Trama

Bob, tossicodipendente, con la moglie Dianne e gli amici Rick e Nadine ruba la droga a farmacie e ospedali. Il tenente Gentry tenta invano di incastrarlo. I quattro cambiano aria, poi Nadine muore per overdose e gli altri ne seppelliscono il corpo in un bosco. Bob ce la fa a uscire dalla droga, ma il passato è in agguato. Ferito gravemente per una vendetta, rifiuta però di far nomi alla polizia. Un bel film di Gus Van Sant in cui Matt Dillon fa dimenticare i tanti "infortuni professionali" della sua carriera. Qui non si punta a gratificare nessuno: teso e ambiguo quanto occorre. Il Grande Vecchio William Burroughs è impagabile nella parte dell'anziano prete.

Commenti (6) vedi tutti

  • Il problema più grande con la prima fase di Van Sant è stato il suo essere troppo generazionale.

    leggi la recensione completa di RobocopXIII
  • Van Sant resta molto documentarista. Interpreta bene il modo di pensare della tossicodipendenza. Io lo confronto con "Requiem for a Dream" dove la dignità umana viene declassata. Qui il tossicodipendente ha una sua filosofia che regge.

    commento di sillaba
  • Un capolavoro. Dillon da oscar. Dipinge un' epoca drogata (l'altra faccia degli anni 80 del buco) con precisione, stile e realtà…Tra i migliori G.V.SANT

    commento di GoonieAle
  • Amarissimo ritratto di un epoca fatta di derelitti e sbandati girata da Van Sant con un taglio duro e con occhio quasi documentaristico. Cast straordinario(Dillon perfetto).

    commento di sbrillo
  • Film vero come pochi se ne sono visti.

    commento di toni70
  • Caso raro di film riuscitissimo sulla tossicodipendenza: secco, diretto e privo di qualsiasi compiacimento autoriale. Uno dei miglior Van Sant di sempre.

    commento di Wong
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

supadany di supadany
8 stelle

Il Gus Van Sant prima maniera rimane, secondo me, un regista interessante, ma ritengo anche che molti dei suoi lavori legati a questa fase della sua carriera non siano così forti da potersi garantire una “vecchiaia” cinematografica di allori sicuri, o almeno non pari all’entusiasmo che suscitarono alla loro uscita (da ragazzino mi sembravano il bengodi). Ciò non… leggi tutto

16 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

RobocopXIII di RobocopXIII
6 stelle

Drugstore Cowboy è la storia di un gruppo di ragazzi che vive un’esistenza allo sbando basata sull’uso quotidiano di stupefacenti che si procurano svaligiando le farmacie di mezza Portland. Van Sant quindi, dopo Mala Noche, decide di continuare a raccontare le classi più basse, in questo caso i giovani sbandati. La presenza massiccia di stupefacenti nella storia… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

ed wood di ed wood
4 stelle

Sto diventando allergico al cinema americano. Non l'avrei mai detto. E' vero che Van Sant è sempre stato un regista discontinuo, ma un film così piatto non me lo sarei mai aspettato da lui. Anche Milk lascia perdere gli sperimentalismi e si adagia ad una forma narrativa lineare, ma Milk ha brio, ritmo, passione...qui invece c'è una sceneggiatura che tratteggia le due coppie… leggi tutto

3 recensioni negative

2017
2017
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 15 luglio 2017 su Paramount Channel
2016
2016

Recensione

RobocopXIII di RobocopXIII
6 stelle

Drugstore Cowboy è la storia di un gruppo di ragazzi che vive un’esistenza allo sbando basata sull’uso quotidiano di stupefacenti che si procurano svaligiando le farmacie di mezza Portland. Van Sant quindi, dopo Mala Noche, decide di continuare a raccontare le classi più basse, in questo caso i giovani sbandati. La presenza massiccia di stupefacenti nella storia…

leggi tutto

Recensione

port cros di port cros
9 stelle

    Drugstore Cowboy è uno dei migliori film sul tema della dipendenza dalle droghe. Al centro del film, tratto dal romanzo autobiografico di James Fogle e ambientato nei primi anni 70, una banda di quattro drogati di Portland (Oregon), capeggiati dal narratore Bob, dediti ai furti nei drugstore per procurarsi le droghe da consumare. Gli altri componenti della banda sono…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2015
2015

Recensione

Decks di Decks
7 stelle

Prima di "Trainspotting" e di "Requiem for a Dream" c'era il film di Gus Van Sant a simboleggiare i giovani disagiati il cui unico scopo era quello di procurarsi qualsivoglia droga; il loro scopo era inebriarsi nei piaceri che solo la dipendenza da queste sostanze sa dare. Bob è il protagonista di questa storia, ma per quanto possa apparire negativo, Van Sant non lo giudica, rifiutando…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Ferro 3 di Ferro 3
8 stelle

Gus Van Sant, autore spesso interessato alle problematiche giovanili, ci spiattella stavolta un macrouniverso (tanto reale quanto attuale anche nei giorni nostri) di ragazzi maledettamente “belli e dannati” nel pieno degli anni ’70, perennemente coinvolti in rapine nei drugstore americani (sia per rivendere che per consumare i prodotti), perennemente nel mirino delle forze…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
2014
2014

La droga e i drogati

fabry33 di fabry33

Un tema che mi ha sempre affascinato e incuriosito, un problema sempre più attuale a cui trovare una soluzione sembra impossibile o, per lo meno, improbabile. Sempre più giovani usano e abusano di…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2013
2013
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2012
2012

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

Il Gus Van Sant prima maniera rimane, secondo me, un regista interessante, ma ritengo anche che molti dei suoi lavori legati a questa fase della sua carriera non siano così forti da potersi garantire una “vecchiaia” cinematografica di allori sicuri, o almeno non pari all’entusiasmo che suscitarono alla loro uscita (da ragazzino mi sembravano il bengodi). Ciò non…

leggi tutto
Recensione
Utile per 14 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2011
2011

Recensione

emil di emil
4 stelle

Film sopravvalutato, con Dillon acerbetto ed il resto della ciurma, eccezzion fatta per la Linch, che sembrano simpatiche macchiette. I personaggi sono mono dimensione e questo è un difetto grave per un film che non presenta altro. Verve e pathos latitano.

leggi tutto
Recensione
2010
2010

Recensione

luca826 di luca826
6 stelle

VOTO 6/7 PROGRAMMATICO (Tv 20 Ottobre 2010) Film tossico anomalo. Anomalo perchè si discosta dalla solita rappresentazione di storie di drogati, facendo forza sulla presenza di Burroughs per spingersi verso l'opera politica e programmatica. Infatti il gurù americano mascherato dietro ad un cameo (super-simbolico, un'anziano prete tossico!) è la chiave di volta della…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito