Il nome della rosa

2019-0 Italia Giallo Rai 1 Terminata
Guida episodi Cast
1 stagioni - 8 episodi
17 voti
3.6 3.6
Scrivi recensione

Quanti episodi hai già visto?

Il grande romanzo ambientato nel Medioevo scritto da Umberto Eco trova un nuovo adattamento dopo il film del 1986. Tornano in scena gli intrighi di potere nel mondo del clero e il mistero celato nella biblioteca di una abbazia nel Nord Italia.

Il nome della rosa - di cosa parla

Siamo nel 1327. Guglielmo da Baskerville - un brillante frate francescano con un passato da inquisitore e una profonda conoscenza dei testi sacri, di quelli filosofici e dell'uomo in genere - viene inviato in una isolata abbazia nel Nord Italia con un compito importante. Dovrà infatti fare da mediatore tra la delegazione di Papa Giovanni XXII e una di dotti francescani, sui quali pende la terribile accusa di voler destituire il potere temporale della Chiesa. Inaspettatamente però il compito di Guglielmo e di Adso, un novizio a lui affidato, prende presto una piega differente: l’abbazia si rivela infatti essere un luogo spaventoso, dove avvengono terribili delitti e dove si annidano intricati misteri. L’abbazia nasconde infatti un terribile segreto legato alla sua famosissima biblioteca.

Guglielmo si troverà inoltre a dover contrastare lo spietato inquisitore domenicano Bernardo Gui, che cerca di sfruttare la serie di delitti per distruggere l’intero ordine francescano.

I personaggi

Guglielmo da Baskerville (John Turturro) è un frate francescano dalla grande erudizione e dall'altrettanto notevole talento investigativo: chiaramente ispirato a Sherlock Holmes (e come lui ha un attendente, in questo caso il giovane Adso). Arriva all'abbazia per organizzare una riunione con i delegati del papa per discutere dell'eventuale eresia di un gruppo di francescani, finirà per tramutarsi in investigatore.

Adso da Melk (Damian Hardung) è un novizio benedettino di nobile casata. Viene affidato quale allievo a Guglielmo e si reca con lui all'abbazia.

Bernardo Gui (Rupert Everett) è l'inquisitore dell'ordine domenicano

Abbone da Fossanova (Michael Emerson) è l'abate del monastero, un uomo di chiesa proveniente da una nobile famiglia ed è pertanto un uomo dai gusti mondani e raffinati. Ama il buon cibo, le pietre preziose e le cerimonie, forse a costo della sua anima. Conosce, insieme al bibliotecario, i segreti della biblioteca.

Dolcino (Alessio Boni)

Remigio (Fabrizio Bentivoglio) è un ex-dolciniano ed è il cellario. dell'abbaiza, ovvero colui che si occupa della dispensa.

Salvatore (Stefano Fresi) è anche lui un ex dolciniano, amico di Remigio e parla un curioso misto di latino e di volgare.

Alinardo di Grottaferrata (Roberto Herlitzka) è il più anziano dei monaci ed è affetto da demenza senile.

Anna (Greta Scarano)

Jorge (James Cosmo), cieco ed anziano, è stato in passato bibliotecario. Conosce a fondo i segreti del luogo.

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

Vedi tutto il cast
Consigli su cosa vedere on demand?
Scopri ON, la prima guida alla TV in Streaming

Commenti (4) vedi tutti

  • Era meglio la schiava Isaura!

    leggi la recensione completa di robgorhar
  • Attori inespressivi, o sopra le righe (meno il bravssimo Bentivoglio), doppiaggi con effetto "fuori campo", allestimento del monastero in puro ed evidente polistirolo , con l'affastellamento di enormi e spropositati edifici. Difetti non secondari, che tolgono spessore ad una regia per altri versi decorosa e puntuale.

    leggi la recensione completa di Gattomammone
  • Non capisco perchè tanto astio (e i voti negativi) di fronte a un buon prodotto oggettivo. Definirlo pessimo è fuori luogo. I primi due episodi andati in onda lunedì 4 marzo sono buoni e hanno affascinato; per ora l'unica pecca che ho riscontrato è l'uso della luce e dei colori troppo saturati. Questo snatura l'atmosfera fredda che dovrebbe avere.

    commento di Skogarmaidur
  • Non bisognerebbe mai giocare con i grandi. Il film di J.J.Annaud è difficile da replicare, non solo per le trovate del regista francese, quanto per lo spirito e la scelta azzeccata del cast, qui completamente fuori parte. Un pessimo prodotto, in cui la propaganda conta più del contenuto.

    commento di maurri 63
Scrivi un tuo commento breve su questa serie

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Guida agli episodi

  1. Prima stagione

    8 episodi Vedi tutto

Recensioni

Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

Eric Draven di Eric Draven
5 stelle

  EPISODI 1 e 2   Eh sì, nonostante le critiche abbastanza impietose che gli son piovute addosso dalla sua primissima messa in onda su Rai Uno, proviamo a dire la nostra su Il nome della rosa di Giacomo Battiato con John Turturro. Ricavata in forma di fiction di otto episodi della durata cadauno di circa cinquanta… leggi tutto

Recensioni

La recensione più votata delle negative

robgorhar di robgorhar
1 stelle

Altra occasione persa per mettere in scena un testo che sembra scritto apposta per essere messo in scena, anzi, per la precisione un testo già sceneggiato da Eco per diventare una serie TV in 12-13 puntate. Il film era fantastico dal punto di vista visivo, dei costumi, dei colori e per certi versi anche dell'intensità, ma ha abbandonato l'originale implacabilmente, dovendo ridurre… leggi tutto

Tutte le recensioni

Produzione e ricezione

Coprodotta da Wild Bunch TV in collaborazione con Rai, Rai Fiction e la tedesca Tele Muenchen, la serie tv Il nome della rosa è tratta dall'omonimo romanzo (1980) di Umberto Eco, bestseller mondiale da cui è anche stato tratto nel 1986 un film diretto da Jean-Jacques Annaud. La serie è diretta dal regista Giacomo Battiato ed è stata realizzata da Matteo Levi e Carlo Degli Esposti, rispettivamente attraverso i loro banner 11 Marzo e Palomar. La sceneggiatura porta la firma di John Turturro, che è anche l'interprete principale, e di Andra Porporati e Nigel Williams.

Le riprese si sono svolte principalmente a Cinecittà e hanno coinvolto un cast internazionale di oltre 300 attori e più di 3.000 comparse e 200 persone nella troupe per 24 settimane di riprese e un budget di 26 milioni di euro.

Composta da 8 episodi della durata media di 1 ora ciascuno, la serie tv potrà essere vista su Rai1 a partire dal 4 marzo 2019.

Leggi tuttoLeggi meno

Le stagioni

Stagione 1

La prima stagione della serie tv Il nome della rosa è composta di 8 episodi della durata di 60 min l'uno circa. In Italia la serie andrà in onda su Rai1 a partire dal 4 marzo 2019.

Vedi tutti i 8 episodi
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito