Trama

In un albergo della Normandia, la biomatematica Danny si innamora della spia James prima che questi parta per la Somalia per lavorare a un progetto segreto. Quando viene rapito dai jihadisti, non ha modo di mettersi in contatto con lei. Nel frattempo, Danny si domanda il perché di questa mancanza di comunicazione e ha difficoltà a concentrarsi sulla propria missione in fondo all'oceano, dove sta conducendo ricerche su una personale teoria sull'evoluzione della specie.

Approfondimento

SUBMERGENCE: SCIENZA, FEDE E AMORE

Diretto da Wim Wenders e sceneggiato da Erin Dignam, Submergence è una storia d'amore che porta al centro dei due mondi estremamente differenti dei protagonisti, Danielle Flinders e James More. I due si incontrano per caso in un isolato albergo in Normandia, dove entrambi si preparano per una missione pericolosa. Si innamorano quasi contro la loro volontà ma presto hanno la consapevolezza di essere l'uno l'amore della vita dell'altra. Quando devono separarsi, si scopre che James lavroa per il servizio segreto britannico, che è coinvolto in una operazione in Somalia tesa a rintracciare la fonte che permette ai kamikaze di infiltrarsi in Europa. Danielle "Danny" Flinders è invece una biomatematica che lavroa a un progetto di immersione nelle acque profonde per sostenere la sua teoria sull'origine della vita nel nostro pianeta. Ben presto, i loro due universi saranno stravolti: James verrà preso in ostaggio dai combattenti jihadisti e non avrà modo di contattare Danny, che a sua volta dovrà scendere in fondo all'oceano nel suo sommergibile senza sapere se James sia ancora vivo.

Con la direzione della fotografia di Benoît Debie, le scenografie di Thierry Flamand, i costumi di Bina Daigeler e le musiche di Fernando Velázquez, Submergence è una storia multistrato che riguarda molti degli aspetti della vita e si basa su un romanzo di J.M. Ledgard, un giornalista che si è occupato di politica e costume in Africa per conto del magazine The Economist. Il romanzo, come ha raccontato lo stesso Ledgar, è ispirato alle sue esperienze private e professionali in Somalia: "Ero molto interessato alla nostra mancanza di prospettiva del pianeta in cui viviamo. La Terra è molto più grande e complicata di ciò che crediamo. Allo stesso tempo, è molto più dura e difficile. Sono sempre stato ossessionato dagli oceani e dall'idea che ci sia chiaramente molta più vita in fondo a essi che in superficie. Basti pensare ai miliardi di batteri, virus e alghe, che vivono negli abissi. Queste forme di vita, in numero, superano quelle presenti sulla terraferma. Sono lì da milioni di anni e, qualunque cosa accadrà al genere umano, continueranno a essere ancora lì e a vivere. La scienza ci ha oramai detto che anche noi umani siamo venuti dal fondo dell'oceano e, di conseguenza, possiamo affermare senza smentite che la vita ha avuto inizio nelle acque più profonde.

Nel periodo in cui ho vissuto in Africa, mi occupavo di terrorismo e trascorrevo molto tempo con i ragazzi di Al-Qaeda, giovani che oggi non potresti mai incontrare senza perdere la vita. Submergence è nato dunque da questi due fattori: oceano e terrorismo. Il romanzo ha però tre differenti parti. Una è ambientata in Africa e riguarda una spia britannica rapita da un gruppo jihadista. Un'altra segue una professoressa dell'Imperial College di Londra, una biomatematica, alle prese con lo studio della vita microbica negli oceani. E l'ultima si concentra sull'incontro tra i due in un albergo in Francia, dove vivono un'appassionata storia d'amore. In poche parole, Submergence è una storia di scienza, fede e amore".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Submergence è il regista, sceneggiatore e produttore Wim Wenders. Nato in Germania nel 1945, Wenders ha studiato fisica prima e filosofia dopo all'Università prima di decidere di trasferirsi a Parigi per diventare un pittore. Non appena arrivato in Francia, ha però cominciato a interessarsi al cinema… Vedi tutto

Note

Adattamento di un romanzo di Jonathan M. Ledgard.

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
3 stelle

A Dieppe, in Normandia (..gran posto, ma chissà perché proprio là...), in un hotel ove trascorrono qualche giorno di vacanza, una giovane scienziata marina ed una affascinante spia impegnato in Africa in un progetto che tolga dalle mani dei dittatori di paesi come la Somalia, un bene prezioso e unioversale come l'acqua, incrociano le loro esistenze e si scoprono… leggi tutto

1 recensioni negative

Recensione

alan smithee di alan smithee
3 stelle

A Dieppe, in Normandia (..gran posto, ma chissà perché proprio là...), in un hotel ove trascorrono qualche giorno di vacanza, una giovane scienziata marina ed una affascinante spia impegnato in Africa in un progetto che tolga dalle mani dei dittatori di paesi come la Somalia, un bene prezioso e unioversale come l'acqua, incrociano le loro esistenze e si scoprono…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
locandina
Foto
locandina
Foto
Il meglio del 2017
2017
Il meglio del 2016
2016
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito