Trama

La storia biblica ed epica della resurrezione di Cristo, vista attraverso gli occhi di un credente. Clavius, un potente tribuno militare romano, e il suo assistente Lucius sono incaricati di risolvere il mistero legato a quanto accaduto al corpo di Gesù nelle settimane successive alla sua crocifissione al fine di spazzare via le voci sull'arrivo di un messia e di prevenire una rivolta a Gerusalemme.

Approfondimento

RISORTO: INDAGINE SULLA RESURREZIONE DI CRISTO

Diretto da Kevin Reynolds e sceneggiato dallo stesso con Paul Aiello, Risorto ripercorre l'epica storia della Resurrezione di Cristo attraverso gli occhi di un non credente. Clavius, un potente tribuno militare, e il suo aiutante Lucius hanno il compito di risolvere il mistero intorno a osa sia accaduto a Yeshua (nome ebraico di Gesù) nelle settimane seguenti alla crocifissione al fine di confutare le insistenti voci sul Messia risorto ed evitare una rivolta a Gerusalemme.

Con la direzione della fotografia di Lorenzo Senatore, le scenografie di Stefano Maria Ortolani, i costumi di Maurizio Millenotti e le musiche composte da Roque Baños, Risorto porta dunque in scena una storia tante altre volte trasposta dal cinema ma, a differenza di capisaldi come Il re dei reLa più grande storia mai raccontataLa Passione di Cristo, sceglie di sposare una prospettiva del tutto nuova e di mettere in scena i pensieri che affollano la mente scettica di un non credente romano. Basato sull'omonimo romanzo di Aiello, Risorto è una sorta di poliziesco in sandali in cui il protagonista, il tribuno Clavius, si ritrova in preda alla confusione che alberga in Giudea. Senza essere mosso da nessuna fede religiosa o politica, Clavius non è chiamato a cercare il corpo di Cristo ma semplicemente a eseguire gli ordini a lui impartiti. Ricorrendo a panorami spettacolari e grandi scene di azione, Risorto non rivoluziona il Vangelo e gli insegnamenti del Nuovo Testamento ma unisce alla storia classica elementi da scetticismo moderno in modo che gli spettatori possano giungere a proprie conclusioni sugli avvenimenti narrati.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Risorto nei panni di Clavius è l'attore Joseph Fiennes. Nell'arco di tre giorni di indagini, Clavius è chiamato a una drammatica trasformazione: la prima volta che lo si incontra è un rigoroso e ambizioso militare che ha trascorso 25 anni al servizio dell'esercito romano. Attraverso l'avventura che vive, arriva però a un bivio che lo costringe a rendersi conto di come potrebbe esserci una vita diversa da quella che ha fino a quel punto conosciuto. Chiamato a stabilire da detective ante litteram cosa sia successo al Messia, si ritroverà faccia a faccia con Yeshua risorto e la sua esistenza avrà una grande e imprevista svolta. Yeshua è portato in scena dall'attore Cliff Curtis, già diretto dal regista Kevin Reynolds in Rapa Nui.

Nella sua indagine Clavius è accompagnato dall'aiutante Lucius, a cui presta il volto l'attore Tom Felton. Giovane soldato appena sbarcato da Roma, Lucius è figlio di un amico di Ponzio Pilato (interpretato da Peter Firth), manca di esperienza ma in compenso è dotato di una grande ambizione tanto che mostra determinazione nel voler imparare tutto il possibile dal capo Clavius per tentare di salire di rango.

Il cast principale di Risorto è poi completato dagli attori Mario Tardón (è l'apostolo Andrea), Stephen Hagan (è l'apostolo Bartolomeo), Jan Cornet (è l'apostolo Tommaso), Frida Cauchi (è Maria, la madre di Gesù) e Maria Botto (è Maria Maddalena, l'ex prostituta salvata dall'amore di Gesù).

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (5) vedi tutti

  • Senza fare un Poema Religioso mi viene da pensare che questa visione possa creare confusione in molti ma comunque e' Diretto e Recitato con molta enfasi.voto.6.

    commento di chribio1
  • Interessante film sul mistero della resurrezione di "Cristo"

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Interessante variante su un tema ben noto.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Inizia con la morte di Barabba appena scarcerato da Pilato, che viene fatto fuori dal protagonista, il tribuno Claudio durante una rivolta, per poi continuare con la crocifissione di Gesù ed il relativo mistero della Resurrezione. La prima parte fa pensare molto a "L'inchiesta" di Damiani e la seconda troppo a una fiction religiosa già vista.

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • L'indagine umana su un mistero a cui non si addicono spiegazioni terrene, diviene il fulcro di una nuova,ma almeno a tratti originale, rappresentazione del sacrificio più noto,celebrato e mistificato della storia umana. Kevin Reynolds in regia assicura, specie nella valida prima parte, una buona tensione ed una angolazione interessante di racconto.

    leggi la recensione completa di alan smithee
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

emil di emil
6 stelle

Clavio, (JosephFiennes, lontano dalla recitazione tutta enfasi ed ammiccamenti del suo film più iconico, Shakespeare in Love) tribuno romano, è incaricato di vigilare sull'uccisione e sulla sepoltura del nazareno Jeshua (Gesù), il re dei giudei.    Tutto sembra essere finito con la morte di quest'ultimo, ma  il terzo giorno il sepolcro viene violato e con… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

tobanis di tobanis
7 stelle

Mah io non so. Come si fa a stroncare completamente questo film, come nella rivista Film Tv? Magari se uno è un cristiano intransigente, al limite lo fa, ma poi tutto ha il tempo che trova, quando uscì il bellissimo Jesus Christ Superstar la Chiesa fece un gran casino, il prof di religione si rifiutò di commentarlo…ora lo regalano assieme all’Osservatore Romano.… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Souther78 di Souther78
1 stelle

Questo non è un film, ma propaganda clericale allo stato puro. Difficile trovare un motivo per vederlo: se ci si crede... appunto, già ci si crede. Qui, poi, siamo al paradosso... "non si può essere più realisti del re", si dice. Ebbene, qui sì è più "credenti" della stessa Chiesa, che - almeno in parte - ormai dice di considerare la resurrezione… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 21 aprile 2019 su Rsi La2
2018
2018
Trasmesso il 30 marzo 2018 su Rsi La1
2017
2017

Recensione

Furetto60 di Furetto60
7 stelle

Film sul mistero della resurrezione di Cristo, in chiave"thriller", tra lo storico e l'investigativo, ci aveva già  provato a metà degli anni ottanta, Damiano Damiani con "L'inchiesta".Peraltro la letteratura sull'argomento è ricca e assortita,tra  saggi e narrativa, come è giusto che sia.Il quesito o il tema, che dir si…

leggi tutto
Recensione

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Mah io non so. Come si fa a stroncare completamente questo film, come nella rivista Film Tv? Magari se uno è un cristiano intransigente, al limite lo fa, ma poi tutto ha il tempo che trova, quando uscì il bellissimo Jesus Christ Superstar la Chiesa fece un gran casino, il prof di religione si rifiutò di commentarlo…ora lo regalano assieme all’Osservatore Romano.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Karl78 di Karl78
5 stelle

L'idea a mio avviso non è malvagia, a cominciare dall'iniziale "idagine sulla scomparsa del cadavere di Gesù", ovvero "la resurrezione del Cristo". Indipendentemente dal fatto che si sia o meno credenti - io non lo sono. Però trovo la realizzazione non all'altezza. Non è che mi aspettassi i ritmi di Waterworld ma il film in questo caso è per buona parte davvero…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

gabvig di gabvig
7 stelle

Risorto è il film che va oltre la Passione di Cristo. I suoi detrattori parlano di "film-propaganda" della Chiesa, chiaramente perchè a molti da fastidio il solo fatto che possa esistere per ognuno, anche nella fiction, una possibilità di aderire a una scelta spirituale. La storia del centurione Romano, l'uomo d'armi e di sangue, procede in realtà in una pregevole…

leggi tutto

Recensione

emil di emil
6 stelle

Clavio, (JosephFiennes, lontano dalla recitazione tutta enfasi ed ammiccamenti del suo film più iconico, Shakespeare in Love) tribuno romano, è incaricato di vigilare sull'uccisione e sulla sepoltura del nazareno Jeshua (Gesù), il re dei giudei.    Tutto sembra essere finito con la morte di quest'ultimo, ma  il terzo giorno il sepolcro viene violato e con…

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

Souther78 di Souther78
1 stelle

Questo non è un film, ma propaganda clericale allo stato puro. Difficile trovare un motivo per vederlo: se ci si crede... appunto, già ci si crede. Qui, poi, siamo al paradosso... "non si può essere più realisti del re", si dice. Ebbene, qui sì è più "credenti" della stessa Chiesa, che - almeno in parte - ormai dice di considerare la resurrezione…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

DanielRecensioni di DanielRecensioni
5 stelle

Esistono i film belli, quelli che ti tengono incollato allo schermo, quelli che ti scatenano emozioni forti e ti fanno riflettere, poi ci sono i film brutti, quelli fatti male tecnicamente, con una brutta sceneggiatura o attori "cani", poi c'è RISORTO. Quest'ultimo non rientra ne nei film belli ne in quelli brutti, ma bensì in una categoria tutta sua; si, perchè ci sono due…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
6 stelle

Inizia con la morte di Barabba appena scarcerato da Ponzio Pilato, che viene fatto fuori dal protagonista, il tribuno Claudio durante una rivolta, per poi continuare con la crocifissione di Gesù ed il relativo mistero della Resurrezione. La prima parte fa pensare molto a "L'INCHIESTA" di Daniano Damiani, con un Joseph Fiennes sfregiato nel labbro inferiore che interroga, anche con…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

Kevin Reynolds è un regista troppo interessante e discontinuo per rischiare di passare inosservato ogni volta che si ripresenta con una nuova opera narrativa. Lui che è stato autore di film cult (Belva di guerra), o generazionali (Fandango), e che ha assaporato la cresta dell'onda con filmetti davvero insipidi se non insulsi, ma di grande successo (Robon Hood su tutti,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito