Trama

I membri dell'equipaggio della navicella spaziale Covenant, incaricati di colonizzare un pianeta lontano, pensano di arrivare in un paradiso. A destinazione, scopriranno di essere di fronte a un mondo oscuro e pericoloso il cui solo abitante è David, un androide sopravvissuto alla spedizione Prometheus.

Approfondimento

ALIEN: COVENANT - VIAGGIO ALLE ORIGINI DEL MITO

Diretto da Ridley Scott e sceneggiato da John Logan e Dante Harper a partire da un soggetto di Jack Paglen e Michael Green, Alien: Covenant è ambientato dieci anni dopo gli eventi narrati in Prometheus e torna alle radici della saga di Alien con una storia spaventosa condita da avventura e nuove mostruose creature. Con Alien: Covenant, il regista si avvicina sempre di più verso la rivelazione sulle misteriosi origini della madre di tutti gli alieni, il letale xenomorfo di Alien, pellicola del 1979 il cui "Nello spazio nessuno può sentirti urlare" rimane un caposaldo del cinema di fantascienza. In Alien: Covenant si racconta come a bordo dell'astronave Covenant tutto sembri tranquillo: l'equipaggio e le altre 2 mila anime sul vascello d'esplorazione sono profondamente addormentate nell'ipersonno, lasciando che Walter, l'organismo sintetico a bordo, cammini da solo per i corridoi. La nave è in viaggio verso il lontano pianeta Origae-6, sul fianco estremo della galassia, dove i coloni sperano di stabilire un nuovo avamposto per l'umanità. La tranquillità del viaggio viene interrotta quando una vicina esplosione stellare distrugge le vele di raccolta di energia della Covenant, provocando decine di vittime e facendo deragliare la missione. Ben presto i membri superstiti dell'equipaggio scoprono quello che sembra essere un paradiso inesplorato, un Eden indisturbato con montagne coperte di nuvole e immensi alberi altissimi, molto più vicino di Origae-6 e potenzialmente altrettanto valido per ospitarli, è in realtà un mondo oscuro e mortale pieno sorprese e tranelli. Messi di fronte a una terribile minaccia, al di là della loro immaginazione, gli esploratori dovranno tentare una fuga precipitosa per uscire dalla trappola.

Con la direzione della fotografia di Dariusz Wolski, le scenografie di Chris Seagers, i costumi di Janty Yates e le musiche di Jed Kurzel, Alien: Covenant segna il ritorno di Scott al clima del primo Alien, come spiega lo stesso regista: "Sin dall'inizio della saga, volevo il sangue. Sono partito con l'idea di fare un film vietato ai minori, un b movie riuscito. Del resto, il sottotesto di Alien era piuttosto semplice: sette persone chiuse in una vecchia casa oscura e si trattava di chi morisse prima e di chi sarebbe sopravvissuto. Per Alien: Covenant, ho cercato di ricostruire la stessa atmosfera di pericolo strisciante e tensione costante, offrendo nuove prospettive per aggiungere spessore e profondità all'ampia mitologia creatasi negli anni. Tale approccio era necessario: non puoi continuare a fare inseguire gente da un mostro in un corridoio, è noioso. Mi è venuto in mente che nessuno si era finora posto la domanda: chi ha fatto questo e perché. Potresti dire che sono mostri dello spazio o divinità spaziali o ancora ingegneri dello spazio esterno... ma non è così. Alien: Covenant nasce con il desiderio di stravolgere tutto ciò che la gente pensa di sapere di Alien".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Alien: Covenant è Ridley Scott, regista, produttore e scenografo di origine inglese. Nato nel 1937, da figlio di ufficiale dei Royal Engineers avrebbe voluto tentare la carriera militare ma il padre lo ha invece incoraggiato a perseguire le sue aspirazioni artistiche, mostrandosi lungimirante. Assunto… Vedi tutto

Commenti (20) vedi tutti

  • nuovo capitolo della saga di alien che a differenza della maggior parte dei sequel/prequel di saghe storiche osa molto e prova a parlare di qualcosa di nuovo. Oltre al comparto tecnico meraviglioso anche le tematiche e gli spunti sviluppati nel film risultano interessanti e non banali. Da notare anche il bel discorso meta-artistico

    commento di lucasPrevitali
  • A cavallo tra horror classico e incursione nei grandi temi.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Secondo me ai livelli del precedente, un film interessante con riserve.

    commento di Fiesta
  • Take Me Home, Country Roads!

    leggi la recensione completa di mck
  • Dai questo non è malaccio, molto meglio di Prometheus.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Deludente,dopo aver visto prometheus,mi aspettavo di meglio!Film malriuscito

    commento di francesco88817
  • Non delude mai R: Scott! é un film da vedere senza dubbio, considerando il calibro del regista é facile cadere nella posizione di pretendere l'ennesimo capolavoro e consiglio dunque di provare a vederlo senza grosse pretese!

    leggi la recensione completa di Alfier
  • I soliti sfortunati esploratori spaziali devono vedersela con portentosi alieni e con un robot che si è montato la testa. Le sequenze d'azione offrono qualche brivido ma la sceneggiatura è stupida e pretenziosa, e nell'insieme prevale la noia.

    commento di michel
  • a partire da Alien I, capolavoro, si prosegue sequel dopo sequel con variazioni sul tema e copie sempre più sbiadite, esponenzialmente, fino ad arrivare a questo disastro, sfortunatamente girato dal suo creatore. la scena dei due superstiti che, sull'astronave in allarme rosso, fanno la doccia manco fossero sul set di 9 settimane e 1/2, è top SCULT

    commento di giovenosta
  • una noia mortale.ennesima fotocopia della fotocopia, con variabili che vanno dal crepuscolare alle tavanate.Scott.ma non ti vergogni ?

    commento di kross
  • Merita 2 stelle e mezzo e non di più solamente per il designe e la fotografia. Tutto il resto è un copione già visto. La tensione è molto scarsa. La risoluzione ai fini di trama del seguito di Prometheus è a mio parere troppo sbrigativa. Era meglio lasciar fare ad un regista con nuove visioni della fantascienza come Neill Blomkamp.

    commento di killerwatt
  • Si finisce per disinnescare tutto il potenziale che aveva fatto il successo del soggetto originale in un film derivativo che affastella troppi temi, si appoggia ai soliti stereotipi di una abusata sospensione dell'incredulità e caratterizza con risibile superficialità personaggi involontariamente votati al suicidio. Razzie Award tutta la vita!

    leggi la recensione completa di maurizio73
  • Da appassionato del genere posso concordare che alcune scene..cadono nel ridicolo però la pellicola nel suo insieme. appassiona e va vista per quello che è senza messaggi metafisici. Come in altri film di Scott credo che la versione estesa (ridotta in fase di montaggio) si concili meglio con lo spirito della saga

    commento di ripley2001
  • Rinnegato Prometheus nelle intenzioni ma non nel messaggio più profondo, Scott gioca l'asso della nostalgia e rinvigorisce la saga. 7 NOSTALGICO

    leggi la recensione completa di luca826
  • Ridley è tornato!!!

    leggi la recensione completa di fayValentine
  • Il film narra di un gruppo di ritardati mentali mandati a colonizzare un mondo alieno, probabilmente per liberarsi di loro: in quanto tali sbagliano strada e si fanno ammazzare quasi tutti, e che l'alieno non sia riuscito ad eliminare tutti quei dementi non depone certo a suo favore. Non ci sono più gli Alien di una volta...

    leggi la recensione completa di Gold Scorpio
  • Quello che doveva essere Prometheus

    leggi la recensione completa di lino99
  • Un film da vedere ma con molti punti a sfavore della sceneggiatura.

    leggi la recensione completa di malkmus
  • Non c’è più mistero, il male che proviene dallo spazio profondo mosso da un metastatico istinto di sopravvivenza ormai è noto, digerito e assimilato. Non c’è altro da dire, non ci sarebbe nulla da spiegare.

    leggi la recensione completa di ROTOTOM
  • "Sequel di un prequel" sin troppo filosofico, che si riappropria dei ritmi e della tensione dei primi due capitoli, senza rinunciare a riflettere su come il miracolo della "creazione" possa indurre anche la macchina più inappuntabile e precisa, a invidiare la mortalità e l'imperfezione.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
8 stelle

Quanto le macchine, spesso perfette ed invincibili, riescano ad invidiare all'essere umano caduco, fragile ed impreciso, la spontaneità, la capacità di scegliere, di sbagliare, di raddrizzare il tiro senza una vera programmazione, ma grazie all'istinto che conduce verso la soluzione più azzeccata, quella a prima vista tralasciata - è cosa nota e i capisaldi della… leggi tutto

14 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

supadany di supadany
6 stelle

Tornare sul luogo del delitto contempla opportunità e responsabilità. Da una parte, le aspettative sono elevate, dall’altra c’è una (fan)base da sfruttare, oltre che accontentare. Vero è che Ridley Scott aveva già approcciato con successo l’argomento con Prometheus, ma in quel caso il collegamento con la saga iniziata dall’autore… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

maurizio73 di maurizio73
4 stelle

In risposta ad un messaggio radio proveniente da un misterioso mondo abitabile, la nave spaziale USCSS Covenant, gravemente danneggiata da una tempesta solare, decide di sbarcarvi, deviando dal suo percorso programmato verso un remoto pianeta da colonizzare. Il rigoglioso paradiso silvestre su cui atterrano però, nasconde l'oscuro segreto di una nave terrestre atterrata anni prima, di un… leggi tutto

7 recensioni negative

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

In un futuro prossimo venturo,l'astronave Covenant è in missione di colonizzazione,verso il pianeta Origae-6,presumibilmente confacente e compatibile alla vita umana,a bordo trasporta migliaia di embrioni,sui quali vigila  l'androide Walter e un piccolo equipaggio in stato di sonno criogenico, dovendo effettuare un viaggio di 7 anni. Un'improvvisa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

I miglior film del 2017

Isin89 di Isin89

La presente playlist è una lista delle migliori pellicole uscite nelle sale italiane nell'arco di tempo che va dal primo gennaio al trentuno dicembre del 2017. A eccezione dei primi tre, per i quali…

leggi tutto
Playlist
Il meglio del 2017
2017

Recensione

alan smithee di alan smithee
8 stelle

Quanto le macchine, spesso perfette ed invincibili, riescano ad invidiare all'essere umano caduco, fragile ed impreciso, la spontaneità, la capacità di scegliere, di sbagliare, di raddrizzare il tiro senza una vera programmazione, ma grazie all'istinto che conduce verso la soluzione più azzeccata, quella a prima vista tralasciata - è cosa nota e i capisaldi della…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane l'8 maggio 2017
Il meglio del 2016
2016

In sala nel 2017

cinefox di cinefox

L'anno che verrà! Come di consueto propongo una lista di film interessanti in uscita nell'anno nuovo... quanti di questi valgono l'attesa o quantomeno il prezzo del biglietto?

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito