Espandi menu
cerca
Sherlock Holmes: Gioco di ombre

Regia di Guy Ritchie vedi scheda film

Recensioni

L'autore

bufera

bufera

Iscritto dal 19 giugno 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 164
  • Post 6
  • Recensioni 771
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Sherlock Holmes: Gioco di ombre

di bufera
8 stelle

Il film diverte e travolge anche più del primo, sempre nel suo genere "esagerato"in tutto, ma con una certa classe dovuta all'origine letteraria  e  all'impegno nella realizzazione di Guy Ritchie. Il fragore delle azioni impossibili, gli effetti speciali di oggi impiegati in una realtà passata, la sceneggiatura intricata e difficile da seguire, ma non banale o tediosa,che immerge la storia in un'atmosfera fantastica e avveniristica al limite del surreale, pur intravvedendo trame e disegni non impossibili, le musiche scelte con cura ( dai lieder di Schubert in poi),  la raffinata trasformazione grafica di soggetti  filmati  in azione nei titoli di coda, tutti sono elementi che portano il film ad alto livello. Presentarci uno Sherlock Holmes sempre più strano, depresso, schizoide, oppiomane, trasformista, misogino e quant'altro, ma più  vicino a quello descritto da Conan Doyle, non è irrispettosa trasgressione ma è libertà creativa cinematografica,  che male che vada, spingerà  i detrattori a leggersi tutti libri. Il ruolo di Watson ha accresciuto la consapevolezza interpretativa di Jude Law, parallelamente all'interazione della coppia con Robert Downey jr il quale, anche come Sherlock Holmes, si riconferma attore eccezionale, per espressività e coraggio nel mettersi spesso in gioco in ruoli disparati e impegnativi . Nota di merito al'interprete del fratello di Holmes, Stephen Fry ottimo in questo ruolo e indimenticabile Oscar Wilde.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati