Trama

Il film ricostruisce, con personaggi ispirati alla realtà e con personaggi di fantasia, la caduta di Bettino Craxi, uomo di Stato italiano.

Note

Hammamet riflette su uno spaccato scottante della nostra Storia recente. Sono passati vent'anni dalla morte di uno dei leader più discussi del Novecento italiano, e il suo nome, che una volta riempiva le cronache, è chiuso oggi in un silenzio assordante. Fa paura, scava dentro memorie oscure, viene rimosso senza appello. Basato su testimonianze reali, il film non vuole essere una cronaca fedele né un pamphlet militante. L'immaginazione può tradire i fatti “"realmente accaduti" ma non la verità. La narrazione ha l'andamento di un thriller, si sviluppa su tre caratteri principali: il re caduto, la figlia che lotta per lui, e un terzo personaggio, un ragazzo misterioso, che si introduce nel loro mondo e cerca di scardinarlo dall'interno.

Commenti (13) vedi tutti

  • Un film poco incisivo nella descrizione del personaggio e della situazione, con ambiguità e incomprensioni di vario tipo. Spicca solo l'incredibile interpretazione di Favino.

    commento di Zarco
  • Pseudo biografia romanzata, tra il thriller, il dramma e la commedia, di Bettino Craxi, realizzata per commemorare il ventesimo anniversario della sua dipartita.

    leggi la recensione completa di LIBERTADIPAROLA75
  • Film di Gianni Amelio che racconta gli ultimi mesi di vita di Craxi. Sviluppato l'aspetto umano, in sordina quello politico.

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Film un po' lento ma molto significativo. Racconta la storia mostrando un personaggio che nel bene e nel male ha fatto la storia della politica italiana esaltando le sue caratteristiche meno conosciute. Attore di grande spessore che si presta a grandi ruoli.

    commento di Mapaolo
  • Di cosa parliamo quando parliamo di Hammamet? Località turistica della Tunisia dove un bel giorno arrivò,non so come e con quali mezzi per viverci così a lungo,protetto da soldati armati fino ai denti,un tale che la Giustizia del suo Paese aveva condannato a parecchi anni di galera per aver rubato a man bassa.E da lì mai più tornò.

    leggi la recensione completa di yume
  • Opera irrisolta che lascia l'amaro in bocca sia che ci si attenda un film rivelatore, sia che si scavi nell'intimo. Non abbastanza vera nè verosimile, per soddisfare il primo caso, non abbastanza approfondita nè coinvolgente, per soddisfare il secondo.

    leggi la recensione completa di Souther78
  • “Ma in Italia le cose stanno cambiando, il peggio è alle spalle”... “Alle spalle di chi?”

    leggi la recensione completa di Brunoarceri
  • Insostenibile, lentissimo, vuoto, la bravura di Salvino non può salvare questo film. Da dimenticare

    commento di gando80
  • Noia e sconforto: Amelio affronta in "Hammamet" una pagina difficile e mai raccontata della storia politica italiana e fallisce senza appello. Non una recensione ma qualche considerazione estetica (della politica, ce ne sb...)

    leggi la recensione completa di BigSur
  • A parte Favino, sempre bravissimo, il resto è fiacco fiacco. Deludente.

    commento di Stelvio69
  • Amelio 100%

    commento di monsieur opal
  • Hammamet è una sfida complessa che Amelio domina e vince evitando certi sarcasmi e macchiette sorrentiniane, pur valide altrove, ma ancor più certe piatte agiografie tipiche di troppa esperienza tv, riuscendo a condensare con efficacia verità e finzione, concentrandosi sull'uomo, più che sulla politica deviata e corrotta di cui divenne simbolo.

    leggi la recensione completa di alan smithee
  • Un film innazitutto metafisico. Interessante per l'idea, ma controverso nello sviluppo. Di sicuro troppo criptico, magari per paure legate a problemi di querele o per mancato approfondimento, non riesce a definire nè la psicologia di un leader carismatico come fu Bettino Craxi, nella pellicola "l'innominato", mai chiamato per nome.

    leggi la recensione completa di gaiart
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
7 stelle

"Anita dice che devo aggiungere anni alla mia vita. Ma io invece penso di dover aggiungere vita ai miei anni". La fine del secolo, oltre che del millennio, è vicina, e il Leone, perduta ogni autorità e credibilità, è fuggito in esilio per evitare la gabbia. Il suo ritiro, privilegiato più che dorato, lo mette al riparo dai provvedimenti che gravano sulla… leggi tutto

5 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Siamo nel 1989, durante il Congresso del PSI,mentre i suoi seguaci lo acclamano, Vincenzo Sartori, personaggio di fantasia, è molto critico nei confronti di Craxi, all'epoca  leader indiscusso del partito e ago della bilancia del governo italiano, manifestando i suoi timori, circa la tenuta di un partito che si sta sgretolando,assediato da pericolose… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

yume di yume
2 stelle

    Sonata for Hitler, documentario di 11 minuti, girato nel 1979 da Sokurov mostrò come parlare del destino di un uomo fornendo in pochi minuti una lettura della storia scevra da revisionismi e capace di assurgere ad altissima potenza lirica. Le note di Bach e di Penderecki celebrarono il De profundis, poi il corto diventò il magnifico Moloch, primo atto della… leggi tutto

6 recensioni negative

2020
2020

Gennaio+Febbraio+Marzo 2020

LorismaL di LorismaL

Ciao a tutti! Come al solito inserisco la playlist delle mie visioni. Questa volta i titoli sono veramente tanti e per tutti i gusti...   Oltre ai Film, elenco anche le Serie TV concluse: The New Pope;…

leggi tutto
Playlist

Recensione

mm40 di mm40
6 stelle

Gli ultimi giorni di Craxi da latitante in Tunisia. Hammamet: il titolo è quello del luogo in cui l’azione è (per lo più) ambientata, perché il nome di Craxi Amelio decide tassativamente di non volerlo pronunciare; il perché di tanta reticenza è semplice a spiegarsi: la figura del politico socialista è stata rapidamente cancellata…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

LIBERTADIPAROLA75 di LIBERTADIPAROLA75
7 stelle

  Prima di esaminare il film in sé c'è da chiarire un particolare: cos'è HAMMAMET? Cioè, che genere di film è? Come biografia ha lo stesso parametro che possono avere THE RAVEN e NELLA STRETTA MORSA DEL RAGNO per Edgar Allan Poe. Ovvero prendere un protagonista realmente esistito e infilarlo in una storia inventata di sana pianta. In questo caso la…

leggi tutto

Recensione

marlucche di marlucche
2 stelle

Vi ricordate Tafazzi? Era un personaggio interpretato da Giacomo del trio Aldo, Giovanni e Giacomo. Usava una bottoglia di plastica vuota da un litro e mezzo per percuotersi i genitali, opportunamente protetti da una conchiglia come quella che usano i giocatori da rugby. Ecco, ora che avete l'immagine ben presente, vi propongo un divertente esercizio di immedesimazione. Immaginate la…

leggi tutto

Recensione

steno79 di steno79
7 stelle

Probabilmente resterà un'opera minore nel percorso artistico di Gianni Amelio questo "Hammamet", film che tenta di raccontare gli ultimi anni del leader socialista Bettino Craxi, passati in Tunisia dopo essere stato condannato per due volte in Italia per corruzione e finanziamento illecito dei partiti. Amelio sceglie una strada diversa dal film biografico alla Sorrentino di personaggi…

leggi tutto

Recensione

Furetto60 di Furetto60
6 stelle

Siamo nel 1989, durante il Congresso del PSI,mentre i suoi seguaci lo acclamano, Vincenzo Sartori, personaggio di fantasia, è molto critico nei confronti di Craxi, all'epoca  leader indiscusso del partito e ago della bilancia del governo italiano, manifestando i suoi timori, circa la tenuta di un partito che si sta sgretolando,assediato da pericolose…

leggi tutto
Recensione
Utile per 10 utenti

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
5 stelle

Credo di non aver compreso l'ultimo film di Gianni Amelio. Se ancora adesso continuo a chiedermi tante cose e a queste molte domande non riesco a dare una risposta, credo che il motivo sia da attribuire non tanto a ciò che racconta ma al modo in cui decide di farlo.   Non riesco a capire il perché della volontà di raccontare, in modo peraltro estremamente prolisso,…

leggi tutto

Recensione

maghella di maghella
5 stelle

  Il nome di Bettino Craxi non viene mai pronunciato in questo film, nè vengono menzionati altri nomi appartenenti alla realtà dei fatti (tranne quello di Sandro Pertini). Ovviamente la storia che viene raccontata è liberamente ispirata alle vicende dell'ex primo ministro  ed ex segretario del partito socialista Bettino Craxi. La storia si concentra sui suoi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

champagne1 di champagne1
4 stelle

La figura di Bettino Craxi è la prima della recente storia repubblicana a fungere da elemento profondamente divisivo nell'opinione pubblica: c'era chi lo amava e chi lo odiava; chi lo apprezzava per il decisionismo e il modernismo riformatore e chi lo accusava di tradire le origini e la storia socialista. Poi arrivò anche Mani Pulite, dalla storia di Mario Chiesa “piccolo…

leggi tutto

Recensione

yume di yume
2 stelle

    Sonata for Hitler, documentario di 11 minuti, girato nel 1979 da Sokurov mostrò come parlare del destino di un uomo fornendo in pochi minuti una lettura della storia scevra da revisionismi e capace di assurgere ad altissima potenza lirica. Le note di Bach e di Penderecki celebrarono il De profundis, poi il corto diventò il magnifico Moloch, primo atto della…

leggi tutto

Recensione

hallorann di hallorann
8 stelle

Una biografia non ufficiale ma una biografia verosimile in estrema sintesi “Hammamet” di Gianni Amelio. Si parte con il congresso del ’89, avveniristico e Pansechiano, con Craxi ancora trionfante e protervo con il compagno Vincenzo voce fuori dal coro del socialismo rampante, fino all’esilio tunisino forzato. Privato e pubblico si mescolano facendo emergere l’uomo…

leggi tutto

Recensione

Souther78 di Souther78
5 stelle

In bilico. Sospeso tra dimensione privata e pubblica. O forse no. Forse ciò che il regista ha voluto rappresentare è soltanto la dimensione intima del personaggio. Ma ci è riuscito? Poco e male, verrebbe da dire. Vista la tematica, e la penuria di opere cinematografiche sul soggetto, ci si sarebbe potuti aspettare un approccio più documentaristico, o, per lo meno,…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti

Recensione

diomede917 di diomede917
6 stelle

Con la figura di Bettino Craxi continua il racconto della Storia dell'Italia degli ultimi 30 anni da parte del cinema italiano. Se con Il Divo e Loro Giulio Andreotti e Silvio Berlusconi erano diventati delle maschere dell'assurdo, un po' mefistofeliche e un po' kitch, tipiche della cinematografia di Paolo Sorrentino, Hammamet incarna invece quello spirito di impegno civile che ha…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Brunoarceri di Brunoarceri
4 stelle

Ambientato in una Tunisia da incubo scopriamo lentamente l’ultimo atto della vita di Craxi ad Hammamet. Una prima parte monocorde e monotona ci mostra un personaggio “di potere” nel momento chiave del suo declino inesorabile... al di là di un notevole Favino, impressionante nella parte di colui che fu l’ultimo leader socialista in Italia, il film è piuttosto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

BigSur di BigSur
2 stelle

Spesso accade che a uno spettatore bastino i primi dieci minuti di un film per presentirne la qualità: l’odore di rancido che si sprigiona da Hammamet arriva persino prima. Se la spacconata dei movimenti “autoriali” della mdp, delle carrellate insistite e ingiustificate (lo stile è contenuto, vedi The Irishman), può essere fastidiosa ma non tremenda (il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

panunzio di panunzio
2 stelle

“non penso che Craxi si potesse definire un latitante” ha dichiarato Amelio: confesso, sì io confesso, che tale premessa con la quale non sono d’accordo forse inficia un’analisi serena e priva di pregiudizi da parte mia, anche se letta successivamente alla visione di Hammamet. All’inizio del film il personaggio Vincenzo è un riferimento a Balsamo il…

leggi tutto
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito