Trama

La detective Erin Bell si infiltra sotto copertura in una tra le più pericolose gang della California. Durante un colpo, qualcosa va storto e la copertura di Erin viene compromessa. Sedici anni dopo il capo della gang, Silas, dà nuovi segni della sua presenza. E questa volta Erin deve fermarlo, per pareggiare i conti con il passato e proteggere la sua famiglia.

Approfondimento

DESTROYER: LE COLPE DEL PASSATO

Diretto da Karyn Kusama e sceneggiato da Phil Hay e Matt Manfredi, Destroyer racconta la storia di Erin Bell, una detective del dipartimento di Los Angeles che viene spinta dalle circostanze a rimettersi sulle tracce del pericoloso assassino Silas, il leader di una gang la cui cattura le permetterebbe di fare per sempre pace con il suo tormentato passato.

 

La ricerca di Silas porta Erin a muoversi nel sottobosco criminale della città e a ritrovare alcuni membri della stessa banda criminale in cui un tempo era entrata sotto copertura, un incarico che si concluse in maniera disastrosa e che ha avuto pesanti ripercussioni sia psicologiche sia fisiche sulla sua stessa vita. Uno dopo l'altro, Erin rintraccia gli ex compagni di Silas, tra cui Petra, ex amante del capo.

 

Durante la sua ossessiva ricerca, Erin è sopraffatta dai ricordi dei giorni passati nella banda e dal suo coinvolgimento in una rapina in banca, conclusasi tragicamente. In particolar modo, particolarmente sofferti sono i ricordi legati a Chris, l'agente dell'Fbi suo partner con cui ha anche avuto una breve ma significativa relazione sentimentale.

 

Non è però solo il passato a dare problemi alla detective: il suo legame con la ribelle figlia sedicenne Shelby non è dei migliori e i suoi tentativi per avvicinarsi a lei le si ritorcono contro, finendo per esacerbare la sua solitudine. Man mano che si avvicina alla meta, Erin dovrà fare i conti con le proprie colpe prima di poter nutrire qualche speranza di riscatto e redenzione.

 

Con la direzione della fotografia di Julie Kirkwood, le scenografie di Kay Lee, i costumi di Audrey Fisher e le musiche di Theodore Shapiro, Destroyer è un thriller che viene così raccontato dalla regista: "Il fulcro di Destroyer concerne sul come affrontare i propri errori e prendersi coraggiosamente la responsabilità delle proprie azioni. Con elementi da film giallo e poliziesco, Destroyer getta lo sguardo sul mondo psicologico ferito ma ancora in grado di combattere di una detective di nome Erin Bell. La malavita criminale su cui indaga, insieme a una struttura narrativa che prepara al colpo di scena, richiama film come Heat - La sfidaI soliti sospetti, ma l'approfondimento psicologico del film permette paragoni con titoli come Taxi DriverIl profetaLo sciacallo. La sua modernità però consiste nell'avere una protagonista donna.

 

L'estetica del film riflette il mondo di estremi di cui racconta: da un lato vi è la soleggiata città dei sogni e dall'altro lato la nebbia del sottobosco criminale. Sebbene si muova in due epoche differenti, Destroyer offre l'immagine di una Los Angeles particolarmente contemporanea, popolata da avvocati corrotti, truffatori di poco conto, spacciatori di armi, predicatori, laboriosi operai della classe media e carismatici ciarlatani. La vasta città, collegata da sistemi autostradali tentacolari e costellata di quartieri tra loro molto diversi, è lo specchio dell'animo tormentato di Erin Bell, che necessita di andare oltre i segreti, le bugie e le apparenze.

 

In Destroyer si assiste alla lotta contro i principali "distruttori" dell'uomo: denaro, avidità, fame... ma si rivela anche quanto insidiose siano la memoria, la negazione e l'inesorabile scorrere del tempo. Mentre gli impulsi distruttivi della società sembrano oramai aver raggiunto un picco apocalittico, è ancora la volontà specifica di una persona di sabotare se stessa a richiamare attenzione e a risultare per me avvincente da esplorare. Nel testimoniare l'autodistruzione di Erin Bell, siamo costretti ad affrontare i nostri personali "fattori di distruzione".

 

Seppur paghi un prezzo troppo alto, Erin troverà redenzione: lo spettatore sperimenta passo dopo passo la spirale di rimpianti e vergogna di cui è fatto il suo passato ma assise anche al viaggio eroico di un personaggio moralmente complesso, di una donna che alla fine decide di correggere uno sbaglio a ogni costo".

Leggi tuttoLeggi meno

Il cast

A dirigere Destroyer è Karyn Kusama, regista, sceneggiatrice e produttrice statunitense. Nata nel 1968 a New York, è particolarmente nota per aver diretto nel 2015 il thriller psicologico The Invitation, che ha ottenuto recensioni entusiastiche al SXSW Festival e ha vinto il Gran premio al Festival di Sitges. Nel… Vedi tutto

Commenti (1) vedi tutti

  • Nicole Kidman in versione Monster (nel senso di Charlize Theron): la vita gli ha rifilato un brutto tiro ed i sensi di colpa non la lasciano in pace. Film ellittico e cupo dove le angosce si risolvono nel movimento da fermo di una storia soltanto evocata e nel fuori campo allarmante di un tonfo confuso.

    commento di maurizio73
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Sedici anni prima di ritrovarla invecchiata male, ma ancora in grado di gestire situazioni d'urgenza, Erin Bell era una avvenente poliziotta dell'FBI infiltrata presso una banda di pericolosi rapinatori di banche, capitanata dal carismatico Silas. Un colpo andato male e la morte del compagno con cui, nonostante tutto, la donna aveva intrapreso una relazione sentimentale, comportarono la… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019

Recensione

alan smithee di alan smithee
4 stelle

Sedici anni prima di ritrovarla invecchiata male, ma ancora in grado di gestire situazioni d'urgenza, Erin Bell era una avvenente poliziotta dell'FBI infiltrata presso una banda di pericolosi rapinatori di banche, capitanata dal carismatico Silas. Un colpo andato male e la morte del compagno con cui, nonostante tutto, la donna aveva intrapreso una relazione sentimentale, comportarono la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 6 utenti
2018
2018
Nicole Kidman
Foto
Uscito nelle sale italiane il 1 gennaio 1970
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito