Trama

Nel villaggio di Saint Malo alcuni bambini trovano il corpo senza vita di Eloise, bambina di dieci anni. Frédérique Lasage, una giovane commissario di polizia comincia le indagini e inizia ad interrogare René, professore di disegno che sembra sia stato l'ultima persona ad aver visto la ragazzina viva. Ben presto le dicerie sul conto di René e della moglie Viviane si sprecano e il loro equilibrio di coppia comincia a vacillare anche a causa di un affascinante scrittore. Una seconda morte violenta paralizza la cittadina.

Note

Il vecchio Chabrol continua il suo itinerario "polar" nella provincia francese. Sospetti, esistenze naufraghe, altri delitti: al regista interessano soprattutto le persone, i volti, le relazioni umane e (come recita il titolo originale) andare "al cuore della menzogna". Un cinema coerente e allergico alle mode, dove gli attori sono determinanti. Come, per esempio, Gamblin che (malgrado il doppiaggio italiano) emerge con mille sfumature. E come Sandrine Bonnaire, bambina col corpo di donna e gli occhi allagati nella malinconia.

Commenti (5) vedi tutti

  • Una perla nella collana cinematografica di Claude Chabrol. Un giallo psicologico di alta classe con un trio di attori al meglio del loro talento.

    leggi la recensione completa di hupp2000
  • Semplicemente insopportabile (recluto volontari per un partito anti Chabrol, principale responsabile di uno dei generi più noiosi del cinema francese, cioè del cinema più noioso e autoreferenziale)

    commento di fornarolo
  • 7

    commento di SaintlySinner
  • Sguardo attento e impietoso di Chabrol sulla provincia francese,le sue tresche e i suoi pettegolezzi. Il finale è abbastanza prevedibile ma tutto sommato si tratta di un buon film. Voto 6,5

    commento di jeffwine
  • Un bellissimo film ,fatto di tensione e buio… i personaggi sono costruiti in maniera impeccabile e poi demoliti in un secondo!

    commento di RageAgainstBerlusca
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

Nel bosco della cittadina di Saint Malo viene ritrovato il corpo senza vita della piccola Eloise. I sospetti del commissario Frederique Lasage (una brava Valeria Bruni Tedeschi incredibilmente più vivace del solito)  ricadono subito su Renè (Jacques Gamblin), pittore e insegnante di disegno della ragazzina trovata morta, che pare sia stato l'ultimo a vederla in vita. Le… leggi tutto

7 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

OGM di OGM
6 stelle

Un film che potrebbe essere psicologico o di atmosfera, se solo non fosse così pedantemente circoscritto alla nicchia un po' fuori dal mondo in cui vivono René e Viviane, marito e moglie, e se solo l'obiettivo non rimanesse così saldamente incollato alle loro debolezze e nevrosi, troppo sottili e peculiari per essere decifrabili. Sfugge del tutto la centralità del tema della menzogna, che è… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

Sostenere che Claude Chabrol dagli anni Settanta abbia bene o male riproposto sempre lo stesso identico film non è un'eresia; anche in questo Il colore della menzogna, infatti, il regista ex Nouvelle vague non fa che dipingere un fosco ritratto della provincia benestante francese. Con il pretesto del giallo, come già accadeva in numerose altre pellicole, Chabrol approfitta insomma per indagare… leggi tutto

2 recensioni negative

2019
2019

Recensione

hupp2000 di hupp2000
9 stelle

Alla sua uscita in Francia fu accolto calorosamente dalla critica, ma non ottenne il successo di pubblico che secondo me avrebbe meritato. Lo considero infatti uno dei grandi film di Claude Chabrol, anche se i temi trattati rievocano altre precedenti opere, dall’ambientazione nella provincia francese al ritratto di personaggi ambigui dietro facciate rassicuranti. Quasi un marchio di…

leggi tutto
2017
2017
Sandrine Bonnaire, Jacques Gamblin
Foto
2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto
2013
2013
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Il solito giallo con attenta analisi della provincia borghese francese?Forse si ma averne di film simili che nobilitano il genere sempre sostenuto dal grande Chabrol,anche se qui bisogna ammettere che il tutto,trama ,indagini,ritmo e' un po' tutto filmato con il freno a mano tirato.Insomma per avere i piccoli capolavori del regista bisogna rivolgersi altrove nella sua lunga filmografia.

leggi tutto
Recensione
2012
2012

Recensione

mm40 di mm40
4 stelle

Sostenere che Claude Chabrol dagli anni Settanta abbia bene o male riproposto sempre lo stesso identico film non è un'eresia; anche in questo Il colore della menzogna, infatti, il regista ex Nouvelle vague non fa che dipingere un fosco ritratto della provincia benestante francese. Con il pretesto del giallo, come già accadeva in numerose altre pellicole, Chabrol approfitta insomma per indagare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2010
2010

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
7 stelle

Nel bosco della cittadina di Saint Malo viene ritrovato il corpo senza vita della piccola Eloise. I sospetti del commissario Frederique Lasage (una brava Valeria Bruni Tedeschi incredibilmente più vivace del solito)  ricadono subito su Renè (Jacques Gamblin), pittore e insegnante di disegno della ragazzina trovata morta, che pare sia stato l'ultimo a vederla in vita. Le…

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti

Recensione

supadany di supadany
8 stelle

VOTO : 6/7. Chabrol ha fatto, e continua a fare, tanti film, ma rimane sempre fedele al suo karma. La storia parte come un giallo, ma poi concentra la mira su altro, ovvero sui personaggi che vengono introdotti in scena con una cura sempre degna di attenzione. In questo risulta particolarmente efficace lo sfondo utilizzato, ovvero una piccola cittadina dove le dicerie e le voci si…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

tafo di tafo
6 stelle

E' difficile trovare dei punti di riferimento in una filmografia sterminata , e a detta di molti, di livello uniforme senza cioè dei capolavori riconosciuti. Diventa difficile se non impossibile valutare i singoli film quando, come nel mio caso,se ne sono visti pochi. Di alcune cose sono però sicuro: Chabrol è un regista che ci crede, crede cioè che il cinema possa…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Chabrol si rituffa in uns storia di delitti nella provincia francese. C’è un sospettato principale, ma la polizia non riesce a incastrarlo. Alla fine la verità salta fuori, ma non è detto che tutto sia come sembra. Film corretto e mediamente piacevole, ma indistinguibile da tanti altri della filmografia del regista: sospetto che, varcata ormai la soglia della…

leggi tutto
2008
2008

Recensione

OGM di OGM
6 stelle

Un film che potrebbe essere psicologico o di atmosfera, se solo non fosse così pedantemente circoscritto alla nicchia un po' fuori dal mondo in cui vivono René e Viviane, marito e moglie, e se solo l'obiettivo non rimanesse così saldamente incollato alle loro debolezze e nevrosi, troppo sottili e peculiari per essere decifrabili. Sfugge del tutto la centralità del tema della menzogna, che è…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 1 giugno 2008 su La7
2007
2007
Trasmesso il 9 settembre 2007 su La7

Recensione

bradipo68 di bradipo68
8 stelle

Altro grande film di Chabrol:un giallo su un crimine efferato che in realta'è uno studio attento e neutrale dei suoi personaggi tutti alle prese con le loro piccole e grandi tresche.Quello che è certo in questo film è che nessuno è come appare e anche il commissario di polizia che indaga sul crimine lancia piu'di una sensazione inquietante.Tutto è costruito su pettegolezzi,su cose…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2006
2006
Trasmesso il 28 gennaio 2006 su La7
2005
2005

Recensione

emmepi8 di emmepi8
8 stelle

Chabrol, i suoi temi: Provincia, delitti, famiglia, affetti messi alla prova. Eppure non ci stanca mai di vedere, perché trova sempre delle pieghe misteriose che ci affascinano o che almeno ci prendono. Il film è immerso nella provincia francese, con sguardi, pettegolezzi che possono distruggere una vita o metterla a dura prova. Chabrol ha poi la particolarità di scegliere gli attori in…

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Recensione

superficie 213 di superficie 213
8 stelle

Il grande Chabrol con l'eta' ha ripreso a girare film eccellenti come questo. Una pellicola bellissima,attenta ad ogni sfumatura dei propri personaggi,mai banali o scontati,dotati di un'ambiguita' reale e interpretati benissimo dai bravi attori.Incredibile la messa in scena,pulita,precisa che segue in modo naturale e mai forzata l'andatura leggera della pellicola che sfiora la mente e fa…

leggi tutto
Recensione
2003
2003
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito