchett. Non è sullo stesso livello del suo acclamato capolavoro “Fà la cosa giusta” o di un altro memorabile film come “La venticinquesima ora”, forse è un po’ lunghetto, ma il regista nero torna a mettere… leggi tutto

20 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

alan smithee di alan smithee
4 stelle

71 CANNES FESTIVAL 2018 - CONCORSO - GRAN PREMIO DELLA GIURIA Ma l'orgoglio nero per Spike Lee si rappresenta (anche) sfoggiando improbabili capigliature cotonate da far sentire calvi artisti arruffati come Cocciante o Branduardi? Visivamente all'(ex?) gran regista parrebbe proprio così, tanto questa eccentrica, superficiale necessità esteriore appare urgente in questo… leggi tutto

3 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

sillaba di sillaba
2 stelle

Hollywood ci propina di tutto. Il film ha senso in uno specifico periodo storico statunitense, nessun senso per l'Europa dove ci sono problemi simili ma storicamente diversi. Lenta e stanca procede la trama ma senza sussulti a meno di quelli che si hanno guardando dietro le quinte di un clan. Spike Lee è bravo ma qui siamo su una cosa veramente lontana che si fa fatica a comprendere per…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 10 voti
vedi tutti

Recensione

ChriAbbate di ChriAbbate
9 stelle

Spike Lee torna al cinema, in Italia, dopo anni di "assenza"; l'ultima pellicola proiettata sul grande schermo è Oldboy, remake dell'omonimo film sudcoreano, mentre Il Sangue di Cristo e Chi-Raq approdano nello stivale solo su home-video (il secondo è il primo film originale distribuito dagli Amazon Studios). Torna nelle sale con BlacKkKlansman, la controversa storia vera di un…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

Andreotti_Ciro di Andreotti_Ciro
8 stelle

Nel 1978 a Colorado Springs, nel commissariato di polizia locale, è presente un solo agente di colore: Ron Stallworth. Ron viene spostato quasi immediatamente dall’archivio al lavoro sotto copertura e da una sua intuizione nasce un’indagine che farà infiltrare il suo collega Philippe all’interno del Ku Klux Klan. Ron è la voce telefonica che contatta gli…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Colorado, fine anni ’70. Un poliziotto di colore legge un annuncio sul giornale locale: si cercano nuovi adepti per il KKK. Immediatamente chiama e si accorda per entrarne a far parte; non potendo naturalmente farsi avanti lui, manda un collega bianco al posto suo. Una vicenda epica e una problematica sociale a sfondo razziale: tutti gli elementi che servono per un film di Spike Lee ci…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

Eric Draven di Eric Draven
8 stelle

  Ebbene, recensiamo l’ultima grande pellicola di Spike Lee, BlacKkKlansman, vincitrice del Gran Premio Speciale della Giuria al Festival di Cannes e candidata a sei premi Oscar, fra cui Miglior Film e Miglior Regia. Che ha intascato giustamente la statuetta per la Migliore Sceneggiatura non Originale per l’ottimo adattamento, compiuto dallo stesso Lee assieme agli…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 27 voti
vedi tutti

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
7 stelle

Spike Lee dirige un gran bel film sul problema razziale in America raccontando una storia reale avvenuta negli anni 70... Che dire, ben diretto, con una sottile ironia, intelligente, ottimi attori, buona l'ambientazione e la musica. Tra i migliori film del regista per maturità registica. Da vedere.

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

kubritch di kubritch
7 stelle

Serpico in versione black con un lieve tono da commedia. D'altronde anche Serpico da mangiaspaghetti, aveva la sua dose di rogne quotidiane con i pregiudizi sociali. E' bene sempre ricordarlo agli italiani che peccano di memoria a brevissimo termine. Come insegnano Umberto Eco, e nel cinema, Chaplin e Kubrick, l'ironia non piace ai potenti poiché, col suo ribaltamento della realtà,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito